Autore Topic: Obiettivi manuali.  (Letto 2763 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • ****
  • Post: 7.634
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Obiettivi manuali.
« il: Domenica, 24 Marzo 2013, 19:04:11 »
Come ex utente di reflex Leica mi sono incuriosito anch'io e, dopo avere visto i lab test di alcune ottiche leica R, ho voluto provare con un modello economico (250 euro) al quale ho applicato la baionetta Leitax http://www.leitax.com/leica-lens-for-sigma-cameras.html secondo il tutorial del semplice procedimento mostrato sul sito.



Il modello scelto (non importa se made in Germany o Canada) è quello più recente (paraluce estraibile e portafiltri a vite E55), se si è fortunati può capitare il modello "R only" (come il mio) in cui non è necessario smontare nessuna "camme".
Altro vantaggio di questa versione è la sporgenza posteriore (visibile nell'immagine piccola) di protezione all'ultima lente che, essendo in plastica, può essere rapidamente asportata con una tronchesina per fili elettrici anziché pazientemente limata a lungo, questa operazione è necessaria per non urtare il filtro IR delle sigma durante l'innesto sul corpo.
Dopo approfondite indagini ho capito che i nuovi vetri di ultima generazione e strati antiriflesso con tecnologia avanzata danno risultati migliori delle ottiche anni 60 e, siccome non sono un collezionista ma uno che scatta, la mia priorità è la massima qualità ottica.

Il summicron 50mm f:2 al primo scatto mi ha deluso... mi sono però accorto rapidamente che occorreva molta cura nella messa a fuoco (a tutta apertura) per ottenere la massima qualità che vede il suo "sweet spot" attorno f:5,6 dove anche la nitidezza ai bordi dell'APSc è circa la stessa del centro.
Una cosa che ho molto apprezzato, difficile da trovare in un vetro non apo, è l'assenza di aberrazione cromatica (che odio particolarmente) valutata nel test 0,3 pixel a tutta apertura e trascurabile da f:2,8 in poi.
http://slrlensreview.com/web/reviews/leica-lenses/leica-standard/380-leica-summicron-r-50mm-e55-f2-lens-review



Un test sul campo mi ha convinto sulla qualità dell'acquisto, così probabilmente anche altri vetri di questo marchio faranno forse parte del mio corredo in futuro per colmare la mia sete di nitidezza ottica anziché virtuale (sw), immaginando anche cosa potrà uscire accoppiandoli alla SD1.




Crop 100%.
Al 200% in PSE si legge il nome del battello (San Martino) e, senza saperlo, lo scatto ha congelato l'istante in cui la sagola di traino si stacca tra il gommone e il beccaccino mentre la "mano" della gru raccoglie la sabbia dal fondale.







----------------------------------------------





Mi sono comprato anche questo Leica 28 economico che mi ha confermato la caratteristica di ciò che si potrebbe chiamare impropriamente "acutanza Leica" che non vedevo sull'analogico ma che continuo a verificare sul foveon, per ora solo con questi obiettivi, insieme ad una trasparenza e una resa particolare del colore.





Con questa focale pretendere di mettere a fuoco manualmente senza stigmometro è pura utopia per cui ho dovuto trovare sperimentalmente il giusto riferimento sulla scala delle distanze che mi desse la sicurezza di avere raggiunto il fuoco all'infinito.
Dopo un pomeriggio di prove ho scoperto che nemmeno l'iperfocale poteva aiutarmi perché, salvo complessi e costosi schemi ottici (esiste il modello perfetto da più di 1000€.), normalmente queste corte focali hanno una certa curvatura di campo (che illustrerò in "Fotografia") per cui anche all'infinito o si mette a fuoco il centro o i bordi. 

Maggiori info su questo obiettivo e sulla curvatura di campo: http://forum.foveon.it/index.php?topic=123.0



.
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline gainni

  • Militant
  • ***
  • Post: 300
    • Italia, Piemonte, To
  • Foveon User: Sì
Re:Obiettivi manuali.
« Risposta #1 il: Lunedì, 25 Marzo 2013, 01:16:23 »
Grande!!!

Io ho provato le ottiche Leica sulla Canon che non necessita di particolari modifiche ma solo di un anellino.

Le ottiche vanno meglio in genere delle corrispettive Canon AF su EOS 5 Mark II ma aimè la messa a fuoco è critica e a volte scegli o il centro o i bordi.

Il 50 mm (made in Canada for R-only) è l'ottica che mi ha deluso di più.

Prova il 135 mm f 2,8 si trova talvolta anche con meno di 200 euro ed è grande!!!!

DP-3 DP-2 DP-1 Merrill la terna
Sigma SD14 SD15 e ottiche tante troppe, per non parlare del mosaico ...

