Autore Topic: Vesuvio visto da San Martino  (Letto 170 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline lookdido

  • Newbie
  • Post: 36
    • Napoli
  • Foveon User: Sì
Re:Vesuvio visto da San Martino
« Risposta #15 il: Domenica, 10 Marzo 2019, 09:10:51 »
Citazione
Non so se la DP2M abbia problemi di diffrazione ma con quei tempi avresti potuto chiudere un po' il diaframma. Magari il muretto in primo piano ti veniva a fuoco. Solo io noto che graffia un po'?
 
No, è indicato nel primo intervento (di Andrea) :)
  • lookdido
     
La mia password è "errata", in questo modo quando sbaglio il computer me la rammenta...

Offline lookdido

  • Newbie
  • Post: 36
    • Napoli
  • Foveon User: Sì
Re:Vesuvio visto da San Martino
« Risposta #16 il: Domenica, 10 Marzo 2019, 09:18:20 »
Citazione
  Con il prezzo delle 6 compatibili potevi forse comprare 2 originali, che durano il doppio... non guardare a quello che c'è scritto sopra: è tutta pubblicità!  ;)
 
Le ho prese subito Italo, appena venuto in possesso della fotocamera, con l'uso mi sto rendendo conto che le originali sono più performanti :)
Però il rapporto di prezzo non è 1 a 3 ma 1 a 5. Credo che alcune siano in via di esaurimento (durano meno delle altre), per cui il prossimo acquisto sarà più ponderato :)
  • lookdido
     
La mia password è "errata", in questo modo quando sbaglio il computer me la rammenta...

Offline lookdido

  • Newbie
  • Post: 36
    • Napoli
  • Foveon User: Sì
Re:Vesuvio visto da San Martino
« Risposta #17 il: Domenica, 10 Marzo 2019, 13:11:25 »
Citazione
hai usato 200 iso e non 100 iso per avere più gamma dinamica o che è ?
Ho utilizzato i 200 iso quale sensibilità nativa, non ho calcolato nient'altro :)
  • lookdido
     
La mia password è "errata", in questo modo quando sbaglio il computer me la rammenta...

Online sergiozh

  • Militant
  • ***
  • Post: 440
  • DP2M
    • Svizzera
  • Foveon User: Sì
Re:Vesuvio visto da San Martino
« Risposta #18 il: Lunedì, 11 Marzo 2019, 14:50:25 »
200 iso nativi ? Hmmmmmm mah

Offline lookdido

  • Newbie
  • Post: 36
    • Napoli
  • Foveon User: Sì
Re:Vesuvio visto da San Martino
« Risposta #19 il: Lunedì, 11 Marzo 2019, 16:18:42 »
 Riporto quanto avevo letto tempo fa:

avatar Valgrassi
17 Ottobre 2016 ore 9:09
...

A valle di avere convertito i fotoni in elettroni, vi sono tanti modi di digitalizzare il segnale. Lapalissiano che il sensore è sempre uno solo e ha un ISO di base (ricordiamoci la pellicola, un'ASA 200 era più sensibile di un ASA 100 o no?). Nel caso dei Merrill ISO base è 200. Perché? Probabilmente perché con il doppio dei fotoni incidenti (cioè ISO 100 o + 1 EV o + 1 stop o tempo doppio) il progettista non era sicuro di avere tutto sotto controllo nella catena fotone-numero finale registrato.
Allora è ricorso a un compromesso, ha lasciato ISO 100 con un ETTR addirittura di + 4/3 EV (+ 1.3 EV). La maggior parte degli utenti Merrill ha creduto che gli ISO migliori fossero i 100 e ha scattato ottime foto in quel modo (perché godevano di un SNR migliore di 1.587 volte, fidatevi dei conti matematici).

