Autore Topic: cercasi traduttore inglese  (Letto 142 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline steno

  • Poster
  • **
  • Post: 170
    • emilia
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
cercasi traduttore inglese
« il: Domenica, 19 Marzo 2017, 21:41:39 »
IL mio inglese e' molto migliorato da quando uso google traduttore :)) ,ma non sufficientemente per capire questo articolo.
Trattasi di utilizzo di dp1m e dp2m
Qualcuno puo' tradurre in particolare l'utilizzo delle iperfocali per entrambe lr macchine
grazie mille ,anzi ,thank you :!:





Speed advice

Use manual focus! (this makes instant shots and gives you control; try zone focusing using the 2 or 5 meters markings eg with aperture 8)
Set the autofocus on dp2 to second setting! (the default is entire range that takes a second, long range is much faster, autofocusing on vertical edges works best, and since it  looks at contrasts it does not work in low light)
Get the best and and fastest sd card you can, and format it in the camera (cheap cards are slow and may fail, while sandisk usb cards eliminates the need of a cardreader - I use extreme ducati usb which is speed 20/20)
Turn preview off or at 2 sec (it shows the picture you take only after saved, so you have to wait 5-10 seconds to review, better prepare and trust!)
Use burst mode and precise shutter press to choose shooting 1, 2 or 3 photos; with one you can shoot again after 2-3 seconds on dp2 or 5 seconds on dp1´s (picture saving time is 5 seconds on dp2 and 8 seconds on dp1´s; a batch of three takes 8 seconds more on both models, using a fast sd card)


Focusing

Natural looking portraits need at least 2 meters distance from any camera (both dp1 and dp2 tempts getting too close; if you manually focus on 2 meters at f2.8 or f4 you have at least one foot of depth sharpness to move within)
Easy hyperfocal distances for making sharp looking prints viewed at the normal diagonal distance:  (rounded off easy to remember; read the explanation here & dof calculations used)
dp1 are 4, 3, 2 and 1.5 meters at f4, f5, f8 & f11
dp2 are 12, 8, 4 and 2.5 meters at f2.8, f4, f8 & f14
Pixelsharp hyperfocal distances for viewing full size onscreen or special use: (coc 0.008, distances are rounded off & down for memorising)
dp1 pixelsharp with 8, 6, 4 and 3 meters at f4, f5, f8 & f11
dp2 pixelsharp with 24, 16, 8 and 5 meters at f2.8, f4, f8 & f14
To get a critically sharp horizon, manually focus close to infinity and use f5.6-f8 (f4-f10 are all useful, at max aperture there is a bit diffraction)
Keep a photo of the dp2 dof table on your camera (read the tread about this idea)

Handling

Protect the lens (the big lens is more prone to scratching and dust than ordinary cameras, use a microfiber cloth to clean it; consider the jjc autolenscap!)
Instant shooting is fun (use neck strap or soft jacket pocket and keep manual focus set to hyperfocal or P mode on dp1 at 5meters; the dp2 needs minimum f/6 with focus on 5meters to be sharp from 2.5m; sadly with 0.3s shutter delay)
On the old series set in-camera saturation and contrast to plus 0.2 for better view on lcd (this affects incamera jpg and raw default x3f setting in spp)
Learn to shoot blind with screen off or in info mode (it is a great challenge to estimate the framing, f/8 and exposure bracketing gives a safety net, use manual focusing for instant shooting and keep an eye on the histogram)
Make a y-strap for fast access (attach a keychain ring to each of the small sigma neckstrap ends, and let a long neckstrap run freely inside the rings, so the camera can rest by your side and easily slide up to your eyes)
  • S.
     

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 5.171
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #1 il: Domenica, 19 Marzo 2017, 22:45:26 »
Sono consigli generali quasi esclusivamente sull'uso delle DP pre Merrill e con vecchie versioni di SPP.
Tradurlo non sarebbe difficile ma è un po' lungo e di tempo ne ho poco.  :-[
Sigma DP2m+DP3m+SD10_17-70:2,8-4,5_Apo__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline steno

  • Poster
  • **
  • Post: 170
    • emilia
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #2 il: Domenica, 19 Marzo 2017, 23:27:34 »
Sono consigli generali quasi esclusivamente sull'uso delle DP pre Merrill e con vecchie versioni di SPP.
Tradurlo non sarebbe difficile ma è un po' lungo e di tempo ne ho poco.  :-[

