Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Sardosono

Pagine: [1] 2 3 ... 135
1
Ehm, mi dispiace steno, ma veramente sarebbe il contrario: SPP ti proporrà una correzione POSITIVA per correggere le luci apparentemente SOTTOesposte in ripresa.

Cioè, supponiamo che tu imposti il selettore sulla macchina a 100 ISO, però calcoli l'esposizione in luce incidente per un indice di esposizione di 400 ISO: SPP ti proporrà una correzione media intorno a +2 (in realtà più probabilmente tra +1.5 e +2.5 a seconda della riflessione media della scena) che tu poi aggiusterai secondo i tuoi gusti. Se invece esegui lo stesso scatto con la stessa identica esposizione, ma col selettore impostato direttamente a 400 ISO, allora SPP ti proporrà direttamente una correzione mediamente nulla (in realtà più probabilmente tra -0.5 e +0.5) perché i +2 tra 100 e 400 ISO li avrà aggiunti da solo d'ufficio. Ma ovviamente in realtà i due RAW conterranno esattamente la stessa immagine al proprio interno, solo che uno è etichettato 100 ISO e l'altro 400 ISO.

Io comunque NON ti consiglio di scattare lasciando il selettore della fotocamera fisso su 100 ISO, perché anche se questo modo di lavorare è perfettamente praticabile con le fotocamere Foveon scattando in RAW, ci sono delle controindicazioni pratiche operative che lo sconsigliano. Le due più evidenti sono che:
1) il jpeg interno del RAW diventa inutile, tanto più scuro quanto più alto è l'indice di esposizione, e questa è una gran seccatura;
2) in SPP l'escursione della correzione è limitata, quindi se un +2 è sempre mediamente sprecato per la correzione implicita, finisce che in molti casi anche col cursore al massimo potrebbe non bastarti e allora saresti nei guai.

Meglio quindi operare normalmente con il selettore ISO sempre impostato regolarmente uguale allo stesso valore dell'indice di esposizione, perché la qualità del risultato finale ottenibile è sempre la stessa, ma in questo modo i suddetti problemi non ci sono.

Il vero vantaggio concreto di aver fatto tutti quei calcoli è infatti un altro, ossia quello di poter disporre di riferimenti fotometrici attendibili in funzione dell'uso che faremo dell'immagine. Per esempio, supponendo di voler produrre immagini in bianco e nero, allora saprò che:

1) se dovrò stampare su carta lucida posso lavorare tranquillamente fino a 2500 ISO, sicuro di conservare informazione più che sufficiente per riempire l'intera gamma tonale della carta lucida;

2) se dovrò stampare su carta semi-opaca posso lavorare tranquillamente fino a 3200 ISO, sicuro di conservare informazione più che sufficiente per riempire l'intera gamma tonale della carta semi-opaca;

3) se dovrò stampare su carta semi-opaca posso lavorare tranquillamente fino a 5000 ISO, sicuro di conservare informazione più che sufficiente per riempire l'intera gamma tonale della carta opaca;

4) se invece dovrò impiegare le immagini prevalentemente a video (o meglio, qualunque proiezione per retroilluminazione), allora sarà saggio limitarmi ad un massimo di 1250 ISO, per essere sicuro di poter conservare informazione più che sufficiente per riempire l'intera gamma tonale di qualunque monitor.

Se invece vogliamo lavorare a colori e non ci piace il rumore a chiazze che compare nelle ombre più profonde, allora con la SD15 sarà bene limitarci al massimo a 800 ISO in tutti i casi (stampa lucida o opaca o video non cambia nulla). Non che in questo modo le chiazze scompaiano del tutto, ma avremo la possibilità di chiudere le ombre più profonde per assorbire la gran parte delle poche chiazze rimanenti, senza però arrecare troppo danno all'equilibrio cromatico delle ombre dell'immagine.

Comunque, queste sono di quelle cose assai più difficili a spiegarsi a parole che a farsi in pratica. Prova praticamente e vedrai che dopo non molti esperimenti comincerai a vederci chiaro senza scervellamenti.

2
In soldoni vuol dire che 5 stop e mezzo sono la latitudine di posa utile (per 20 db di rapporto minimo segnale rumore) per poter conservare altri 5 stop e mezzo utili in stampa (questa è la massima escursione dinamica che può essere restituita da una stampa lucida, 5 stop su semi-opaca e 4 e 1/2 su carta opaca).

Dato che il Foveon non adotta amplificazione di segnale ma lavora esclusivamente grazie alla sola latitudine di posa, la conversione si può fare direttamente con una semplice sottrazione. In questo caso, dunque, 11 meno 5.5 da conservare sulla carta uguale 5.5 rimanenti di latitudine di posa utile, da cui 64 -> 125 -> 250 -> 500 -> 1000 -> 2000 - 2500 circa ISO massimi (meglio 2000 cautelativi).  Invece se vogliamo andare su schermo, allora 11 - 6.5 = 4.5, cioè ci rimangono solo 4.5 stop di latitudine di posa utile, per cui ci fermiamo a 1000 ISO cautelativi.

