Autore Topic: Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life  (Letto 333 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 772
    • Germany
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #15 il: Venerdì, 12 Aprile 2019, 19:27:38 »
Ciao Excel,

che ci siano tante informazioni da trattare ne sono convinto, io ho utilizzato dorsi da 60 megapixel e ti assicuro che sia camera raw che capture one sono anni luce piu veloci con questi file (c.ca 100Mb) che SPP con quelli di della quattro.

Inoltre come controprova ho istallato SPP su un Pc che utilizziamo in ufficio per i rendering, ub AMD ryzen treadripper con 64Gb di memoria e scheda video potentissima, ma ti dirò che anche con questa macchina facevo molta fatica ad elaborarle.

Penso che il software sia moolto da ottimizzare!!

Persino l'elaborazione di un vecchio raw proveniente da un foveon da 4.7 megapixel ha una complessità di calcolo maggiore di un dorso bayer da 60megapixel, questo perchè nei bayer manca tutto il processo di equalizzazione dei tre strati, che è l'operazione più onerosa in termini di calcolo.
Del resto se fosse solo un problema di SPP, con l'harware che si ritrovano le macchine Sigma dovrebbero essere schegge, invece i tempi di calcolo per ogni scatto sono "biblici", nell'ordine di diversi secondi, contro frazioni di secondo di un bayer.

Comunque, per essere più precisi, la RAM basta che sia sufficiente da non andare in swap, ciò significa che se già con 8 GB il pc non swappa, averne 128 non cambia niente (come giusto che sia). La GPU invece è quasi ininfluente, mentre col foveon è fondamentale la CPU.
Qui però entra in gioco quanto scritto da mr_mouse, che in parte ci prende. SPP, come il 99,99% dei software, sfrutta bene CPU con 2-4 core, non riesce a sfruttare bene tutti i core di un  E5-2660v3, figuriamoci in configurazione doppia, per questo la differenza che ottiene è minima.
www.moroph.eu

SD1 Merrill 10-20 EX + 24-105ART + 70mm 2.8 Macro EX
Sigma DP1 Merrill + wider 21mm Ricoh
Ricoh GR II + wider 21mm Ricoh

Offline mr_mouse

  • Junior
  • *
  • Post: 87
    • trestina
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #16 il: Venerdì, 12 Aprile 2019, 19:33:25 »
probabilmente è già predisposto per il futuro: infatti con i files delle Merrill è ancora più lento che con quelli delle Quattro!!!

Offline mr_mouse

  • Junior
  • *
  • Post: 87
    • trestina
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #17 il: Venerdì, 12 Aprile 2019, 19:39:22 »
comunque un software che nel 2019 non sfrutti un'architettura multiprocessore è implicito che sia progettato male, soprattutto se i files da elaborare sono complessi.
Io non credo che l'hardware delle Sigma sia superiore, anzi... credo che la riprova l'avremo con le prossime macchine su cui (probabilmente) metterà mano Panasonic (per quanto riguarda HW/SW in macchina)

Online EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 772
    • Germany
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #18 il: Venerdì, 12 Aprile 2019, 22:34:01 »
probabilmente è già predisposto per il futuro: infatti con i files delle Merrill è ancora più lento che con quelli delle Quattro!!!

non sorprende neanche questo, la generazione Quattro con la struttura 4:1:1 nasce per semplificare e rendere più veloci le operazioni di calcolo rispetto al Merrill che adotta un sensore da 15megapixel 1:1:1
www.moroph.eu

SD1 Merrill 10-20 EX + 24-105ART + 70mm 2.8 Macro EX
Sigma DP1 Merrill + wider 21mm Ricoh
Ricoh GR II + wider 21mm Ricoh

Online EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 772
    • Germany
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #19 il: Venerdì, 12 Aprile 2019, 22:57:53 »
comunque un software che nel 2019 non sfrutti un'architettura multiprocessore è implicito che sia progettato male, soprattutto se i files da elaborare sono complessi.
Io non credo che l'hardware delle Sigma sia superiore, anzi... credo che la riprova l'avremo con le prossime macchine su cui (probabilmente) metterà mano Panasonic (per quanto riguarda HW/SW in macchina)

Quasi tutti i software non sfruttano bene oltre i 4 core, figuriamoci arch multiprocessore, giusto qualche software che fa rendering o calcoli fortemente parallelizzati fa eccezione. Quando uso CaptureOne e AffinityPhoto vanno una scheggia non perchè sfruttino bene l'HD del mio Notebook, ma perchè le operazioni sono banali, tanto banali che riesco a lavorare coi raw bayer - decentemente - anche usando il tablet windows che monta un mini processore da 4W.

