Autore Topic: Farouk (e i suoi sogni)  (Letto 104 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Silvia V

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • - DP3M -
    • milano
  • Foveon User: Sì
Farouk (e i suoi sogni)
« il: Giovedì, 04 Ottobre 2018, 22:04:30 »
Farouk, 20 anni, negli occhi il suo sogno di fare il fotografo naturalista.
Vive in un piccolo paese del sud della Tunisia, ha una piccola macelleria in cui non ho visto carne ed una casa che ha dipinto con i colori del Paris Saint Germain. Farouk, gli ho detto, ti faccio una foto. Lui mi ha detto sì ma è scappato via e dopo poco ne ho scoperto il motivo: è corso a casa per mettere il gel sui capelli e poi si è messo in posa. Il ciuffo, intrappolato nel gel, si è spostato nel primo scatto.
Mi ha chiesto di ripeterla, si è sistemato e quando il secondo scatto lo ha ritratto come desiderava mi ha detto: "professional" e mi ha sorriso, finalmente rilassato.
Una sola strada asfaltata nel piccolo paese, il resto è polvere, polvere che si alza al primo alito di vento e che sporca tutto, ingrigendo tutto (eccetto il suo sorriso, ed il suo sogno -gli auguro-).



  • Silvia
     
DP3 Merril
Nikon D700
Olympus OMD em1
Nikon F2

"L'inizio è solo un seguito ed il libro degli eventi è sempre aperto a metà"

Offline agostino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.171
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:Farouk (e i suoi sogni)
« Risposta #1 il: Giovedì, 04 Ottobre 2018, 22:06:32 »
Che bella!
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.171
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:Farouk (e i suoi sogni)
« Risposta #2 il: Giovedì, 04 Ottobre 2018, 22:16:21 »
Silvia, spacca.
Questa è una porta, adesso sei entrata, devi muoverti in questa dimensione, questo interesse per il mondo, anche con le parole. Bene.

Se non la conosci già, questa è una bella intervista a Gabriele Orlini, che è un fotografo molto interessante come sono interessanti quelli che vogliono raccontare, che vanno a cercare le storie, e poi lui è un "vocazionale", ha fatto una scelta esistenziale molto coraggiosa, fuori da qualsiasi ragionevolezza.
https://www.youtube.com/watch?v=wBVBvICHa6Y

:si:

  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline Joserri

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.461
    • Madrid
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:Farouk (e i suoi sogni)
« Risposta #3 il: Giovedì, 04 Ottobre 2018, 23:06:00 »
Storia molto bella, e triste allo stesso tempo, ben raccontata e con una buona foto.  :si:

Offline Rino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.169
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:Farouk (e i suoi sogni)
« Risposta #4 il: Giovedì, 04 Ottobre 2018, 23:19:36 »
Farouk, 20 anni, negli occhi il suo sogno di fare il fotografo naturalista....

Forse sono troppo stanco ed inizio già a dormire, ma mi pareva di averti già fatto i complimenti per la foto e per la storia già ieri, ma non ne vedo traccia e te li rinnovo. Forse la storia è ancora migliore della pur buona foto.
  • Rino
     

Offline Sardosono

  • Global Moderator
  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.626
    • Casteddu
    • Italian Foven Community
  • Foveon User: Sì
Re:Farouk (e i suoi sogni)
« Risposta #5 il: Venerdì, 05 Ottobre 2018, 03:09:21 »
Beh, visto che io come fotografo ritengo e sostengo di essere fondamentalmente un ritrattista (non solo di persone, ma anche di cose), spero che mi perdonerai se mi permetto di dirti lapidariamente che questa tua immagine è molto più che una buona foto: come ritratto è davvero ottimo!  :wow:

Forse ti starai domandando cosa ci sia da perdonare: beh, il fatto che non intendo soffermarmi a spiegare le ragioni della mia valutazione. Il punto è che, a differenza di una immagine di people, un ritratto degno di questo nome trasferisce la visione del fotografo e quindi racconta più del fotografo che del soggetto ripreso. Di conseguenza, commentare un ritratto "vero" (ossia vero in tutti i sensi, compreso quello di "veritiero/autentico") equivale a commentare il fotografo, e pertanto prima di sbilanciarmi preferisco aspettare di vederne almeno un altro paio dello stesso livello, per essere sicuro che non si tratti di una "fortunata congiuntura" (cosa che può accadere, specie ai buoni fotografi non ritrattisti).
Congelare in una foto l'istante effimero ci permette di estrarlo dall'eternità, non tanto, o non soltanto, per documentarlo, quanto soprattutto per poterlo "ammirare" (anonimo sardo)