Ovviamente si può spingere oltre con gli ISO, ma i conti fatti sopra ci dicono che nelle ombre ci ritroveremo un rapporto S/N peggiore di 20 db e via via sempre peggio man mano che saliamo di ISO (o di converso che dovremo mantenere le ombre via via sempre più chiuse al salire di ISO per poter conservare equilibrio di rumore rispetto ai grigi medi). Naturalmente a video sarà sempre peggio che in stampa.

I calcoli e le misure sono basati su 20 db di soglia di rumore, che è quella comunemente adottata, ma che è comunque una scelta del tutto arbitraria. Infatti, personalmente la trovo esageratamente bassa (figlia del marketing), mentre ritengo sarebbe più ragionevole adottare i canonici 30 db che venivano adottai agli inizi del digitale, in quanto sostanzialmente equivalenti ai criteri prevalenti nell'analogico (che infatti erano basati su esigenze pratiche e non sul marketing che vuole gonfiare i numeri di gamma dinamica da esibire).

Tuttavia, nel Foveon esiste il problema che il rapporto S/N non è costante nei tre strati e questo comporta la comparsa di "chiazze" molto sgradevoli, quindi anche se la quantità totale di rumore rientra nei parametri, non è detto che l'occhio che osserva rimanga soddisfatto dei risultati come dovrebbe, quando ci si spinge ai massimi di latitudine di posa. Invece in monocromatico il problema delle chiazze è nettamente minore, quasi non si nota se non lo si va proprio a cercare, quindi la latitudine di posa utile è sfruttabile per intero senza problemi.

Nota.
L'espressione "si delinearizza su..." in quel contesto è ovviamente di fatto abbastanza impropria; ma in quell'articolo destinato ad un pubblico che non sapeva nulla del Foveon non potevo certo stare li a spiegare tutto il processo di delinearizzazione dell'immagine (che d'altronde non penso di essere mai riuscito a spiegare davvero neanche qui sul forum!!!); e neanche potevo pensare di addentrarmi sulle differenze tra: a) gamma dinamica propriamente detta; b) gamma dinamica impropriamente usata nel web e nelle specifiche dei test; c) latitudine di posa convenzionale; d) latitudine di posa utile (una comparazione di concetti che finora non ho neanche mai avuto il coraggio di proporre neppure qui sul forum). Quindi, alla fine, non sapendo che pesci prendere, ho lasciato quel verbo lì, per quanto improprio, perché in fin dei conti la delinearizzazione dell'informazione è il primo processo del lungo cammino che porta a quei risultati ed in essa si tiene conto specificamente della gamma dinamica che si vuole proteggere per la stampa, quindi tutto sommato un senso quel verbo ce l'ha. Ma sotto quel termine si nasconde comunque una voragine di ulteriori spiegazioni che non saprei proprio come sintetizzare ed essendo un composito di vari processi quindi neanche esiste un verbo che ne esprima l'insieme; bisognerebbe coniarlo ex-novo, oppure impiegare il riflessivo del verbo PUFFARE!

3
Parliamo d'altro... / Re:Anche quest'anno
« il: Venerdì, 14 Aprile 2017, 22:37:57 »
Che il Signore Cristo Gesù sia con tutti noi e tocchi il cuore di ciascuno, portandovi gioia e pace!!!  :pax:

4
Attrezzature / Re:SD 10
« il: Martedì, 11 Aprile 2017, 22:53:14 »
Non so quanto tu l'abbia pagata la SD10 e in effetti ogni tanto c'è chi la dà via a prezzo stracciato (probabilmente scambiandola con la nove), ma chi la conosce non è che la regali per pochi spiccioli!  :no:
Semmai è la nove che prezza poco, per via della seccatura della seconda batteria, anche se la qualità dell'immagine è quasi la stessa della dieci.

5
Attrezzature / Re:Censimento per chi vorrebbe un anello da Nikon F a Sigma SA.
« il: Martedì, 11 Aprile 2017, 22:35:15 »
Scusate, ma in questi giorni sono latitante del tutto.  :muto:
Appena ho il tempo mi rileggo tutto il topic e vediamo di approcciare il Lolli in modo diplomatico...  :url:

6
Attrezzature / Re:Ricoh gxr?
« il: Sabato, 08 Aprile 2017, 23:34:22 »
Sia io che Ignazio abbiamo il corredo GXR, ma Igna.... non capisco se hai sbagliato nello scrivere i prezzi dei moduli APS-C di almeno 100 euro secchi in meno o altrimenti dove li hai presi.

