Autore Topic: Lago di Tovel  (Letto 295 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 614
    • Germany
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Lago di Tovel
« il: Lunedì, 07 Maggio 2018, 12:42:32 »
il lago di tovel è stata una piacevole scoperta, uno specchio d'acqua circondato dalle Dolomiti, i cui contrasti sono stati tanto belli quanto difficili da gestire. Questa immagine appartiene ad una serie che ho scattato lo stesso giorno, dove ho cercando di catturare sia l'atmosfera, sia le simmetrie che alcuni scorci presentavano.

Sigma SD1
Sigma 18-35 ART

Dolomites at sunset by mo.ro.ph., su Flickr
www.moroph.eu

SD1 Merrill 18-35ART  24-105ART + Sigma DP1x
Ricoh GR II + GW-3 21mm f2.8

Online agostino

  • Senior
  • ****
  • Post: 522
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #1 il: Lunedì, 07 Maggio 2018, 13:22:15 »
Ci sei riuscito
  • Agostino
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Online Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.216
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #2 il: Lunedì, 07 Maggio 2018, 13:57:34 »
Bella simmetria! Peccato per le bruciature sulle nuvole.  O:-)
In questi frangenti sarebbe saggio esporre, con prudenza, per le luci... le ombre si possono recuperare più facilmente e, se affiora troppo rumore, si possono lasciare chiuse.   ;)
Altra soluzione: un filtro neutro degradante leggero (lo prenderei in lastra da tenere, durante l'inquadratura e lo scatto, provvisoriamente appoggiato con le mani su qualsiasi obiettivo).
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 614
    • Germany
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #3 il: Lunedì, 07 Maggio 2018, 16:20:29 »
Bella simmetria! Peccato per le bruciature sulle nuvole.  O:-)
In questi frangenti sarebbe saggio esporre, con prudenza, per le luci... le ombre si possono recuperare più facilmente e, se affiora troppo rumore, si possono lasciare chiuse.   ;)
Altra soluzione: un filtro neutro degradante leggero (lo prenderei in lastra da tenere, durante l'inquadratura e lo scatto, provvisoriamente appoggiato con le mani su qualsiasi obiettivo).

Ce l'ho lo scatto esposto per le alte luci e le ombre sarebbero recuperabili, non facilmente, ma credo di potercela fare.
Però questa immagine è più o meno quello che vedevo io, bruciature comprese e di solito non sono un purista della realtà, ma in questo caso era tutto (quasi) perfetto come atmosfera.
La scelta di tenerle bruciate, condivisibile o meno, è data anche dal fatto che provando a recuperarle mi sembrava che la foto perdesse un pizzico di atmosfera.
www.moroph.eu

SD1 Merrill 18-35ART  24-105ART + Sigma DP1x
Ricoh GR II + GW-3 21mm f2.8

Offline pacific palisades

  • Senior
  • ****
  • Post: 601
  • andrea
    • Forlì
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #4 il: Lunedì, 07 Maggio 2018, 17:03:02 »
  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline Lorenzo

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.064
    • Mezzolombardo TN
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #5 il: Lunedì, 07 Maggio 2018, 18:06:09 »
Gna.... Uff.....
Ma Roberto, dillo no che ci andavamo insieme!  :si: E' qui dietro l'angolo della montagna!

In ogni caso spirito del lago colto.  :si:
Il lago era più famoso quando era rosso. Nel senso che una volta l'acqua era proprio rossa, grazie ad un microorganismo ora non più presente.
Se cercate in rete resterete stupiti... Infatti era chiamato il lago rosso.

La prossima volta batti un colpo!
  • Lorenzo
     
Litigo con Sd15 da settembre 2015.

Poi faccio pace...

Offline EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 614
    • Germany
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #6 il: Lunedì, 07 Maggio 2018, 18:08:38 »
Gna.... Uff.....
Ma Roberto, dillo no che ci andavamo insieme!  :si: E' qui dietro l'angolo della montagna!


hai ragione, ma era una  fuga d'amore dove la fotografia era persino l'ultimo dei miei pensieri   :D
www.moroph.eu

SD1 Merrill 18-35ART  24-105ART + Sigma DP1x
Ricoh GR II + GW-3 21mm f2.8

Offline Lorenzo

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.064
    • Mezzolombardo TN
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #7 il: Lunedì, 07 Maggio 2018, 18:10:35 »
Ah beh, allora cambia tutto!  O:-)
Il lumino proprio non mi riesce!  :P
Alla prossima!
  • Lorenzo
     
Litigo con Sd15 da settembre 2015.

Poi faccio pace...

Offline Lorenzo F.