Panasonic non può superare i limiti della Fisica intrinseci del Foveon. 
www.moroph.eu

SD1 Merrill 10-20 EX + 24-105ART + 70mm 2.8 Macro EX
Sigma DP1 Merrill + wider 21mm Ricoh
Ricoh GR II + wider 21mm Ricoh

Offline Fritz68

  • Newbie
  • Post: 6
    • Lecco
  • Foveon User: A breve
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #20 il: Sabato, 13 Aprile 2019, 08:16:43 »
Non riesco a capire il calcolo così complesso che deve fare dato che non c'è demosaicizzazione ed i valori rgb sono già registrati per ogni pixel ?

Online EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 772
    • Germany
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #21 il: Sabato, 13 Aprile 2019, 11:44:25 »
Non riesco a capire il calcolo così complesso che deve fare dato che non c'è demosaicizzazione ed i valori rgb sono già registrati per ogni pixel ?

Quello che catturi sono dati grezzi se privi del processo di equalizzazione. La luce viene “incisa” diversamente su ogni strato, il silicio non è del resto invisibile, equalizzare significa rendere utilizzabili le informazioni dei tre strati anche se la luce vi è caduta in maniera differente. Questo processo È il Foveon (notare il maiuscolo) non il sensore di silicio che qualsiasi produttore sarebbe capace già da domani di mettere in produzione e piazzare sulle proprie fotocamere. Questo algoritmo è così complesso che nessuno dei produttori è riuscito ancora a replicarlo, o comunque ad avere una qualità minima da poter essere utilizzato sul mercato. Nemmeno Sigma, che per averlo ha avuto per prima l’intuizione di comprare la Foveon Inc.

Questo è anche il motivo per cui tutte le modifiche che impattano sulla distribuzione dei toni vanno fatte tassativamente in SPP.
www.moroph.eu

SD1 Merrill 10-20 EX + 24-105ART + 70mm 2.8 Macro EX
Sigma DP1 Merrill + wider 21mm Ricoh
Ricoh GR II + wider 21mm Ricoh

Offline mr_mouse

  • Junior
  • *
  • Post: 87
    • trestina
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #22 il: Sabato, 13 Aprile 2019, 11:52:57 »
neanche a me fila il discorso: secondo me un software lento (imbarazzantemente lento, tanto da far vendere fotocamere che produrrebbero ottime immagini) è un software progettato male, che funziona male.
non ci sono tanti se e tanti ma... io la vedo così

"Questo algoritmo è così complesso che nessuno dei produttori è riuscito ancora a replicarlo, o comunque ad avere una qualità minima da poter essere utilizzato sul mercato. "

ma quanto potrà mai essere complicato per i processori moderni elaborare le informazioni di un sensore!?!?!? secondo me è una gran cazz... è solo fatto male, come sono fatte male tante altre cose: vogliamo parlare degli schermi? dei gommini al posto degli sportelli? del mirino della SDQ? ....

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.619
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #23 il: Sabato, 13 Aprile 2019, 12:35:06 »
Le  fotocamere Sigma costano meno rispetto alle altre nonostante la tecnologia diversa quindi costosa da sviluppare. La battaglia è non rimetterci. Quindi non è scandaloso che camere così donchisciottesche abbiano gli sportellini in gomma (peraltro se il design è materiale e forma al servizio della funzione, quello dello sportellino è straordinario design).
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Online EXCEL

  • Senior
  • ****
  • Post: 772
    • Germany
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #24 il: Sabato, 13 Aprile 2019, 12:36:11 »
neanche a me fila il discorso: secondo me un software lento (imbarazzantemente lento, tanto da far vendere fotocamere che produrrebbero ottime immagini) è un software progettato male, che funziona male.
non ci sono tanti se e tanti ma... io la vedo così

"Questo algoritmo è così complesso che nessuno dei produttori è riuscito ancora a replicarlo, o comunque ad avere una qualità minima da poter essere utilizzato sul mercato. "

ma quanto potrà mai essere complicato per i processori moderni elaborare le informazioni di un sensore!?!?!? secondo me è una gran cazz... è solo fatto male, come sono fatte male tante altre cose: vogliamo parlare degli schermi? dei gommini al posto degli sportelli? del mirino della SDQ? ....