Io sto giusto riprendendo in considerazione la vendita di tutto il corredo (non è la prima volta, ma ci ripenso sempre) per finanziare la SD Q, ed ho visto che i moduli A12 stanno almeno sui 300 euro l'uno usati, ammesso di trovarli, perché sono diventati molto rari. Gli altri prezzi sono corretti: 150 il corpo e non meno di 200 il mirino che ormai è rarissimo (da solo su ebay UK è arrivato persino a 400).

Confermo che i due moduli di formato ridotto non valgono la pena, ma gli APS-C sono fantastici, tutt'altro che superati.

7
Attrezzature / Re:Censimento per chi vorrebbe un anello da Nikon F a Sigma SA.
« il: Venerdì, 07 Aprile 2017, 02:21:53 »
Leggo solo ora.

No, questo anello NON bisogna farlo vedere a Lolli, e meno che mai il il topic su DPReview, altrimenti siamo fregati: ma lo avete letto bene TUTTO quel topic?! Non credo, perché altrimenti non sarebbe passato inosservato che il produttore lo faceva pagare ben 200 USD oltre a spedizione!!!  :-X

8
Immagini non Foveon / Re:Menos máquinas y más fotos. Es un Forum
« il: Venerdì, 07 Aprile 2017, 02:14:36 »
Scusa, ma in questi giorni sono presente solo con brevi singhiozzi, ed ho letto solo adesso.
Ho deciso di mettere direttamente l'inserzione nel mercatino, dove ho cercato di descrivere la macchina al meglio (con anche una foto).
Questo il link: [CA+ss] Vendo CHIOSCO A SUBLIMAZIONE SONY SNAPLAB
Per ulteriori info chiedi pure in MP.

9
Vendo / Scambio / [CA+ss] Vendo CHIOSCO A SUBLIMAZIONE SONY SNAPLAB
« il: Venerdì, 07 Aprile 2017, 02:09:27 »
Vendo CHIOSCO A SUBLIMAZIONE SONY SNAPLAB.

Il chiosco è come nuovo ed i rulli di carta si trovano sul web senza problemi. Uno dei vantaggi del chiosco è che non necessita di essere collegato al computer (eliminando quindi ogni problema di driver), basta inserire una scheda o una chiavetta e si fa tutto via touchscreen (anche la raccomandabile scalatura esatta al pixel la fa il software in automatico e in modo del tutto trasparente).

E' una macchina professionale, usata in particolare dai fotografi di matrimoni e cerimonie per stampare e consegnare le foto agli ospiti direttamente ai ricevimenti.

Lo SnapLab accetta rulli di carta fino a 15cm di altezza e sono gli stessi dei modelli più recenti (e sono quindi reperibili sul web), che si trovano principalmente da 13cm e da 15cm. Col rullo da 15cm si fanno stampe da 15x20cm e 10x15cm, mentre con quelli da 13cm si possono fare stampe da 13x18cm oppure 9x13cm.  I rulli sono prodotti in varie lunghezze, quelle più comuni consentono anche 200 stampe a rullo, sono di solito venduti in confezioni da due rulli quindi fino a 400 stampe a confezione. Me ne restano ancora due, uno intero ed uno appena iniziato, che fornisco in omaggio insieme alla stampante (come ho detto, l'ho usata davvero poco, per questo la vendo dopo tanti tentennamenti).


Prezzo richiesto 600 euro, leggermente trattabile, più spedizione da calcolare (non è leggerissimo, penso verrà intorno ai 20/25 euro).

Il chiosco ha lavorato pochissimo[/b] (è praticamente nuovo). Ricordo che le stampanti a sublimazione (quella vera) NON sono soggette ad usura né a decadimento qualitativo. Anche se ferme da anni, basta inserire il rullo ed accenderle e sono pronte a stampare subito.

Questa è una stampante a sublimazione termica VERA!

Non ho mai avuto necessità di documentarmi sulle varie versioni di questo chiosco (ce ne sono almeno quattro o cinque), ma posso riferire che questa è la versione FULL, quella che vogliono e usano i matrimonialisti (ed i professionisti in genere), con TUTTE le funzionalità al completo (ovviamente TUTTE gestibili in modo ottimale direttamente dallo schermo).


10
Presentazioni / Re:un saluto a tutta la comunità
« il: Venerdì, 07 Aprile 2017, 01:37:18 »
Ciao Luca e benvenuto anche da parte mia!   :D

Stai tranquillo, qui non siamo gelosi degli altri forum  :)) (e ci vorrebbe anche una bella faccia tosta ad esserlo, dato che io stesso sono admin anche di CSCTalk.com, forum anch'esso dedicato al mondo delle mirroless, o meglio delle Compact System Cameras, dette appunto CSC), quindi buono a sapersi!  :si:

11
Come ho ribadito a Michele in voce, io non entro né voglio entrare nel discorso: lui mi chiede pareri e io rispondo dicendo la mia opinione, così come chiede pareri nel forum e ognuno risponde dicendo la propria; ma poi alla fine le decisioni sono sue, di Michele, non mie né a maggioranza.

