Autore Topic: Esperienza Negativa Mtrading  (Letto 192 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Tino84

  • Militant
  • ***
  • Post: 393
  • Foveon User: No
Esperienza Negativa Mtrading
« il: Domenica, 10 Gennaio 2021, 10:01:48 »
Passate le feste, vorrei farvi conoscere l'esperienza che ho avuto con il tentato acquisto di un prodotto sigma.

tra novembre e dicembre, in occasione del mio compleanno e di qualche fondo extra, ho ben pensato di regalarmi un obiettivo per la A7.
al momento sono scoperto lato tele, e quindi la scelta è ricaduta u una focale sui 100mm.
compatibile con il budget ( 6-700€ ) c'era solamente il tokina 100 2.8 macro, otticamente molto buono, disponibile anche dal mio solito negoziante di fiducia/amico, al prezzo di listino, ben chiaro anche sul catalogo. però come AF il tokina non sembra un fulmine, e altre piccole cosette che non mi vanno a genio.
decido quindi di cercare qualche altro obiettivo sul web, e noto il sigma 105 2.8 macro, da poco uscito per mirroless.

il prezzo è fuori dal mio budget (siamo attorno ai 900€ massimi ), quando mi cade l'occhio su un prezzo sul sito di un noto negozio della mia regione, a circa 40km da me. il prezzo in questione rientra perfettamente nel budget ( 699 € ).

visto che il negozio si affida ad mtrading, contatto il mio amico, in quanto anche lui rientra nella distribuzione, e gli chiedo il prezzo per l'obiettivo. caso vuole che il rappresentante Mtrading sia da lui proprio quel giorno, quindi ha occasione di chiederglielo subito!

bene, il prezzo per lo stesso obiettivo è di 850€, solamente 150€ in più di un altro negozio a pochi minuti da me!
chiedo un po' imbarazzato come mai questa differenza di prezzo, visto che potrei tranquillamente andare nell'altro negozio, ed avere l'obiettivo in mano, o addirittura farmelo spedire a casa nel giro di un paio di giorni con una minima spesa di spedizione.

Risposta: loro vendono centinaia di pezzi, possiamo scendere a 770€ se va meglio!
calcolando che il mio negoziante ci guadagnava poco o nulla (il suo ricarico a suo dire era di pochi euro, massimo una ventina, per potermi garantire il prezzo più basso ), e la differenza significativa -senza nessun vantaggio- di prezzo, ho preferito non acquistare il Sigma.

mi viene difficile pensare che tutte queste vendite siano fatte direttamente in negozio, sono passato un paio di volte e non ho mai trovato un afflusso di gente cosi ampio; al contrario, in un altro negozio molto famoso nel capoluogo di regione, un noto fotografo milanese del quale ho partecipato ad un corso/conferenza, si era stupito di vedere una tale quantità di persone a qualsiasi ora del giorno. ed il suddetto negozio ha prezzi in linea con i listini dei fornitori, sia vendendo on-line che in negozio!

ma tralasciando anche il discorso della rete, mi sembra altamente ingiusto che un negoziante di Gorizia -o di piccole realtà- debba essere svantaggiato rispetto a negozi che hanno la fortuna di trovarsi in grandi città. é proprio in questo caso che la distribuzione, ancor più oggi, collegata così facilmente dalle possibilità odierne, dovrebbe poter garantire un prezzo più equo e ben distribuito, a parer mio. è anche a causa di discorsi e dinamiche come quelle perpetuate dal rappresentante Mtrading, che oggi il mercato della fotografia (e non solo) è in piena crisi. in più, sebbene la rete permetta di avere tutto e subito, è proprio quella distribuzione fisica che permette ANCHE ai rappresentanti di lavorare, oltre che di avere una vetrina a tutti gli effetti, quindi non capisco perché non valorizzare la filiera tradizionale.

sono ancora un po' indeciso se riportare quanto sopra in una mail ad Mtrading..
mi piacerebbe sapere cosa ne pensate  :si: