Autore Topic: La fotografia novecento è un autoritratto  (Letto 266 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pacific palisades

  • Senior
  • ****
  • Post: 927
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
La fotografia novecento è un autoritratto
« il: Venerdì, 10 Agosto 2018, 22:02:03 »
  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline Mariano San

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.091
    • Treviso
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #1 il: Venerdì, 10 Agosto 2018, 23:19:41 »
Mi intriga questa immagine,la trovo strana ed anche per questo mi piace  :si:
La gente vede la follia nella mia colorata vivacità e non riesce a vedere la pazzia nella loro noiosa normalità

 :san:

Offline pacific palisades

  • Senior
  • ****
  • Post: 927
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #2 il: Venerdì, 10 Agosto 2018, 23:46:21 »
Mi intriga questa immagine,la trovo strana ed anche per questo mi piace  :si:

Per essere strana è strana   :D

Ti interessa anche una cimice gratis?
Due giorni fa c'era una cimice rompiscatole, era una fotoamatrice infatti cercava la luce della lampadina sul tavolo. Normalmente l'avrei catturata col metodo del bicchiere e rimpatriata in giardino. Ma ora col macro è tutto diverso: la cimice era una potenziale modella come quelle biondone degli shooting fotografici. Allora le ho chiesto se potevo prendere qualche foto, lei ha risposto Sì certo. Mi sono avvicinato con la SDQ, il macro, il lampo: questo è il suo ritratto sbalordito:

  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline gobbo

  • Militant
  • ***
  • Post: 274
    • España
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #3 il: Sabato, 11 Agosto 2018, 03:16:57 »
la prima mi piace!
un pò Daniel Spoerri...da capire però se il mosso fosse voluto! in ogni caso interessante!
però..nello stesso topic, perchè butti na macro de na cimice?  :con:

Offline pacific palisades

  • Senior
  • ****
  • Post: 927
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #4 il: Sabato, 11 Agosto 2018, 20:37:01 »
la prima mi piace!
un pò Daniel Spoerri...da capire però se il mosso fosse voluto! in ogni caso interessante!
però..nello stesso topic, perchè butti na macro de na cimice?  :con:

Perché la realtà è una deflagrazione di immagini che hanno strategie, stili, funzioni incommensurabili tra loro: se passeggio in un centro commerciale sfilano sotto gli occhi la Venere del Botticelli stampata sulla T shirt e la foto di una roulette per pubblicizzare il gioco d'azzardo e un hot dog coperto di ketchup. Certo si può accostare anche con stile, come Daido Moryiama che intitola un libro Sunflowers e sceglie un campo di girasoli ma anche gambe in calze a rete.
In questo caso c'è un soggetto umano che sparisce in un cucchiaio e un soggetto animale che iper-appare in una macro: il mondo è questo, è caos.

Poi siccome proprio oggi non avevo voglia di uscire ho fatto una fotografia di una mia vecchia fotografia che cita una inarrivabile fotografia di Mario Dondero.









  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline Mariano San

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.091
    • Treviso
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #5 il: Sabato, 11 Agosto 2018, 21:02:22 »
Poi siccome proprio oggi non avevo voglia di uscire ho fatto una fotografia di una mia vecchia fotografia che cita una inarrivabile fotografia di Mario Dondero.

Ecco, questa foto mi piace, se poi togli quel punto nero sulla dx , che distoglie lo sguardo ,diventa molto più interessante.
La cimice... lassa perdè che se le dò una manata poi mi puzza il portatile  ::)
La gente vede la follia nella mia colorata vivacità e non riesce a vedere la pazzia nella loro noiosa normalità

 :san:

Offline pacific palisades

  • Senior
  • ****
  • Post: 927
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #6 il: Sabato, 11 Agosto 2018, 21:22:42 »
Poi siccome proprio oggi non avevo voglia di uscire ho fatto una fotografia di una mia vecchia fotografia che cita una inarrivabile fotografia di Mario Dondero.

Ecco, questa foto mi piace, se poi togli quel punto nero sulla dx , che distoglie lo sguardo ,diventa molto più interessante.
La cimice... lassa perdè che se le dò una manata poi mi puzza il portatile  ::)

Non posso toglierlo, simboleggia il buco di un proiettile  :))

Conoscete la foto di Dondero vero?
Se non la conoscete è questa https://images.nital.it/nikonschool/sguardi/95/02-mario-dondero/06-120.jpg 
[Malaga, ritratto di un giovane combattente repubblicano, scomparso in una fossa di Franco (2006) © Mario Dondero]
  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline Rino

  • Senior
  • ****
  • Post: 762
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #7 il: Domenica, 12 Agosto 2018, 09:50:03 »
Poi siccome proprio oggi non avevo voglia di uscire ho fatto una fotografia di una mia vecchia fotografia che cita una inarrivabile fotografia di Mario Dondero.

Questa foto mi piace e dice qualcosa, quella del cucchiaio no.
Noto che hai un'ottima cultura fotografica, leggi molto e guardi molte immagini, cosa ottima, ma cerca di fondere tutto in qualcosa di personale: studia, assorbi le informazioni ed elaborale senza curarti da dove provengano le ispirazioni. Ogni volta che fotografiamo, diciamo, scriviamo, mangiamo, ci relazioniamo con gli altri, siamo sempre il risultato della nostra cultura (intesa come "mondo che ci circonda" e non solo le cose studiate). A me piace più la foto tua di quella di Dondero che ha maggior valore - inarrivabile - solo perché riferita ad un particolare, doloroso episodio della storia: se in entrambi i casi nella mano ci fosse stata la propria fototessera nuova di zecca prima di andare a fare il passaporto, quale foto ti sarebbe piaciuta di più?
  • Rino
     

Offline pacific palisades

  • Senior
  • ****
  • Post: 927
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #8 il: Domenica, 12 Agosto 2018, 12:38:09 »
Poi siccome proprio oggi non avevo voglia di uscire ho fatto una fotografia di una mia vecchia fotografia che cita una inarrivabile fotografia di Mario Dondero.