Mi interessava solo la parte attinente alle impostazioni di messa a fuoco manuale.
Non capisco perche' la scala delle distanze in mt ,nelle merrill ,sia cosi' stranamente 'corta'  ,con un range enorme fino a due metri a tacche ravvicinate  di pochi cm, e poi tra due metri e infinito nessuna tacca.
Risulta  impossibile preimpostare una messa a fuoco manuale su una distanza prefissata o lavorare in iperfocale o fare una messa a fuoco zonale preimpostata,come con la ricoh o qualsiasi altro obiettivo...
Non tanto nella dp2, ma nella dp1 in particolare questo mi disturba parecchio;dovendo lavorare col mirino a schermo spento la messa a fuoco manuale zonale e' pressoche' obbligatoria..
Dunque ,OPERATIVAMENTE ,chi ha il mirino e la dp1  ,come lavora?
Questo e' quello che mi interessava sapere, un utilizzo 'street' della dp1m
naturalmente faro' qualche test PRATICO appena posso e la chiave la trovo sul campo, che e' sempre la cosa migliore ;)





  • S.
     

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 5.171
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #3 il: Lunedì, 20 Marzo 2017, 08:53:13 »
Citazione
Dunque ,OPERATIVAMENTE ,chi ha il mirino e la dp1  ,come lavora?
In AF!  ;)
Citazione
Questo e' quello che mi interessava sapere, un utilizzo 'street' della dp1m
Appunto! In questo genere, con un po' di fortuna, si possono fare anche scatti "di panza".  8)
Sigma DP2m+DP3m+SD10_17-70:2,8-4,5_Apo__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline steno

  • Poster
  • **
  • Post: 170
    • emilia
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #4 il: Lunedì, 20 Marzo 2017, 16:30:20 »
Citazione
Dunque ,OPERATIVAMENTE ,chi ha il mirino e la dp1  ,come lavora?
In AF!  ;)
Citazione
Questo e' quello che mi interessava sapere, un utilizzo 'street' della dp1m
Appunto! In questo genere, con un po' di fortuna, si possono fare anche scatti "di panza".  8)

Speed advice

Use manual focus! (this makes instant shots and gives you control; try zone focusing using the 2 or 5 meters markings eg with aperture 8)

?
  • S.
     

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 5.171
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #5 il: Lunedì, 20 Marzo 2017, 17:14:31 »
Citazione
Use manual focus! (this makes instant shots and gives you control; try zone focusing using the 2 or 5 meters markings eg with aperture
"Usare il MF! (questo rende gli scatti istantanei e ti dà il controllo: prova la "profondità di campo" usando il riferimento di 2 o 5 metri ad es: con l'apertura".

Suppongo che dica di pre-impostare una certa profondità di campo su una distanza di 2 o 5 metri chiudendo il diaframma ad un valore sufficiente.... ma su quelle distanze bisogna chiudere molto per avere una pdc certa con una valutazione ad occhio della distanza, in questo modo la luminosità potrebbe non essere sempre abbastanza e dovresti sottoesporre aumentando gli iso.


Citazione
Focusing

Natural looking portraits need at least 2 meters distance from any camera (both dp1 and dp2 tempts getting too close; if you manually focus on 2 meters at f2.8 or f4 you have at least one foot of depth sharpness to move within)
Easy hyperfocal distances for making sharp looking prints viewed at the normal diagonal distance:  (rounded off easy to remember; read the explanation here & dof calculations used)
dp1 are 4, 3, 2 and 1.5 meters at f4, f5, f8 & f11
dp2 are 12, 8, 4 and 2.5 meters at f2.8, f4, f8 & f14
Pixelsharp hyperfocal distances for viewing full size onscreen or special use: (coc 0.008, distances are rounded off & down for memorising)
dp1 pixelsharp with 8, 6, 4 and 3 meters at f4, f5, f8 & f11
dp2 pixelsharp with 24, 16, 8 and 5 meters at f2.8, f4, f8 & f14
To get a critically sharp horizon, manually focus close to infinity and use f5.6-f8 (f4-f10 are all useful, at max aperture there is a bit diffraction)
Keep a photo of the dp2 dof table on your camera (read the tread about this idea)
Oltretutto non si capisce se è solo una sua fantasia o se abbia esempi documentati della sua "idea".

