Autore Topic: In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto  (Letto 663 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Joserri

  • Senior
  • ****
  • Post: 962
    • Madrid
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #15 il: Sabato, 15 Aprile 2017, 20:02:02 »
Migliori saluti! Non capisco, o forse sono una statua di pietra. Questa foto è scattata per 1/8"a mano libera. Sigma DP2 No-M


Crianza / Nurture

Offline s.trinchero

  • Newbie
  • Post: 29
    • Torino
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Ex
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #16 il: Domenica, 23 Aprile 2017, 22:56:01 »
Giusto per chiudere il tema, ho aprofittato della bella giornata per qualche altra prova... in pratica riesco ad ottenere risultati all'altezza solo in pieno sole, altrimenti no. Non ho nemmeno vagamente la mano ferma di Josè.
Ora si tratta solo di decidere se venderla o tenerla comunque per le poche volte in cui riuscirei a sfruttarla :( .
E ritornare al foveon se le stabilizzano, o qualcosa del genere.

Grazie di nuovo a tutti,
Silvano

Offline sergiozh

  • Militant
  • ***
  • Post: 291
  • DP2M
    • Svizzera
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #17 il: Lunedì, 24 Aprile 2017, 03:19:40 »
E ritornare al foveon se le stabilizzano

Cioe' mai.

Col diaframma aperto e di giorno si riesce ad arrivare a tempi di scatto veloci secondo me.

Esistono inoltre trepiedi piccoli come questo molto stabili:

https://www.enjoyyourcamera.com/Canon-Zubehoer/Novoflex-MicroPod-Ministativ-mit-Ball-19-Kugelkopf-fuer-kleine-DSLRs-und-Systemkameras::3225.html

Offline s.trinchero

  • Newbie
  • Post: 29
    • Torino
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Ex
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #18 il: Lunedì, 24 Aprile 2017, 20:04:08 »
Cioe' mai.
Col diaframma aperto e di giorno si riesce ad arrivare a tempi di scatto veloci secondo me.

Mh... come mai ? A "sensazione" il foveon beneficerebbe della stabilizzazione molto di più dei bayer, e stanno uscendo macchine anche di fascia entry level con stabilizzazioni ottime (almeno a leggere sui forum, mai usate di persona). Non mi sembra un'ipotesi folle... O il punto sta nel target di questo tipo di macchine ?

Io la uso (userei) principalmente per esterni/panorami, e la focale corta mi pare penalizzi, almeno dalle prove fatte. Poi non sempre si è in piena luce, un bosco per dire è principalmente in ombra.

Carino il treppiede, stavo vedendo in quella direzione, ne avevo visto un'altro ma questo a occhio è anche più piccolo. Il problema di questi è che da terra staccano poco. Van bene se li puoi appoggiare su qualcosa, ma in esterna non li vedo bene (oltretutto appoggiarli per terra, per dire, limita molto quello che si può fare).

Secondo te/voi un monopiede potrebbe aiutare ? Non mi pare una gran soluzione sinceramente, però sicuramente voi ne sapete di più.

Offline Sardosono

  • Global Moderator
  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 2.131
    • Casteddu
    • Mostra profilo
    • Italian Foven Community
  • Foveon User: Sì
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #19 il: Lunedì, 24 Aprile 2017, 20:29:18 »
Ne abbiamo parlato molte volte: è inutile sperare che il Foveon possa essere stabilizzato per via di tutta una serie di controindicazioni, la più insormontabile delle quali è la necessità di dissipazione diretta (che costringe a tenerlo a contatto diretto con lo chassis metallico) ed altrettanto problematico è il problema del peso (assai maggiore di quello di un sensore a singolo strato). Poi, però, ognuno è libero di sperare in quel che gli pare, anche di trovare per la strada la giocata vincente del super-enalotto...  ::)
Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto, o non soltanto, per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo "ammirare" (anonimo sardo)

SD15+SD10 50/1.4+17-70/2.8-4OS+17-35/2.8-4+Elmarit135/2.8
EM1+GX7+GH1 20/1.7+25/1.4+45/1.8+60/2.8+70/2.8+20-40/2.8+Vario-Elmarit14-50/2.8
X-T10 35/1.4+50/1.2+28/2.8+Sonnar90/2.8+135/2.5+16-50/3.5-5.6+70-200/4Macro
LX100  GXR+evf 50/2.4Macro+28/2.4  Alpha65  S3Pro  Digilux-2

