Italian Foveon Community

FOVEON => Immagini => Topic aperto da: EXCEL - Lunedì, 12 Febbraio 2018, 16:55:50

Titolo: Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: EXCEL - Lunedì, 12 Febbraio 2018, 16:55:50
A mio parere una delle cime più belle del monte bianco, molto facile da ammirare sorseggiando una birra direttamente dalla terrazza della SkyWay.

Sigma SD1 Merrill
Sigma 24-105 ART
Gossen DigiSky

(https://farm5.staticflickr.com/4758/40225052701_287a8422aa_o.jpg) (https://flic.kr/p/24hxUKp)Aiguille_Noire_de_Peuterey (https://flic.kr/p/24hxUKp) by mo.ro.ph. (https://www.flickr.com/photos/moroph/), su Flickr
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: agostino - Lunedì, 12 Febbraio 2018, 18:02:14
Si ammira bene anche in foto con questi colori reali.
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: Silvercat56 - Lunedì, 12 Febbraio 2018, 18:07:59
una vera visione, sembra spuntare dal mare di leggere nuvole come un vecchio saggio, che i ricorda che lui sarà ancora li, quando per noi sarà già passato il tempo concessoci.
Me piase
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: pacific palisades - Lunedì, 12 Febbraio 2018, 19:58:48
Si ammira bene anche in foto con questi colori reali.

 :si:


Questa foto così poetica mi ha ricordato il film

(http://ftv01.stbm.it/imgbank/GALLERYXL/GR/00500103.JPG)
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: conla - Martedì, 13 Febbraio 2018, 09:30:11
bella composizione
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: Lorenzo F. - Martedì, 13 Febbraio 2018, 17:22:37
Bellissima e maestosa, complimenti
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: agostino - Mercoledì, 14 Febbraio 2018, 17:40:38
Citazione
Questa foto così poetica mi ha ricordato il film

e a me un lontano viaggio (Contax con 35 mm): il Cerro Torres visto da El Chaltein insieme a tutto il gruppo Fitz Roy (scusate l'invasione di topic...)
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: pacific palisades - Mercoledì, 14 Febbraio 2018, 18:07:03
Oh, a me parlano di più, ma molto di più, questo tipo di foto piuttosto che i paesaggi in stile "lunga posa", che invece sento artefatti.
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: Silvercat56 - Sabato, 17 Febbraio 2018, 08:34:33
Citazione
Questa foto così poetica mi ha ricordato il film

e a me un lontano viaggio (Contax con 35 mm): il Cerro Torres visto da El Chaltein insieme a tutto il gruppo Fitz Roy (scusate l'invasione di topic...)
Bella Agostino, una splendida inqaudratura.
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: agostino - Sabato, 17 Febbraio 2018, 16:18:55
Non ho messo questa foto perché la ritenessi particolarmente significativa ma perché sono le cime del film di Herzog evocato da PacPal, film che ricostruisce una storia drammatica e folle di alpinismo estremo (Cesare Maestri e poi altri, varie imprese a partire dal 1959) che troverete riassunta ovunque (Per i curiosi: Messner ha dedicato un libro a queste vicende ma non lo ho letto; io ho letto e consiglio Tom Dauer "Cerro Torres").
Ero in Argentina (unico mio viaggio veramente impegnativo della mia vita) e dopo una giornata in cammino per raggiungere il campo base del Cerro Torres per poter vedere la cima da vicino, rivelatasi però inutile a causa del maltempo e da una foschia intensa che ne oscurava la vista, me ne ero tornato mestamente in ostello. Improvvisamente un disegnino su un depliant mi illumina: da El Chalten, dove alloggiavo, tutto il complesso del Fitz Roy, seppur da lontano, era ben visibile. Mi sono precipitato fuori correndo per tutto il paese per cercare il punto dove scorreva il fiume, sul filo delle ultime luci: arrivato al fiume mi giro e vedo quello che ho poi fotografato. Due soli scatti in dia con 2 diverse inquadrature, senza troppi patemi del tipo "oddio, faccio 10 foto così almeno una ha l'esposizione giusta". In 20 giorni ho scattato 10 rullini di dia che all'epoca mi sembravano una enormità: ero molto attento a non scattare a vanvera, viste le risorse apparentemente abbondanti ma comunque limitate (già nel 2007 trovare nei negozi un sacchetto protettivo per i raggi x aeroportuali fu una mezza impresa). Rivedendole hanno tutti i limiti delle dia ma l'80 % sono tecnicamente accettabili.
Qualcuno ha scritto che con le prime sigma dp (pre Merrill) si potevano fare foto che, se ben esposte e curate in fase di scatto, erano immediatamente belle e utilizzabili, senza troppe menate in SPP. Aspetto il ritorno di una sigma così (la sd  4 fa buoni jpeg, anche se il risultato complessivo non commuove).
Scusate ancora l'invasione di topic!
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: pacific palisades - Sabato, 17 Febbraio 2018, 17:17:01
 :si:
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: EXCEL - Sabato, 17 Febbraio 2018, 20:38:01
Si ammira bene anche in foto con questi colori reali.