Personalmente, se non voglio farmi notare, preferisco scattare alla cieca in AF... come fai a valutare ad occhio una distanza di 4 o 6 metri per impostare una chiusura di diaframma congrua se poi la luce non è sufficiente? Metti gli iso a 400 o scatti ad 1/25" ?  :con:


Sigma DP2m+DP3m+SD10_17-70:2,8-4,5_Apo__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline steno

  • Poster
  • **
  • Post: 170
    • emilia
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #6 il: Lunedì, 20 Marzo 2017, 17:51:12 »
Citazione
Use manual focus! (this makes instant shots and gives you control; try zone focusing using the 2 or 5 meters markings eg with aperture
"Usare il MF! (questo rende gli scatti istantanei e ti dà il controllo: prova la "profondità di campo" usando il riferimento di 2 o 5 metri ad es: con l'apertura".

Suppongo che ti dica di provare una certa profondità di campo su una distanza di 2 o 5 metri chiudendo il diaframma ad un valore sufficiente.... ma su quelle distanze bisogna chiudere molto per avere una pdc certa con una valutazione ad occhio della distanza, in questo modo la luminosità potrebbe non essere sempre abbastanza e dovresti sottoesporre aumentando gli gli iso.


Citazione
Focusing

Natural looking portraits need at least 2 meters distance from any camera (both dp1 and dp2 tempts getting too close; if you manually focus on 2 meters at f2.8 or f4 you have at least one foot of depth sharpness to move within)
Easy hyperfocal distances for making sharp looking prints viewed at the normal diagonal distance:  (rounded off easy to remember; read the explanation here & dof calculations used)
dp1 are 4, 3, 2 and 1.5 meters at f4, f5, f8 & f11
dp2 are 12, 8, 4 and 2.5 meters at f2.8, f4, f8 & f14
Pixelsharp hyperfocal distances for viewing full size onscreen or special use: (coc 0.008, distances are rounded off & down for memorising)
dp1 pixelsharp with 8, 6, 4 and 3 meters at f4, f5, f8 & f11
dp2 pixelsharp with 24, 16, 8 and 5 meters at f2.8, f4, f8 & f14
To get a critically sharp horizon, manually focus close to infinity and use f5.6-f8 (f4-f10 are all useful, at max aperture there is a bit diffraction)
Keep a photo of the dp2 dof table on your camera (read the tread about this idea)
Oltretutto non si capisce se è solo una sua fantasia o se abbia esempi documentati su ciò che scrive.

Personalmente, se non voglio farmi notare, preferisco scattare alla cieca in AF... come fai a valutare ad occhio una distanza di 4 o 6 metri per impostare una chiusura di diaframma congrua se poi la luce non è sufficiente? Metti gli iso a 400?  :con:


Sì scattare in AF "al buio" con diaframma e tempi corretti dà una medio-alta  percentuale di buoni scatti ,non dico di no, spesso lo faccio con la gr ,sebbene questa abbia diverse opzioni di preimpostazione del fuoco ,con controllo della PDF , ( la ghiera delle distanze ,in MF ha i riferimenti della PDF cioe' distanza minima soggetto e range di fuoco compatibile oltre il soggetto).
Tuttavia mi chiedevo come mai la scala delle distanze nelle merrill sia cosi' 'strana': tarata ,con le tacche numerate ,per le cortissime distanze, come se fosse un obiettivo macro ...
Comunque un sistema per scattare con distanza preimpostata (usando SEMPRE un diaframma 8 ,o al massimo 5,6...e ovviamente il tempo deve essere compatibile ,per cui ci sono evidenti limitazioni d'uso) e' abbastanza ovvio: basta prendere un riferimento diciamo a tre metri e mettere a fuoco in AF , POI trasferirsi in MF ,ed ecco che hai una impostazione fissa a tre metri...; ANChe spegnendo la macchina, alla riaccensione, quella distanza di MF rimane in memoria...per cui non e' necessario stare con la macchina accesa ,sebbene a schermo spento ,cosa incompatibile con la durata delle batterie...
Grazie per la traduzione Italo; Alla fine nessuna novita' operativa, siamo sempre su protocolli classici eh eh ;)
  • S.
     

