Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Italo

Pagine: [1] 2 3 ... 367
1
Fotografia / Re:Perché fotografiamo?
« il: Ieri alle 23:13:08 »
Dopo avere avuto Leicaflrex e Rollei srl 6x6, nel 2001 ho visto su un'edicola una copia di "Tutti Fotografi" che annunciava una nuova reflex con un sensore straordinario... non ho comprato la rivista ma sono andato sul web a cercare dettagli che mi hanno fatto decidere di vendere tutto il corredo analogico in attesa di avere la possibilità di acquistare il foveon, perché ho scoperto che non sono un vero amante della fotografia ma della tecnologia e della sperimentazione, la stessa passione che mi ha spinto a costruire un bromografo di legno negli anni 50 per poter stampare a contatto i negativi bn 6x9 della macchina a soffietto di mio padre.
Quando, nel 2005, ho avuto la possibilità di acquistare una SD10 ho ricominciato a fotografare con entusiasmo e a stampare gli scatti del foveon.
Nel tempo, mi è capitato più volte di aprire quel cassetto e guardare le stampe che, per quanto belle, non mi restavano in mano più di un attimo mentre, un viso noto, un evento o un dettaglio ormai scomparso della mia città, indugiava a lungo sotto il mio sguardo.   
Oggi non mi interessa più fotografare fiori, paesaggi ed anonimi soggetti... non mi basta più riconoscere il luogo del mio passaggio.... l'immagine deve dare valore testimoniando il proprio tempo, ad es. una casa della propria città che ora non esiste più o, viceversa, l'immagine di un noto edificio distrutto dalla guerra, prima che venga terminata la sua ristrutturazione o (più semplicemente) documenti di vita nell'ambito famigliare. 

Perché ammiriamo i "grandi" fotografi, e diamo tanto valore alle immagini di personaggi di un lontano passato? Perché quel passato non esiste più e l'immagine costituisce un'inconfutabile documento storico, mentre un fiore, una nuvola, un castello (senza note figure umane inquadrate) fotografato durante le vacanze all'estero, sono tutti soggetti che non hanno un chiaro riferimento temporale.
Chissà se, un giorno, si troverà il modo di avere immagini del futuro.  8)

Insomma... dopo una vita di fotografia, senza sapere perché, credo di essermi scoperto giornalista.. o quasi!  ::)

2
Camera Chiara / Re:I misteri di SPP
« il: Mercoledì, 22 Novembre 2017, 15:22:31 »
Citazione
merrill non mente, Italo tranquillo non lo dirò a mia figlia, ti fischierebbero le orecchie
:))

3
News / Re:Nuova tecnologia per sensore a strati.
« il: Mercoledì, 22 Novembre 2017, 15:05:34 »
Citazione
Però il bayer lo hanno adottato tutti.
Bayer, come anche Merrill, va scritto maiuscolo perché è il cognome dell'inventore che per primo ha realizzato il sensore.
Il brevetto di Bryce Bayer, ricercatore Kodak, fu approvato il 20 luglio 1976.
Non sono competente in questioni di diritti sui brevetti, ma credo che abbiano comunque una scadenza per cui prima o poi siano di pubblico dominio, a meno che qualcuno non ne acquisti i diritti prima della scadenza.

4
News / Re:Nuova tecnologia per sensore a strati.
« il: Mercoledì, 22 Novembre 2017, 12:03:43 »
Citazione
...salvo quelle per medio formato...
Un'ottica di maggiore diametro non significa che sia più risolutiva anzi, di solito è il contrario per le maggiori tolleranze meccaniche nella produzione in serie di lenti commerciali più grandi.
È abbastanza logico pensare che il primo step d'impiego di questo sensore sia in versione 3x30 Mpx.  8)

Citazione
Sembra un po troppo bello... dovè l'inghippo?
Anche se la produzione di un simile sensore è più semplice ed economica l'inghippo sarà nel prezzo della fotocamera se questa tecnologia verrà usata da Leitz o Canon, per cui... cominciate a piangere!   :cry:

