Autore Topic: Oliviero Toscani & Settimio Benedusi a "Convivium"  (Letto 137 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.750
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Oliviero Toscani & Settimio Benedusi a "Convivium"
« il: Domenica, 29 Marzo 2020, 11:32:36 »
Ieri sera ho visto questa lunga intervista a Toscani e Benedusi sul canale YouTube Aspiranti fotografi. Mi sento di consigliarla caldamente, cercando di andare oltre la retorica di Toscani che ha anche il fine di scuotere l'interlocutrice/interlocutore- Il problema è che spesso la persona cui è diretto il suo discorso non ha minimamente la capacità di non essere messa al tappeto da quella retorica.
Dicevo, cercando di sopravvivere all'assalto verbale, guardando al senso delle sue parole, troverete molte idee splendide. Benedusi resta purtroppo un po' a lato travolto anche lui dalla foga di Toscani, ma riesce comunque a portare il suo ottimo contributo.
Una delle cose che mi è restata nella testa: la descrizione che fa Toscani della posa non come manualetto tassonomico di posizioni ma come scelta dentro un processo dinamico, e lì si vede che la fotografia non può fare a meno del pensiero, quindi non è vero che se analizzi quel che fai da un punto di vista che è diciamo filosofico, forse la parola giusta è epistemologico, fai aria fritta. No, le grandi fotografe e i grandi fotografi partono proprio da lì insieme a una conoscenza del mondo fatta di esperienza, tanto che Toscani afferma che non si inizia a fotografare comprando una fotocamera.
Purtroppo oggi il discorso fotografico è quasi totalmente sulla tecnologia, ovvero sul mercato, sul consumo, e la fotografia nonostante gli asseriti progressi tecnologici è SEMPRE PIU' BRUTTA.
Con le dovute eccezioni naturalmente.



"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Online hobbit

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.254
    • Udine
  • Foveon User: Sì
Re:Oliviero Toscani & Settimio Benedusi a "Convivium"
« Risposta #1 il: Domenica, 29 Marzo 2020, 11:47:52 »
Mi sembra che Damiano riprenda quell'intervista che segnali:

Francesco

Foveon: DP1 Quattro ---- m4/3: GX7, GH1, 12-60 f/2.8-4, 25 f/1.4, 60 DN, 100-300.

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione. San Tommaso D'Aquino

Offline agostino

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.508
  • Non sono un fotografo, ma miglioro se mi criticate
    • Roma
  • Foveon User: Sì
Re:Oliviero Toscani & Settimio Benedusi a "Convivium"
« Risposta #2 il: Domenica, 29 Marzo 2020, 11:50:30 »
Io segnalerei anche quella a Guido Guidi linkata sul tuo sito.  Mi sembra dica tutto.
  • Agostinocantastorie?
     
Fuji xe1 + Fujinon 18-55 mm + Touit 12 mm; Contax g2 + 28+ 50 +90 mm; sigma SDQuattro + 18-35 Art + 17-50 mm f 2,8 Ex.
(Al momento silenti: Yashica fx 3 2000 e Contax aria + contax 35mm f2,8 +contax 50 mm 1,4 + contax 80-200 f4)

Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.750
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Oliviero Toscani & Settimio Benedusi a "Convivium"
« Risposta #3 il: Domenica, 29 Marzo 2020, 12:56:38 »
Sì esatto Damiano ha commentato il video di Aspiranti fotografi.


Agostino si riferisce a questa intervista

"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.