la definizione di reale può essere equivoca. Anche io immaginavo così questa cima in una giornata "ideale", ma quando è stata scattata era presente una brutta foschia che creava piattume e ammazzava il contrasto, quindi come tutte le mie foto, questa NON è OOC ma è passata per SPP e Affinity Photo.
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: EXCEL - Sabato, 17 Febbraio 2018, 20:41:16
Oh, a me parlano di più, ma molto di più, questo tipo di foto piuttosto che i paesaggi in stile "lunga posa", che invece sento artefatti.

penso che le lunghe pose siano per loro natura artefatte, del resto non esistono in natura specchi d'acqua perfettamente levigati o nuvole stirate all'infinito. Si potrebbe dire che persino il B&W sia artefatto, dato che la realtà è fatta di colori e pertanto un paesaggio bianco e nero è anch'esso per definizione artefatto.
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: pacific palisades - Sabato, 17 Febbraio 2018, 20:55:40
Oh, a me parlano di più, ma molto di più, questo tipo di foto piuttosto che i paesaggi in stile "lunga posa", che invece sento artefatti.

penso che le lunghe pose siano per loro natura artefatte, del resto non esistono in natura specchi d'acqua perfettamente levigati o nuvole stirate all'infinito. Si potrebbe dire che persino il B&W sia artefatto, dato che la realtà è fatta di colori e pertanto un paesaggio bianco e nero è anch'esso per definizione artefatto.

Oppure.
Questa tavola (di Pignatti) è uno strumento per riconoscere una pianta:

(https://www.macrolibrarsi.it/data/cop/_big/f/flora-d-italia_12134-9.jpg)

Insomma per riconoscere qualcosa nella realtà ho bisogno di una semplificazione (nel caso sopra è un disegno che riproduce soltanto i contorni), e il bianco e nero potrebbe essere una semplificazione dell'immagine togliendo la distrazione del colore, allo scopo di vedere meglio qualcosa.

Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: agostino - Sabato, 17 Febbraio 2018, 21:23:50
Avrei dovuto dire " realistici". Le foto di paedaggio che si vedono in giro, che credo siano comunque trattate in post, non sono  neanche realistiche. Domanda: ma se la luce e le condizioni  non sono quelle che desideriamo, non è meglio aspettare la prossima occasione?
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: EXCEL - Sabato, 17 Febbraio 2018, 21:27:20
il bianco e nero potrebbe essere una semplificazione dell'immagine togliendo la distrazione del colore, allo scopo di vedere meglio qualcosa.

certo, esattamente come le lunghe esposizioni eliminano dettagli e increspature di troppo che distraggono.
Oppure, cosa che si fa anche nella fotografia a colori, restringendo la gamma dinamica chiudendo i neri per eliminare informazioni di disturbo (tipico degli algoritmi Leica). Tutte tecniche per creare artefatti utili al risultato fotografico.
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: EXCEL - Sabato, 17 Febbraio 2018, 21:38:54
ma se la luce e le condizioni  non sono quelle che desideriamo, non è meglio aspettare la prossima occasione?

l'ideale non appartiene a questo mondo, se mi trovo ai confini con la Francia vado sul Monte Bianco, se mi concedono un Venerdì di ferie organizzato due mesi prima, è già tanto se non mi viene revocato per qualche emergenza... quindi parto lo stesso. Se aspettassi le condizioni ideali, non avrei neanche fatto il 10% delle foto che poi mi soddisfacevano e ho fatto stampare.
 
Titolo: Re:Aiguille Noire de Peuterey
Inserito da: agostino - Sabato, 17 Febbraio 2018, 21:56:08
Ok! La foto continua a piacermi...