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • ****
  • Post: 7.634
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:Obiettivi manuali.
« Risposta #2 il: Lunedì, 25 Marzo 2013, 09:47:25 »
Citazione
Il 50 mm (made in Canada for R-only) è l'ottica che mi ha deluso di più.
Per forza.. se lo usi sul mosaico... ! :wink:
A me invece ha deluso l'elmarit 100 macro giudicato il migliore al mondo dal costo attuale maggiore di 1000€: comprato un anno fa e rivenduto un mese dopo.

Citazione
Prova il 135 mm f 2,8 si trova talvolta anche con meno di 200 euro ed è grande!!!!
Non provo più niente! Tengo il 50 come riferimento, ma mi serve l'AF e punto molto sui nuovi sigma di qualità superiore e programmabili dall'utente.
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline gainni

  • Militant
  • ***
  • Post: 300
    • Italia, Piemonte, To
  • Foveon User: Sì
Re:Obiettivi manuali.
« Risposta #3 il: Lunedì, 09 Marzo 2015, 08:29:59 »
La difficoltà di messa a fuoco delle ottiche manuali è il fattore che limita tantissimo l'utilizzo delle vecchie ottiche.
Sulle mirrorrless il focus peak aiuta un po.
Io ho una SD9 con schermo di messa a fuoco a telemetro.
In ogni caso le ottiche attuali beneficiano dei progressi effettuati ed ottiche a fuoco fisso economiche possono stupire e surclassare vecchie glorie.
Occorre pensare che poi prestazioni che una volta si pagavano moltissimo quali la distorsione (il Contax Carl Zeiss 18 mm f 4 vantava una distorsione di circa 1%) oggi in digitale non sono poi importanti come un tempo perchè correggibili.
Come ottiche manuali su Sigma mi sono dedicato a quelle a vite che sono facilmente adattabili, un giorno di follia ho modificato un pentax 50mm f 1.7 ma alla fine i risultati sono equivalenti a quelli che ottieni con il 50 macro per le vecchie ottiche Leica ho preso con 70 euro una vecchia SL e un rullino b/n.
DP-3 DP-2 DP-1 Merrill la terna
Sigma SD14 SD15 e ottiche tante troppe, per non parlare del mosaico ...

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • ****
  • Post: 7.634
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:Obiettivi manuali.
« Risposta #4 il: Lunedì, 09 Marzo 2015, 10:13:41 »
Citazione
Io ho una SD9 con schermo di messa a fuoco a telemetro
Nelle digitali i vetrini con stigmometro centrale e corona microprismi falsano la lettura esposimetrica.
Citazione
... ottiche a fuoco fisso economiche possono stupire e surclassare vecchie glorie.
"economiche"? Sarei lieto poterlo verificare, comunque in questo caso non si tratta di "vecchie glorie" 42x1 ma di una delle ultime lenti a trasmissione meccanica in casa Leica R. 
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline gainni

  • Militant
  • ***
  • Post: 300
    • Italia, Piemonte, To
  • Foveon User: Sì
Re:Obiettivi manuali.
« Risposta #5 il: Martedì, 10 Marzo 2015, 15:15:03 »
Citazione
Io ho una SD9 con schermo di messa a fuoco a telemetro
Nelle digitali i vetrini con stigmometro centrale e corona microprismi falsano la lettura esposimetrica.
Citazione
... ottiche a fuoco fisso economiche possono stupire e surclassare vecchie glorie.
"economiche"? Sarei lieto poterlo verificare, comunque in questo caso non si tratta di "vecchie glorie" 42x1 ma di una delle ultime lenti a trasmissione meccanica in casa Leica R.
Il 50 f2 è una veccchia Gloria la prima versione è del 1964, la prima R-Only del 1978.
La vecchia Gloria 42x1 Pentax Super Takumar SMC 50mm f 1,4 è del 1972

Io ho confrontato su Fuji EX-1 le seguenti ottiche:
- Fujifilm 27 mm f 2,8
- Canon FD 28 mm f 2,8
- Contax G 28 mm f 2,8
- Leica R 28 mm f 2,8
- Olympus M 28 mm f 2,8
- Fuji AX 28 mm f 2,8

Il Fuji Film era superiore a tutte le altre ottiche (Olympus e Leica se la cavavano ma erano inferiori) ed è una ottica "economica" per il sistema ex.
I moderni vetri beneficiano di nuovi sistemi di calcolo, nuovi materiali e tecnologie, forse su una mirrorrless non sono confrontabili le focali grandangolari, che nel caso di ottiche per mirrorrless non sono retrofocus, con i vetri retrofocus per reflex, il Contax G che era per telemtro e non retrofocus è però una vera delusione!!!

Un ottica economica (150 euro max) e validissima per mirrorrless è proprio il 30mm f 2,8 di casa Sigma!