Offline Sardosono

  • Global Moderator
  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 2.131
    • Casteddu
    • Mostra profilo
    • Italian Foven Community
  • Foveon User: Sì
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #20 il: Lunedì, 24 Aprile 2017, 20:38:42 »
In ogni caso, non capisco perché mai questa esigenza del Foveon di usare tempi di scatto ragionevolmente veloci sia considerata così ostativa alla fotografia: essa è esattamente la stessa identica esigenza che fu a suo tempo delle pellicole a bassa sensibilità, con le quali intere generazioni di fotografi hanno realizzato le proprie immagini, continuandole a preferire alle pellicole ben più sensibili che pure erano disponibili, proprio per la superiore qualità dell'immagine, anche se costringeva ad adottare tempi più rapidi.

Secondo me il digitale ha portato a vivere come fossero insormontabili problemi che non lo sono affatto, non perché lo dico io ma perché erano gestibilissimi un tempo e non capisco perché non dovrebbero essere altrettanto gestibili al giorno d'oggi...  :-\
Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto, o non soltanto, per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo "ammirare" (anonimo sardo)

SD15+SD10 50/1.4+17-70/2.8-4OS+17-35/2.8-4+Elmarit135/2.8
EM1+GX7+GH1 20/1.7+25/1.4+45/1.8+60/2.8+70/2.8+20-40/2.8+Vario-Elmarit14-50/2.8
X-T10 35/1.4+50/1.2+28/2.8+Sonnar90/2.8+135/2.5+16-50/3.5-5.6+70-200/4Macro
LX100  GXR+evf 50/2.4Macro+28/2.4  Alpha65  S3Pro  Digilux-2

Offline elerum

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.988
    • Milano
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #21 il: Lunedì, 24 Aprile 2017, 21:52:30 »
Antonello caro, io no mi faccio scrupoli a usare il trespolo anche in pieno sole come ho fatto al castello di Zac  ;)
  • Micky
     
IL FOVEON SCEGLIE LA PERSONA CON CUI STARE E NON LA PERSONA IL FOVEON

Vivi & ricorda con il cuore & pensa alla morte come se domani verrà,
la logica di porterà dal A al B ma l'immaginazione ti porterà dappertutto
"Zac"

PS: Non sono un "Photographer" ma un artigiano della fotografia  ;)

Offline s.trinchero

  • Newbie
  • Post: 29
    • Torino
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Ex
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #22 il: Lunedì, 24 Aprile 2017, 23:28:31 »
Ciao,

Poi, però, ognuno è libero di sperare in quel che gli pare, anche di trovare per la strada la giocata vincente del super-enalotto...  ::)

Grazie per il chiarimento tecnico. Non pensavo la questione stabilizzazione avesse origini così complesse, e non ho fatto un approfondimento prima di chiedere... detto questo, se devo sperare, effettivamente spero nella giocata vincente, non mi pare il caso di giocarmi un "desiderio" su su un sensore: è uno strumento, se posso sfruttarlo bene, se non posso sfruttarlo cerco altrove  :)

In ogni caso, non capisco perché mai questa esigenza del Foveon di usare tempi di scatto ragionevolmente veloci sia considerata così ostativa alla fotografia...

Visto che la nota pare indirizzata ai miei commenti, ti posso rispondere per il mio limitato uso: sono un hobbysta e non un professionista, se esco (esempio) per una gita in montagna con amici, se mi metto ogni 5 minuti a tirare fuori il cavelletto, cercare un appoggio in piano con l'inquadratura che voglio, finamente scattare e rismontare il tutto... non passa tanto tempo prima che mi mandino al diavolo. Il rischio è già grosso senza cavalletto  :)

Secondo me il digitale ha portato a vivere come fossero insormontabili problemi che non lo sono affatto, non perché lo dico io ma perché erano gestibilissimi un tempo e non capisco perché non dovrebbero essere altrettanto gestibili al giorno d'oggi..

