Autore Topic: SD1 vs SD Quattro virtual  (Letto 1793 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline agostino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.011
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #45 il: Giovedì, 25 Gennaio 2018, 18:41:29 »
Sfogliando la rivista Sein sono arrivato qui

http://www.sigma-dp.com/DP1Merrill/jp/samplephoto.html

luogo che probabilmente già conoscete. Queste foto sono incredibili, nel senso di belle ma anche, alcune, iperreali, piene di colore ma non sovrasature. Ma è una scelta di presentazione che a suo tempo fece Sigma o il Merrill va naturalmente in questa direzione così spinta?? Comunque affascinante...
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline famarm

  • Poster
  • **
  • Post: 211
  • DP123 Merril
    • Arezzo
    • fabrizio marmorini
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #46 il: Giovedì, 25 Gennaio 2018, 19:16:32 »
Queste foto sono incredibili, nel senso di belle ma anche, alcune, iperreali, piene di colore ma non sovrasature. Ma è una scelta di presentazione che a suo tempo fece Sigma o il Merrill va naturalmente in questa direzione così spinta?? Comunque affascinante...

Queste macchine (Merrill) mi sorprendono perché il risultato che tirano fuori è imprevedibile.
A volte rimango commosso da quel mondo fantastico generato fotografando semplice realtà...

 :si:

Offline conla

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.655
    • Piemonte
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #47 il: Giovedì, 25 Gennaio 2018, 21:17:10 »
per come sono (dimensioni/peso) le merrill non le cambierò fino a quando andranno avanti o fino ad una nuova tecnologia ...

CRISigma :si:

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.062
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #48 il: Venerdì, 26 Gennaio 2018, 10:25:18 »
Qui c'è la galleria di Paul Thacker con foto che mi sembrano verdine ma belle
http://www.paulthacker.com/GalleryMain.asp?GalleryID=162910&AKey=LND4MQXD
  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline agostino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.011
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #49 il: Domenica, 28 Gennaio 2018, 21:10:15 »
Grazie a tutti per i contributi fin qui dati. Se trovo altro materiale lo metto...
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline Grande Fiammifero

  • Poster
  • **
  • Post: 189
  • DpM 2-3 Dp2s
    • Lugano
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #50 il: Lunedì, 29 Gennaio 2018, 00:07:06 »
Agostino e Pacific

mi sono gustato le foto dei link postati, Meravigliose, purtroppo dopo tale visione mi resta sempre l'amaro in bocca per l'incapacità di arrivare a quei risultati in pp, frustrazione di chi può solo guardare e non riesce a creare  :cry:
La realtà che guardi e solo tua e di nessun altro

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.062
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #51 il: Lunedì, 29 Gennaio 2018, 09:43:52 »
Agostino e Pacific

mi sono gustato le foto dei link postati, Meravigliose, purtroppo dopo tale visione mi resta sempre l'amaro in bocca per l'incapacità di arrivare a quei risultati in pp, frustrazione di chi può solo guardare e non riesce a creare  :cry:

Aspe', mi esprimo meglio, con "verdine ma belle" volevo dire che nonostante la leggera dominante riescono a essere d'effetto, belle = d'effetto.
In varie interviste Berengo Gardin fa una distinzione tra foto buona e foto bella, aggiungendo che lui ci tiene a fare foto buone mentre non gli interessano le foto belle.
Secondo me la foto bella si fa applicando a regola d'arte una "maniera", uno "standard", come ad esempio le foto paesaggistiche che vanno di moda oggi, che sono sicuramente belle, tecnicamente perfette, però non danno davvero conoscenza del paesaggio, danno un'emozione portando il paesaggio in una zona un po' irreale, magica, e a mio parere hanno anche l'effetto di far pensare che tutti i paesaggi sono più o meno uguali.

