Autore Topic: Trulli che fumano  (Letto 109 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline maxtolardo

  • Militant
  • ***
  • Post: 437
    • Lecce
  • Foveon User: Sì
Trulli che fumano
« il: Mercoledì, 08 Maggio 2019, 14:55:39 »
SD Quattro

Offline Marco_M

  • Junior
  • *
  • Post: 61
    • Lido di Camaiore
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #1 il: Giovedì, 09 Maggio 2019, 00:19:17 »
Bellissima!
devo assolutamente venire in Puglia...
  • Marco
     

Offline edecapitani

  • Militant
  • ***
  • Post: 450
    • Paullo (MI)
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #2 il: Giovedì, 09 Maggio 2019, 00:42:49 »
 :si: :si: :si:
  • Enrico
     

Offline maxtolardo

  • Militant
  • ***
  • Post: 437
    • Lecce
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #3 il: Giovedì, 09 Maggio 2019, 09:33:31 »
Bellissima!
devo assolutamente venire in Puglia...

Se sei a dieta non venire  :)) :)) :))

Offline Rino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.488
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #4 il: Giovedì, 09 Maggio 2019, 10:51:30 »
Molto bella e particolare grazie alle nuvole in quella posizione.
  • Rino
     

Offline clax

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.009
    • Arezzo
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #5 il: Giovedì, 09 Maggio 2019, 20:24:40 »
Diavolaccio di un Max.  :si:
Sembra correre come il vento
però il tempo non ha premura.

   Fabrizio De Andrè

Offline edecapitani

  • Militant
  • ***
  • Post: 450
    • Paullo (MI)
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #6 il: Giovedì, 09 Maggio 2019, 21:00:27 »
Sono sicuro che se condividessi una serie di foto su Paullo nessuno direbbe "devo venire a Paullo"! Qui a fumare è l'industria chimica farmaceutica. Però sappiate che la cittadina del mio esilio ha dato i natali al riso "Carnaroli", ottimo per i risotti, e in zona si produce un formaggio molto particolare, il "pannerone", perfetto per mantecare il risotto con formaggio e pere (io lo faccio anche con pannerone e castagne). Comunque, i miei ricordi culinari di Lecce e del Salento sono conditi dai ricordi delle lunghe pedalate nell'interno tra gli oliveti, i muretti a secco, Santa Caterina a Galatina, la cripta di Casarano, le piazze bianche e la pietra di Lecce, il pasticciotto prima di pedalare, l'ospitalità… basta mi fermo qui, altrimenti esco, cerco lo spacciatore, gli compro la dp0 e prendo un biglietto ferroviario con bicicletta al seguito e parto per Lecce. Mi rendo conto che è un modo di parlare dell'Italia un po' da cartolina ma da dieci giorni, dopo le mie 8 ore di lavoro quotidiano, preparo un esame di sociologia sulle emergenze della società globalizzata.
  • Enrico
     

Offline agostino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.692
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #7 il: Giovedì, 09 Maggio 2019, 21:08:13 »
Bella foto.
EdCap: se non lo hai fatto, leggiti La terra del rimorso di De Martino.
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma sd4 + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline maxtolardo

  • Militant
  • ***
  • Post: 437
    • Lecce
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #8 il: Venerdì, 10 Maggio 2019, 14:53:26 »
Sono sicuro che se condividessi una serie di foto su Paullo nessuno direbbe "devo venire a Paullo"! Qui a fumare è l'industria chimica farmaceutica. Però sappiate che la cittadina del mio esilio ha dato i natali al riso "Carnaroli", ottimo per i risotti, e in zona si produce un formaggio molto particolare, il "pannerone", perfetto per mantecare il risotto con formaggio e pere (io lo faccio anche con pannerone e castagne). Comunque, i miei ricordi culinari di Lecce e del Salento sono conditi dai ricordi delle lunghe pedalate nell'interno tra gli oliveti, i muretti a secco, Santa Caterina a Galatina, la cripta di Casarano, le piazze bianche e la pietra di Lecce, il pasticciotto prima di pedalare, l'ospitalità… basta mi fermo qui, altrimenti esco, cerco lo spacciatore, gli compro la dp0 e prendo un biglietto ferroviario con bicicletta al seguito e parto per Lecce. Mi rendo conto che è un modo di parlare dell'Italia un po' da cartolina ma da dieci giorni, dopo le mie 8 ore di lavoro quotidiano, preparo un esame di sociologia sulle emergenze della società globalizzata.

Enrico l'esame sul Salento lo passeresti a pieni voti. Non tanto per il pasticciotto, ormai patrimonio dell'umanità, quanto per conoscere Santa Caterina che ti viene assegnata la cittadinanza onoraria. Molti locali non sanno proprio cosa sia. E comunque, mare a parte, del Salento sono rimaste solo cartoline.

Offline Italo

  • Moderator
  • HONOR POSTER
  • ****
  • Post: 6.829
  • May Foveon be with you!
    • RIMINI
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #9 il: Sabato, 11 Maggio 2019, 14:23:02 »
Bella coincidenza!   :si:
  • Italo
     
Sigma DP2m+SD10_17-70:2,8-4,5__Summicron 50:2__1800:6 autocostruito.
Mitsubishi 10x15-20x30 sublimation printers.

Offline edecapitani

  • Militant
  • ***
  • Post: 450
    • Paullo (MI)
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #10 il: Sabato, 11 Maggio 2019, 15:20:34 »
Agostino leggerò De Martino, grazie del suggerimenti.
Che tristezza quando siamo costretti a dire "sono rimaste solo le cartoline".
Della mia Brianza neanche quelle (ma io ho le foto di mio padre).
  • Enrico
     

Offline maxtolardo

  • Militant
  • ***
  • Post: 437
    • Lecce
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #11 il: Sabato, 11 Maggio 2019, 19:25:34 »
Bella coincidenza!   :si:
Grazie Italo.

Offline maxtolardo

  • Militant
  • ***
  • Post: 437
    • Lecce
  • Foveon User: Sì
Re:Trulli che fumano
« Risposta #12 il: Sabato, 11 Maggio 2019, 19:34:04 »
Agostino leggerò De Martino, grazie del suggerimenti.
Che tristezza quando siamo costretti a dire "sono rimaste solo le cartoline".
Della mia Brianza neanche quelle (ma io ho le foto di mio padre).

La xylella ha distrutto un territorio e la sua economia. Solo ora si intravede il danno che è stato prodotto. Sia a livello paesaggistico, non resterà in piedi un solo albero di ulivo, che in termini di ricchezza locale. E tutto questo solo per incuria e sciatteria. La Procura proprio qualche settimana fa ha chiuso le indagini e trasmesso il fascicolo a quella di Bari. Della xylella si avevano notizie già dall'inizio del 2000. Nulla è stato fatto.