News:

L'account di @Ricardo ALIAS @Mirel ALIAS @François ALIAS @Rolland ALIAS @Joserri è stato BLOCCATO e BANNATO DEFINITIVAMENTE

Menu principale

Riflessione su quale sistema

Aperto da hobbit, Lunedì, 04 Gennaio 2021, 21:32:59

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Pancake

Citazione di: hobbit il Lunedì, 04 Gennaio 2021, 21:32:59
Ogni tanto mi piglia di riflettere sulla fotocamera.

È un periodo che tra zone rosse e arancioni riesco poco a fare le foto che vorrei. E allora rifletto di più sul materiale che ho. Riguardo le foto che ho scattato, vedo una gran parte di foto che contengono degli errori di qualche genere, mi MAF, di esposizione, di mosso, di composizione, ..... o che semplicemente non sono proprio significative.

Su quelle poco significative c'è poco da fare se non cestinarle e imparare a premere meno il tasto dell'otturatore.
Sulle altre ci sono chiaramente degli errori di valutazione da parte mia che voglio cercare di correggere, ma c'è anche il limite tecnico.

Diciamo che per le mie esigenze, per fare un panorama tutte le fotocamere che ho se la cavano. Chiaramente i risultati più appaganti li ottengo con il Foveon, ma anche con le altre ho risultati stampabili in cui il limite è più in me che nella fotocamera.

Però in questo periodo non posso far panorami e perciò volevo approfittare per usare in altri modi la fotocamera, per ritrarre i miei figli che crescono, mia moglie che nonostante me resta a accanto, per fare dello still-life, per fare qualche macro qua e là.

Le delusioni più grandi le ho proprio nelle foto dei miei affetti, spesso mosse o non a fuoco.

La mia intenzione è tenere la DP3Q e la DP1Q, però il resto è vendibile.
Non è che voglia vendere necessariamente, vorrei capire se tra l'usato attualmente disponibile c'è qualcosa di più adatto o come potrei integrare quello che ho.
Chiaramente intendo rimanere sempre su una fascia di prezzo analoga o poco di più.

Suggerimenti e spunti di riflessione? Sono totalmente aperto a soluzioni che non ho mai valutato prima.

Da cultore del micro 4/3 non posso che consigliarti di migliorare il corpo macchina, i tuoi 25 1.4 e il 60 2.8 (li ho entrambi) sono eccellenti. Il sensore della GX7 non mi è mia piaciuto, piatto, colori "antipatici", ma forse è che non mi sono mai piaciute l'ergonomia, la fucilata dell'otturatore e il mirino fangoso, quindi ho sviluppato un pregiudizio verso quella macchina. Fu un brutto acquisto perché alla fine continuai a usare la mia GX1 fregandomene altamente degli altri limiti. L'ergonomia accoppiata col mirino elettronico opzionale è ancora oggi, per me, impareggiabile da qualsiasi altra macchina abbia mai usato. La GX9 comunque, che ho acquistato qualche mese fa, rispetto alla GX7 è tutt'altra pasta: sensore "perfetto" in senso "moderno digitale", gamma dinamica in alto ottima, non "buca" i bianchi come i vecchi sensori, alti ISO stra accettabili, fuoco non a livello di una Canon R ma più che ottimo per fare di tutto. Il mirino sulla carta è lo stesso della GX7 ma sul campo non so come è più piacevole da usare. Unico difetto, non si usa bene a 1 mano e scivola un po' rispetto a macchine con una presa più sicura (ma più grandi), ma pesa poco e al collo non la senti proprio se ci metti un fisso piccolo.

Lato ottiche posseggo Pana 14 2.5, Panaleica 15mm 1.7, Pana 20mm 1.7, Panaleica 25mm 1.4 e Sigma 60mm 2.8, zoom non ne uso quindi su quelli non so aiutarti. Posso dirti che il 15 1.7 è estremamente nitido e ha colori molto ricchi e saturi, ottimo già a TA, forse un po' "piattino", tra gli pseudo Leica preferisco la resa del 25mm. In via generale la mia ottica preferita è da sempre il 20mm, ottica rotonda e focale che su proporzione 4/3 è una bellezza, specie per tagli americani in verticale. 1.7 ha la profondità di campo perfetta per fare di tutto e staccare quasi in ogni situazione, dà il meglio si sé con luci leggermente tendenti al freddo e morbidissime.