Questa foto mi piace e dice qualcosa, quella del cucchiaio no.
Noto che hai un'ottima cultura fotografica, leggi molto e guardi molte immagini, cosa ottima, ma cerca di fondere tutto in qualcosa di personale: studia, assorbi le informazioni ed elaborale senza curarti da dove provengano le ispirazioni. Ogni volta che fotografiamo, diciamo, scriviamo, mangiamo, ci relazioniamo con gli altri, siamo sempre il risultato della nostra cultura (intesa come "mondo che ci circonda" e non solo le cose studiate). A me piace più la foto tua di quella di Dondero che ha maggior valore - inarrivabile - solo perché riferita ad un particolare, doloroso episodio della storia: se in entrambi i casi nella mano ci fosse stata la propria fototessera nuova di zecca prima di andare a fare il passaporto, quale foto ti sarebbe piaciuta di più?

Sì è sicuramente vero che le foto di reportage acquistano bellezza attraverso il tempo, però mi sembra che questa particolare foto di Dondero rappresenti con delicatezza (che sta tutta secondo me nella curvatura della mano e l'idea di collocarci una fotografia) la pietas umana, che è oltre il tempo. Non so, amo molto quella foto di Dondero, ma non per la questione partigiano. Può anche darsi che la legga in un modo atipico, del resto leggo un sacco di cose in modo atipico  :D
  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline agostino

  • Senior
  • ****
  • Post: 857
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #9 il: Domenica, 12 Agosto 2018, 13:18:45 »
Queste foto nella mano mi rimandano a questa:


http://www.michaellight.net/fm-images/pqxgyizk2cwwm43d9rh76sc9sg6f0b

Foto di foto di persone care. Qui non c'è la concavità accogliente di una mano ma la impercettibile e ostile convessità della superficie lunare. Qui il  calore lo danno l'occasione dello scatto ( l'astronauta che porta con se i suoi cari) e il probabilmente involontario ma opportuno fuori fuori fuoco.
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline agostino

  • Senior
  • ****
  • Post: 857
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #10 il: Domenica, 12 Agosto 2018, 13:24:46 »
Forse più foto mossa che fuori fuoco ma fa lo stesso
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline pacific palisades

  • Senior
  • ****
  • Post: 927
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #11 il: Mercoledì, 15 Agosto 2018, 22:38:01 »


Sempre un autoritratto. Cioè in pratica qui sono tutti autoritratti meno la cimice che si è infiltrata :))
Una curiosità, quel circuito antitaccheggio è attaccato sotto l'aletta del libro Meglio ladro che fotografo di Ando Gilardi.
  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline pacific palisades

  • Senior
  • ****
  • Post: 927
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #12 il: Mercoledì, 15 Agosto 2018, 22:44:58 »
Queste foto nella mano mi rimandano a questa:


http://www.michaellight.net/fm-images/pqxgyizk2cwwm43d9rh76sc9sg6f0b

Foto di foto di persone care. Qui non c'è la concavità accogliente di una mano ma la impercettibile e ostile convessità della superficie lunare. Qui il  calore lo danno l'occasione dello scatto ( l'astronauta che porta con se i suoi cari) e il probabilmente involontario ma opportuno fuori fuori fuoco.

 :si:
  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline Rino

  • Senior
  • ****
  • Post: 762
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #13 il: Giovedì, 16 Agosto 2018, 10:01:32 »
Sempre un autoritratto. Cioè in pratica qui sono tutti autoritratti meno la cimice che si è infiltrata :))
Una curiosità, quel circuito antitaccheggio è attaccato sotto l'aletta del libro Meglio ladro che fotografo di Ando Gilardi.

Molto ben vista, mi piace!
  • Rino
     

Offline pacific palisades

  • Senior
  • ****
  • Post: 927
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:La fotografia novecento è un autoritratto
« Risposta #14 il: Giovedì, 16 Agosto 2018, 23:18:28 »
Sto cercando di portare delle migliorie al sensore ultimo (l'attrezzatura è importante), infatti dimostra così tante mancanze nella dinamica affettiva, nella petite musique e soprattutto rivela a occhio nudo frequenti aberrazioni stereotipali. Ebbene sì, vorrei che diventasse velocemente un sensore di nuova generazione, un mark II.
Per questo proposito evolutivo sto facendo una ricerchina sul rappresentabile che mi sembra tra i temi ineludibili. Migliorare la resa del sensore ultimo significa tra l'altro proprio questo salto liberatorio dall'insieme dell'irrappresentabile a quello del rappresentabile. Il soggetto è ancora una volta il corpo, in questa buffonata che chiamo autoritratto (l'autoritratto c'è ma non si vede e questo è un bel paradosso, come autoritrarsi fotografando quella fotografia che è la propria ombra). Si può ottenere una deformazione del proprio corpo nelle proporzioni e nel ridicolo con un semplice guanto.

  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno