Autore Topic: SIGMA fp L  (Letto 8024 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline hobbit

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 2.264
    • Udine
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #15 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 15:45:26 »
Non so, sono solo teorie (quelle del colore rovinato dalla matrice) non provate.

Il Foveon è il Foveon e su questo non ci piove.

La resa cromatica penso che non dipenda tanto da mosaico vs informazione integrale, ma dalla diversa filtratura cromatica e dalle diverse impostazioni del processore.
Non mi stufo di ricordare che la filtratura nel mosaico è fatta mediante dei vetrini colorati, mentre nel Foveon è il silicio stesso che assorbe certe lunghezze d’onda in base alla profondità del fotorecettore.
Francesco

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Dp1q, Dp3q e Z50 + 16-50, 50-250, 33 1.4

Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.503
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #16 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 16:16:41 »
confermando la mia idea di sempre che il Bayer, che pasticcia le informazioni per iterpolazione/moireé

Beh, il moiré non è che manca al Foveon, sono quei pattern rossi-verdi che compaiono fotografando certe superfici.


La resa cromatica penso che non dipenda tanto da Bayer vs informazione integrale, ma dalla diversa filtratura cromatica e dalle diverse impostazioni del processore.
Non mi stufo di ricordare che la filtratura nel Bayer è fatta mediante dei vetrini colorati, mentre nel Foveon è il silicio stesso che assorbe certe lunghezze d’onda in base alla profondità del fotorecettore.

Dici una cosa sensata ma si porta dentro un paradosso: mai come nel digitale abbiamo la possibilità di intervenire sul colore, eppure mai come nel digitale si sente parlare di una 'resa cromatica' della fotocamera. Noi non usiamo più delle diapositive, delle pellicole che hanno una sorta di insuperabile destino cromatico, basta spostare qualche cursore previsualizzando il risultato sul monitor.

Offline OneFromRM

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.317
  • Tra il bene e il male, ho scelto male
    • Italia, Roma
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #17 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 16:29:07 »
Non so, sono solo teorie (quelle del colore rovinato dalla matrice) non provate.

La questione fondamentale è che in realtà per ottenere l'informazione sul colore di un punto particolare, occorre interpolare l'informazione di tre fotosensori collocati uno accanto all'altro.
Più sono piccoli i fotosensori, più l'approssimazione è puntuale e corretta (diminuiscono le probabilità che uno dei tre fotosensori si trovi in una zona colore diversa da quella degli altri).
Il Foveon sconta problemi di tipo diverso (principalmente di calcolo matematico per associare le informazioni del fotosensore al colore corrispondente) ma ogni fotosensore è contato una e una sola volta e non mischiato ai due adiacenti.

La demosaicizzazione del Bayer non è un'invenzione astratta ma un calcolo necessario e la qualità del sensore sconta un equilibrio fra positivo e negativo relativamente alla dimensione del fotosensore (più è grande più luce raccoglie, ma aumenta anche la probabilità che l'interpolazione dei tre fotosensori adiacenti trascini informazioni spurie)

Cacciavite e martello sono entrambi buoni strumenti, ma servono a cose diverse.
Foveon e bayer funzionano in modo diverso e come sono innegabili le qualità del foveon, così i vantaggi pratici del bayer.
E' un po' come chiedersi se è più forte Cabrini o Riva. L'unica cosa certa è che Cabrini ha vinto di più e che il bayer è più diffuso.

Ma quello che conta veramente è l'autorialità del sensore che ci consente di scattare ad occhi chiusi e ottenere belle foto a prescindere, ricche di significato, da manipolare e croppare in post produzione solo per irritare Andrea.

Offline sergiozh

  • Senior
  • ****
  • Post: 881
  • DP2M
    • Svizzera
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #18 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 16:30:04 »
A me imteressa sopratutto come si vede dentro quel mirino con e senza occhiali. Eventualmente anche un paragone col mirino elettronico della SD4H e col mirino delle sony.

Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.503
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #19 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 16:36:03 »
Il Foveon sconta problemi di tipo diverso (principalmente di calcolo matematico per associare le informazioni del fotosensore al colore corrispondente) ma ogni fotosensore è contato una e una sola volta e non mischiato ai due adiacenti.

Questo è un altro magnifico paradosso, le immagini prodotte dal Foveon sono visualizzate da apparecchi RGB cioè che hanno tre sub-pixel sullo stesso piano, quindi la tecnologia che cacciate* dalla porta vi rientra per forza dalla finestra :D

*voi fotoamatori XY  ;)


A me imteressa sopratutto come si vede dentro quel mirino con e senza occhiali. Eventualmente anche un paragone col mirino elettronico della SD4H e col mirino delle sony.

Basta che provi a guardare nel mirino della Lumix G9. Si vede magnificamente anche con gli occhiali come hanno detto tutti i recensori (della G9).

Offline OneFromRM

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.317
  • Tra il bene e il male, ho scelto male
    • Italia, Roma
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #20 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 16:38:40 »
Il Foveon sconta problemi di tipo diverso (principalmente di calcolo matematico per associare le informazioni del fotosensore al colore corrispondente) ma ogni fotosensore è contato una e una sola volta e non mischiato ai due adiacenti.

Questo è un altro magnifico paradosso, le immagini prodotte dal Foveon sono visualizzate da apparecchi RGB cioè che hanno tre sub-pixel sullo stesso piano, quindi la tecnologia che cacciate* dalla porta vi rientra per forza dalla finestra :D

*voi fotoamatori XY  ;)

Se stampi non sono sub-pixel ma mischio-pixel

Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.503
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #21 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 16:42:17 »
Se stampi non sono sub-pixel ma mischio-pixel

Si è mai visto un fotoamatore XY stampare? Forse uno ogni centomila ma perché ha cambiato sesso :D

Offline OneFromRM

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.317
  • Tra il bene e il male, ho scelto male
    • Italia, Roma
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #22 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 16:46:15 »
Si è mai visto un fotoamatore XY stampare? Forse uno ogni centomila ma perché ha cambiato sesso :D

Vedo che insisti sull'autorialità del sesso nelle prassi fotografiche ;)

Offline Eros Penatti

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.354
  • "Sii tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo"
    • Gorgonzola ( Mi )
  • Foveon User: Ex
Re:SIGMA fp L
« Risposta #23 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 16:48:26 »
confermando la mia idea di sempre che il Bayer, che pasticcia le informazioni per iterpolazione/moireé

Beh, il moiré non è che manca al Foveon, sono quei pattern rossi-verdi che compaiono fotografando certe superfici.


La resa cromatica penso che non dipenda tanto da Bayer vs informazione integrale, ma dalla diversa filtratura cromatica e dalle diverse impostazioni del processore.
Non mi stufo di ricordare che la filtratura nel Bayer è fatta mediante dei vetrini colorati, mentre nel Foveon è il silicio stesso che assorbe certe lunghezze d’onda in base alla profondità del fotorecettore.

Dici una cosa sensata ma si porta dentro un paradosso: mai come nel digitale abbiamo la possibilità di intervenire sul colore, eppure mai come nel digitale si sente parlare di una 'resa cromatica' della fotocamera. Noi non usiamo più delle diapositive, delle pellicole che hanno una sorta di insuperabile destino cromatico, basta spostare qualche cursore previsualizzando il risultato sul monitor.

Tutto vero !!
E non venitemi a raccontare che nessuno sposta i cursori dei sw di sviluppo sia dei propri raw che dei propri jpg...
Sfido chiunque a distinguere su un qualsiasi monitor o su una stampa da quale fotocamera proviene lo scatto e da quale obiettivo.
Quello che conta è come ha ottenuto il risultato finale quello che ha fatto click e quello che ha sviluppato il file e può esserci arrivato percorrendo diverse strade, contorte o facili, ognuna delle quali può ritenersi pessima, buona o ottima in virtù dei propri gusti personali.


POST EDIT
questa fotocamera renderà l'esperienza semplice e semplificata, mi piace sia liscia che con il suo EVF  :si:
Attendo la recensione di Rino, ma in rete c'è già chi sta predicando dal fallimento.... al successo  :con: :D :D


  • Eros
     

Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.503
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #24 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 16:51:11 »
Vedo che insisti sull'autorialità del sesso nelle prassi fotografiche ;)

Certo, chi crede nell'autorialità della fotocamera è vittima del sex appeal dell'inorganico  :D

Offline OneFromRM

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 1.317
  • Tra il bene e il male, ho scelto male
    • Italia, Roma
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #25 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 17:21:21 »
Certo, chi crede nell'autorialità della fotocamera è vittima del sex appeal dell'inorganico  :D

Io so solo che in fotografia sono del tutto contrario alla monosensoria.
Amare il foveon e tradirlo mentre è spento con la prima bayer ben carrozzata è forse peccato contro il forum, ma è anche proprio della mia natura fedifraga e incostante.

