Autore Topic: SD Quattro H  (Letto 405 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 578
    • Germany
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:SD Quattro H
« Risposta #15 il: Sabato, 05 Maggio 2018, 17:31:55 »
Il discorso archiviazione, specie quella di lunghissima durata, meriterebbe un topic ad hoc.
Ad esempio l'archivio fotografico "stampato", lo reputo il metodo peggiore per lasciare un documento ai posteri per le difficoltà di creazione di un backup e naturale decadimento fisico e chimico.
Un backup digitale è invece facilmente duplicabile, trasportabile e inalterato nel tempo, occorre solo spostarlo sulle tecnologie che mano a mano diventano di uso comune, ma non ci vedo nulla di particolarmente complicato in questo, anzi, col tempo le migrazioni stanno diventando sempre più facili.
Tutto questo al di là del fatto se uno considera una foto "finita", soltanto quella stampata.
www.moroph.eu

SD1 Merrill 18-35ART  24-105ART + Sigma DP1x
Ricoh GR II + GW-3 21mm f2.8

Offline Simone67

  • Militant
  • ***
  • Post: 272
  • Il difetto peggiore del Foveon? Non averlo...
    • Rovetta
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Ex
Re:SD Quattro H
« Risposta #16 il: Sabato, 05 Maggio 2018, 17:34:49 »
Non è una brutta idea quella di aprire un topic apposito. Anche se la questione archiviazione (che è molto scottante) investe ogni settore dell'informatica e non cambia che tu abbia un Foveon o meno o qualsiasi altro tipo di documento, perchè non aprirne uno qui dentro? In fondo in fondo siamo una comunità "particolare" e ci facciamo il nostro topic...
  • Simone
     
(ex SD15 - DP1 Merrill - SD4+30mm ART)
Nikon D7200 * 18-55mm f/3.5-5.6G ED II * Sigma 18-250 f/3.5-6.3 DC Macro OS HSM * Sigma 10-20mm f/4-5.6 EX DC HSM * Tamron SP AF 17-50mm F/2.8 XR Di II LD
Fujifilm X-10 / X-30

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.090
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:SD Quattro H
« Risposta #17 il: Sabato, 05 Maggio 2018, 18:48:22 »
Citazione
Ad esempio l'archivio fotografico "stampato", lo reputo il metodo peggiore per lasciare un documento ai posteri per le difficoltà di creazione di un backup e naturale decadimento fisico e chimico.
Questione di punti di vista: una stampa è facilmente identificabile, non necessita di una continua gestione ed un supporto adatto può reggere per cento anni, mentre un supporto informatico dopo la morte del "curatore delegato" non verrebbe più assistito/convertito e potrebbe anche finire nei rifiuti tecnologici per non riconosciuta importanza.
Chi erediterà il contenuto dei cassetti della mia scrivania non credo avrà cura di analizzare i file di tutti gli HDD (anche perché io archivio gli X3F rinominati) ma giudicherà la tecnologia obsoleta e la porterà alla stazione ecologica più vicina... però vedendo delle stampe in un cassetto, sono certissimo che si siederà e non alzerà le chiappe finché non le avrà viste tutte poi, avendo riconosciuto i luoghi ed i suoi antenati, porterà le copie nel suo cassetto preferito. 
   
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline Simone67

  • Militant
  • ***
  • Post: 272
  • Il difetto peggiore del Foveon? Non averlo...
    • Rovetta
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Ex
Re:SD Quattro H
« Risposta #18 il: Sabato, 05 Maggio 2018, 19:21:40 »
Ciò non toglie, mentre siamo in vita, che quello di una sicura (o quasi perché temo che al 100% non lo sarebbe mai) archiviazione sarebbe un buon argomento di discussione.
  • Simone
     
(ex SD15 - DP1 Merrill - SD4+30mm ART)
Nikon D7200 * 18-55mm f/3.5-5.6G ED II * Sigma 18-250 f/3.5-6.3 DC Macro OS HSM * Sigma 10-20mm f/4-5.6 EX DC HSM * Tamron SP AF 17-50mm F/2.8 XR Di II LD
Fujifilm X-10 / X-30