L'argomento è stato sviscerato su questo forum, il tasto cerca può aiutare, in alternativa si può sperare che Panasonic pieghi le leggi della fisica. Se si cerca bene su queste pagine, si scoprirà perchè è tanto difficile montare un mirino elettronico con i sensori Foveon, così come il live view, che neanche una ammiraglia come la Sigma SD1 da 9999$ aveva, al contrario delle compattine da 200€  dell'epoca.
www.moroph.eu

SD1 Merrill 10-20 EX + 24-105ART + 70mm 2.8 Macro EX
Sigma DP1 Merrill + wider 21mm Ricoh
Ricoh GR II + wider 21mm Ricoh

Offline mr_mouse

  • Junior
  • *
  • Post: 87
    • trestina
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #25 il: Sabato, 13 Aprile 2019, 13:11:43 »
Le  fotocamere Sigma costano meno rispetto alle altre nonostante la tecnologia diversa quindi costosa da sviluppare. La battaglia è non rimetterci. Quindi non è scandaloso che camere così donchisciottesche abbiano gli sportellini in gomma (peraltro se il design è materiale e forma al servizio della funzione, quello dello sportellino è straordinario design).

Ho appena acquistato la "compatta" più costosa della mia "carriera fotografica" e non mi sembra che costino meno (forse rispetto a Leica) stiamo parlando di "compatte" da 700/850€...

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.619
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #26 il: Sabato, 13 Aprile 2019, 14:54:20 »
Beh una Ricoh GR 3 costa 900  euro per esempio.
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline mr_mouse

  • Junior
  • *
  • Post: 87
    • trestina
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #27 il: Sabato, 13 Aprile 2019, 17:01:31 »
Beh una Ricoh GR 3 costa 900  euro per esempio.

è vero e la Leica Q ne costa 4000, ma questo non significa che le Sigma siano economiche
è come dire che la jaguar è economica perchè ferrari e lamborghini costano di più...

Offline pacific palisades

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.619
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #28 il: Sabato, 13 Aprile 2019, 20:20:12 »
Provo a dirlo così: nonostante sia una tecnologia il cui sviluppo è totalmente a carico della Sigma e nonostante sia una tecnologia poco vendibile perché piena di limiti, quelle macchine vengono messe sul mercato a prezzi non certo bassi, ma accessibili rispetto a altre macchine ben più convenzionali. Questo è possibile anche perché sono "spartane" (ma non sono mai disfunzionali e questo per me è bellissimo, c'è un sacco di amore in chi le ha costruite, altrimenti non si spiegherebbero, infatti economicamente per Sigma sono senza senso).
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline Ginni

  • Senior
  • ****
  • Post: 540
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:Consiglio per acquisto primo foveon - x foto di interni e piccoli still life
« Risposta #29 il: Lunedì, 15 Aprile 2019, 21:10:32 »
Provo a dirlo così: nonostante sia una tecnologia il cui sviluppo è totalmente a carico della Sigma e nonostante sia una tecnologia poco vendibile perché piena di limiti, quelle macchine vengono messe sul mercato a prezzi non certo bassi, ma accessibili rispetto a altre macchine ben più convenzionali. Questo è possibile anche perché sono "spartane" (ma non sono mai disfunzionali e questo per me è bellissimo, c'è un sacco di amore in chi le ha costruite, altrimenti non si spiegherebbero, infatti economicamente per Sigma sono senza senso).
Esageruma nen!

Si direbbe dalle mie parti....

La Sigma è una  azienda con le macchine fotografiche per ora non avrà fatto un gran business ma non credo che ci rimetta, altrimenti la produzione sarebbe stata già bloccata.
Di sicuro il marketing Sigma si aspettava altri ritorni, basta pensare ai 9000 euro della prima,SD1, quanto amore!!!

Forse oltre un paio di ingenieri, tuttii designer, il marketing si meriterebbe una strigliata.