Autore Topic: Simmetrie a Playa Ballota, Spagna  (Letto 77 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vieri

  • Militant
  • ***
  • Post: 299
    • San Ginesio
    • Mostra profilo
    • Vieri Bottazzini Fotografo
  • Foveon User: Ex
Simmetrie a Playa Ballota, Spagna
« il: Sabato, 11 Febbraio 2017, 10:37:01 »
Come da titolo: Simmetrie a Playa Ballota, Spagna.



Leica S (007), Leica Summarit-S 35mm. Buon fine settimana!

Vieri

Offline steno

  • Poster
  • **
  • Post: 161
    • emilia
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Simmetrie a Playa Ballota, Spagna
« Risposta #1 il: Sabato, 11 Febbraio 2017, 10:50:11 »
azz...
che lecca di foto :wow:
  • S.
     

Offline conla

  • Senior
  • ****
  • Post: 717
    • Piemonte
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Simmetrie a Playa Ballota, Spagna
« Risposta #2 il: Sabato, 11 Febbraio 2017, 14:59:36 »
Sembrano quasi 2 immagini diverse...:si:
CRISigma

Offline steno

  • Poster
  • **
  • Post: 161
    • emilia
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Simmetrie a Playa Ballota, Spagna
« Risposta #3 il: Domenica, 12 Febbraio 2017, 11:15:40 »
Sembrano quasi 2 immagini diverse...:si:

Si anche io ho questa impressione  ,in effetti.
forse in questo caso l'effetto evanescente e velato dell'acqua che Vieri padroneggia perfettamente e che spesso da il mood delle sue  foto marine e' un pelo estremizzato ...
E' che  eliminando totalmente  la "corposita'" dell'acqua (ehm e' un ossimoro...ma rende l'idea...) si appiattisce la distanza tra le due rocce.
E' chairo che l'effetto e' voluto...ci mancherebbe altro...
DEl resto ,mia opinione, il gioco di  Vieri e' coniugare  il simbolismo e l'astrazione al realismo (o all'iperrealismo) della  profondita' paesaggistica...
Il limite tra fotografia realistica-simbolica e pittorica e' sempre molto incerto in questo tipo di fotografia cosi' spettacolare e misteriosa al contempo...
Tanto e' vero che alcune foto di Vieri sembrano dei De Chirico ritrovati , in cui il tempo si e' congelato.
Io amo questo tipo di fotografia che ogni volta rinnova la sorpresa della misteriosita' della Natura...
Mi piacerebbe moltissimo capire l'utilizzo dei tempi di posa e della gestione dei  filtri ND  ::)
Ma mi rendo ben conto che e' ben presuntuoso partire dalla fine del processo ,ovvero dal minutaggio della gestione di filtri e tempi di posa...
C'e' ben altro... 
beh pero' due dritte , dai... ;)

  • S.
     

Offline Vieri

  • Militant
  • ***
  • Post: 299
    • San Ginesio
    • Mostra profilo
    • Vieri Bottazzini Fotografo
  • Foveon User: Ex
Re:Simmetrie a Playa Ballota, Spagna
« Risposta #4 il: Lunedì, 13 Febbraio 2017, 10:22:06 »
azz...
che lecca di foto :wow:


Grazie mille!  :si:



Sembrano quasi 2 immagini diverse... :si:


...non c'è trucco non c'è inganno... è un'immagine sola  O:-)


Sembrano quasi 2 immagini diverse... :si:

Si anche io ho questa impressione  ,in effetti.
forse in questo caso l'effetto evanescente e velato dell'acqua che Vieri padroneggia perfettamente e che spesso da il mood delle sue  foto marine e' un pelo estremizzato ...
E' che  eliminando totalmente  la "corposita'" dell'acqua (ehm e' un ossimoro...ma rende l'idea...) si appiattisce la distanza tra le due rocce.
E' chairo che l'effetto e' voluto...ci mancherebbe altro...
DEl resto ,mia opinione, il gioco di  Vieri e' coniugare  il simbolismo e l'astrazione al realismo (o all'iperrealismo) della  profondita' paesaggistica...
Il limite tra fotografia realistica-simbolica e pittorica e' sempre molto incerto in questo tipo di fotografia cosi' spettacolare e misteriosa al contempo...
Tanto e' vero che alcune foto di Vieri sembrano dei De Chirico ritrovati , in cui il tempo si e' congelato.
Io amo questo tipo di fotografia che ogni volta rinnova la sorpresa della misteriosita' della Natura...
Mi piacerebbe moltissimo capire l'utilizzo dei tempi di posa e della gestione dei  filtri ND  ::)
Ma mi rendo ben conto che e' ben presuntuoso partire dalla fine del processo ,ovvero dal minutaggio della gestione di filtri e tempi di posa...
C'e' ben altro... 
beh pero' due dritte , dai... ;)




"Io amo questo tipo di fotografia che ogni volta rinnova la sorpresa della misteriosita' della Natura" mi trova perfettamente concorde, e sono contento che le mie foto ti suscitino questo sentimento :si:  Il paragone con De Chirico mi onora e posso solo dire "non sum dignus", ma certo quello che mi interessa è lavorare sul confine tra realismo e "pittorico", per citarti nuovamente; il mio scopo non è rappresentare la realtà come tale, ma cercare di trasmettere le emozioni da me vissute guardandola e vivendola...


Per le questioni tecniche, ho usato qui filtri ND digradanti per bilanciare cielo e mare, e poi un filtro ND solido per allungare un pochino l'esposizione; non è in realtà un tempo lunghissimo, qui: 12 secondi sono stati sufficienti a creare l'effetto che cercavo  :si:


Buona giornata a tutti e grazie di nuovo!


Vieri