Autore Topic: Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF  (Letto 800 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline hobbit

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.431
    • Udine
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #15 il: Domenica, 26 Aprile 2020, 12:49:56 »
+1 per pacific palisades

Citazione
L'ideale per me sarebbe se facessero un sensore foveon aps-c 1:1:1 e lo mettessero nelle dp aggiungendoci un buon mirino elettronico.
Sarebbe il sogno della quasi totalità degli attuali utilizzatori di Foveon. Basterebbe che Sigma si facesse produrre una fotocamera da Panasonic, esattamente come fa Leica. Se l'alleanza non è solo un proforma in futuro potrebbe essere anche pensabile.
-- Francesco --

Foveon: DP1Q e DP3Q ---- 4/3: E-1 14-54 ---- m4/3: GX7, GH1, 25 f/1.4, 60 DN, 100-300

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione. San Tommaso D'Aquino

Offline Ginni

  • Senior
  • ****
  • Post: 728
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #16 il: Domenica, 26 Aprile 2020, 14:29:42 »
L'ideale per me sarebbe se facessero un sensore foveon aps-c 1:1:1 e lo mettessero nelle dp aggiungendoci un buon mirino elettronico.
Mi associo a me basterebbe il vecchio Merrill 1:1:1 anche Aps-c va bene anche con baionetta L.
Insomma un Merrill che mette a fuoco con mirino e ottica intercambiabile.

Offline sergiozh

  • Senior
  • ****
  • Post: 548
  • DP2M
    • Svizzera
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #17 il: Domenica, 26 Aprile 2020, 19:18:21 »
Se e' il sogno di ogni foveonista qualcuno che ha un conto-utente su dpreview potrebbe scriverlo in una nuova discussione sul forum di dpreview perche' sigma legge quel forum, mentre non credo legga questo.

Offline SierraVictor

  • Militant
  • ***
  • Post: 369
  • SDQ-SD15
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #18 il: Martedì, 28 Aprile 2020, 14:23:12 »
Mi auguro 3 cose visto che il FFF sarà un acquisto probabile:
1) che il nuovo fornitore possa portare del know how in grado di eliminare almeno in buona parte i difetti di quelli prodotti finora. Non parlo degli alti ISO (perché 100-200 ce li facciamo bastare - e poi oltre 400, in pellicola, chi ci andava?). Parlo di aberrazioni cromatiche & co.
2) che non ci mettano troppi pixel. Già 20, se non devi croppare, bastano e avanzano. E quindi fotositi più ampi, coi benefici che conosciamo. Se fosse per me non andrei nemmeno oltre i 16. (Andate a vedere le foto della Nikon DF...).
3) che facessero anche delle compatte. Non sono così bravo da saper adoperare i fissi ma è indubbio che la progettazione “corpo-macchina” assieme dà una resa migliore.

E si prendano tutto il tempo che vogliono perché il Foveon sarà anche una brutta bestia da ingegnerizzare ma a me non sembra che Sigma abbia fatto  grandi cose in 17 anni. Che poi noi siamo bravi e pazienti... che la Sigma è un’azienda piccola... ok... ok...
  • Simone (Simone67)
     
“E coloro che furono visti danzare vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica.” (Friedrich Nietzsche)

SDQ-SD15 - Nikon Z50 - Fuji S5 Pro

Offline sergiozh

  • Senior
  • ****
  • Post: 548
  • DP2M
    • Svizzera
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #19 il: Giovedì, 17 Settembre 2020, 04:26:02 »
Sony ha presentato una nuova linea di 'compatte' FF, le altre marche hanno pure le loro mirrorless FF.

Quando arrivera' la sigma FF ?