La foto buona invece - secondo me - scaturisce da un processo di conoscenza della realtà, anche da una fatica se vuoi, uno scavo su un argomento per cui ci vuole tempo, anche ossessione. Tutto questo sta dento un progetto. Quindi la foto buona non ha come nemico la tecnica o il talento, ma soltanto la mancanza di voglia di approfondire. Anche camminare è un'attività di conoscenza. Quando Koudelka dice che le foto si fanno con i piedi intende che bisogna andare a conoscere la realtà anche fisicamente con la fatica del corpo. Davide Monteleone si è specializzato sulla Russia, prima legge un pacco di libri poi trotta per le strade infinite di Mosca a cercare immagini che possono raccontare la Russia contemporanea. Persino lui, che fa foto magnifiche (con una vecchia macchina a pellicola) dice che quella della foto "bella" è un'ossessione inutile. Dice: trovate qualcosa che vi appassiona, approfonditelo, tutto viene da lì, dice persino che ogni progetto (di conoscenza) può essere valido anche (paradossalmente) fotografare le lampadine di casa.

Ovviamente la differenza tra foto belle e buone è orientativa, non c'è un confine netto.

Tutto questo per dire che produrre foto buone è tranquillamente alla portata di chiunque abbia voglia di conoscere e comunicare questa conoscenza.

  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.459
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #52 il: Domenica, 04 Febbraio 2018, 16:40:45 »
Confronto Moon SDM v/s SDQ su DPReview https://www.dpreview.com/forums/thread/4251089

  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline agostino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.011
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #53 il: Domenica, 04 Febbraio 2018, 16:49:34 »
Italo, grazie per il link della "prova estrema". Ne approfitto, solo per affinità di argomento, per consigliare a tutti un libro fotografico (Moon di Michel Light: non credo sia un nome d'arte, ma un destino): è una raccolta di foto scattate dagli allunati delle varie missioni Apollo, scannerizzate accuratamente dalle pellicole originali e organizzate come un racconto di un unico viaggio. Commovente
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.459
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #54 il: Domenica, 04 Febbraio 2018, 17:00:25 »
Ciao Agostino, grazie del suggerimento.  ^-^
Io sulla luna ci sono andato con questo: http://forum.foveon.it/index.php?topic=75.0
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline agostino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.011
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #55 il: Domenica, 04 Febbraio 2018, 17:09:51 »
Sì, conoscevo quel topic e sono impressionato dalle quantità di argomenti di cui ti occupi con competenza! Io sono nato nel '69, un po' prima del primo allunaggio e trovo quel periodo di esplorazione dello spazio talmente incredibile da non sembrare veramente parte della nostra storia. Oggi non interessa più a nessuno e gli adolescenti non vogliono diventare astronauti ma calciatori o rapper. Non c'entra niente con il topic ma mi perdonerete. ciao
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.062
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #56 il: Domenica, 04 Febbraio 2018, 19:27:44 »
Oggi avevo un programma bellico con sveglia alle quattro del mattino per fotografare il vampiro di Guastalla ma non ho combinato niente.
Non ricordo chi aveva chiesto foto a colori per rendersi conto della sdQuattro, allora ho preso la classica foto dalla finestra, che fatta da Nicéphore Niépce ha un senso, da Keiichi Tahara riesce a mantenerlo, con Ahae vacilla, e con me affonda definitivamente in una crepa dell'oceano.
Però è presa con un filtro polarizzatore altrimenti non si vedeva una beata mazza. Per il resto il colore è standard e il bilanciamento del bianco auto.
I colori sono fedeli alla realtà. Il file tiff è assurdamente definito, salvandolo in jpg perde parecchio ma la differenza di peso è circa 10 a 1.