Posso parlare solo per me, ma non è questione di "insormontabilità", semplicemente nel mio uso il "costo" di ottenere quella qualità non è sempre accettabile. Se devo scegliere tra non fare del tutto la foto, e farla con minore qualità (per tempi, scomodità di trasporto, disagio causato a chi mi sta intorno), è facile capire che preferisco farla. Non per nulla i cellulari con le fotocamere sono diventati così usati (con questo non voglio mettere vicino la qualità di un cellulare ad un foveon, o a una macchina fotografica anche solo vagamente 'seria', ci mancherebbe).

Comunque, al di là della nota polemica, la tua risposta mi ha definitivamente chiarito il punto chiave per cui avevo aperto il topic.

Grazie,
Silvano

Offline Sardosono

  • Global Moderator
  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 2.131
    • Casteddu
    • Mostra profilo
    • Italian Foven Community
  • Foveon User: Sì
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #23 il: Martedì, 25 Aprile 2017, 01:27:03 »
Ma no, la mia non era una nota polemica e nemmeno era riferita a te in particolare, bensì solo una reazione un po' insofferente al fatto della "estremizzazione" della problematica del cavalletto che viene fatta un po' da tutti, anche da chi ti ha risposto.

Intendo dire che non c'è affatto bisogno di scomodare il cavalletto in ogni momento per stabilizzare uno scatto al limite della fermezza delle nostre mani. Non ce n'è bisogno oggi col Foveon, come non ce n'era bisogno 30 anni addietro col digitale: le esigenze sono ESATTAMENTE LE STESSE DI ALLORA, e quindi anche gli accorgimenti sono gli stessi. Non è mica che con le pellicole di bassa sensibilità si andasse per forza in giro col cavalletto!!! Ma dove si è mai visto?!....  ::)

Una DP2M si può tranquillamente utilizzare a mano libera fino ad 1/60 senza problemi, anche senza essere delle rocce come Joserri o dei cavalletti umani come Ignazio. Se proprio si hanno le mani ballerine si può salire a 1/125, ma non serve andare oltre. Questo vuol dire che a 100 ISO con f/2.8 e 1/125 siamo ad EV+10, ossia possiamo scattare tranquillamente fino a mezzora prima del tramonto. Se riusciamo a mantenere 1/60 arriviamo quasi all'imbrunire. Se poi saliamo a 400 ISO siamo scesi ad EV+7, ossia una normale buona luce artificiale casalinga, neanche forte. Se invece usiamo una DP1M, allora le cose migliorano ancora addirittura di quasi uno stop intero! Per me ce n'è più che d'avanzo.

Il cavalletto lo scomodo solo per situazioni decisamente diverse, per esempio quando ho necessità di chiudere il diaframma e/o quando mi torna comodo adottare tempi di esposizione più lunghi (giusto per fare qualche esempio: per "lisciare" le nuvole mosse dal vento, l'acqua che scorre, per cancellare il traffico, per le foto riproduzioni, o ancora più in generale per quando intendo andare in stampa di grandi dimensioni).

Se invece il problema è che per escludere il micromosso non mi basta neanche 1/125 e che a 1/60 mi vengono cariche di micromosso più di una o due (esagerando) su 10, beh, allora oggi come negli anni '80 il problema non è che mi serve il cavalletto, bensì che devo imparare ad impugnare la fotocamera come si conviene.

Innanzitutto impugnare la fotocamera a due mani comporta mediamente la perdita di stabilità di DUE STOP. Se poi le braccia si tengono quasi distese in avanti, allora la perdita sale ulteriormente, fino a TRE STOP. Questo è un fatto più duro del ferro, quindi non è che mi posso meravigliare se il micromosso che ne vien fuori è troppo per la pellicola o per il Foveon! Pertanto, prima di pensare alla stabilizzazione del sensore, cerco di pensare a stabilizzare la mia postura di scatto.

Guarda che non c'è affatto polemica, neanche un po', è soltanto buon senso!