Offline Nessunego

  • Newbie
  • Post: 40
    • Italia
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #20 il: Giovedì, 17 Settembre 2020, 19:33:53 »
Se Sigma porterà avanti il Foveon implementandone una versione full frame sarà per me una bella notizia perché vorrà dire garantire longevità ad un progetto che ha un significato molto importante: garantire una visione del mondo fuori dal coro, ossia una pluralità, che è sempre foriera di progresso, segno di umanità  e speranza di pace. Purtroppo il mondo fotografico è in mano ad una "dittatura" Bayer, nel senso che qualsiasi immagine fotografica la maggior parte delle persone veda è prodotta da un sensore Bayer. Questa cosa influenza così tanto la testa delle persone, inconsapevolmente, che esse finiscono per restare deluse dalla realtà che percepiscono coi propri occhi perché non corrisponde allo stereotipo cui l'occhio si è abituato vedendo le immagini prodotte dal Bayer. A questo contribuisce anche un certo tipo di post produzione, che però credo sia anche essa frutto della derivazione Bayer delle immagini fotografiche (se non posso avere molta profondità di colore, punterò sulla saturazione, ad esempio). Il Foveon rappresente una felice voce fuori dal coro e questo è molto importante perché sempre più importanti sono le immagini fotografiche. La maggior parte delle persone trascorre le sue giornate con gli occhi puntati su un monitor e non sulla realtà. La maggior parte delle persone non ha mai dal vivo visto un'alba a 4000 metri di altezza, o nuvole cariche di lampi avvicinarsi da dietro cime innevate o la luna illuminare un lago ghiacciato in mezzo ad una foresta. Ma moltissimi hanno visto immagini fotografiche che ritraggono tali situazioni. In un mondo in cui l'immagine fotografica arriva a sostituire la realtà vissuta, una pluralità di visione è immensamente preziosa.
  • Nessunego
     
Sigma SD Quattro H, Sigma 18-35 f1.8, Sigma 70mm f2.8 macro, Sigma 135 f1.8
Nikon D850, Nikon D600, troppe ottiche Nikon

Offline agostino

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.549
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #21 il: Giovedì, 17 Settembre 2020, 20:04:46 »
Nessunego: parole sante.
La battaglia estetica contro la sostituzione della profondità di colore con la saturazione (sostituzione che la cultura Bayer ha paraculescamente introdotto per superare le sue magagne) è la MADRE di tutte le battaglie.

Saturazione:profondità colore=dado:sapore degli alimenti di qualità.

Prendete un numero di 15 anni fa della rivista Oasis e uno di oggi e, dal confronto delle foto, scoprirete che i pappagalli ora sono quasi fosforescenti. E non è una mutazione.
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma SDQuattro + 18-35 Art + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline Nessunego

  • Newbie
  • Post: 40
    • Italia
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #22 il: Giovedì, 17 Settembre 2020, 20:19:13 »
La cosa che più mi spiace è che io ci ho messo più di 10 anni a scoprire che esiste il Foveon e appena l'ho provato ci ho messo relativamente poco a capirne la rilevanza. Quindi mi chiedo: se il Foveon venisse spinto di più e nel modo giusto, quante persone in più lo apprezzerebbero?
  • Nessunego
     
Sigma SD Quattro H, Sigma 18-35 f1.8, Sigma 70mm f2.8 macro, Sigma 135 f1.8
Nikon D850, Nikon D600, troppe ottiche Nikon

Offline agostino

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.549
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #23 il: Giovedì, 17 Settembre 2020, 21:30:35 »
Io ho comprato la mia prima e unica digitale nel 2013 (Fuji x e) attratto dall'idea che rassomigliasse all'analogico. Sono stato però fotograficamente depresso fino al settembre 2017  quando ho comperato il Foveon Q.

D'altra parte è pieno di pessimi ristoranti dove se magna tanto.
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma SDQuattro + 18-35 Art + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline hobbit

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.431
    • Udine
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #24 il: Giovedì, 17 Settembre 2020, 22:50:14 »
Esprimo qualche idea, in ordine sparso.

Attualmente la fotografia è Bayer, il Foveon non è significativo in termini di quantità di immagini.
Ciò però non significa che sarà sempre così. Canon ha tentato più volte di acquistare i brevetti, Sony ha brevettato un sensore simil Foveon, ....., di fatto forse l’evoluzione tecnologica porterà ad un Foveon sostenibile in futuro.
Kazuto sta tentando di far evolvere il Foveon. Evidentemente attraverso il consorzio L intravede la possibilità di farlo crescere ed incidere realmente sulla fotografia, di toglierlo dalla condizione marginale nella quale si trova. Il FF è sicuramente il formato che può sdoganarlo e l’alleanza con altre società come Panasonic e Leica è necessaria.

