Autore Topic: PERCHÉ NON POSSIAMO TOGLIERE LA BATTERIA DALLO SMARTPHONE E MOLTO ALTRO...  (Letto 154 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline DANYZ

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.565
    • Bologna
  • Foveon User: Ex
ALOHA

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.402
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:PERCHÉ NON POSSIAMO TOGLIERE LA BATTERIA DALLO SMARTPHONE E MOLTO ALTRO...
« Risposta #1 il: Giovedì, 11 Gennaio 2018, 22:46:16 »
Ho percepito da molto tempo questa sensazione di globale controllo politico e finanziario per cui ho formato un carattere anticonformista che si è sempre opposto alle lusinghe del mercato...  come singola pedina sulla scacchiera planetaria posso solo acquistare uno "stupidphone" (in cui posso togliere la batteria quando voglio) e assemblare un PC che va on line solo con sw libero.  ;)
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline conla

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.651
    • Piemonte
  • Foveon User: Sì
Re:PERCHÉ NON POSSIAMO TOGLIERE LA BATTERIA DALLO SMARTPHONE E MOLTO ALTRO...
« Risposta #2 il: Giovedì, 11 Gennaio 2018, 23:13:53 »
certo fa molto pensare
CRISigma :si:

Offline Lorenzo F.

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.152
    • Calcinato (BS)
  • Foveon User: Sì
Re:PERCHÉ NON POSSIAMO TOGLIERE LA BATTERIA DALLO SMARTPHONE E MOLTO ALTRO...
« Risposta #3 il: Venerdì, 12 Gennaio 2018, 10:52:52 »
Concordo fino all'ultima parola con quanto scritto da Italo.
Aggiungo che più si parla di privacy più questo concetto diventa utopistico.
Non sapere chi siamo è grave. Non sapere cosa si vuole è rischioso. Non capire con chi si sta parlando può essere drammatico.
M.Villani

Offline EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 683
    • Germany
  • Foveon User: Sì
Re:PERCHÉ NON POSSIAMO TOGLIERE LA BATTERIA DALLO SMARTPHONE E MOLTO ALTRO...
« Risposta #4 il: Venerdì, 12 Gennaio 2018, 11:39:34 »
Concordo fino all'ultima parola con quanto scritto da Italo.
Aggiungo che più si parla di privacy più questo concetto diventa utopistico.

sottoscrivo!

non sono certamente una persona che si può definire "nostalgica", del resto lavoro pure in un settore ad "alta innovazione", ma ho l'impressione che la tecnologia abbia disilluso molti per l'uso che se ne fa.
Non ci è servita a vivere meglio, ma per incrementare la produttività a parità di "sforzo". Essendo  sulla trentina conosco solo il modo "recente" che se ne fa della  tecnologia, specie nel mondo del lavoro.
Una volta, anche durante una trasferta di lavoro in treno, la semplice mancanza di un computer portatile impediva di lavorare durante il viaggio, oggi ho cose fantastiche come un ultrabook da 1Kg, il tethering, i treni veloci con wifi, col risultato che spesso lavoro anche in viaggio collegandomi persino al sistema del cliente stesso. Questo non ha certamente migliorato la qualità della vita.
Ora ti chiedono di lavorare fino all'ultimo e di non "perdere tempo" nel comprare i biglierri del treno o dell'aereo, tanto lo "puoi fare al volo con lo smartphone in metropolitana". 

Piccoli esempi di vita, senza neanche tirare in ballo cosa c'è dietro a livello di sistemi informativi nel settore industriale.

Occoreva più tempo per fare tutto, oggi i tempi per qualsiasi attività si sono ridotti tantissimo, ma di conseguenza anche "l'aspettativà" di attività da portare a termine è aumentata. Col risultato di non aver fatto un grande progresso per la  nostra qualità della vita.
www.moroph.eu

SD1 Merrill 10-20 EX + 24-105ART
Sigma DP1x
Ricoh GR II

Offline stenobox

  • Militant
  • ***
  • Post: 422
    • Caldogno
  • Foveon User: Sì
Re:PERCHÉ NON POSSIAMO TOGLIERE LA BATTERIA DALLO SMARTPHONE E MOLTO ALTRO...
« Risposta #5 il: Venerdì, 12 Gennaio 2018, 15:26:44 »
La sfumatura più interessante che fa il Prof è che abbiamo lottato per i diritti dell'individuo, del singolo ed ora invece senza che ce ne rendessimo conto il singolo è diventato solo una merce indifesa del sistema consumistico, e che l'unica via d'uscita è recuperare la collettività...molto significativo.