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 5.171
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #7 il: Lunedì, 20 Marzo 2017, 18:04:42 »
Citazione
Tuttavia mi chiedevo come mai la scala deelle distanze nelle merrill sia cosi' 'strana': tarata ,con le tacche numerate ,per le cortissime distanze, come se fosse un obiettivo macro ...
Evidentemente perché può scattare a quelle distanze come un ob macro, a tutta apertura il fuoco è molto critico mentre da 3-5m all'infinito basta chiudere un tantino per avere una pdc sufficiente... come dice lui, una prova potresti anche farla!  ;)
Sigma DP2m+DP3m+SD10_17-70:2,8-4,5_Apo__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline steno

  • Poster
  • **
  • Post: 170
    • emilia
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #8 il: Lunedì, 20 Marzo 2017, 19:27:53 »
Citazione
Tuttavia mi chiedevo come mai la scala deelle distanze nelle merrill sia cosi' 'strana': tarata ,con le tacche numerate ,per le cortissime distanze, come se fosse un obiettivo macro ...
Evidentemente perché può scattare a quelle distanze come un ob macro, a tutta apertura il fuoco è molto critico mentre da 3-5m all'infinito basta chiudere un tantino per avere una pdc sufficiente... come dice lui, una prova potresti anche farla!  ;)

Ma si' ,la sto facendo piu' complicata di quello che e' ,domani provo ;)
  • S.
     

Offline Sardosono

  • Global Moderator
  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 2.042
    • Casteddu
    • Mostra profilo
    • Italian Foven Community
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #9 il: Lunedì, 20 Marzo 2017, 20:28:24 »
Speed advice

Use manual focus! (this makes instant shots and gives you control; try zone focusing using the 2 or 5 meters markings eg with aperture 8)

?
Scusa @steno, ma cosa è he non ti torna?  :))

Per avere la massima velocità OPERATIVA si lavora in MF e non in AF, e ciò è assodato fin da quando è stato inventato l'AF.

Il motivo è semplice: l'AF per quanto veloce possa essere in sé stesso, richiede comunque del tempo operativo da dedicare all'esecuzione della Maf AD OGNI SINGOLO SCATTO, mentre in MF esegui la Maf una volta e poi non ti preoccupi finché non cambia la distanza di MaF. Il fatto è che chi è nato con l'autofocus è vittima di una ingenuità: si mette a lavorare in MF nello stesso modo come è abituato in AF, il che non ha senso. Cosa voglio dire? Semplice: che quando lavora in MF esegue nuovamente la MaF OGNI VOLTA PRIMA DI OGNI SCATTO, anche se la distanza NON è variata. Chiaramente, in questo modo si perde il vantaggio della MaF manuale e l'operatività diventa più lenta rispetto all'AF.

Quanto alle due tabelle di DoF riportate nel testo in inglese, si riferiscono alle due convenzioni principali di iperfocale: la prima quella convenzionale classica (ossia per visione dell'immagine stampata a distanza pari alla diagonale di stampa) e la seconda per visione ravvicinata della stampa o full size a schermo (detta anche pixel-sharp).

Inoltre avverte anche che alla distanza di due metri (che è quella ideale per i ritratti) si può contare al massimo su circa 30 cm di profondità di campo chiudendo a f/4. Il testo non lo dice, ma lo aggiungo io: a due metri i 30 cm sono di DoF CLASSICA, mentre per visione ravvicinata (o pixel-sharp che dir si voglia), sono meno di 10 cm.

PS Ricordo che il concetto di profondità di campo è RELATIVO e NON assoluto, perché dipende da un parametro arbitrario e convenzionale che è la TOLLERANZA MASSIMA AMMESSA. Quindi NON esiste UNA profondità di campo assoluta che mette tutto a fuoco "da qui all'infinito" e non è mai esistita, neanche nell'analogico, e neppure ha alcun senso. Esiste al massimo (e da qui nasce l'equivoco) la cosiddetta "profondità di campo classica convenzionale", che è quella riportata un tempo sui barilotti di alcune lenti, ossia quella calcolata nell'ipotesi di visione della stampa a distanza pari o superiore alla sua diagonale: ma se ti basi su questa e poi osservi l'immagine a schermo al 100% resterai molto deluso, perché il campo a fuoco sarà molto ma molto meno di quanto ti aspetti.
Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto, o non soltanto, per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo "ammirare" (anonimo sardo)

SD15+SD10 50/1.4+17-70/2.8-4OS+17-35/2.8-4+Elmarit135/2.8
EM1+GX7+GH1 20/1.7+25/1.4+45/1.8+60/2.8+70/2.8+20-40/2.8+Vario-Elmarit14-50/2.8
X-T10 35/1.4+50/1.2+28/2.8+Sonnar90/2.8+135/2.5+16-50/3.5-5.6+70-200/4Macro
LX100  GXR+evf 50/2.4Macro+28/2.4  Alpha65  S3Pro  Digilux-2

