Autore Topic: Dopo tre anni appendo la fotocamera al chiodo  (Letto 228 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.935
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Dopo tre anni appendo la fotocamera al chiodo
« Risposta #15 il: Venerdì, 11 Settembre 2020, 12:47:05 »
Eros grazie per le tue parole. Però mi diverto anche parecchio, altrimenti non investirei una notevole quantità di tempo libero nella fotografia, non comprerei libri di fotografi e nemmeno attrezzatura. La vivo come una avventura.
Mi sono solo accorto che dopo qualche anno mi si è chiarita un'idea di fotografia che a me interessa e mi rende, almeno nei modi, un po' rigido verso il resto, come se il resto fosse "nemico" della fotografia. Ma tutto questo è normalissimo ed è il segno appunto di ricerca, di passione.

Poi ho, avrei l'ambizione di vivere in un mondo non "segregato", quindi ho attenzione per il lavoro che fanno le fotografe e i fotografi. Diciamo così: tengo la porta sempre aperta. La pagina di Magnum che ho linkato è ricchissima di lavori meravigliosi e anche questo di Halpern è sicuramente elegante e si capisce lontano un chilometro che ha una classe strepitosa. E' elegante ma ai miei occhi si presta alla critica che ho fatto. Per esempio in Magnum adoro Jim Goldberg che la prima volta ho scoperto attraverso quella pagina.
Cosa significa adorare Goldberg?
Significa provare affetto per ciò che ha scoperto del mondo e come lo ha tradotto in linguaggio fotografico - questo in fondo è provare affetto per un'anima.
Ma non significa rifare Goldberg perché noi non possiamo che rifare noi stessi.
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.

Offline DANYZ

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.782
    • Emilia-Romagna
  • Foveon User: Ex
Re:Dopo tre anni appendo la fotocamera al chiodo
« Risposta #16 il: Venerdì, 11 Settembre 2020, 13:03:10 »
Ha detto bene Eros, è la Tua fotografia. Filtro o non filtro, lo fai per te. Poi ovviamente condividendo si ha molta più soddisfazione, siamo fatti per essere gregari e condividere. Ovvio se condividiamo per avere l'approvazione degli altri proviamo frustrazione.
Continua la tua ricerca   :)

P.s. il chiodo è stupendo!
ALOHA

Offline edecapitani

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.227
    • Paullo (MI)
  • Foveon User: Sì
Re:Dopo tre anni appendo la fotocamera al chiodo
« Risposta #17 il: Venerdì, 11 Settembre 2020, 13:55:30 »
La foto mi piace, l'ironia anche :si: :si: :si: :si: :si: :si: :si:
  • Enrico
     

Offline Brzęczyszczykiew

  • Poster
  • **
  • Post: 113
  • Foveon User: Sì
Re:Dopo tre anni appendo la fotocamera al chiodo
« Risposta #18 il: Domenica, 13 Settembre 2020, 12:04:24 »
Io prima dell'era digitale ho avuto solo obiettivi manuali meccanici (Contax): ti capisco.
Io ai tempi del m43 usavo perlopiù i miei vecchi Minolta SR manual focus.
Quei Rokkor erano sono tanta roba. L'unico vero disagio... il raddoppio della focale su quel sensore.

Forse dovrei dotarmi di una A7 e rispolverarli...

Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 2.935
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Dopo tre anni appendo la fotocamera al chiodo
« Risposta #19 il: Domenica, 13 Settembre 2020, 13:09:15 »
Ibrido viene da hỳbris :D
"La fotografia, come la scrittura, ha una sua ambiguità, un suo lessico, una sua logica interna, un suo ritmo, tutti valori che non appartengono a una fotocopia."

Luigi Ghirri, Lezioni di fotografia.