FOTOGRAFIA > Attrezzature non Foveon

Prendiamo (prendano) esempio...

(1/3) > >>

Marcello50:
Cedo che ormai non ci si meravigli più dei risultati che si possono ottenere fotografando con gli smartphone, di conseguenza, da non tecnico e da poco esperto di marketing, mi chiedo, fra i tanti, come mai le grosse case fotografiche non si indirizzino verso le tecnologie che vengono utilizzate (implementate è termine che non mi piace) in quelli che un tempo non erano altro che "telefonini".
Oggi ho letto questo:  https://www.hwupgrade.it/news/telefonia/oppo-rivoluziona-le-fotocamere-per-smartphone-ecco-tutte-le-innovazioni-presentate_99951.html?fbclid=IwAR1nlhF8DMaF_nLfqwaIx5cKunJ_Rv8qINuurZSUpMoVZ748--rFHEu5Y08

"Il sensore RGBW di nuova generazione di OPPO migliora significativamente la sensibilità alla luce introducendo ulteriori sub-pixel bianchi (W), la rivoluzionaria tecnologia DTI e l'algoritmo di pixel 4-in-1 sviluppato da OPPO. Nel dettaglio, il sensore è in grado di catturare il 60% di luce in più e ridurre il rumore del 35% rispetto ai sensori utilizzati finora."

Sempre da poco tecnico, soltanto sul filo della logica, cosa si otterrebbe applicando quella tecnologia hardware/software, se possibile, a dei sensori FF?

Se io, con le poche capacità che ho, riesco a stampare in modo almeno decente un A4 (stampante Canon pro100-s quindi niente di eclatante) da poter essere inserito in un album da uno scatto fatto con lo smartphone, anche vecchio, un Iphone8, chi è del mestiere sono sicuro potrebbe ricavarne, tra elaborazione accurata e stampa meno casalinga, anche un A3.



Qualcuno sostiene che la Sony, che monopolizza per oltre il 50% il mercato dei sensori, tenga per se nuove tecnologie, che non abbia interesse a nuovi prodotti fintanto che riesce a detenere la supremazia industriale. Sarà vero?
Quanto poi, delle capacità fotografiche dei migliori smartphone dal lato fotografico, riusciranno a stupire anche in stampa e non soltanto sugli schermi che rappresentano in modo quasi miracoloso le foto scattate?
Aspetto che esca questo nuovo Oppo e può darsi che faccia un corno alla mela o magari lo terrò solo per telefonare... visto che l'integrazione nel mondo Apple è unica ed utile.
Mannaggia a questi cinesi...

P.S. Il Foveon lo tengo, hai visto mai che prima o poi riesca a fare qualcosa di simile?  :wow: :cry:

https://www.nadir.it/ob-fot/SIGMA_INCONTRO-FOVEON-1/Zina-Vizir-foto-Rino-Giardiello.jpg

notomb:
E' esattamente il contrario.
Sono le fotocamere degli ultimi 5 anni, almeno, che copiano i cagphone. Ed i Coglioamatori dietro a fare foto artefatte stile selfie.
Proprio per questo in molti pensano che basti un cagphone. Visi piallati senza tratti somatici, 2 occhi una bocca ed un poco di naso. Paesaggi fantascientifici e luce anche dove c'è l'ombra.
La foto di Rino non è merito del sensore, dell'obiettivo o una fanatascientifica fotocamera, solo della luce ed ombra sapientemente dosate.
Chi domina la luce domina la fotografia, esattamente come un motociclista domina la moto e non viceversa. Per questo i Coglioamatori cambiano macchina ogni 15gg nella speranza che sia lei a fare le foto. La dimostrazione è che continuano a cambiare senza averci capito una mazza. Fanno le stesse identiche foto ma si autoconvincono che siano meglio.
Lo dicono i grafici e gli "esperi" pagati per mentire.

Difficile fare capire qualcosa a qualcuno quando il suo stipendio dipende dal non capire.

Marcello50:

--- Citazione da: notomb - Lunedì, 23 Agosto 2021, 19:49:06 ---E' esattamente il contrario.
Sono le fotocamere degli ultimi 5 anni, almeno, che copiano i cagphone. Ed i Coglioamatori dietro a fare foto artefatte stile selfie.
Proprio per questo in molti pensano che basti un cagphone. Visi piallati senza tratti somatici, 2 occhi una bocca ed un poco di naso. Paesaggi fantascientifici e luce anche dove c'è l'ombra.
La foto di Rino non è merito del sensore, dell'obiettivo o una fanatascientifica fotocamera, solo della luce ed ombra sapientemente dosate.
Chi domina la luce domina la fotografia, esattamente come un motociclista domina la moto e non viceversa. Per questo i Coglioamatori cambiano macchina ogni 15gg nella speranza che sia lei a fare le foto. La dimostrazione è che continuano a cambiare senza averci capito una mazza. Fanno le stesse identiche foto ma si autoconvincono che siano meglio.
Lo dicono i grafici e gli "esperi" pagati per mentire.

Difficile fare capire qualcosa a qualcuno quando il suo stipendio dipende dal non capire.