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 5.171
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #10 il: Lunedì, 20 Marzo 2017, 21:30:02 »
Citazione
.... la cosiddetta "profondità di campo classica convenzionale", che è quella riportata un tempo sui barilotti di alcune lenti, ossia quella calcolata nell'ipotesi di visione della stampa a distanza pari o superiore alla sua diagonale: ma se ti basi su questa e poi osservi l'immagine a schermo al 100% resterai molto deluso, perché il campo a fuoco sarà molto ma molto meno di quanto ti aspetti.
Già!  ;)
Sigma DP2m+DP3m+SD10_17-70:2,8-4,5_Apo__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline steno

  • Poster
  • **
  • Post: 170
    • emilia
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #11 il: Martedì, 21 Marzo 2017, 14:26:33 »
Speed advice

Use manual focus! (this makes instant shots and gives you control; try zone focusing using the 2 or 5 meters markings eg with aperture 8)

?
Scusa @steno, ma cosa è he non ti torna?  :))

Per avere la massima velocità OPERATIVA si lavora in MF e non in AF, e ciò è assodato fin da quando è stato inventato l'AF.

Il motivo è semplice: l'AF per quanto veloce possa essere in sé stesso, richiede comunque del tempo operativo da dedicare all'esecuzione della Maf AD OGNI SINGOLO SCATTO, mentre in MF esegui la Maf una volta e poi non ti preoccupi finché non cambia la distanza di MaF. Il fatto è che chi è nato con l'autofocus è vittima di una ingenuità: si mette a lavorare in MF nello stesso modo come è abituato in AF, il che non ha senso. Cosa voglio dire? Semplice: che quando lavora in MF esegue nuovamente la MaF OGNI VOLTA PRIMA DI OGNI SCATTO, anche se la distanza NON è variata. Chiaramente, in questo modo si perde il vantaggio della MaF manuale e l'operatività diventa più lenta rispetto all'AF.

Quanto alle due tabelle di DoF riportate nel testo in inglese, si riferiscono alle due convenzioni principali di iperfocale: la prima quella convenzionale classica (ossia per visione dell'immagine stampata a distanza pari alla diagonale di stampa) e la seconda per visione ravvicinata della stampa o full size a schermo (detta anche pixel-sharp).

Inoltre avverte anche che alla distanza di due metri (che è quella ideale per i ritratti) si può contare al massimo su circa 30 cm di profondità di campo chiudendo a f/4. Il testo non lo dice, ma lo aggiungo io: a due metri i 30 cm sono di DoF CLASSICA, mentre per visione ravvicinata (o pixel-sharp che dir si voglia), sono meno di 10 cm.

PS Ricordo che il concetto di profondità di campo è RELATIVO e NON assoluto, perché dipende da un parametro arbitrario e convenzionale che è la TOLLERANZA MASSIMA AMMESSA. Quindi NON esiste UNA profondità di campo assoluta che mette tutto a fuoco "da qui all'infinito" e non è mai esistita, neanche nell'analogico, e neppure ha alcun senso. Esiste al massimo (e da qui nasce l'equivoco) la cosiddetta "profondità di campo classica convenzionale", che è quella riportata un tempo sui barilotti di alcune lenti, ossia quella calcolata nell'ipotesi di visione della stampa a distanza pari o superiore alla sua diagonale: ma se ti basi su questa e poi osservi l'immagine a schermo al 100% resterai molto deluso, perché il campo a fuoco sarà molto ma molto meno di quanto ti aspetti.

