Autore Topic: Le tre leggi fondamentali del Nitidismo  (Letto 182 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.772
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Le tre leggi fondamentali del Nitidismo
« il: Venerdì, 08 Febbraio 2019, 19:06:22 »
Le tre leggi fondamentali del Nitidismo:

1. Il soggetto dell'immagine è la nitidezza.
2. La nitidezza tende all'infinito.
3. Il valore dell'immagine è direttamente proporzionale alla nitidezza.
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline Lorenzo F.

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.429
    • Calcinato (BS)
  • Foveon User: Sì
Re:Le tre leggi fondamentali del Nitidismo
« Risposta #1 il: Venerdì, 08 Febbraio 2019, 19:21:36 »
Ad occhio direi....ottima provocazione, ci ho visto nitido?  :P
Infatti non tutti i miei scatti sono perfettamente nitidi
{[(1:1:1) + (1:1:4)] /3} > 33% = True

Non sapere chi siamo è grave. Non sapere cosa si vuole è rischioso. Non capire con chi si sta parlando può essere drammatico.
M.Villani

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.772
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Le tre leggi fondamentali del Nitidismo
« Risposta #2 il: Venerdì, 08 Febbraio 2019, 20:08:59 »
Allora sei un fuorilegge!  :si:  :D
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.772
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Le tre leggi fondamentali del Nitidismo
« Risposta #3 il: Sabato, 09 Febbraio 2019, 09:57:33 »
Citazione
Il Panasonic Lumix S Pro 50mm f/1.4 è un 50mm professionale, progettato per dare la massima nitidezza. Dimensioni e peso sono notevoli: quasi 1kg e 90 x 130mm.Sarà disponibile da aprile a un prezzo attorno ai 2300 euro.  - Juza

Nel lanciare il nuovo obiettivo non è che ci si preoccupa del colore, dell'eleganza, della gentilezza dell'immagine, la resa senza durezza metallica tipica del digitale, eccetera; no: la massima nitidezza.
Fosse per me scriverei "progettato per il massimo nitidume" :D

Da notare anche come il prezzo dell'obiettivo deriva mirabilmente dalla terza legge fondamentale.
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • ****
  • Post: 6.871
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:Le tre leggi fondamentali del Nitidismo
« Risposta #4 il: Sabato, 09 Febbraio 2019, 12:01:39 »
Citazione
Nel lanciare il nuovo obiettivo non è che ci si preoccupa del colore, dell'eleganza, della gentilezza dell'immagine, la resa senza durezza metallica tipica del digitale, eccetera; no: la massima nitidezza.
Beh.... tecnicamente parlando, l'obiettivo perfetto (che non introduce nessuna aberrazione) ancora non esiste! Esiste invece l'utente che preferisce l'effetto di un particolare difetto ottico e, in questo campo, è solo questione di gusti.
Anche la "grana" è un difetto, ereditato dall'emulsione, che è spesso ritenuto espressione artistica anche in digitale.
In conclusione, la fotografia non è una scienza esatta ma il compiacimento sulla distorsione della realtà.
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.772
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Le tre leggi fondamentali del Nitidismo
« Risposta #5 il: Sabato, 09 Febbraio 2019, 12:05:18 »
 :si:
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline Lorenzo F.

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.429
    • Calcinato (BS)
  • Foveon User: Sì
Re:Le tre leggi fondamentali del Nitidismo
« Risposta #6 il: Domenica, 10 Febbraio 2019, 01:20:41 »
Io a tal proposito amo il mio Jupiter perché é impreciso quanto basta, ma a monte il sistema deve essere perfetto in modo che l'unica variabile venga introdotta dalla lente e sia quindi domabile a piacimento, altrimenti risulterebbe tutto ingestibile e casuale, il che può essere una forma d'arte o anche no.
{[(1:1:1) + (1:1:4)] /3} > 33% = True

Non sapere chi siamo è grave. Non sapere cosa si vuole è rischioso. Non capire con chi si sta parlando può essere drammatico.
M.Villani

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.772
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Le tre leggi fondamentali del Nitidismo
« Risposta #7 il: Domenica, 10 Febbraio 2019, 14:10:04 »
Per essere un nitidista bisogna sentire proprie le tre leggi fondamentali.
1. Che si fotografi una pera, un umano, uno spicchio di luna eccetera è secondario, il nitidista raggiunge lo scopo quando il soggetto è nitido.
2. Il nitidista non è mai contento della nitidezza raggiunta e passa più tempo a studiare i progressi tecnologici che il lavoro delle fotografe e dei fotografi che lo hanno preceduto.
3. Il giudizio sul lavoro altrui è determinato dalla nitidezza che raggiungono.

Chiaro che questo è il perfetto nitidista, nella realtà ci si può solo avvicinare alla perfezione.
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline Silvia V

  • Senior
  • ****
  • Post: 761
  • - DP3M -
    • milano
  • Foveon User: Sì
Re:Le tre leggi fondamentali del Nitidismo
« Risposta #8 il: Domenica, 10 Febbraio 2019, 22:08:52 »
Per essere un nitidista bisogna sentire proprie le tre leggi fondamentali.
1. Che si fotografi una pera, un umano, uno spicchio di luna eccetera è secondario, il nitidista raggiunge lo scopo quando il soggetto è nitido.
2. Il nitidista non è mai contento della nitidezza raggiunta e passa più tempo a studiare i progressi tecnologici che il lavoro delle fotografe e dei fotografi che lo hanno preceduto.
3. Il giudizio sul lavoro altrui è determinato dalla nitidezza che raggiungono.

Chiaro che questo è il perfetto notidista, nella realtà ci si può solo avvicinare alla perfezione.

secondo me manca il punto 4. Pubblica o mostra foto prive di qualsiasi qualità compositiva e/o di contenuto (ma molto nitide).  O:-)
  • Silvia
     
DP3 Merril
Nikon D700
Olympus OMD em1
Nikon F2

"L'inizio è solo un seguito ed il libro degli eventi è sempre aperto a metà"

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.772
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Le tre leggi fondamentali del Nitidismo
« Risposta #9 il: Lunedì, 11 Febbraio 2019, 00:22:48 »
Sì sì, ci sono le conseguenze.
Anche che tutti gli amici sono pure loro nitidisti  :pau:
 :D
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.