https://postimg.org/image/c6ledorof/


  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.062
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #57 il: Domenica, 04 Febbraio 2018, 20:18:50 »
Sì, conoscevo quel topic e sono impressionato dalle quantità di argomenti di cui ti occupi con competenza! Io sono nato nel '69, un po' prima del primo allunaggio e trovo quel periodo di esplorazione dello spazio talmente incredibile da non sembrare veramente parte della nostra storia. Oggi non interessa più a nessuno e gli adolescenti non vogliono diventare astronauti ma calciatori o rapper. Non c'entra niente con il topic ma mi perdonerete. ciao

Ho inserito ora M.L. nella sezione fotografi del forum qui.
  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline Grande Fiammifero

  • Poster
  • **
  • Post: 189
  • DpM 2-3 Dp2s
    • Lugano
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #58 il: Domenica, 04 Febbraio 2018, 23:13:18 »
Agostino e Pacific

mi sono gustato le foto dei link postati, Meravigliose, purtroppo dopo tale visione mi resta sempre l'amaro in bocca per l'incapacità di arrivare a quei risultati in pp, frustrazione di chi può solo guardare e non riesce a creare  :cry:

Aspe', mi esprimo meglio, con "verdine ma belle" volevo dire che nonostante la leggera dominante riescono a essere d'effetto, belle = d'effetto.
In varie interviste Berengo Gardin fa una distinzione tra foto buona e foto bella, aggiungendo che lui ci tiene a fare foto buone mentre non gli interessano le foto belle.
Secondo me la foto bella si fa applicando a regola d'arte una "maniera", uno "standard", come ad esempio le foto paesaggistiche che vanno di moda oggi, che sono sicuramente belle, tecnicamente perfette, però non danno davvero conoscenza del paesaggio, danno un'emozione portando il paesaggio in una zona un po' irreale, magica, e a mio parere hanno anche l'effetto di far pensare che tutti i paesaggi sono più o meno uguali.

La foto buona invece - secondo me - scaturisce da un processo di conoscenza della realtà, anche da una fatica se vuoi, uno scavo su un argomento per cui ci vuole tempo, anche ossessione. Tutto questo sta dento un progetto. Quindi la foto buona non ha come nemico la tecnica o il talento, ma soltanto la mancanza di voglia di approfondire. Anche camminare è un'attività di conoscenza. Quando Koudelka dice che le foto si fanno con i piedi intende che bisogna andare a conoscere la realtà anche fisicamente con la fatica del corpo. Davide Monteleone si è specializzato sulla Russia, prima legge un pacco di libri poi trotta per le strade infinite di Mosca a cercare immagini che possono raccontare la Russia contemporanea. Persino lui, che fa foto magnifiche (con una vecchia macchina a pellicola) dice che quella della foto "bella" è un'ossessione inutile. Dice: trovate qualcosa che vi appassiona, approfonditelo, tutto viene da lì, dice persino che ogni progetto (di conoscenza) può essere valido anche (paradossalmente) fotografare le lampadine di casa.

Ovviamente la differenza tra foto belle e buone è orientativa, non c'è un confine netto.

Tutto questo per dire che produrre foto buone è tranquillamente alla portata di chiunque abbia voglia di conoscere e comunicare questa conoscenza.

Pacific solo ora mi accorgo della tua risposta :-[

quella della foto buona e una ricerca che sempre mi pongo, purtroppo quando apro il file mi accorgo di poter renderla nel mio limite solo bella, mi manca l'occhio della foto buona, posso ripiegare solo nella tecnica nel renderla migliore in pp
La realtà che guardi e solo tua e di nessun altro

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.459
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:SD1 vs SD Quattro virtual
« Risposta #59 il: Lunedì, 05 Febbraio 2018, 17:26:18 »
Citazione
Però è presa con un filtro polarizzatore altrimenti non si vedeva una beata mazza. Per il resto il colore è standard e il bilanciamento del bianco auto.
Non so se sia colpa del filtro, ma non la vedo naturale... troppo contrasto, che si riflette anche sulla saturazione. È impossibile che non si veda più chiaramente la facciata in ombra del palazzo sulla destra.
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.