Autore Topic: Primi passi con SPP  (Letto 738 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Simone

  • Moderator
  • Senior
  • *****
  • Post: 584
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Primi passi con SPP
« Risposta #45 il: Martedì, 31 Gennaio 2017, 17:20:46 »
Ho provato. Nel 6.5.0 immagino che sia il pulsante alla sinistra della percentuale d'ingrandimento. In effetti così è molto veloce ma praticamente sei in posizione "fit" cioè vedi tutta l'immagine e riesci abbastanza bene a valutare le varie luminosità  e il colore d'insieme. È difficile stabilire la nitidezza, le sfrangiature e le eventuali "chiazze". Devi battezzare un valore a - x e poi speri, altrimenti ingrandisci ed allora si apre il raw. Ho usato unicamente file da sd quattro. Ho visto che nel download della versione pc è presente la 6.5.1 e la diversità dovrebbe essere unicamente nella gestione della scheda video. Se è così, penso sia solo questione di pazientare un pò...almeno spero...


In effetti anche a me si blocca e si chiude, anche solo quando tento di modificare le preferenze, direi che la versione è ancora piuttosto instabile ma è "normale" in Sigma.


Per il resto, come hai già capito, conviene lavorare in piccolo (anche così non ci fai più di una trentina di scatti senza rallentare) fare un po' l'occhio sulla resa dei settaggi particolari come quelli del rumore, trovare lo zero nitidezza aggiunta della quattro che sarà simile al merrill, salvi i settaggi, esporti, lavori in altro sw e non ci pensi più... ormai lo faccio da anni con la merrill.  ;)


 

Offline Lorenzo

  • Senior
  • ****
  • Post: 702
    • Mezzolombardo TN
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Primi passi con SPP
« Risposta #46 il: Giovedì, 02 Febbraio 2017, 21:24:21 »
Citazione
2) DOPO aver finito con le luci, verificare la presenza di rumore e frange colore ed eventuale correzione, e solo questo richiede il passare al 100% per la valutazione

 :con:

Mi perdo qualche cosa da più di un anno? Passare al 100%? Che significa? Solo ingrandire l'immagine spero...  :pau:

L
  • Lorenzo
     
Litigo con Sd15 da settembre 2015.

Poi faccio pace...

Online elerum

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.612
    • Milano
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:Primi passi con SPP
« Risposta #47 il: Venerdì, 03 Febbraio 2017, 00:09:04 »
Citazione
2) DOPO aver finito con le luci, verificare la presenza di rumore e frange colore ed eventuale correzione, e solo questo richiede il passare al 100% per la valutazione

 :con:

Mi perdo qualche cosa da più di un anno? Passare al 100%? Che significa? Solo ingrandire l'immagine spero...  :pau:

L
Passare al 100% e lavorare direttamente sul raw , finché l'immagine e piccola lavori sul jpeg incluso nel raw e solo in fase di salvataggio vengono applicate tutte le modifiche al raw per salvare il jpeg/tiff finale.
  • Micky
     
ADDIO GRANDE UOMO E AMICO, PACE AL ANIMA TUA :cry:

IL FOVEON SCEGLIE LA PERSONA CON CUI STARE E NON LA PERSONA IL FOVEONDai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori
F. De Andrè
  :prof: RICORDATEVI DI VOTARE AL ULTIMO CONTEST- puoi andare alla votazione cliccando direttamente su questa scritta ;)

Offline majortom

  • Poster
  • **
  • Post: 211
  • Gli faremo un proposta che non potrà rifiutare.
    • Bergamo
    • Mostra profilo
    • Omniares
  • Foveon User: Sì
Re:Primi passi con SPP
« Risposta #48 il: Domenica, 05 Febbraio 2017, 10:19:12 »
Beh, vecchio è vecchio però i file delle ultime reflex se li macina come ridere. Uso un dorso PhaseOne h25 (anche quello datato...) ma non fa una piega. A memoria dovrebbe essere un 6 core 3,33 con 16Gb di ram. Cero che è di fine 2010....😳😳😳
Deduco sia un Mac Pro 2010 5.1 che può fare anche uso di schede di terze parti con firmware non Apple  o preso da analoghe Apple ed inserito.
Quindi: è una scheda di Apple o di terze parti?
  • Simone
     