In ogni caso, piuttosto che pensare al cavalletto, sulla fotocamera ci metto un mirino (poco importa se montato sulla slitta o dietro sul display, vanno benissimo entrambi), in modo da ottenere due cose indispensabili:

PRIMO) il terzo punto d'appoggio, senza il quale la fotocamera rimane ballerina, a causa delle ineluttabili leggi della fisica (per chi ha fatto ingegneria, senza un terzo punto l'equilibrio sarà perennemente labile e mai stabile);

SECONDO) poter tenere la fotocamera mantenendo le braccia aderenti al corpo ed i gomiti puntati nei fianchi, come veniva raccomandato perentoriamente nel primo capitolo di qualunque manualetto di fotografia, almeno fino ad una ventina di anni addietro (poi, con l'avvento del digitale tale capitolo - generalmente dal titolo "come impugnare correttamente una fotocamera" - è inspiegabilmente sparito da tutti i libri che pretendono di insegnare la fotografia, mah....).

Venendo al problema che tu ipotizzi ( "Se devo scegliere tra non fare del tutto la foto, e farla con minore qualità (per tempi, scomodità di trasporto, disagio causato a chi mi sta intorno), è facile capire che preferisco farla" ), anche se sei convinto che sia reale permettimi di dirti che per me non lo è affatto, è un timore senza fondamento. Se tu abitassi dalle mie parti ti inviterei ad uscire insieme per qualche domenica, e ti dimostrerei che a 100 ISO e senza stabilizzazione porto a casa immagini con meno micromosso che tu a 1600 ISO e che inoltre perdo molte meno occasioni di scatto. Ma NON perché io sia più bravo come fotografo, ma semplicemente per via di COME impugno la fotocamera, di come la punto e come procedo allo scatto, tutte cose che con un po' di impegno si possono imparare nel giro di 4 max 5 sessioni di ripresa.

In conclusione, le mie note "insofferenti" non erano indirizzate ai tuoi commenti, bensì li sfruttavano come occasione e spunto per prendere la palla al balzo. Faccio sempre così, chi capita capita, soprattutto nei periodi come questo nei quali non trovo il tempo di leggere ed ancor meno di scrivere, per cui lo faccio quando posso. Quindi non prendertela a male, è solo capitato che mi hai servito su un piatto d'argento di poter chiarire il mio punto di vista sull'argomento, perché negli ultimi mesi, leggendo vari post (non solo questo tuo), sembra quasi che senza cavalletto il Foveon non si possa usare, o peggio che non valga la pena di essere usato: suvvia, non esageriamo!
Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto, o non soltanto, per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo "ammirare" (anonimo sardo)

SD15+SD10 50/1.4+17-70/2.8-4OS+17-35/2.8-4+Elmarit135/2.8
EM1+GX7+GH1 20/1.7+25/1.4+45/1.8+60/2.8+70/2.8+20-40/2.8+Vario-Elmarit14-50/2.8
X-T10 35/1.4+50/1.2+28/2.8+Sonnar90/2.8+135/2.5+16-50/3.5-5.6+70-200/4Macro
LX100  GXR+evf 50/2.4Macro+28/2.4  Alpha65  S3Pro  Digilux-2

Offline stenobox

  • Militant
  • ***
  • Post: 363
    • Caldogno
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #24 il: Martedì, 25 Aprile 2017, 06:35:33 »
Non prendertela...Antonello è  così...diretto e  saggio...ma lo fa per il nostro bene mai per polemica fine a se stessa...cm se vuoi un consiglio da una schiappa come me...non mollare il foveon...ci vuole un po alla inizio...fa tutti i punti di vista...

Offline s.trinchero

  • Newbie
  • Post: 29
    • Torino
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Ex
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #25 il: Martedì, 25 Aprile 2017, 10:39:30 »
Ciao,

Se poi le braccia si tengono quasi distese in avanti, allora la perdita sale ulteriormente, fino a TRE STOP.

Quoto solo un pezzo di testo... Per la verità non ho molto da aggiungere, che il problema sia mio è evidente. E' un peccato per la distanza, perchè prenderei al volo l'occasione di imparare da un esperto.

Non prendertela...Antonello è  così...diretto e  saggio...ma lo fa per il nostro bene mai per polemica fine a se stessa...cm se vuoi un consiglio da una schiappa come me...non mollare il foveon...ci vuole un po alla inizio...fa tutti i punti di vista...

Non me la sono presa, ma ammetto un certo fastidio per la nota "Poi, però, ognuno è libero di sperare in quel che gli pare, anche di trovare per la strada...".

