Autore Topic: Tanto rumore  (Letto 956 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Joserri

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.684
    • Madrid
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #15 il: Lunedì, 04 Marzo 2019, 13:41:44 »
Scusatemi. Ho anche visto la foto su un televisore da 55 pollici. Non vedo nessun rumore:no:
José com'è possibile? Gli altri che sono intervenuti lo hanno visto.


Amico Massimo: Sono già confuso e interessato. Se fai il favore, metti un link in Dropbox o Drive, con l'originale RAW

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • ****
  • Post: 6.892
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #16 il: Lunedì, 04 Marzo 2019, 13:59:31 »
Citazione
Non vedo nessun rumore.
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline Joserri

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.684
    • Madrid
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #17 il: Lunedì, 04 Marzo 2019, 20:11:12 »
Il problema di questa foto è dovuto 1) Un contrasto di luce molto elevato, 2) Un sole che spazza il pavimento, mostrando la texture, 3) Un'eccessiva nitidezza nello sviluppo.

E i tre fattori insieme producono quella sensazione di rumore, che per me non c'è.




Offline Joserri

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.684
    • Madrid
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #18 il: Mercoledì, 06 Marzo 2019, 20:36:30 »
.... diciamo che le Q non sono adatte ai controluce... e un po' anche le M.  :ohi:


Chi ha firmato gli atti giudiziari che indicano la proibizione della retroilluminazione con Merrill? Mi occupo io di tutto. Grazie per l'attenzione.



Offline Ginni

  • Senior
  • ****
  • Post: 550
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #19 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 00:20:10 »
.... diciamo che le Q non sono adatte ai controluce... e un po' anche le M.  :ohi:


Chi ha firmato gli atti giudiziari che indicano la proibizione della retroilluminazione con Merrill? Mi occupo io di tutto. Grazie per l'attenzione.
Josè che foto.
Mi sembrava costruita in studio.

Bella!!!!!!


Offline Tino84

  • Poster
  • **
  • Post: 120
  • Foveon User: No
Re:Tanto rumore
« Risposta #20 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 07:30:54 »
Il problema di questa foto è dovuto 1) Un contrasto di luce molto elevato, 2) Un sole che spazza il pavimento, mostrando la texture, 3) Un'eccessiva nitidezza nello sviluppo.

E i tre fattori insieme producono quella sensazione di rumore, che per me non c'è.

Sono totalmente d’accordo: non vedo alcun problema in questa foto.

Ma la mia “soglia di accettazione del rumore” è decisamente diversa dal caso qui in oggetto

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.804
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #21 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 07:47:50 »
Io sono addirittura masochista e non solo ho un'alta soglia di sopportazione del rumore ma secondo me il rumore è bello  :D
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline Lorenzo F.

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.437
    • Calcinato (BS)
  • Foveon User: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #22 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 10:10:50 »
Negare che questa foto sia affetta da rumore di crominanza o che il Q sia soggetto a questo tipo di problema e che sia tanto piú evidente quanto piú è difficoltosa la condizione di illuminazione della scena,  sarebbe come negare il ciclo naturale delle stagioni o il fatto che la terra sia tonda e la luna sia un suo satellite e tutte le conseguenti implicazioni del caso.


Ciò detto, posso essere d'accordo sul fatto che in talune particolarissime situazioni il rumore possa starci come elemento artistico, ma quello è un gusto puramente personale e quindi soggettivo, come dire.....preferisco l'inverno all'estate.
{[(1:1:1) + (1:1:4)] /3} > 33% = True

Non sapere chi siamo è grave. Non sapere cosa si vuole è rischioso. Non capire con chi si sta parlando può essere drammatico.
M.Villani

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.804
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #23 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 15:28:24 »
Negare che questa foto sia affetta da rumore di crominanza o che il Q sia soggetto a questo tipo di problema e che sia tanto piú evidente quanto piú è difficoltosa la condizione di illuminazione della scena,  sarebbe come negare il ciclo naturale delle stagioni o il fatto che la terra sia tonda e la luna sia un suo satellite e tutte le conseguenti implicazioni del caso.


Ciò detto, posso essere d'accordo sul fatto che in talune particolarissime situazioni il rumore possa starci come elemento artistico, ma quello è un gusto puramente personale e quindi soggettivo, come dire.....preferisco l'inverno all'estate.


Rifletto su un uso linguistico scrivendo una frase simile:

Negare che le pellicole in bianco e nero siano affette da incapacità di restituire l'esatta colorazione della realtà, sarebbe come negare il ciclo naturale delle stagioni o il fatto che la terra sia tonda e la luna sia un suo satellite e tutte le conseguenti implicazioni del caso.