Non dico ne' penso mica  nulla di diverso...
Non vorrei ci fosse un equivoco ,ma finora ho detto la stessa identica cosa che dici tu.
Io lavoro ,con le mie macchine a pellicola , rollei 35 e minox 35 OBBLIGATORIAMENTE con la MF e la iperfocale...
E' che per lavorare in MF COL MIRINO inserito sulla slitta flash delle merrill devo necessariamente impostare ,anzi preimpostare ,una messa a fuoco a stima...
Altrimenti che senso avrebbe l'utilizzo del mirino galileiano?
Guardare PRIMA il monitor per le indicazioni di fuoco siano esse MF o AF ,e esposimetriche  ,poi il mirino per l'inquadratura? Mi sembra un barocchismo arzigogolato da sciroccato  piu' che una semplificazione operativa  :))
Il problema ,che poi non e' un problema ma un pour parler informativo, nasce dal fatto che sulle merrill e' molto difficile calcolare un fuoco a stima manuale utilizzando QUELLA ghiera che c'e': diciamo a 3metri , per esempio...o a 2mt...o a 4mt...non essendoci le tacche di riferimento.
Io sono abituato a impostare l'iperfocale sulle ghiere dei vecchi obiettivi...
Se imposto diaframma 8 ruoto la ghiera col simbolo infinito fino alla tacca del diaframma 8 e leggo: avro' a fuoco da tot metri a infinito.
La differenza tra la pdc convenzionale e la pixel sharp e' per me del tutto ininfluente in quanto cerco solo una operativita' sulle coordinate CLASSICHE dell'impostazione a iperfocale per ogni diaframma...
Ovviamente non mi sogno di lavorare a diaframmi inferiori a 5.6  ,in questa maniera...
A diaframma 8 la rollei 35 mette a fuoco dai tre metri a infinito...
E' chiaro che io non mi aspetto di avere il dettaglio che avro'  a 4 metri ,ne' a tre metri ne' a sei metri...
Il punto di fuoco essendo SOLO UNO.
Pero' operativamente so che in quel range sono sempre DENTRo alla scena e se non cambio le mie distanze di ripresa  mi porto a casa una immagine corretta, con i vari distinguo dati da diversi fattori, ma insomma vado tranquillo...
Quindi riporto di nuovo il quesito:
Perche' nelle merrill ,per esempio la dp1, le tacche in metri sono: 0.2-0.25-0.35-0.5-1m ....e poi , da 1 m, si passa direttamente a infinito?
Questo impedisce di piazzare il fuoco a 2metri, o a 3metri , o a 4 metri con una sufficiente correttezza.
Da un metro a infinito senza soluzione di continuita' significa che il progettista ha pensato: metti il fuoco in un QUALSIASI
intervallo entro questo range e lavora di diaframma per ampliare la pdc..
Altro motivo non c'e'!
Ma mi sembra eccessivamente spartano, come metodo...
Piuttosto tranchant...
Comunque sono consapevole che mettermi contro i progettisti delle merrill e' un tantinello  fuori dalle righe  eh eh :)) :)) :))
Per cui la ragione di questa scelta sara' piu' che plausibile...
Occorre fare dei test per vedere a diaframma 5.6 che margine ho.
A diaframma 8 suppongo si possa andare tranquilli centrando la tacca tra 1m e infinito... ,ma con piu' si apre e con piu' ci si accorcia in pdc.
E per me il 5.6 e' sacro. O:-) Lo uso moltissimo quando devo rinunciare all'8 ,il che accade piu' frequentemente di quello che vorrei
  • S.
     

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 5.171
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #12 il: Martedì, 21 Marzo 2017, 15:58:30 »
Citazione
....e poi , da 1 m, si passa direttamente a infinito?
Io non ho una DP1m... in MF che distanza c'è sul monitor, in mm/cm, tra 1m e infinito?
Sigma DP2m+DP3m+SD10_17-70:2,8-4,5_Apo__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline steno

  • Poster
  • **
  • Post: 170
    • emilia
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #13 il: Martedì, 21 Marzo 2017, 16:41:53 »
Citazione
....e poi , da 1 m, si passa direttamente a infinito?
Io non ho una DP1m... in MF che distanza c'è sul monitor, in mm/cm, tra 1m e infinito?

1cm preciso
  • S.
     

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 5.171
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:cercasi traduttore inglese
« Risposta #14 il: Martedì, 21 Marzo 2017, 19:35:47 »
Citazione
1cm preciso
Ruotando lentamente la ghiera del fuoco l'indice si sposta a scatti regolari, se metti un oggetto sul davanzale di una finestra che ha come sfondo un paesaggio naturale o urbano con palazzi ad almeno 50m e fai delle prove puoi vedere con quale diaframma vanno a fuoco sia l'oggetto, alla distanza minima che desideri, che lo sfondo.
Puoi ritrovare lo stesso punto di maf (che non si azzera spegnendo la camera) contando gli scatti dell'indice a partire dalla distanza di 1m.
Sigma DP2m+DP3m+SD10_17-70:2,8-4,5_Apo__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.