Offline EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 578
    • Germany
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:SD Quattro H
« Risposta #19 il: Sabato, 05 Maggio 2018, 23:09:28 »
Citazione
Ad esempio l'archivio fotografico "stampato", lo reputo il metodo peggiore per lasciare un documento ai posteri per le difficoltà di creazione di un backup e naturale decadimento fisico e chimico.
Questione di punti di vista: una stampa è facilmente identificabile, non necessita di una continua gestione ed un supporto adatto può reggere per cento anni, mentre un supporto informatico dopo la morte del "curatore delegato" non verrebbe più assistito/convertito e potrebbe anche finire nei rifiuti tecnologici per non riconosciuta importanza.
Chi erediterà il contenuto dei cassetti della mia scrivania non credo avrà cura di analizzare i file di tutti gli HDD (anche perché io archivio gli X3F rinominati) ma giudicherà la tecnologia obsoleta e la porterà alla stazione ecologica più vicina... però vedendo delle stampe in un cassetto, sono certissimo che si siederà e non alzerà le chiappe finché non le avrà viste tutte poi, avendo riconosciuto i luoghi ed i suoi antenati, porterà le copie nel suo cassetto preferito. 

Sicuramente, del resto è quello che ho fatto io con le foto del mio papà.
Ma sono altrettanto sicuro che se avesse usato un vecchio HD per archiviare le sue fotografie, lo avrei collegato al PC e me le sarei salvate ugualmente.
Poi anche "l'aspettativa" ha la sua importanza, mio padre negli anni 90 scattava le foto di famiglia col rullino,  mi aspetto quindi di trovare un archivio di sole foto stampate. Nel 2050 daranno per scontato di trovare le mie foto in un archivio digitale, anzi, non solo le mie foto, ma metà della mia vita e sarà così per tutti, quindi non sono sicuro che il ritrovare un vecchio supporto di una persona cara, sarà automaticamente sminuito come un banale ritrovamento di un vecchio dispositivo di scarsa importanza. Spero di essermi spiegato bene, in questo momento è la birra che scrive, domani ricontrollo  ^-^
www.moroph.eu

SD1 Merrill 18-35ART  24-105ART + Sigma DP1x
Ricoh GR II + GW-3 21mm f2.8

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.090
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:SD Quattro H
« Risposta #20 il: Domenica, 06 Maggio 2018, 10:16:10 »
Citazione
Ma sono altrettanto sicuro che se avesse usato un vecchio HD per archiviare le sue fotografie, lo avrei collegato al PC e me le sarei salvate ugualmente.
Il progresso, specialmente quello tecnologico, ha un andamento esponenziale per cui non possiamo paragonare quello degli ultimi cinquant'anni con quello dei prossimi cinquanta... sono sicuro che nel 2070 non ci sarà un HW compatibile con quello di questi giorni, nemmeno nelle discariche... senza contare possibili crisi energetiche/ambientali planetarie (emblematica la foto di Sarah Connor sopravvissuta nell'era dei terminator).  O:-)
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline Ginni

  • Militant
  • ***
  • Post: 313
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:SD Quattro H
« Risposta #21 il: Lunedì, 07 Maggio 2018, 13:39:11 »
Se qualcuno manifestasse l'esigenza di recuperare dati da vecchio hw e avesse sufficienti risorse finanziarie indipendentemente dalla evoluzione tecnologica questa richiesta sarebbe soddisfatta.
Chiaro che io ho ancora dati su floppy ma li ho recuperati tutti e pur potendoli ancora leggere non ho più interesse a tali dati.
Se i dati vengono migrati il pronlema nons sussiste, se vi è un disinteresse i dati vengono persi, lo stesso vale per le foto nei cassonetti.... per i negativ ibuttati o deteriorati.