I Leica sono validi beneficiano di una buona qualità costruttiva, erano accuratamente testati,  su Canon mi sento di dire che superano gli equivalenti vetri EF old style, ( non ho ancora acquistato le ultime ottiche quali gli gli IS 28, 24, 35 o i super costosi f 1,4 ) questo per le ottiche Leica che possiedo 28 mm f 2,8, 35mm f 2,8, 90 mm f2, 135 mm f 2,8 e 180mm f 2,8 ma proprio su Canon FF il Leica 50mm confrontato in Full frame con una plethora di altri 50mm (NIKON 50mm f 1,8 e F 1,4, Pentax SMC 50mmf 1.7 e f 1,4, Pentax Super Takumar 50mm f 1,4, Canon EF 50 mm f 1,8 e F 1,4, Contax 50 mm f 1,7 e f 1,4, Olympus 50mm f 1,8 e f 1,4, Rollei HTC 50mm f 1,4) non primeggiava affatto in risoluzione anzi il mio esemplare era a tutti gli effetti mediocre (made in Canada?).

Per quanto riguarda lo sfalsamento della lettuira esposimetrica probabilmente c'è ma si puo correggere discretamente oppure fare un pò di bracketing.
DP-3 DP-2 DP-1 Merrill la terna
Sigma SD14 SD15 e ottiche tante troppe, per non parlare del mosaico ...

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • ****
  • Post: 7.634
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:Obiettivi manuali.
« Risposta #6 il: Martedì, 10 Marzo 2015, 18:21:37 »
Su FF non so, ma sull'APS del foveon il mio 50 R only canadese mi da l'immagine più nitida (fino ai bordi e senza CA) di tutti gli scatti fatti finora con altri vetri sigma.... non sono un "tester/collezionista" come molti qui sul forum, anzi quando una lente/focale non mi serve la vendo, non mi interessa curiosare nel vintage cercando di trovare difetti ottici che diano "carattere" ad un obiettivo od uno sfuocato particolarmente accentuato ma tendo a possedere un corredo spartano di un solo marchio alla volta: dalla fujica ST701 degli anni 60 alla Pentax K1000, per finire con Leicaflex SL2 + Elmarit 24, Elmarit 60 macro, Summicron 90, Apo Telyt 180 3,4... mai posseduto nulla di Nikon/Canon.
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline gainni

  • Militant
  • ***
  • Post: 300
    • Italia, Piemonte, To
  • Foveon User: Sì
Re:Obiettivi manuali.
« Risposta #7 il: Martedì, 10 Marzo 2015, 23:42:55 »
Io dovevo fare il buyer compro compro e non vendo mai o quasi.
Diciamo che senza preclusione ho comprato di tutto.
Ogni marca ha punti di forza e punti di debolezza ad esempio la Canon ha una baionetta che permette di adattare tante ottiche.
Su Sigma ho provato ad adattare il 50 f 1.7 di Pentax ma la cosa è stata per me laboriosa per questo se devo provare altri vetri uso l'adattatore a vite e basta.
Il 50mm Leica non mi ha mai entusiasmato, ma potrebbe essere colpa del mio esemplare, il 50mm Sigma, un po più chiuso, mi è sempre sembrato una buona lente ed è un valido macro ma non sono in grado di fare un confronto diretto sul foveon.
Se te ne capita uno provalo secondo me come lente vale la spesa.
Vorrei provare poi il 50 f 1.4.
Sigma produce ottime lenti e la serie per mirrorrless da tanto per poco, peccato che non siano accoppiabili al foveon: ti assicuro che per curca 150 euro il 19 il 30 e il 60 mm sono veramente ottimi e su Sony mi hanno fatto passare la voglia di usare adattatori e lenti mf fisse.
DP-3 DP-2 DP-1 Merrill la terna
Sigma SD14 SD15 e ottiche tante troppe, per non parlare del mosaico ...

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • ****
  • Post: 7.634
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:Obiettivi manuali.
« Risposta #8 il: Mercoledì, 11 Marzo 2015, 10:06:12 »
Provare ottiche non fa parte della mia strategia... il summicron e l'elmarit 28mm sono le uniche curiosità che ho voluto soddisfare, anche se, per il 28, me ne sono già pentito.
Sapevo già della qualità del vecchio sigma 50 macro e anche dell'ottimo 70mm ma non li ho acquistati perché desidero una maggiore versatilità con uno zoom che sia almeno discreto quando diaframmato, visto che non posso confidare più tanto nella mia vista, mi basterebbe avere la certezza del fuoco in AF...  come già detto, non mi interessa la ricerca di "effetti speciali" con lenti vintage ma una buona foto scattata con quello che ho... il 17-70 macro sarebbe il mio range ideale se andasse sempre a fuoco e se avesse una qualità soddisfacente ad ogni focale... il nuovo modello "C", rispetto al primo modello (f:2,8-4,5), ha una migliore qualità al centro ma peggiore sul bordo e una maggiore CA.
In realtà la fotografia è solo un aspetto del mio interesse per la tecnologia in ogni settore... per questo motivo non affianco al foveon un Bayer di supporto. 
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.