SDQ+SD15+SD10 18-35/1.8+50/1.4+17-70/2.8-4OS+17-35/2.8-4+Elmarit135/2.8
GX7+GX1+GH1 20/1.7+25/1.4+45/1.8+60/2.8+70/2.8+20-40/2.8+Vario-Elmarit-14-50/2.8
X-T10 35/1.4+50/1.2+28/2.8+Sonnar90/2.8+135/2.5+16-50/3.5-5.6OS+70-200/4Macro
LX100  GXR+evf 50/2.5Macro+28/2.5  Alpha65  S3Pro  Digilux-2

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.171
  • andrea
    • Forlì
  • Foveon User: Sì
Re:Farouk (e i suoi sogni)
« Risposta #6 il: Venerdì, 05 Ottobre 2018, 07:51:28 »
I pittori andavano in Tunisia per la luce, un viaggio famoso fu quello di Paul Klee, August Macke and Louis Moilliet. Sotto è un acquarello di Macke che ha gli stessi colori saturi della foto di Silvia.

https://www.swissinfo.ch/image/38331746/2x3/682/1024/980bd8ceb7fe4c5aacc7a990301410d/wU/ma_markt_in_tunis_i_1914-38331796.jpg
  • andrea
     
Se come so sei un marinaio che osserva l’arrivo del tifone, allora aggrappati stretto e forte all’elemento libero che liberamente voli.
Dario Voltolini Forme d'onda

Non tentare di adattarti a questi delicati palati. Puoi tagliare certo, puoi far fuori qualche ridondanza qua e là, ma sei 'raffinato' così, quando sei te stesso. Non farci caso quando ti danno del rozzo, non hanno nient'altro da opporti. Non sei come blateri di tanto in tanto una ciocchetta!
Antonio Moresco Lettere a nessuno

Offline Silvia V

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • - DP3M -
    • milano
  • Foveon User: Sì
Re:Farouk (e i suoi sogni)
« Risposta #7 il: Venerdì, 05 Ottobre 2018, 09:03:20 »
Che bella!

Grazie Agostino!

Se non la conosci già, questa è una bella intervista a Gabriele Orlini, che è un fotografo molto interessante come sono interessanti quelli che vogliono raccontare, che vanno a cercare le storie, e poi lui è un "vocazionale", ha fatto una scelta esistenziale molto coraggiosa, fuori da qualsiasi ragionevolezza.
https://www.youtube.com/watch?v=wBVBvICHa6Y
:si:

Grazie Andrea! Non lo conoscevo. Ho guardato alcuni dei suoi scatti e mi ricorda un po' William Eugene Smith, un fotografo che amo molto. Ora guardo il video, grazie per la nuova scoperta, un fotografo molto interessante


Storia molto bella, e triste allo stesso tempo, ben raccontata e con una buona foto.  :si:

sì, Joserri, è una storia triste... Gli ho mandato la foto, ci scriviamo, ma questo ragazzo così pieno di vita e di entusiasmo in un luogo e con prospettive molto molto ristrette, non mi esce dalla testa... Mi ha colpito molto il suo racconto.


Forse sono troppo stanco ed inizio già a dormire, ma mi pareva di averti già fatto i complimenti per la foto e per la storia già ieri, ma non ne vedo traccia e te li rinnovo. Forse la storia è ancora migliore della pur buona foto.


Non ti sbagli :) La avevi già vista sul mio profilo di facebook. Grazie Rino!

Forse ti starai domandando cosa ci sia da perdonare: beh, il fatto che non intendo soffermarmi a spiegare le ragioni della mia valutazione. Il punto è che, a differenza di una immagine di people, un ritratto degno di questo nome trasferisce la visione del fotografo e quindi racconta più del fotografo che del soggetto ripreso. Di conseguenza, commentare un ritratto "vero" (ossia vero in tutti i sensi, compreso quello di "veritiero/autentico") equivale a commentare il fotografo, e pertanto prima di sbilanciarmi preferisco aspettare di vederne almeno un altro paio dello stesso livello, per essere sicuro che non si tratti di una "fortunata congiuntura" (cosa che può accadere, specie ai buoni fotografi non ritrattisti).

Fortunata congiuntura sicuramente, non so fotografare le persone e non le fotografo quasi mai: non amo molto i ritratti "rubati" ma per fare ritratti diversi bisogna entrare in relazione "vera" con le persone, cosa che difficilmente faccio. In questo caso la foto è solo il punto conclusivo di un incontro che mi ha commossa ma non saprei fotografare una persona se questa, in qualche modo, non mi emozionasse e quindi se anche io, in qualche modo, mi dessi quanto la persona fotografa mi concede. Forse il ritratto è anche un atto di fiducia reciproca?  Comunque riproverò sicuramente quando mi ricapiterà il momento adatto. Grazie Antonello
  • Silvia
     
DP3 Merril
Nikon D700
Olympus OMD em1
Nikon F2

"L'inizio è solo un seguito ed il libro degli eventi è sempre aperto a metà"