Ciò detto, posso essere d'accordo sul fatto che in talune particolarissime situazioni l'assenza dell'esatta colorazione della realtà possa starci come elemento artistico, ma quello è un gusto puramente personale e quindi soggettivo, come dire... preferisco l'inverno all'estate.


Le obiezioni sono facilmente immaginabili:
- l'esatta colorazione della realtà può essere utile ma non è certo indispensabile per rappresentare la realtà.
- c'è larga condivisione (ovvero non è una questione di gusto personale) nel ritenere le fotografie in bianco e nero capaci di rappresentare la realtà molto efficacemente.
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline Lorenzo F.

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.437
    • Calcinato (BS)
  • Foveon User: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #24 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 18:18:40 »
Non ho scritto e non penso ciò che hai rielaborato e tentato di trasporre, benchè sia d'accordo sull'efficacia del bn come interpretazione della realtá atta ad evidenziare volumi in modo piú dinamico di quanto il colore non possa fare.
Quindi hai traslato e rielaborato le mie parole, hai espresso una considerazione basata su parole trasposte ed hai formulato un'obiezione che per quanto veritiera ha come unico obiettivo, quello di contrastare concetti formulati su parole trasposte, dei quali tu stesso sei il padre....
ehmmmm....la lingua italiana è potente e Macchiavelli in confronto era un pivello, io comunque mi dissocio dal gioco, poichè non mi interessa.


Come ho scritto, mi riferivo specificatamente al rumore di crominanza, ovvero le chiazze verdi e magenta che sono presenti e sono conseguenza di un fatto fisico, che come tale è incontrovertibile.

Ribadisco che sia per il rumore di crominanza, sia per il rumore di luminanza (nel caso del bn) può diventare un bonus anzichè un difetto, e posso quindi essere d'accordo (infatti lo sono) con chi sa sfruttarlo, idem dicasi, giá che ci siamo, per altri artefatti introdotti piú o meno artificiosamente quali sfuocature, mosso, micromosso dominanti non corrette e varie.

Tuttavia, non sono d'accordo che questi aspetti vengano utilizzati spacciandoli per arte in tutte le salse, poichè vedo scatti (anche in questo forum, cosí fughiamo il dubbio) fatti male e spacciati per vezzo aristico, in quel caso è solamente uno scatto riuscito male, benchè possa essere nobilitato e possa riscuotere anche molti consensi, ma è riuscito male perchè non è frutto di uno specifico percorso che ha portato l'autore ad agire in tal senso, bensí di un erroneo ed improprio utilizzo dello strumento, o piú semplicemente di una svista.

Concludo dicendo che in quest'ottica preferisco imparare la corretta visione, preparazione ed esecuzione dello scatto e poi drogare (quando ne sarò all'altezza) il tutto con una dose artistica, quindi dato che mi considero un novizio e non un esperto, se i miei scatti fossero imprecisi vi prego di dirmelo e di non scambiarli per arte, saranno i confronti successivi a farmi riflettere ed a fare riflettere anche voi, sul fatto che possa aver intenzionalmente o meno aggiunto una dose artistica.
{[(1:1:1) + (1:1:4)] /3} > 33% = True

Non sapere chi siamo è grave. Non sapere cosa si vuole è rischioso. Non capire con chi si sta parlando può essere drammatico.
M.Villani

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.804
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #25 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 18:44:17 »
Non ho scritto e non penso ciò che hai rielaborato e tentato di trasporre ... Quindi hai traslato e rielaborato le mie parole, hai espresso una considerazione basata su parole trasposte ed hai formulato un'obiezione che per quanto veritiera ha come unico obiettivo, quello di contrastare concetti formulati su parole trasposte, dei quali tu stesso sei il padre....


:))

Aspetta...
la "frase simile" non è la tua, infatti non te l'ho attribuita. E' evidente che la "frase simile" è una mia congettura (tu mi hai dato soltanto l'occasione per pensarla).
Perché ho scritto quella mia frase?
Per rivelare un paradosso: siamo disposti ad accettare senza remore che una fotografia sia realistica nonostante sia completamente priva di informazione sul colore; ma non accettiamo come realistica una fotografia che ha informazioni sul colore soltanto parzialmente non corrispondenti alla realtà.

Questo paradosso secondo me rivela una gabbia di pensiero dentro cui siamo chiusi e che da un lato orienta i nostri giudizi di valore sulle fotografie; dall'altro orienta le nostre concrete prassi fotografiche.
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline Lorenzo F.

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.437
    • Calcinato (BS)
  • Foveon User: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #26 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 19:12:10 »
Interessante considerazione, in parte anche vera, sse non fosse per il fatto che i nostrii occhi sono fatti, strutturati ed abituati a vedere in BN, non si può dire lo stesso della visione con dominanti colorate, sfuocata o a chiazze poichè quelle rientrano tra le patologie cliniche.

Se dobbiamo mettereci a discutere di quale sia la "normalità" temo non ne usciremo più.
{[(1:1:1) + (1:1:4)] /3} > 33% = True

Non sapere chi siamo è grave. Non sapere cosa si vuole è rischioso. Non capire con chi si sta parlando può essere drammatico.
M.Villani

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.804
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #27 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 19:36:47 »
Beh, anche l'acromatopsia è una patologia. Più che altro c'è una spinta culturale per così dire a "imparare a vedere in bianco e nero".
Allo stesso tempo c'è una spinta culturale, perlomeno nel mondo di chi si interessa di fotografia, a riconoscere il cosiddetto "rumore cromatico".
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline Sardosono

  • Global Moderator
  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.651
    • Casteddu
    • Italian Foven Community
  • Foveon User: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #28 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 21:35:12 »
Citazione da: valgrassi
@maxtolardo  nel digitale sottoesporre è eresia. A maggior ragione un Foveon. Riprova una scena simile su cavalletto. Misura spot il punto più luminoso. Metti in piedi parecchi BKT. 90 su 100 una sovraesposizione (quasi impossibile da predire) ripresa sotto SPP sistema tutto. Il primo contagocce in alto a sx correttore della sovraesposizione quasi sempre fa Exp -2. Poi hai X3 Fill Light. Non contare sui rossi e blu da schermo SPP per segnalare sovra-sottoesposizione, non rispecchiano la situazione dei dati raw X3F. È l'eterno problema ETTR: se non vedi l'istogramma raw procedi per tentativi. Poiché il canale blu (B) è sempre il più spostato a dx nell'istogramma X3F (nei Bayer sono sempre i verdi G), conviene usare filtri neutri quando c'è molto cielo in un paesaggio. Naturalmente se interessano cielo e nuvole.
In BN il cielo si evidenzia scegliendo il canale rosso R al 100%, a molti piace la pseudo-grana del bn 100% R.

Giusto una considerazione en-passant: dissento integralmente da quanto hai scritto  :no:  non solo nello specifico circa la tua metodologia (della quale oltretutto mi sfugge anche il senso logico), ma soprattutto circa i principi che sostieni e sui quali ti basi.

In estrema sintesi: nel DIGITALE come nella pellicola DIAPOSITIVA, la sovraesposizione è ASSOLUTAMENTE IRRECUPERABILE, a meno di essere capaci di sovvertire le leggi della fisica. Solo la sottoesposizione è invece parzialmente recuperabile, anche se con inevitabili perdite, non solo di qualità in senso generale ma soprattutto dei rapporti reciproci di densità, che si alterano tanto più quanto maggiore è la sottoesposizione. I limiti di tale "recuperabilità" sono comunque del tutto soggettivi, in quanto dipendono esclusivamente da quanto riteniamo tollerabili le suddette perdite.

L'esatto contrario vale invece per le pellicole NEGATIVE, dove è la SOTTO-esposizione a NON essere recuperabile, mentre la SOVRA-esposizione lo è parzialmente, ma anche in questo caso con inevitabili perdite, dello stesso genere e natura delle precedenti.
Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto, o non soltanto, per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo "ammirare" (anonimo sardo)

SDQ+SD15+SD10 18-35/1.8+50/1.4+17-70/2.8-4OS+17-35/2.8-4+Elmarit135/2.8
GX7+GX1+GH1 20/1.7+25/1.4+45/1.8+60/2.8+70/2.8+20-40/2.8+Vario-Elmarit-14-50/2.8
X-T10 35/1.4+50/1.2+28/2.8+Sonnar90/2.8+135/2.5+16-50/3.5-5.6OS+70-200/4Macro
LX100  GXR+evf 50/2.5Macro+28/2.5  Alpha65  S3Pro  Digilux-2

Offline Lorenzo

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.212
    • Trento
  • Foveon User: Sì
Re:Tanto rumore
« Risposta #29 il: Venerdì, 08 Marzo 2019, 23:57:32 »
Qua mi sa che Max si è scontrato con un problema che non aveva incontrato prima e forse erano le condizioni di illuminazione, forse l'esposizione, forse il firmware... O un mix delle tre cose. Non so, ma il rumore c'è, è evidente, e qui disturba, inquinando a mio parere porzioni di inquadratura. Non ho esperienza in Q per suggerire soluzioni. Ma l'unica considerazione che faccio è: non desistere, certi problemi vanno riconosciuti e risolti. Altrimenti rimane solo una cosa: il tasto con il quale si tira l'acqua e si passa oltre. Io almeno farei così. E non me ne voglia l'autore; evidentemente ritiene lui stesso che qui ci sia un problema.  ;)
  • Lorenzo
     
Litigo con Sd15 da settembre 2015.

Poi faccio pace...