Autore Topic: FOTOCAMERE A TELEMETRO  (Letto 663 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline DANYZ

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.388
    • Bologna
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Ex
Re:FOTOCAMERE A TELEMETRO
« Risposta #15 il: Sabato, 30 Luglio 2016, 16:23:20 »
Come si fa a mettere a fuoco un soggetto decentrato se l'immagine spezzata è al centro? Metto a fuoco il soggetto e poi ricompongo l'immagine? Non è un po' approssimativo? Illuminatemi.
ALOHA

Offline claudio

  • Newbie
  • Post: 29
    • TREVISO
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:FOTOCAMERE A TELEMETRO
« Risposta #16 il: Sabato, 30 Luglio 2016, 16:58:14 »
esattamente , devi ricomporre l'immagine.
e' approssimativa come tutti gli altri sistemi.
anche gli autofocus hanno il centro con più precisione.
  • claudio
     
claudio

Offline DANYZ

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.388
    • Bologna
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Ex
Re:FOTOCAMERE A TELEMETRO
« Risposta #17 il: Sabato, 30 Luglio 2016, 17:33:34 »
...
anche gli autofocus hanno il centro con più precisione.

Sì, ma il punto di messa a fuoco puoi spostarlo anche lateralmente.


esattamente , devi ricomporre l'immagine.
e' approssimativa come tutti gli altri sistemi.
...

Ricevuto! ^-^
ALOHA

Offline Moreno

  • Newbie
  • Post: 18
    • Macerata
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Indeciso
Re:FOTOCAMERE A TELEMETRO
« Risposta #18 il: Sabato, 30 Luglio 2016, 18:03:36 »
Se ti poni questi problemi, allora rifletti bene sul telemetro, come del resto mi sembra tu stia facendo, perché forse non è la scelta giusta.
Il telemetro è un sistema per chi vuole veramente governare l'immagine e non farsi governare da essa: con questo sistema devi scegliere il fuoco, il tempo, il diaframma. Non è un sistema veloce, non fai cento scatti per sperare che ci sia una foto buona. Ne fai solo una e deve essere quella pensata. Non ci puoi fare foto sportiva, telefotografia, macrofoto, anche la "street photography" la devi fare sfruttando l'iperfocale, come Cartier-Bresson, perché non fai in tempo a mettere a fuoco.
Niente zoom, solo focale fissa, fra il 21 e il 90. Anche il 135 è troppo lungo.
Insomma, se hai voglia di penare, fai il signore!
Eppure, se ti piace la foto pensata, vista prima in testa che nel mirino, se provi il telemetro e ti piace ... sei perduto. E' un mondo a parte, di nicchia, ma di una complessità e di passioni uniche, popolato da gente non comune.
Tutto sommato, un pò come il Foveon, mi par di capire.

Offline DANYZ

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.388
    • Bologna
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Ex
Re:FOTOCAMERE A TELEMETRO
« Risposta #19 il: Sabato, 30 Luglio 2016, 20:23:24 »
...se provi il telemetro e ti piace ... sei perduto...

Esatto. L'idea mi piace. Inoltre non è che la prima volta che ho potuto provarlo me ne sono innamorato (era la voigtlander bessa R3 di un turista spagnolo). Ma dopo la seconda e terza volta (Leica M) era già diverso. Però un parere ben definito non ce l'ho, perché si tratta di prove durate una manciata di minuti e in negozio. Dovrei usare uno strumento a telemetro per qualche tempo per capire davvero se mi appassiona e fa per me.

Anche se la priorità per me rimane quella di tornare al Foveon  :)
ALOHA

Offline Moreno

  • Newbie
  • Post: 18
    • Macerata
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Indeciso
Re:FOTOCAMERE A TELEMETRO
« Risposta #20 il: Domenica, 31 Luglio 2016, 22:53:41 »
Ci credo che hai trovato la differenza! Questo è un altro aspetto da non sottovalutare e che influenza le scelte.
Nel mondo Leica M corri il rischio (che è quasi una certezza) di innammorarti dell'oggetto, della sue ergonomia, della sua bellezza senza età, della sua precisione meccanica assolutamente senza paragoni.
Infatti la Voigtlander non ti è piaciuta, una qualunque M invece si. Eppure si tratta dello stesso concetto di macchina fotografica.
Considera che nel 1972 una Leica M4 costava più del doppio di una Nikon F2 ...