Sigma SD Quattro + 30mm ART
Fuji X-Pro 2 + 10-24 f4
Fuji XE2s * 18-55 f2.8-4 * 23 f1.4
Nikon D3300 * D7200 * 18-55mm f/3.5-5.6G ED II * Sigma 18-250 f/3.5-6.3 DC Macro OS HSM * Sigma 10-20mm f/4-5.6 EX DC HSM * Tamron SP AF 17-50mm F/2.8 XR Di II LD

Offline KappaWu

  • Newbie
  • Post: 20
    • Prov. Bologna
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Primi passi con SPP
« Risposta #49 il: Domenica, 05 Febbraio 2017, 19:52:45 »
Ati Radeon 5870  1024 vram

Offline majortom

  • Poster
  • **
  • Post: 211
  • Gli faremo un proposta che non potrà rifiutare.
    • Bergamo
    • Mostra profilo
    • Omniares
  • Foveon User: Sì
Re:Primi passi con SPP
« Risposta #50 il: Domenica, 05 Febbraio 2017, 20:16:14 »
Dovrebbe essere una scheda "originale" Apple. Non credo il problema sia li.
Purtroppo nonostante Mac OS sia il mio mestiere non ho esperienza di SPP su Yosemite.
Ho però guardato in tete e si trovano più problematiche su Sierra (del 6.5.0) che non su Yosemite.
S.
  • Simone
     
Sigma SD Quattro + 30mm ART
Fuji X-Pro 2 + 10-24 f4
Fuji XE2s * 18-55 f2.8-4 * 23 f1.4
Nikon D3300 * D7200 * 18-55mm f/3.5-5.6G ED II * Sigma 18-250 f/3.5-6.3 DC Macro OS HSM * Sigma 10-20mm f/4-5.6 EX DC HSM * Tamron SP AF 17-50mm F/2.8 XR Di II LD

Offline Silvia V

  • Poster
  • **
  • Post: 246
  • - DP3M -
    • milano
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Primi passi con SPP
« Risposta #51 il: Lunedì, 06 Febbraio 2017, 09:19:43 »

La vedo dura un'ombra chiusa in Luigi Ghirri (a mio parere il piu' grande fotografo a colori italiano)
Ma un'ombra chiusa in Mario Giacomelli era la norma eh eh :))


Hai citato due tra i fotografi Italiani che amo di più e che più mi hanno sorpresa avvicinandomi alla fotografia  :)
Per quanto riguarda le "immagini croccanti"  ovviamente ogni foto fa un percorso differente però mi rendo conto che il mio gusto personale mi porta spesso a ripetere questa tripletta: chiusura ombre (ma spesso proprio di poco), diminuzione contrasto, diminuzione saturazione.
Ti sei ormai lanciato in SPP anche tu, mi dirai come ti trovi, vedrai che più passa il tempo più l'essenzialità che trovi sul menu della DP ti sembrerà di ritrovarla in SPP: entrambi semplici ma potenti, fanno esattamente quello che è più importante, senza fronzoli. A me il "nuovo workflow" con il Foveon mi piace parecchio  :si:


2) DOPO aver finito con le luci, verificare la presenza di rumore e frange colore ed eventuale correzione, e solo questo richiede il passare al 100% per la valutazione, cosa che indubbiamente rallenta di molto il lavoro perché costringe il software ad una mole impressionante di lavoro (che non esiste e non ha eguali nel trattamento del mosaico), ma che è indispensabile per il Foveon, ergo.... abbiamo voluto la bicicletta, allora pedaliamo!



Mi riaggancio nuovamente a questo topic per chiedere lumi proprio sulla correzione frange colore. Non me ne sono mai occupata in SPP per imparare il resto, ora però vorrei capirci di più per completare direttamente lì il processo (senza passare da PS o Affinity) quando possibile. Ho provato a lavorare un po' sulle frange colore ma non mi ritrovo, vado praticamente a caso e non ho il controllo di quello che faccio. Forse perchè non aprivo il raw e restavo a lavorarci in jpg? C'è qualche dritta che potete darmi per iniziare a lavorarci?
  • Silvia
     
DP3 Merril
Nikon D700
Olympus OMD em1
Nikon F2

"L'inizio è solo un seguito ed il libro degli eventi è sempre aperto a metà"