La cosa che più mi spiace è che io ci ho messo più di 10 anni a scoprire che esiste il Foveon e appena l'ho provato ci ho messo relativamente poco a capirne la rilevanza. Quindi mi chiedo: se il Foveon venisse spinto di più e nel modo giusto, quante persone in più lo apprezzerebbero?
Non so. Per far apprezzare il potenziale che c’è nel Foveon non è sufficiente farlo conoscerlo alle masse. Le masse sono purtroppo fotograficamente ignoranti. Basta vedere come se ne parla sui forum generalisti come Juza. Anche chi lo sponsorizza punta tutto sull’effetto speciale e non sulla naturalezza, sulla mancanza di artificio. Immagini sempre super pompate come quelle Bayer.
È necessario che diventi realmente sfruttabile e che perciò chi genera effettivamente la grande mole di immagini fruibili lo utilizzi come tecnologia migliorativa rispetto al Bayer attuale.
-- Francesco --

Foveon: DP1Q e DP3Q ---- 4/3: E-1 14-54 ---- m4/3: GX7, GH1, 25 f/1.4, 60 DN, 100-300

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione. San Tommaso D'Aquino

Offline Joserri

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 2.117
    • Madrid
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #25 il: Venerdì, 18 Settembre 2020, 01:32:03 »
Non annoiatevi più: Il Foveon è un sensore di grande nitidezza inimmaginabile per un principiante: la prima foto che ho scattato dieci anni fa era di alcune vacche e si potevano contare i peli uno ad uno.

Non c'è altro da dire. Svilupparlo non è molto facile, ma lo si impara in fretta; e i colori, a mio modesto parere, sono una questione di esperienza; cosa che non tutti gli esseri umani hanno. Non vedo alcun problema con il Q o il M, o qualsiasi altra cosa.

Non sono interessato alle interviste. Quando arriverà il FFFFF, lo comprerò sicuramente. Per il momento, sono felice.  :D ^-^ ^-^

Sogno degli angeli.

Offline sergiozh

  • Senior
  • ****
  • Post: 548
  • DP2M
    • Svizzera
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #26 il: Venerdì, 18 Settembre 2020, 04:46:20 »
Io mi chiedo perche' sigma non realizza dapprima una camera nuova foveon 1:1:1 aps-c con mirino elettronico invece di puntare subito sul FF 1:1:1.

un passo alla volta sarebbe piu' logico che scalare subito l'everest: prima un sensore piu' piccolo e poi il FF.

Offline Brzęczyszczykiew

  • Poster
  • **
  • Post: 113
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #27 il: Venerdì, 18 Settembre 2020, 08:04:18 »
Io mi chiedo perche' sigma non realizza dapprima una camera nuova foveon 1:1:1 aps-c con mirino elettronico invece di puntare subito sul FF 1:1:1.

un passo alla volta sarebbe piu' logico che scalare subito l'everest: prima un sensore piu' piccolo e poi il FF.
Sigma non è Sony (o Panasonic), non ha le coperture per avventurarsi in modo spensierato sul mercato con un nuovo prodotto (che tra l'altro viene lanciato all'esito di un lungo lavoro di ricerca tecnologica, sperimentazione e test di per sé molto oneroso). Il problema non è tanto fare un passo alla volta, il problema è fare il passo giusto (e probabilmente in Sigma ritengono che, potendo permettersene solo uno, sia quello del FF). Di fatto il mercato non è saturato solo dalla "dittatura Bayer" dei canonikonisti e di tutti gli altri; Sigma deve scontrarsi con questo ma più in generale, come i suoi competitor, con un mondo in cui tra algoritmi sempre più sofisticati, interpolazioni, filtri che camuffano magagne, social in cui la foto di uno che si è appostato dalle 3 del mattino per riprendere il falco pellegrino in volo all'alba vale quanto la foto di una chiappa scattata sul divano.... è sufficiente un telefonino per produrre ciò che serve. In questo mare in tempesta tra derive tecnologiche e estetiche, Sigma deve assicurarsi una boccata d'ossigeno e per farlo non può fare mosse avventate. FFF potrebbe forse, perlomeno significare un consolidamento di quella "isoletta" in cui un manipolo di naufraghi nell'oceano dell'omologazione si è rifugiato.

Proprio in questi giorni un player storico e importante come Olympus, dopo anni di passivo, cede la divisione imaging (a un fondo giapponese) e non produrrà più fotocamere.

Offline Marco_M

  • Militant
  • ***
  • Post: 273
    • Lido di Camaiore
  • Foveon User: Sì
  • Marco
     

Offline aleicos

  • Newbie
  • Post: 37
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:Intervista a Kazuto 11.03.2020 con accenni al FFF
« Risposta #29 il: Venerdì, 18 Settembre 2020, 09:18:12 »