--- Termina citazione ---
Una cosa alla volta, per carità.  ;)
La foto di Rino l'ho presa ad esempio come campione di resa dei colori e nitidezza naturale in un sensore apsc o h che sia proprio per confermare la differenza tra i due strumenti. Poi è chiaro che occorra una sapiente scelta della luce ed un manico da veri fotografi, il mio dire "speriamo che riesca..." era evidentemente ironico... Ti prego di concedermi un briciolo, se non di intelligenza, almeno di buon senso.
Che il consumismo sia presente anche in campo fotografico non sfugge a nessuno...
Se le fotocamere hanno copiato negli ultimi anni i cagophone, l'hanno fatto assai male, tanto da essere superate da questi, almeno finché l'utente medio (utonti o coglioamatori diresti tu) si limiti a guardare sullo schermo/ino dai cag... cosa che fanno al 99% senza spingersi a stampare alcunché. Oltretutto la luce che creano i cag di notte è un fattore che evita, sempre nei limiti ovvi della resa anche artificiale (ma quante altre artificialità vediamo con gli HDR e varie?), l'uso di illuminatori o flash per foto di sera a modelle, bambole e bamboline e va preso per quello che può dare, più delle compatte che sarebbero inutilizzabili. In fin dei conti il 90% di chi vuol scattare una foto non ha pretese di esporre ma soltanto di portare a casa un ricordo. Ho visto mostre di fotografi affermati che per gioco/curiosità  hanno utilizzato i cag, ma con la stessa sapienza che impiegano con le normali fotocamere ed i risultati non erano male...
Ti sarai accorto del tracollo delle compatte che, detto tra noi ed a parte alcune eccezioni, davano risultati scadenti in mano ai normali utenti non fotograficamente evoluti, al pari dei selfie e amenità varie. In più pochi si mettevano o si mettono in tasca la compatta moderna, anche solo come taccuino per gli appunti, mentre tutti hanno il cag.
Quello che chiedevo infine e principalmente, era se una evoluzione tecnica hard/soft "ispirata" ai progressi dei cag, fosse possibile, non certo l'auspicio del superamento dell'uso della vera macchina fotografica.

P.S. Non so se la critica dei visi piallati, due occhi, una bocca, comprendesse anche la foto di mia nipote che ho pubblicato; nel caso mi sento soddisfatto perché sono riuscito, tagliando per la fretta di scattare anche parte della testa, a "fissare" uno sguardo che aveva. Non so a cosa pensasse e non era in posa. Il risultato del cag mi è piaciuto molto. Uno sguardo di consapevolezza adulta, nonostante gli otto anni. Se fossi corso a prendere la macchina fotografica, addio alla naturalezza...

notomb:

--- Citazione ---Se le fotocamere hanno copiato negli ultimi anni i cagophone, l'hanno fatto assai male, tanto da essere superate da questi
--- Termina citazione ---

Capito.
Il fatto che il cellulare permetta di fare foto a tutti in ogni momento e che abbia soppiantato le fotocamere di fascia media bassa è una cosa. Classici utenti che compravano la fotocamera per metterla nel cassetto, ogni morte di Papa la andavano a prendere per una "cerimonia" ed era inevitabilmente scarica.
Che le fotocamere debbano fare quello che fa il cellulare perchè è superiore è un'altra.
Il tuo post è un'affermazione quindi inutile discutere.

Marcello50:

--- Citazione da: notomb - Martedì, 24 Agosto 2021, 07:41:34 ---
--- Citazione ---.........................
Che le fotocamere debbano fare quello che fa il cellulare perchè è superiore è un'altra.
Il tuo post è un'affermazione quindi inutile discutere.

--- Termina citazione ---

Il mio post è si un'affermazione e come tale può essere discussa: io affermo che... tu invece affermi che... Cacchio, si discutono anche le "sentenze" dei virologi oggi!  :-\
Probabilmente mi sono espresso male, perché non intendevo "affermare" che che le fotocamere debbano fare quello che fanno gli smartphone, chiedevo soltanto quali passi avanti si otterrebbero se si adottasse una tecnologia software sulla falsariga di quella dei telefonini. A me sembra che abbiano fatto dei mezzi miracoli con l'hardware di cui dispongono, sempre limitatamente all'osservazione sugli schermini. Quindi sarei curioso di vedere quali risultati si potrebbero ottenere con sensori FF o anche APSC.
Tutto qui.
Ma sembra però che nessuno sia interessato a questa discussione.
A proposito di tecnologia applicata, mio nonno aveva una ghiacciaia nei primi del '900, funzionava con del ghiaccio in pezzi che si ricavava da stecche di ghiaccio che alcuni venditori ambulanti vendevano. Pensa un po' che mi sembra di ricordarne uno visto al mio paesello, Orvieto, quando avrò avuto 5/6 anni. Poi anche Valfrido, il nonno, è passato alla ghiacciaia elettrica. Mia moglie ora è rimasta affascinata quando ha sentito che esistono frigo che chiamano direttamente il fornitore se manca qualcosa al suo interno...  O:-)
--- Termina citazione ---

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa