Autore Topic: Foveon analogico  (Letto 233 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online agostino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.017
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.461
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:Foveon analogico
« Risposta #1 il: Mercoledì, 20 Giugno 2018, 21:19:31 »
Possono fare tutte le pellicole che vogliono, non riesumerò la mia camera oscura!  ;)
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Online agostino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.017
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:Foveon analogico
« Risposta #2 il: Mercoledì, 20 Giugno 2018, 21:24:25 »
Sono diapositive. Il problema è trovare un laboratorio serio che le sviluppi bene. Il mio ultimo rullo ( agosto 2017) lo hanno perso. A un certo punto sembrava essere stato ritrovato ma al posto del Gran Sasso mi ritrovo dia con paesaggi americani.  Lo ho restituito: spero abbiano ritrovato il proprietario.
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • *****
  • Post: 6.461
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:Foveon analogico
« Risposta #3 il: Mercoledì, 20 Giugno 2018, 22:19:28 »
Citazione
Sono diapositive.
Lo so, ma sviluppavo anche quelle (Agfachrome) ed eventualmente stampavo su Cibachrome.... non ho mai considerato le emulsioni che non consentono un processo di sviluppo "home made" inoltre, tornare al passato sarebbe comunque, per me, impensabile.
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Online agostino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.017
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:Foveon analogico
« Risposta #4 il: Mercoledì, 20 Giugno 2018, 22:30:44 »
Citazione
Lo so, ma sviluppavo anche quelle (Agfachrome) ed eventualmente stampavo su Cibachrome.... non ho mai considerato le emulsioni che non consentono un processo di sviluppo "home made" inoltre, tornare al passato sarebbe comunque, per me, impensabile.

Io non ho mai fotografato con questi livelli di competenza e autonomia. Comunque le dia in proiezione mi emozionano ancora e non le ho mai mollate, fino al fatidico agosto 2017. Non sarà un caso che a settembre 2017 ho scoperto il foveon.
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline marco c.

  • Newbie
  • Post: 20
    • italia
  • Foveon User: Sì
Re:Foveon analogico
« Risposta #5 il: Giovedì, 21 Giugno 2018, 07:57:48 »
La notizia gira gia da molto e sembra sia vero, come vero e' stato la reintroduzione delle TMAX3200.
Io fotografo per il 95% a pellicola perche' adoro la resa in stampa e tutto il processo dalla ripresa alla camera oscura,diciamo un paio di rulli 120 a settimana, non lo ritengo una cosa del passato ma attualissima e che mi diverte un sacco. Al contrario del digitale che lo uso a piccole dosi. Ma non per pregiudizio davvero, ma perche mi annoia e le stampe che escono non rispecchiano i miei gusti.
Diciamo che SIGMA col suo favoloso MERRILL ha comunque attivato in me interesse verso la fotografia digitale.
Detto questo io fino a che esisteva il CIBACHROME le diapositive le stampavo con ottimi risultati, adesso le velvia le faccio scansionarre da un service con scanner a TAMBURO e poi le stampo su fujiflex, il risutato e molto bello ma il chiba era altracosa. La proiezione non mi interessa. Per il laboratori e vero trovare chi tratta bene l'E6 e difficile ma ci sono. Comunque esistono degli ottimi kit per il trattamento a casa. Mi pare della Bellini.
Ciao

https://kodak.com/US/en/corp/Blog/Blog_Post/?contentId=4295004769


Online Joserri

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.438
    • Madrid
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:Foveon analogico
« Risposta #6 il: Giovedì, 21 Giugno 2018, 16:51:55 »
Lo sviluppo di E6 per Kodak (chrome, eccetto Kodachrome) è molto semplice. L'essenziale è utilizzare un serbatoio in acciaio e tenerlo in un secchio d'acqua a 38ºC. Quelli di plastica, tipo Paterson, non sono buoni perché non salvano la temperatura. Ho anche sviluppato il Kochrome Infrared, ma dal momento che è difficile da credere, non ho detto...  O:-)

Offline mr_floppy

  • Poster
  • **
  • Post: 232
  • Foveonland
  • Foveon User: Sì
Re:Foveon analogico
« Risposta #7 il: Lunedì, 09 Luglio 2018, 11:26:07 »
Per i pellicolari sembra interessante il "Nikon ES-2 Slide Copy Adapter",
qui alcune considerazioni:
https://www.nikonland.it/index.php?/articoli/test/fotocamere-reflex/nikon-es-2-pellicola-su-sensore-r175/

a.

"Ascoltare attentamente i pattern rivela l'essenza della musica [...] La musica è capace di comprendere ogni cosa. È un'esperienza dirompente, è un compendio al rallentatore di tutto ciò che sia mai accaduto alla gente"
Ian Williams