Voglio però ricordare che per quanto riguarda le votazioni, esiste una apposita branca della matematica (o meglio, della statistica) che studia proprio i meccanismi per cercare di garantire almeno un minimo di sensatezza dell'esito di una votazione. Ora, uno dei principi base è quello che affinché una qualsivoglia votazione abbia almeno un minimo (giusto un minimo minimo minimo) di senso, è che il numero complessivo dei voti sia almeno pari ad una decina di volte il numero delle scelte possibili (ossia dei candidati); al di sotto di tale soglia, il risultato di una votazione perde via via di valore, finché al di sotto di 4/5 volte diventa addirittura del tutto privo di significato. Pertanto, quando non è possibile avere un numero sufficiente di votanti (come nel nostro caso), allora quella stessa branca della matematica suggerisce un rimedio preciso per cercare di mantenere un minimo di senso al tutto, che consiste nel far esprimere un maggior numero di voti ad ogni singolo votante, ordinandoli per preferenza (votazione con preferenza pesata). Nel nostro caso, quindi, a conti fatti (che vi risparmio) per fare le cose con un minimo di criterio statistico, ci vorrebbero circa 4 preferenze ordinate per votante, pesate con retribuzione 4-3-2-1, ma ci si potrebbe anche accontentare di 3 preferenze pesate 4-2-1.
Ovviamente esistono anche tante altre soluzioni, alcune assai migliori (per esempio i sistemi a giuria come nelle gare atletiche a concorso, ossia dove ogni votante valuta ogni candidato secondo una scala predeterminata, si eliminano gli estremi e poi si calcola la media), ma questo risulterebbe troppo complesso per essere gestito nel forum.
(*)

Ma sia ben chiaro che lo dico solo nell'interesse del forum, perché qualunque scelta venga fatta per me andrà bene e sarà rispettata.  ^-^


(*) Permettetemi un amarcord.
Un caso come il nostro (una dozzina di candidati con una quindicina di votanti quando va bene) rappresenta una situazione davvero limite, che per tale ragione avrebbe potuto essere un tipico buon esercizio come prima domanda - giusto per scaldarsi - per un esame del quarto anno della facoltà di ingegneria civile dal titolo spaventevole e chilometrico: "Metodi Probabilistici, Statistici e Processi Stocastici" (questo il nome negli anni '70, ma non ho idea se oggi si chiami ancora così). Beh, vi posso assicurare che tale domanda - anche se "apparentemente" elementare - metterebbe in difficoltà molti studenti, perché è una materia ostica, in quanto è contro intuitiva per natura (non a caso, per molti miei colleghi questo esame era un incubo e se lo trascinavano per tutto il quinto anno, spesso rimanendo loro come ultimo esame prima della tesi).

12
Camera Chiara / Re:A proposito del DNG!
« il: Lunedì, 03 Aprile 2017, 23:40:04 »
Penso che tra tutte la seconda postata da Michele sia la più vicina all'originale a quattro zampe!  :))

13
Attrezzature / Re:Censimento per chi vorrebbe un anello da Nikon F a Sigma SA.
« il: Lunedì, 03 Aprile 2017, 23:37:52 »
interessato all'argomento ho fatto una veloce misurazione dei due attacchi e purtroppo direi che è impossibile realizzare l'adattatore desiderato  :-[
Se i disegno sono quel che dovrebbero essere, allora non c'è speranza, ma dal disegno però non riesco a capire: quelli sono i profili dei due innesti? Bisogna comparare il profilo esterno dell'innesto F con il profile interno del bocchettone SA, ma dal disegno non mi sembra che siano questi. Oppure mi sfugge qualcosa....

14
Immagini / Re:La domenica del bianchino
« il: Sabato, 01 Aprile 2017, 15:45:36 »
Ottima serie, che non può non piacermi in toto, essendo vicinissime alle mie "corde" fotografiche (se le trovassi in mezzo alle mie probabilmente l'unica cosa che direi sarebbe "...e queste quando le ho prese?!... boh..." e mi preoccuperei seriamente che la memoria mi stesse cominciando a fare brutti scherzi!!!)
 :si:  8)

15
Presentazioni / Re:good evening
« il: Sabato, 01 Aprile 2017, 15:31:22 »
INDECISO?!...  :lol:  :rofl:  :rol:  :bb:   :bat:

Pagine: [1] 2 3 ... 135