Autore Topic: QUALE SISTEMA MIRRORLESS  (Letto 989 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline hobbit

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.478
    • Udine
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #15 il: Mercoledì, 22 Aprile 2020, 13:08:59 »
Se, invece, ti è venuto lo sfizio di avere un "corredino mirrorless ad ottiche intercambiabili" che comunque ha un suo ingombro, salterei Fuji e m4/3 per arrivare ad una Sony APS-C tipo la A6000 e precedenti (io uso ancora con soddisfazione la vecchia NEX-5 che dà i punti a qualsiasi m4/3 di simile generazione e, nei tuoi messaggi successivi, hai aggiunto che non vuoi spendere troppo).
Rino, io ho avuto la Nex-5r, evoluzione della 5, con il sensore 16mpx, che dovrebbe essere migliore del vecchissimo 14mpx. L'ho avuta con il 16mm (una schifezza), il 18-55 (discreto), il 55-210 (non mi ha mai colpito) e lo Zeiss 16-70 (buono, ma non meglio del m4/3 Leica 12-60).
Mi piaceva molto la vituperata forma a ferro da stiro. La trovavo praticissima, una sogliola, ma con un grip molto comodo. Se potessi chiedere ad un azienda di costruirmi una fotocamera su misura, gli chiederei il corpo della Nex 5.
Ho avuto la 5r in coesistenza con la e-m10 mk1. Personalmente non mi sembra che desse dei punti alla m4/3. Non so.
Se usata in Raw aveva meno uno stop di vantaggio.
Se usata in Jpeg il disastro. Dettagli inesistenti, WB sempre gialloverdognolo in condizioni di luce artificiale, tenuta ad alti ISO pari. Sì la Oly grazie al processore d'immagine immensamente migliore recuperava il gap dimensionale alla grande.
Alla fine, mettendoci anche la difficoltà di trovare ottiche decenti (per APS-C Sony non ha ancora oggi un'offerta interessante, bisogna ringraziare Sigma se c'è quello che serve), decisi di tenere il m4/3.
Detto tutto ciò reputo la a6000 interessante, infatti fu uno dei miei suggerimenti.
-- Francesco --

Foveon: DP1Q e DP3Q ---- 4/3: E-1 14-54 ---- m4/3: GX7, GH1, 25 f/1.4, 60 DN, 100-300

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione. San Tommaso D'Aquino

Offline notomb

  • Militant
  • ***
  • Post: 393
    • Cesenatico - Romagna
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #16 il: Mercoledì, 22 Aprile 2020, 13:26:42 »
Peccato che Sigma non produca la serie F 1.4 16, 30, 56 con attacco fuji, penso che ci sia un problema di possibilità di utilizzo bsionetta, le ottiche fuji sono solo fuji e costose.

Semplicemente Fuji non rilascia le licenze, recentemente si è sforzta con Tokina che ormai ha 3 ottiche in croce e Kenko.
Non venderebbe più una sola ottica se ci fossero Sigma XF o anche Tamron.
Ripeto ancora che per vendere un 50mm f2 APS-C a 500 euro bisogna "lavorare" forte di lavaggio del . (pardon Marketing)
per non parlare del Fujifilm XF 55-200mm F3.5-4.8 R  ad oltre 700 euro (veniva venduto così qualche anno fa) degno dei vecchi Tamron adaptall

Nella pellicola c'erano gli economici e super collaudati 50mm f1.7/1.8 e neppure la Zeiss poteva permettersi di farlo pagare 1 Milione di lire (500euro circa) ed era pure full frame :)
  • Davide
     
Sigma SDQ-H/15/14
Sigma 18-35 art - 35 1.4 Art - 50 1.4 Art - 105 Macro EX - 24-70 Art - 105mm Art - 8-16mm - 18-300 C - 50-150mm EX OS