5
Presentazioni / Re:Buongiorno a tutti
« il: Mercoledì, 22 Novembre 2017, 10:59:57 »
Ciao, benvenuto!  :D
In effetti, con il foveon, a colori devi scattare come se avessi una "pellicola" da 100-200 ASA.... ma in bn puoi andare anche a 6400 per una "grana" simile alla TriX "tirata" in sviluppo.  ;)

6
Presentazioni / Re:Ciao a tutti
« il: Mercoledì, 22 Novembre 2017, 10:30:48 »
Ciao Leo, benvenuto!   :D

7
News / Re:Nuova tecnologia per sensore a strati.
« il: Mercoledì, 22 Novembre 2017, 10:18:39 »
Citazione
Quindi paradossalmente un software di gestione per questo tipo di hardware sarebbe più semplice della normale gestione di un bayer perchè non prevede interpolazione, nessuna estrapolazione come sul foveon e segnale/rumore molto ridotto, quindi pulito giá in partenza senza bisogno di gestire rumore post ripresa.
Confermi?
Si, quando l'efficienza del sensore permette dati "puliti" si può ottenere bassissimo rumore, alta gamma dinamica e perfino un amplificatore iso analogico nell'hw come nel Bayer per valori virtuali iso molto elevati, ma la stessa cosa potrebbe essere ottenuta anche senza amplificatore (che introduce un suo rumore supplementare) semplicemente sottoesponendo in ripresa di diversi EV e recuperando l'esposizione in sviluppo come già si fa in SPP in modo molto limitato (max 2 stop).


Citazione
DISCUSSION
To the best of our knowledge, the only commercialized colour sensor
using a vertical layer arrangement, namely silicon layers of various
doping compositions, is referred to by the tradename Foveon X3
(Sigma Corp., Kawasaki, Kanagawa, Japan), used in professional
digital single-lens reflex cameras produced by Sigma Corporation.
In that case, the optical filtering effect is achieved in one continuous
silicon slab. In a vertical direction, each silicon slab contains three
epitaxially grown active regions of different thickness; as a result of the
steep absorption vs wavelength dependence of silicon (Figure 4a),
these layers act as filters and detectors at the same time.
For discriminative and efficient collection of photogenerated carriers, the layers
are doped alternatively as n- or p-type, as described in detail
elsewhere.6 Clearly, the majority of the crystal is then used for
detecting red light. While having many advantages such as the absence
of moiré and de-mosaicing artefacts, this technology is costly due to its
elaborate fabrication method. Furthermore, due to the sloping
absorption spectrum of silicon, a fraction of green and red light is
still absorbed in the upper layers, causing substantial sensitivity losses
and colour blurring.

Conceptually, hybrid perovskite photodetectors are a highly promising
alternative to silicon-based vertically stacked detectors, due to
their inexpensive and robust growth in the form of thin films or SCs
and due to their high absorption coefficients and tunable band gaps
.

8
News / Re:Nuova tecnologia per sensore a strati.
« il: Mercoledì, 22 Novembre 2017, 10:06:36 »
Citazione
Il pixel di perovskite e' piu' piccolo di quello in silicio perche' e' piu' sensibile alla luce o come e' la storia ?
Il pixel di perovskite PUÒ essere più piccolo perché lo spessore dello strato non sembra vincolato alla lunghezza d'onda della luce (colore)... non è ancora spiegato come possa assorbire un certo colore ed essere trasparente per il resto della banda cromatica.

Da non sottovalutare l'economicità della procedura per la realizzazione di un simile sensore ma, come probabile, se cadesse nelle mani di Leitz, non sarebbe comunque alla portata di tutti.  :cry:

9
News / Re:Nuova tecnologia per sensore a strati.
« il: Mercoledì, 22 Novembre 2017, 09:50:09 »
In questo caso il sw è molto semplificato perché si hanno già disponibili 3 valori cromatici ben distinti, mentre sul foveon i valori RGB devono essere estrapolati dall'interazione tra gli strati, che non possiedono dati esclusivi ad un solo colore.

