Autore Topic: Marina Ballo Charmet  (Letto 139 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.741
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Marina Ballo Charmet
« il: Mercoledì, 24 Ottobre 2018, 15:55:04 »
Non amo molto il discorso della psicanalisi, ma a parte questo mio 'sentinellismo' verso la psicanalisi, trovo le fotografie di Marina Ballo Charmet belle e interessanti - mi ci ha fatto ripensare Hobbit perché qui ha fotografato delle piccole piante cresciute sul bordo del marciapiede:

Citazione
I miei autori preferiti non hanno usato un'estetica basata sull'effetto, tutt'altro, la neutralità intesa come linguaggio appunto che renda l'oggetto nella sua presenza, nel suo semplice essere lì.


citazione tratta da questa intervista:

"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.