Offline Rino

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 2.321
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #17 il: Mercoledì, 22 Aprile 2020, 17:50:46 »
Se, invece, ti è venuto lo sfizio di avere un "corredino mirrorless ad ottiche intercambiabili" che comunque ha un suo ingombro, salterei Fuji e m4/3 per arrivare ad una Sony APS-C tipo la A6000 e precedenti (io uso ancora con soddisfazione la vecchia NEX-5 che dà i punti a qualsiasi m4/3 di simile generazione e, nei tuoi messaggi successivi, hai aggiunto che non vuoi spendere troppo).
Rino, io ho avuto la Nex-5r, evoluzione della 5, con il sensore 16mpx, che dovrebbe essere migliore del vecchissimo 14mpx. L'ho avuta con il 16mm (una schifezza), il 18-55 (discreto), il 55-210 (non mi ha mai colpito) e lo Zeiss 16-70 (buono, ma non meglio del m4/3 Leica 12-60).

Molto interessante quello che hai scritto e capisco che il m4/3 abbia un suo cospicuo seguito oltre che per le dimensioni e le fotocamere dal design accattivante (a me piacciono molto, ma forse è anche "effetto nostalgia", lo stesso motivo che decretò il successo delle Fuji quando tornarono alla ribalta con il design simil Leica), anche per le prestazioni apparenti grazie ad un furbo sviluppo con maschera di contrasto, nitidezza e vividezza particolarmente pompati. Le Sony hanno sempre avuto dei file più conservativi, scelta giusta per chi vuole lavorare poi sui file (puoi aggiungere la maschera di contrasto e nitidezza - ovviamente intendo quella fittizia - ma non puoi toglierle), ma sbagliata per chi vuole le foto pronte per l'uso. Non c'è nulla di male in questo, sia ben chiaro, solo che sono due approcci molto diversi nonostante il target simile.

Sony ha sempre sbagliato lo sviluppo delle JPG in camera nelle NEX e successive. Anche la A6000 soffre di un eccessiva riduzione del rumore persino alla minima sensibilità - quando non servirebbe - e questo porta a delle immagini "allisciate" che non mi piacciono (vedi test della Sony A6000 su Nadir). Stranamente, le JPG in camera sono molto equilibrate nelle FF sia della serie A7 che delle A99 e precedenti. Vero quanto dici per il bilanciamento del bianco in luce artificiale della NEX-5, ma bastava farlo in manuale e comunque è diventato ottimo pochi modelli dopo.

Non concordo con il tuo parere sulle ottiche: il 16mm Sony è buono e diventa molto buono se si considerano prezzo e dimensioni, il 18-55 era allineato alla concorrenza ma ad un prezzo ben inferiore, difficile trovare uno zoom migliore dello Zeiss 16-70 che, nonostante non fosse ai vertici della categoria per risolvenza, ma non al di sotto, aveva dei colori splendidi e naturali (non pompati via software), un senso di tridimensionalità eccezionale e tutte quelle caratteristiche che, messe insieme, facevano dire "Che bella foto!". Potrei ripetere le stesse cose per lo Zeiss 24-70 per le Sony A7: viene continuamente bistrattato da chi non ce l'ha o da chi guarda i dettagli delle foto ai bordi al 100% ma non guarda le foto nella loro interezza. Era la filosofia dichiarata da Zeiss sin dagli inizi: "La risolvenza? Quella che basta. Se volete leggere la pagina di giornale in mano ad una persona davanti alla cattedrale (inquadrata interamente) compratevi un tele: noi ci impegniamo a rendere la cattedrale e la luce nel modo migliore".

Oggi, comunque, con tutto il rispetto per i vecchi Zeiss e la scuola tedesca in genere, ci si avvicina moltissimo grazie alla progettazione col computer (vedi la stessa Sigma) e con la postproduzione.

Citazione
Mi piaceva molto la vituperata forma a ferro da stiro. La trovavo praticissima, una sogliola, ma con un grip molto comodo. Se potessi chiedere ad un azienda di costruirmi una fotocamera su misura, gli chiederei il corpo della Nex 5.