Offline hobbit

  • TOP POSTER
  • *****
  • Post: 2.264
    • Udine
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #26 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 17:59:47 »
I sensori restituiscono informazioni diverse, ipotizzo con variazioni ben superiori a quello che facevano le pellicole un tempo, l’elettronica di contorno e il processore possono aumentare o diminuire queste differenze.
Poi ci siamo noi al computer, con i vari slider. Possiamo rendere irriconoscibile tutto, soprattutto se si tira fuori la foto dal Raw.
Però io pur con tutta la premessa che ho appena fatto trovo che alcune marche, modelli, ....., producano dei file riconoscibili e più pronti.
Infatti il processore d’immagine della fotocamera nel proporci il Jpeg fa gran parte del lavoro al posto nostro. Quello che viene fuori dalle varie fotocamere che ho posseduto, ad es. Nex 5r, gx7, e-1, dp quattro, ..... è molto diverso ed il Jpeg resta irrimediabilmente diverso nonostante gli slider!
Se usassi il Raw probabilmente non mi interesserei al brand, l’unica distinzione che farei sarebbe mosaico vs informazione integrale!
Francesco

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Dp1q, Dp3q e Z50 + 16-50, 50-250, 33 1.4

Offline Rino

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.986
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #27 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 18:41:56 »
A me imteressa sopratutto come si vede dentro quel mirino con e senza occhiali. Eventualmente anche un paragone col mirino elettronico della SD4H e col mirino delle sony.

Con e senza occhiali non so dirtelo, ma è favoloso (assolutamente non paragonabile con quello della SDQH e migliore di quello della Sony A7R IV). Il display è incredibile: in pieno sole si vede perfettamente mentre quello della Sony pare nero. Io non ci avevo fatto caso, ma l’ha notato il mio amico della Sony che, dietro a me, ha detto “C***o, ma a te si vede perfettamente!”. :D
Erano le ore 16.30 di una stupenda giornata di sole quasi estiva sul molo di Pescara.
  • Rino
     

Offline notomb

  • Senior
  • ****
  • Post: 884
    • Cesenatico - Romagna
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #28 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 21:05:58 »
Monta un mirino da 3.6 e rotti che montano le entry level, S5, Z5 ed altre. Le S1 e A7R4 da 5 e passa e la nuova A1 da olte 9 megaqualcosa.
Non conosco la scatoletta Sony ma qualcosa non quadra.
  • Davide
     

Offline Rino

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.986
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:SIGMA fp L
« Risposta #29 il: Giovedì, 01 Aprile 2021, 23:23:26 »
Monta un mirino da 3.6 e rotti che montano le entry level, S5, Z5 ed altre. Le S1 e A7R4 da 5 e passa e la nuova A1 da olte 9 megaqualcosa.
Non conosco la scatoletta Sony ma qualcosa non quadra.

Davide, non ho confrontato tutti i mirini delle fotocamere entry level e professionali sul mercato, ma di sicuro il mirino della fp L, che abbia minore risoluzione o meno, è ottimo. Fortunatamente non l'ho detto io, ma il mio amico e collega che possiede la Sony A7R IV e l'ha notato subito. E' anche palese che lo stesso sensore da 61Mpx si comporti in maniera diversa, ma questo non si può dire perché ti irrita particolarmente e mi dispiace.

Non tutte le automobili da 1000cc hanno lo stesso numero di cavalli e, quando li hanno, non è detto che abbiano le stesse prestazioni.

Non capisco il tuo accanirti sulla fp L senza averla mai vista né toccata (neanche la "scatoletta della Sony") e, da parte mia, non sono l'avvocato difensore di Sigma, di Kazuto e della fp L. Per quanto mi riguarda, mi astengo da ogni ulteriore commento (forse facevo prima a leggere il comunicato stampa e fare le critiche "a prescindere": generano un sacco di "Like") e punto alla realizzazione e pubblicazione del mio test che potrai leggere, approvare o contestare (ovviamente - in questo caso - prove alla mano). Ti aspetto a Pescara per birra e arrosticini non appena si potrà: a tavola si parla meglio. ;)
  • Rino