Autore Topic: Dogma 13  (Letto 1095 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline cirillo

  • Poster
  • **
  • Post: 171
    • Firenze
    • Mostra profilo
    • KUNG FURY
  • Foveon User: Sì
Re:Dogma 13
« Risposta #15 il: Martedì, 09 Luglio 2013, 18:01:50 »
Douglas condivido molto il tuo manifesto, sia personalmente che come riflessione doverosa... in un dibattito infinito di anni sui forum e fuori relativamente al ruolo e manipolazione della fotografia.
Il problema è un lungo discorso come ben sai che arriva dalle origini della fotografia, dove appena scoperta si è subito iniziato a spingerne limiti e possibilità... fino a oggi.
Diciamo che porsi delle regole e limiti è importante per imparare e riflettere su quello che si sta facendo, e questo lo trovo un progetto interessante.
Dobbiamo però accettare il fatto che il binomio macchina/essere umano crea un sistema complesso che non può essere parametrizzato... sono convinto che se usciamo in dieci persone a fotografare con lo stesso parametro fisso, in fase di minima post-produzione, ognuno si comporterà in modo diverso, dalla percezione del cromatismo a tutto il resto.

Per esempio ho notato che a volte viene pubblicata da un'utente X una foto per un confronto che viene poi reinterpretata da altri utenti, con modifiche dei parametri base, che snatura a volte la stessa caratteristica del Foveon.

Un'altro esempio è il limite visivo che abbiamo inquadrando attraverso il mirino reflex... l'occhio umano non ha questo limite, viene imposta una visuale irreale con cui bisogna imparare a convivere e che ci porta a "inquadrare"... cosa che non succede assolutamente nella realtà visiva... motivo per cui quasi sempre con un telemetro rispetto a una reflex le foto hanno maggiore naturalezza e si adattano meglio a reportage.

L'esempio che hai fatto della torre Eiffel è emblematico di quello che cerchi di spiegare con i dogmi, però personalmente le trovo sovrapponibili... ovvero la realtà è e rimane la torre Eiffel, ma il punto di vista e la scelta focale sono due valide soggettività.
Poi posso discutere se come foto mi piacciano o meno, ma non vedo perchè in quella da sotto con il grandangolare sarei dovuto andare per esempio con un normale... e se quella fosse stata la sensazione di bolla-vertiginosa che ho provato alzando la testa?

I grandi del passato, senza stare a fare nomi, avevano solo normali a disposizione, ma la loro forza è stata quella di spingerne i limiti capendone tutta l'espressività possibile... oggi ci sembrano normali, ma hanno infranto tutte le regole regalandoci punti di vista innovativi.

Preciso che io fotografo quasi esclusivamente con focali 50 e 35mm  ;)
SD14 + 30mm 1.4 ART
DP2m

Offline nooi

  • Junior
  • *
  • Post: 96
    • Terni - Mammola (RC)
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Dogma 13
« Risposta #16 il: Lunedì, 15 Luglio 2013, 01:11:21 »
É un'idea interessante, che in molti punti collima con la mia idea fotografica. Interessante é anche la "restrizione ottica" che sembra suggerire....UNA TELEMETRO FOVEON!!! Sarebbe davvero intrigante. Non trovate? In ogni caso "I'm in!", io ci sono... chissa' che tra qualche tempo e tra qualche scatto non si riesca ad organizzare una mostra a riguardo!
Cogito ergo Click!