E' stata un'idea geniale e, a suo tempo, ebbe le stesse critiche che adesso fioccano sulla Sigma fp. Non c'erano il mirino e la stabilizzazione in camera, era un mattoncino (ma con la comoda impugnatura) quasi privo dei design. Sony, che può permetterselo, preferì aggiungere queste caratteristiche sui modelli successivi sino ad arrivare alla A7, una FF nata dall'idea della NEX, ma persino con un abbozzo di pentaprisma e delle rotelle per accontentare gli utenti: lo stesso che ha fatto Hasselblad con la X1D che è quasi identica alla Sigma sd Quattro, ma ha un "bitorzolo" sulla sommità, un simil pentaprisma con il logo. C'è bisogno di rispettare la tradizione nel mondo della fotografia, un passo avanti ed uno indietro. :)

Sigma su questo è davvero fuori dal coro: la generazione Quattro e la fp hanno un design moderno senza finti pentaprismi, appendici e rotelle come ai vecchi tempi. Sigma sta rischiando molto.

  • Rino
     

Offline hobbit

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.478
    • Udine
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #18 il: Mercoledì, 22 Aprile 2020, 19:15:00 »
In realtà a me (che sono un po' strambo lo so!  ^-^) l'estetica old di Olympus e Fuji non piace e forse proprio per questo apprezzavo l'estetica pragmatica futuristica della Nex 5.
Concordo sul fatto che le Olympus eccedono con la maschera di contrasto. Questo è vero per i modelli entry-level, mentre le top gamma e-m1 hanno dei file più conservativi.
La e-m10 nel mio caso ha convissuto anche con la Panasonic gx7 e proprio il file meno pompato e più conservativo della gx7 mi ha fatto switchare verso Panasonic. Secondo Antonello dalla gx7 in poi c'è stata una contaminazione Leica nella processazione del Jpeg da parte di Panasonic.
La gx7 è una fotocamera del 2013, però ancora attualissima, ha il meglio di quello che apprezzavo di Olympus, file Jpeg con poca perdita di informazione, buon WB, ma con una maggior conservatività, lavorabilità e di quello che apprezzavo della Sony, il design da range-finder, con in più un ottimo mirino basculante e lo stabilizzatore. Una fotocamera molto sottostimata, proprio perché ha bisogno di essere settata e i file non escono punch come da Fuji e Oly.
-- Francesco --

Foveon: DP1Q e DP3Q ---- 4/3: E-1 14-54 ---- m4/3: GX7, GH1, 25 f/1.4, 60 DN, 100-300

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione. San Tommaso D'Aquino

Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.993
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #19 il: Mercoledì, 22 Aprile 2020, 20:08:56 »
Non so, io sono old school: non guardo le immagini al 100% sul monitor, per me esistono solo "ferme" cioè stampate. La stampa a pigmenti è un processo magico tanto quanto quella chimica: il pigmento accomuna fotografia e pittura.
L'anno scorso vidi la mostra Andante di Majoli al Marr di Ravenna, lui usa per lo più sensori di dimensioni inferiori al piccolo formato (che voi chiamate full-frame), c'era un sacco di Olympus M4/3.
Ecco quelle stampe erano tutte magnifiche.
Quindi questi discorsi sulla macchina proprio non li capisco, quando li leggo penso: ecco un altro* che attribuisce autorialità alla macchina!  :))

*il maschile è d'obbligo.

"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline Ginni

  • Senior
  • ****
  • Post: 767
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #20 il: Mercoledì, 22 Aprile 2020, 20:36:59 »
Il mondo é bello perché e vario, io il jpeg in macchina lo uso solo per condividere files con amici che sono stati in viaggio con me e non sono interessati a stampa.
Per il resto gli jpeg in camera occupa solo l'hard disk.
Se stampo parto sempre dal Raw.
Ottime stampe sono state ottenute con Nikon D70 a volte conta più il soggetto che il mezzo.
Mi fanno sorridere quelli che guardano foto solo a video o i commenti riguardo la bellezza di una foto 800x1200 su web dove si inneggia la qualità di una fotocamera.