Tornando al foveon, quando vedo le poche foto in cui sono riuscito a sfruttarlo, sono anni luce meglio rispetto al resto. Però è una banale questione di budget: o capisco e correggo l'errore, o cerco qualcos'altro in alternativa, non in aggiunta. Ora come ora sono orientato allo secondo, ma non riesco a decidermi proprio perchè le poche volte che è andata bene, il risultato è ottimo.
Con tutta probabilità l'errore di fondo è che queste sono macchine che richiedono tempo, dedizione ed esperienza superiore a quel che mi aspettavo. Come comprarsi una lamborghini quando si e noi sai guidare, solo meno pericoloso  :)

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 5.307
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #26 il: Martedì, 25 Aprile 2017, 11:19:09 »
Con questa soluzione ho rimediato ad un duplice problema: la visibilità del display in pieno sole e la stabilità dello scatto (3 punti di appoggio della fotocamera)... http://forum.foveon.it/index.php?topic=4150.0
Per le DPQ esiste il costoso visore originale.  ::)
La stabilizzazione elettronica del sensore o dell'ottica introduce essa stessa una continua micro-vibrazione ad alta fequenza che non permette di raggiungere la massima definizione del sistema, sulle ottiche sigma di maggior pregio non viene, infatti, adottata la stabilizzazione.
Sigma DP2m+DP3m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline s.trinchero

  • Newbie
  • Post: 29
    • Torino
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Ex
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #27 il: Martedì, 25 Aprile 2017, 12:35:08 »
Ciao Italo,
so già che mi attirerò ire e post sdegnati, ma se la soluzione passa da un optional, allora non è soluzione: un optional dovrebbe essere un di più, non un fondamentale requisito.
Aggiungi anche che entrambi le soluzioni sono costose e nel caso del visore anche parecchio ingombranti...
Se fossi assolutamente convinto potrei anche fare lo sforzo economico, ma non lo sono.

Però una cosa va detta: siete la comunità online più disponibile e propositiva che mi sia capitato di frequentare recentemente... in generale, non strettamente legata alla fotografia. Mi sento quasi in colpa per il tempo che mi state dedicando...

Ciao,
Silvano

Offline carl969

  • Newbie
  • Post: 49
  • Mi è rimasta solo una DP2M
    • Roma
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #28 il: Martedì, 25 Aprile 2017, 12:47:36 »
Ciao Italo,
so già che mi attirerò ire e post sdegnati, ma se la soluzione passa da un optional, allora non è soluzione: un optional dovrebbe essere un di più, non un fondamentale requisito.
Aggiungi anche che entrambi le soluzioni sono costose e nel caso del visore anche parecchio ingombranti...
Se fossi assolutamente convinto potrei anche fare lo sforzo economico, ma non lo sono.

Però una cosa va detta: siete la comunità online più disponibile e propositiva che mi sia capitato di frequentare recentemente... in generale, non strettamente legata alla fotografia. Mi sento quasi in colpa per il tempo che mi state dedicando...

Ciao,
Silvano

A Silva' cor Foveon devi da fatica'  :D
Come si dice a Roma. Però poi ti ripaga... e lo sai  ;)
  • Carlo
     

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 5.307
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:In cerca di due C (Consigli e Chiarimenti) riguardo la risoluzione delle foto
« Risposta #29 il: Martedì, 25 Aprile 2017, 14:40:57 »
Ciao Silvano.
Citazione
so già che mi attirerò ire e post sdegnati....
Perché? Non siamo mica sul forum canon!  O:-)

Citazione
Aggiungi anche che entrambe le soluzioni sono costose e nel caso del visore anche parecchio ingombranti...
Beh, ti ho informato su come ho risolto il mio problema, ognuno ha le proprie esigenze... se per te è troppo ingombrante, per me è l'indispensabile "prezzo da pagare" per ottenere la qualità ed il "confort" di ripresa che desidero.
Avevo una SD1M che ho venduto perché:
- AF spesso inaffidabile (come quasi tutte le reflex).
- Qualità delle ottiche non adeguata a quella del sensore.
- Micro-vibrazioni indotte dal movimento specchio e dall'otturatore a tendina.
Inconvenienti tutti risolti con l'uso della versione DPM, anche se riduce di molto una versatilità che, per me, non ha più l'importanza di un tempo.

Sigma DP2m+DP3m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.