10
News / Re:Nuova tecnologia per sensore a strati.
« il: Martedì, 21 Novembre 2017, 23:19:57 »
Vorrei sottolineare che quanto linkato in precedenza non è il "rumor" della registrazione di un brevetto ma la realizzazione in specifico laboratorio di un pixel sperimentale di cui ho in seguito trovato una documentazione più approfondita su pdf:
https://www.nature.com/articles/am2017163.pdf

Allegato lo screenshot che mostra nel grafico (a sinistra) la differenza tra il coefficiente d'assorbimento del silicio e quello degli strati di perovskite:

Nel silicio si ha il massimo a più di 10^5 (100.000) sul blu, ma poi la curva scende progressivamente il modo non lineare fino a circa 2,5x10^3 (2500) sulla massima lunghezza d'onda del rosso.

Nel perovskite l'intera terna di colori oscilla attorno al valore di 10^5 (70-110.000).

A destra nell'immagine si confronta lo spessore necessario per realizzare un pixel di silicio e uno di perovskite (la linea nera sul bordo inferiore dell'immagine indica la lunghezza di 10 um. (quasi il lato di un pixel della SD10).

11
Immagini / Re:Vecchia Kiev
« il: Martedì, 21 Novembre 2017, 22:10:52 »
Dal titolo mi aspettavo di vedere i vecchi sobborghi di una città!
Molto bella anche questa!  :bat:

12
Immagini / Re:2 tulipani
« il: Martedì, 21 Novembre 2017, 22:08:16 »
Ti sei specializzato in Still Life e dintorni... bravo!  :bat:

13
Camera Chiara / Re:I misteri di SPP
« il: Martedì, 21 Novembre 2017, 19:21:38 »
Direi che l'incarnato va bene: ho messo la mia mano sul monitor... è uguale!  :si:
Per il rumore cromatico consiglierei di lasciarli dove stanno o metterli tutti a destra... forse se ne va quel giallino sulla fronte.

14
Camera Chiara / Re:I misteri di SPP
« il: Martedì, 21 Novembre 2017, 17:54:21 »
Citazione
Impostati i cursori a sinistra per tutte le immagini non mi ha più fatto quello scherzetto.
Allora non è necessario agire su tutti, basta portare tutto a sinistra quello di luminanza.

15
News / Re:Nuova tecnologia per sensore a strati.
« il: Martedì, 21 Novembre 2017, 17:48:55 »
Citazione
questo ad esempio:

http://thenewcamera.com/sony-multilayer-stacked-sensor-patent/
Di brevetti ce ne sono tanti, e non sempre con l'intenzione di realizzarli.  ;)
Sulla pagina del link basta cliccare su "See more Multilayer Sensor Patents" per vedere tutta la panoramica, anche di marche diverse... poi a fine pagina con un click su "Older Entries »" si può vedere un altro brevetto Canon per sensore 3 strati come il foveon, ma con modifiche concettuali di poco conto.
Riprodurre il sw del foveon sarà laborioso ma non impossibile, visto che è già stato fatto da un essere umano... la novità che cambierebbe in meglio le carte in tavola sarebbe un'architettura di separazione dei canali che non impieghi un elemento a bassa efficienza ottica come il silicio.
Il Know-How Sigma, negli anni, è stato utilizzato quasi esclusivamente per trovare algoritmi che limitassero i difetti del foveon, specialmente il rumore cromatico conseguente alla graduale riduzione della dimensione dei pixel.

La scoperta delle peculiarità di nuovi elementi di straordinarie proprietà, come il Grafene ed il Perovskite, lavorabili ed impiegabili fino al livello di uno o alcuni atomi, apre la finestra su un panorama di numerose nuove applicazioni, impensabili fino ad oggi: un ipotetico foglio monoatomico di grafene di 1 mq potrebbe sostenere il peso di un gatto e peserebbe come un baffo del gatto.
Questi sono alcuni siti che visito giornalmente:
https://www.graphene-info.com/
https://www.perovskite-info.com/
https://www.oled-info.com/
https://www.led-professional.com/

Pagine: [1] 2 3 ... 367