Sono anche io vecchia scuola.

Non credo però che in una mostra si stampino i jpeg in camrra.  :)

Non so, io sono old school: non guardo le immagini al 100% sul monitor, per me esistono solo "ferme" cioè stampate. La stampa a pigmenti è un processo magico tanto quanto quella chimica: il pigmento accomuna fotografia e pittura.
L'anno scorso vidi la mostra Andante di Majoli al Marr di Ravenna, lui usa per lo più sensori di dimensioni inferiori al piccolo formato (che voi chiamate full-frame), c'era un sacco di Olympus M4/3.
Ecco quelle stampe erano tutte magnifiche.
Quindi questi discorsi sulla macchina proprio non li capisco, quando li leggo penso: ecco un altro* che attribuisce autorialità alla macchina!  :))

*il maschile è d'obbligo.



Offline EXCEL

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.016
    • Germany
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #21 il: Giovedì, 23 Aprile 2020, 08:42:20 »
Secondo me, qualsiasi sistema è destinato ad essere lasciato a casa se non ti crei ulteriori occasioni di uscite fotografiche. Per il tragitto casa lavoro non andrei oltre una compatta.
www.moroph.eu

Sigma DP1 Merrill
Sigma DP3 Merrill
Ricoh GR2

Offline hobbit

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.478
    • Udine
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #22 il: Giovedì, 23 Aprile 2020, 09:12:40 »
Per me dipende da come siamo abituati. Io ad esempio non mi viene spontaneo di fotografare con lo smartphone, scatto solo se ho con me una fotocamera.

Ognuno deve trovare il suo equilibrio e il suo strumento, le possibilità sono molte:

https://camerasize.com/compact/#133,569,386,494,673.30,695.421,535.360,369.84,ha,t
-- Francesco --

Foveon: DP1Q e DP3Q ---- 4/3: E-1 14-54 ---- m4/3: GX7, GH1, 25 f/1.4, 60 DN, 100-300

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione. San Tommaso D'Aquino

Offline SierraVictor

  • Militant
  • ***
  • Post: 454
  • SDQ-SD15
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #23 il: Giovedì, 23 Aprile 2020, 20:25:06 »
Io ho trafficato parecchio prima della mia scelta: Canon, Sony 6x00, l'ennesima Fuji (avrei preso la X-T4 ma costa un botto e inoltre l'X.Trans non mi fa impazzire) e tante altre. Alla fine sono caduto sulla Nikon Z50 (anche perché mi ero IMPOSTO un budget basso) che è un po' una scommessa dal momento che, se da un lato lo strano attacco da FF (che su una APS-C lascia un po' perplessi) apre la strada a circa 400 obiettivi (seppur con qualche limitazione di qualità/funzionalità in relazione all'adattatore) d’altro canto attualmente di obiettivi "nativi" ne ha solo 2 e non sono nemmeno molto aperti, anzi. Tuttavia l'IQ è spettacolare (sensore Nikon probabilmente, come quello delle D500/D7500 - che non montano un Sony come si dice). Non ha IBIS però gli stabilizzatori degli obiettivi fanno un lavoro straordinario. Me ne vado in giro di notte a scattare a ISO 1600-6400 a 1/15 - talvolta 1/6 -  e nemmeno accorgermene. Bella da tenere  in mano e piacevoolissima da usare. Felicissimo. (Unico piccolo neo: AF-C non ottimale per fotografia sportiva).
  • Simone (Simone67)
     
“E coloro che furono visti danzare vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica.” (Friedrich Nietzsche)

