Autore Topic: Poesia religiosa in Spagna  (Letto 51 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Joserri

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.294
    • Madrid
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Poesia religiosa in Spagna
« il: Domenica, 01 Aprile 2018, 21:31:23 »

Pastor que con tus silbos amorosos
me despertaste del profundo sueño,
Tú que hiciste cayado de ese leño,
en que tiendes los brazos poderosos,


vuelve los ojos a mi fe piadosos,
pues te confieso por mi amor y dueño,
y la palabra de seguirte empeño,
tus dulces silbos y tus pies hermosos.


Oye, pastor, pues por amores mueres,
no te espante el rigor de mis pecados,
pues tan amigo de rendidos eres.


Espera, pues, y escucha mis cuidados,
pero ¿cómo te digo que me esperes,
si estás para esperar los pies clavados?


Lope de Vega


______________________________________


Questa traduzione è solo per aiutare con alcune parole e colpi di scena, dal momento che noi nazioni sorelle capire quasi tutto:



Pastore che con i tuoi amorevoli fischietti
mi hai svegliato da un sonno profondo,
Tu che hai fatto un personale di quel registro,
quando tenete le braccia potenti,


volgete gli occhi alla mia fede divina,
Perché ti confesso per amore e padronanza,
e la parola per seguire il vostro esempio,
i dolci fischietti e i piedi belli.


Ehi, pastore, perché per amore mori,
Non spaventatevi dal rigore dei miei peccati,
perché sei un buon amico degli stanchi.


Aspettate, quindi, e ascoltate la mia cura,
ma come vi dico di aspettare per me,
se sei pronto ad aspettare che i tuoi piedi si blocchino?


Amore!