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 5.132
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Primi passi con SPP
« Risposta #52 il: Lunedì, 06 Febbraio 2017, 15:15:07 »
Citazione
Mi riaggancio nuovamente a questo topic per chiedere lumi proprio sulla correzione frange colore...
Non è chiaro cosa si intenda perché esiste già la correzione dell'aberrazione cromatica, che uso quando serve, ma con le DPM 2 e 3, se non si è stati sfortunati con il proprio esemplare, generalmente non serve perché le ottiche sono già corrette ad un livello ottimale... diverso è il discorso con gli obiettivi per dslr.
I ogni caso per poter evidenziare il problema, e correggerlo / limitarlo, occorrerebbe visualizzare il raw al 200-300% ed osservare i bordi di un dettaglio ad alto contrasto sull'estrema periferia dell'immagine (un palo o i rami d'albero).  Uno dei bordi potrebbe avere una sfumatura blu e quello opposto rosso, spostando la slitta del canale del rosso a +0.3/0.4 potrebbero ridursi... se invece la sfumatura aumentasse portare l'indice della slitta ad un uguale valore negativo fino a massima attenuazione dell'aberrazione.

Il rumore di banda (verde / magenta) potrebbe invece mostrarsi come le tipiche chiazze di rumore cromatico che a volte si vedono nei grigi con una certa superficie, ma non ci giurerei perché non ho mai provato questo filtro.
Sigma DP2m+DP3m+SD10_17-70:2,8-4,5_Apo__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline Silvia V

  • Poster
  • **
  • Post: 246
  • - DP3M -
    • milano
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Primi passi con SPP
« Risposta #53 il: Martedì, 07 Febbraio 2017, 09:17:15 »
Grazie Italo, chiarissimo. Sui file della mia dp3 non ho mai notato questo problema ma farò tesoro di questa informazione per quando prenderò una reflex sigma
  • Silvia
     
DP3 Merril
Nikon D700
Olympus OMD em1
Nikon F2

"L'inizio è solo un seguito ed il libro degli eventi è sempre aperto a metà"

Offline majortom

  • Poster
  • **
  • Post: 211
  • Gli faremo un proposta che non potrà rifiutare.
    • Bergamo
    • Mostra profilo
    • Omniares
  • Foveon User: Sì
Re:Primi passi con SPP
« Risposta #54 il: Sabato, 11 Febbraio 2017, 13:38:39 »
È difficile stabilire la nitidezza, le sfrangiature e le eventuali "chiazze".
A parte il fatto che essendo il Foveon ad informazione integrale non esiste il problema di valutare la nitidezza (è solo un'abitudine operativa ereditata dal mosaico), per velocizzare il workflow del Foveon su SPP occorre dividerlo in due tempi:

1) PRIMA di tutto, sistemare le luci (ossia lo sviluppo vero e proprio), cosa che non richiede la visione al 100% e può quindi essere fatta benissimo senza, ed ogni ritocco dei cursori è veloce e spesso "quasi" immediato;

2) DOPO aver finito con le luci, verificare la presenza di rumore e frange colore ed eventuale correzione, e solo questo richiede il passare al 100% per la valutazione, cosa che indubbiamente rallenta di molto il lavoro perché costringe il software ad una mole impressionante di lavoro (che non esiste e non ha eguali nel trattamento del mosaico), ma che è indispensabile per il Foveon, ergo.... abbiamo voluto la bicicletta, allora pedaliamo!

In ogni caso, quando andremo a salvare l'immagine finita, il software farà sempre il ricalcolo generale completo e da zero, ed è questo il motivo per il quale il salvataggio è così lento.

Insomma, l'abbiamo detto tante volte: SPP come software non è affatto lento, anzi al contrario, ma semplicemente deve eseguire una mole di operazioni che solo lui può fare (e che non esistono per il mosaico) e questo comporta un inevitabile rallentamento.

Ma proprio questo rallentamento, dovuto alla gran mole di calcolo NECESSARIA, è la dimostrazione che andare a salvare da SPP per poi lavorare luci, frange e rumore in altro software è solo una "furbata" sciocca, in quanto ci priviamo per intero del vantaggio del trattamento del Foveon, che non è più possibile recuperare in altro software.

Copio e stampo per poi metterlo nella mia raccolta di manuali.
  • Simone
     
Sigma SD Quattro + 30mm ART
Fuji X-Pro 2 + 10-24 f4
Fuji XE2s * 18-55 f2.8-4 * 23 f1.4
Nikon D3300 * D7200 * 18-55mm f/3.5-5.6G ED II * Sigma 18-250 f/3.5-6.3 DC Macro OS HSM * Sigma 10-20mm f/4-5.6 EX DC HSM * Tamron SP AF 17-50mm F/2.8 XR Di II LD