SDQ-SD15 - Nikon Z50 - Fuji S5 Pro

Offline Ginni

  • Senior
  • ****
  • Post: 767
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #24 il: Giovedì, 23 Aprile 2020, 21:26:46 »
Io ho trafficato parecchio prima della mia scelta: Canon, Sony 6x00, l'ennesima Fuji (avrei preso la X-T4 ma costa un botto e inoltre l'X.Trans non mi fa impazzire) e tante altre. Alla fine sono caduto sulla Canon Z50 (anche perché mi ero IMPOSTO un budget basso) che è un po' una scommessa dal momento che, se da un lato lo strano attacco da FF su una APS-C lascia un po' perplessi, d'altro canto però ti apre la strada a circa 400 obiettivi seppur con qualche limitazione di qualità/funzionalità in relazione all'adattatore. Allo stato attuale di obiettivi "nativi" ne ha solo 2 e non sono nemmeno molto aperti, anzi. Tuttavia l'IQ è spettacolare (sensore Nikon probabilmente, come quello delle D500/D7500 - che non montano un Sony come si dice). Non ha IBIS però gli stanilizzatori degli obiettivi fanno un lavoro straordinario. Me ne vado in giro di notte a scattare a ISO 1600-6400 a 1/15 - talvolta 1/6 -  e nemmeno accorgermene. Bella da tenre in mano e piacevoolissima da usare. Felicissimo.

Canon Z50
 :) :)
La voglio anche io.

Oppure una Sony X-T3  :-\  :-\

Offline SierraVictor

  • Militant
  • ***
  • Post: 454
  • SDQ-SD15
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #25 il: Giovedì, 23 Aprile 2020, 22:35:56 »
Fuji x-t3 intendi... Leggi ultima nota che ho aggiunto da poco se fai foto sportive.
Ciao
  • Simone (Simone67)
     
“E coloro che furono visti danzare vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica.” (Friedrich Nietzsche)

SDQ-SD15 - Nikon Z50 - Fuji S5 Pro

Offline hobbit

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.478
    • Udine
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #26 il: Giovedì, 23 Aprile 2020, 22:39:33 »
Coda anch’io per la Canon z50!
-- Francesco --

Foveon: DP1Q e DP3Q ---- 4/3: E-1 14-54 ---- m4/3: GX7, GH1, 25 f/1.4, 60 DN, 100-300

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione. San Tommaso D'Aquino

Offline SierraVictor

  • Militant
  • ***
  • Post: 454
  • SDQ-SD15
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #27 il: Giovedì, 23 Aprile 2020, 23:03:13 »
Nikon, non Canon (dovevo correre a cena...)
:)) :)) :))
  • Simone (Simone67)
     
“E coloro che furono visti danzare vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica.” (Friedrich Nietzsche)

SDQ-SD15 - Nikon Z50 - Fuji S5 Pro

Offline hobbit

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.478
    • Udine
  • Foveon User: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #28 il: Giovedì, 23 Aprile 2020, 23:25:41 »
Però se si cerca la compattezza andare di ottiche adattate non è l'ideale.
-- Francesco --

Foveon: DP1Q e DP3Q ---- 4/3: E-1 14-54 ---- m4/3: GX7, GH1, 25 f/1.4, 60 DN, 100-300

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione. San Tommaso D'Aquino

Offline Ginni

  • Senior
  • ****
  • Post: 767
  • Foveon User: Sì
  • Madrelingua Estera: Sì
Re:QUALE SISTEMA MIRRORLESS
« Risposta #29 il: Venerdì, 24 Aprile 2020, 00:15:20 »
Fuji x-t3 intendi... Leggi ultima nota che ho aggiunto da poco se fai foto sportive.
Ciao
Le foto sportive non sono proprio il mio genere.
Ultimamente uso più ottiche MF che AF.

Le Nikon Z, Canon Eos R, Leica Digitale (tutti i modelli)  e Panasonic S sono sistemi che non conosco e non posseggo.

Dovessi scegliere tra Nikon e Canon sceglierei Canon perché con l'adattatore sarebbe compatibile con tutte e ottiche EOS mentre Nikon perderebbe l'AF con le ottiche AFD.

Credo comunque che la Nikon Z50 sia un bel prodotto, io con le D800 mi sono trovato bene.

Come sistema peró non lo classificherei tra gli economici.