  • Senior
  • ****
  • Post: 933
    • Calcinato (BS)
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #8 il: Lunedì, 07 Maggio 2018, 23:14:27 »
Salagadula megicabula bibbidi-bobbidi-bu
[/size]Mil colpisce molto in contrasto fra le nuvole ed il loro riflesso nell'acqua, atmosfera colta. [/color] :)
Non sapere chi siamo è grave. Non sapere cosa si vuole è rischioso. Non capire con chi si sta parlando può essere drammatico.
M.Villani

Online Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.216
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #9 il: Mercoledì, 09 Maggio 2018, 10:51:59 »
Citazione
La scelta di tenerle bruciate, condivisibile o meno, è data anche dal fatto che provando a recuperarle mi sembrava che la foto perdesse un pizzico di atmosfera.
Infatti è quello che vado dicendo sempre anch'io: bisogna esporre in modo da non essere costretti a recuperare le luci, in seguito si possono recuperare i mezzi toni mentre le ombre estreme devono restare per mantenere un contrasto globale gradevole (cosa che normalmente non fa un HDR)... in definitiva la curva dell'istogramma (in PS) deve quasi toccare gli estremi opposti mentre quello che determina l'aspetto desiderato è il valore dei mezzi toni (assolutamente da evitare l'uso del FL in SPP).
Allegato il confronto dell'istogramma di luminanza dell'originale (1) e quella corretta (2) secondo soggettiva migliore distribuzione tonale.
Contrariamente a quanto possa sembrare guardando l'immagine, nella versione originale non esiste il nero... nella seconda, si!

Tutto il discorso per un aspetto "naturale e gradevole" di un'immagine, specialmente a colori, mentre in chiave artistica dichiarata ognuno può farci quello che vuole.... a tal riguardo avevo appunto proposto di apporre il prefisso "Doc" o "Art" alle proprie immagini in modo da evitare inutili commenti fuori luogo.  ;)
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline SigmaDeltaEta

  • Poster
  • **
  • Post: 116
    • Roma
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #10 il: Mercoledì, 09 Maggio 2018, 11:09:53 »
Anche io in genere sono piuttosto contrariato dalle luci bruciate.
Ma in questo caso c'erano le condizioni ambientali per l'uso di un C-PL?

Per quanto riguarda la composizione aver distribuito in questo modo il soggetto nel frame tende a appiattirlo, staticizzarlo. In sostanza la foto è meno epica di quanto non potesse essere perlomeno potenzialmente. My two cents.

Online Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.216
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #11 il: Mercoledì, 09 Maggio 2018, 11:59:14 »
Citazione
Per quanto riguarda la composizione aver distribuito in questo modo il soggetto nel frame tende a appiattirlo, staticizzarlo. In sostanza la foto è meno epica di quanto non potesse essere perlomeno potenzialmente. My two cents.
L'appiattimento dell'aspetto potrebbe essere dovuto anche alla parziale bruciatura delle nuvole, la mia è una versione descrittiva per ampliare il dettaglio visibile (Doc), desiderando mostrare una versione emozionale (Art) questi commenti tecnici non ci sarebbero stati.
Rilancio e promuovo l'uso dei prefissi nel titoli dell'argomento "Immagini".  ;)

Citazione
Ma in questo caso c'erano le condizioni ambientali per l'uso di un C-PL?
Non saprei, non l'ho mai avuto.
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline SigmaDeltaEta

  • Poster
  • **
  • Post: 116
    • Roma
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #12 il: Mercoledì, 09 Maggio 2018, 12:39:40 »
Credo di essere più ortodosso di te, Italo; o se vogliamo più estremista.
Voglio dire: capisco la distinzione tra doc e art ma per me la fotografia è una forma di scrittura. Di scrittura della/colla luce, etimologicamente. Si intende con la luce che la scena ti offre. Se io devo "scrivere" qualcosa di diverso faccio dell'altro, faccio computergrafica, digital imaging. Tanto più che: a) spesso dietro la velleità "artistica" si nasconde qualche magagna di tipo tecnico, bruci le luci e allora fai le nuvole rosse e il cielo verde in post e diventi artista; b) se noi scegliamo un sensore a informazione integrale e vediamo l'interpolazione come un grande inganno a che titolo poi ci mettiamo a fare cosmesi fotografica? Ciò che rende artistica la foto per me è sempre l'elemento narrativo. Cioè la foto di Excel è doc perché è un landscape tradizionale dal punto di vista compositivo, ok; se nella medesima foto, esattamente la stessa, ci fosse stato un elemento narrativo di rottura (un clochard che si trascina all'angolo del frame è sempre l'esempio migliore, persino sulle Dolomiti), sarebbe stata "artistica". Dal punto di vista del racconto, quale sennò. Se la stessa foto la fai con dominante magenta, nuvole blu, una navicella aliena, un donnone fosforescente a riva, stai facendo cinema o qualcosa del genere, non arte. Questo è il mio punto di vista "scolastico", si intende.

Citazione
Non saprei, non l'ho mai avuto.
Se riesco a prendere il 18-35 1.8 ho già individuato il C-PL da acquistare, poi riferirò impressioni d'uso.

Online Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.216
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #13 il: Mercoledì, 09 Maggio 2018, 12:49:04 »
Citazione
Questo è il mio punto di vista "scolastico", si intende.
Condivido in toto!


Citazione
Se riesco a prendere il 18-35 1.8
L'ho avuto su Merrill e l'ho rivenduto: peso, ingombro e notevole AC sul corto.  ;)
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline SigmaDeltaEta

  • Poster
  • **
  • Post: 116
    • Roma
    • Mostra profilo
  • Foveon User: Sì
Re:Lago di Tovel
« Risposta #14 il: Mercoledì, 09 Maggio 2018, 12:53:39 »
peso, ingombro e notevole AC sul corto.  ;)
Pesi e ingombri non mi spaventano, negli obiettivi come nelle persone.
Le CA sono un problema, soprattutto perché se aberrano gli obiettivi serie ART... siamo fritti.

Niente comunque che SPP non possa risolvere immagino, no?