Ebbene i Merrill sono fra i sensori più ISO invarianti che ci siano. Supponiamo di prendere una foto a 800 ISO con un Merrill: la luce che arriva è 800/200=4 volte minore, secondo la semplice regola che ogni scalino di ISO dimezza la luce sul sensore. Come si fa a riportare in linea l'esposizione? Sigma moltiplica DIGITALMENTE per 4 tutti i valori del sensore che ha lavorato in sottoesposizione di 2 stop. Ho portato l'esempio di 800 ISO perché è proprio intorno a quel valore che i colori Foveon cominciano a peggiorare.
Ci sono teorie di Color Integrity che predicano che il colore non deve cambiare cambiando l'illuminazione. E invece tutte le digitali cambiano il colore al cambiare dell'illuminazione, in particolare nelle ombre, dove SNR è più basso, il colore non viene affatto preservato. Torniamo agli 800 ISO Foveon: non è la stessa cosa fotografare in pieno sole a 14 EV oppure in ombra a 4 EV. In un caso troviamo ancora buon rispondenza colore (a patto che il contrasto non sia troppo alto), nell'altro un'immagine inservibile. Come sempre, una questione di SNR.

Ricapitoliamo il Merrill: sovraespone a 100 ISO, espone nominalmente a 200, sottoespone a tutti gli ISO > 200.
Vedo arrivare la domanda: perché il Merrill in b/n ha rumore controllato perfino a 6400 ISO? Perché si può usare il primo strato di 200 nm prevalentemente sensibile al blu. Basta settare B=100% e d'improvviso il Foveon diventa un Bayer senza filtro colore CFA. Da lì il paragone con la Leica Monochrom. Se invece misceliamo i tre canali per il b/n, il SNR cala.

Se ISO 100 ha un migliore SNR, perché non usarlo sempre? Perché taglia la dinamica di 1.3 EV, quando la dinamica serve è sensato usare l'ISO base 200 (dinamica massima).

Raccomandazione: coi Merrill ISO-invarianti, fare ETTR a 200 ISO.

In prima approssimazione ci sono due tipi di rumore importanti per una digitale: shot noise (intrinseco alla luce) e read noise (relativo alla conversione degli elettroni mobilizzati in numero). Le Merrill hanno un read noise costante (fra l'altro molto più alto dei mitici Sony) a tutti gli ISO, per cui sono ISO-invarianti.

E le Quattro? NON sono ISO-invarianti! Di quanto? Ci sarà in rete, personalmente non lo so perché non possiedo una Quattro. Da qui in avanti si procede quindi a buon senso. Il problema è: come ottimizzare ETTR con una Q?

Ammettiamo di avere deciso per +1 EV di ETTR. Se lo facciamo a 100 ISO avremo un read noise massimo, se lo facciamo con +2 EV (per avere lo stesso SNR dell'ETTR a 100 ISO) il read noise sarà un po' minore. Di quanto minore? Non ho idea, bisogna provare.

Oppure: meglio fotografare a 100 ISO liscio con una Q o 200 ISO + 1 EV? Teoricamente a 200 ISO + 1 EV, sempre perché il read noise è minore. E questa è tutta la differenza che fa un sensore NON ISO-invariante.

Tutto quello che ho riportato è ampiamente condiviso in rete, niente di originale.

  • lookdido
     
La mia password è "errata", in questo modo quando sbaglio il computer me la rammenta...

Online Rino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.385
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:Vesuvio visto da San Martino
« Risposta #20 il: Ieri alle 15:08:31 »
Vesuvio visto da San Martino

Una veduta a me cara visto che abitavo poco lontano da San Martino, luogo prediletto insieme alla Floridiana durante i miei "filoni" ai tempi del liceo. Benvenuto!
  • Rino
     

Offline lookdido

  • Newbie
  • Post: 36
    • Napoli
  • Foveon User: Sì
Re:Vesuvio visto da San Martino
« Risposta #21 il: Ieri alle 19:39:57 »
Grazie del benvenuto Rino :)
  • lookdido
     
La mia password è "errata", in questo modo quando sbaglio il computer me la rammenta...