Comunque, i profili colore Panasonic, un tempo, mi piacevano tanto, ma recentemente li trovo troppo "finti" e saturi, nel mentre ho iniziato ad apprezzare molto il profilo Adobe Color, un po' desaturato e "cinereo", con buoni fissi rende una discreta tridimensionalità, per essere un sensorino. Anche se, ripeto, sarà un fetish mio ma la GX1 non la batte nessuna macchina 4/3 come portabilità ed ergonomia, specie in accoppiata col 20mm: pochi tasti e atteggiamento "diretto" verso ciò che si vuole scattare.

Insisto molto sul micro 4/3 perché, sicuramente, un corredo aps-c Fuji o 35mm può darti di più, ma il punto è: la porti con te la macchina? Ho anche 5D Mark IV e diversi vetri serie L. Risultati fantastici, ma non lasciano mai la borsa fotografica se non per foto pagate: pesano troppo e hanno "troppa qualità".

Il bello del micro 4/3 è che non è "troppo" come può essere un corredo pieno formato, dove si finisce per dare troppa importanza all'altissima qualità e pugnette mentali di varia natura, e questo a livello psicologico in fase di scatto gioca brutti scherzi, e porta a concentrarsi meno sul contenuto e più sulla "resa magica". Poi se vuoi restare basso come dimensioni spesso nel pieno formato devi accontentarti di ottiche autofocus non proprio belle. Nel micro 4/3 ci sono piccoli gioiellini, come il 25mm 1.4 che già possiedi.

Comunque, dicono (dicono perché non è attrezzatura che ho usato personalmente) che la Canon RP e il nuovo 50 1.8 RF siano tutt'altro che una cattiva combo e staresti leggero, poi la piccola Sigma FP con i nuovi fissi 2.8, una Fuji T100 con un paio di fissi... di opzioni ce ne sono a bizzeffe e Fuji sembra quella più ruffiana a mio parere e se vuoi avere un solo corredo può essere un'ottima via di mezzo, abbastanza leggerezza e abbastanza qualità. Oppure investi in una X100V e non se ne parla più (macchina che vorrei provare...), ma di contro, una GX9 usata oggi viene anche sotto i 400 euro (io la pagai 380, indistinguibile dal nuovo). C'è da dire che almeno per i miei standard tutte queste macchine (a parte la X100V) sono comunque troppo grandi e ingombranti per essere portate a spasso senza rotture di scatole, il Micro 4/3 ti permette di girare con una GX9 al collo con un fisso montato su e un altro fisso in tasca senza quasi accorgerti della sua presenza. E cosa più importante: ti fa concentrare sulle foto e non sulla "qualità". Poi per goderti una resa assurdamente alta, c'è sempre il Foveon.

Magari puoi cercare su ebay una GX9 a poco e se non ti piace la rivendi (perdendoci nulla o quasi) insieme a tutte le ottiche 4/3 così investi in altro.

hobbit

Grazie per la lunga e completa risposta.

Rispetto al momento che ho aperto il thread ho acquistato la e-m1 old, venduta ad un ottimo prezzo da un altro utente di questo forum perché con qualche danno estetico. Il motivo dell'acquisto è poterla utilizzare più efficacemente con il 100-300 per qualche foto in natura di quanto riesca a fare con la gx7 abbinata a questa lente e valutare un eventuale anche piccolo miglioramento complessivo.
Diciamo che rispetto la gx7 la e-m1 si è rivelata un miglioramento come ergonomia generale di utilizzo, un miglior mirino, un corpo più solido, uno stabilizzatore migliore e uno scatto meccanico più silenzioso.
Comunque in futuro potrei valutare di sostituire gh1, gx7 e e-m1, non tanto con la gx9, ma con la g90, che mi permetterebbe di gestire meglio il tele (il 100-300) e di non avere limiti sui filmati (attualmente per questo uso la gh1), tanto la compattezza estrema del corpo non mi interessa.

La gx1 la valutai al tempo, ma la esclusi per la mancanza contemporanea sia del mirino integrato che di un monitor basculante che avrebbe reso la fruizione all'aperto difficoltosa. In realtà da quando ho le Sigma DP1Q e DP3Q mi sono abituato a non avere questi lussi e oggi potrei anche valutarla. Rimane il fatto che utilizzando molto il Jpeg trovo i colori Panasonic poco piacevoli.
Il 20mm l'ho avuto tanti anni fa, venduto per prendere il 25. È una bellissima lente e che su corpi compatti come la gx1 diventa quasi imbattibile concorrendo con le compatte di alta gamma. Idem per il 14.

L'alternativa Fuji resta comunque interessante, anche se mi mette pensiero cambiare il sistema m4/3 che oramai conosco come le mie tasche. Il cambio comporta la fatica di vendere tutto con la relativa perdita economica. Una Fuji xt con un'ottica fissa può essere di fatto compatta come una gx: https://camerasize.com/compact/#770.933,703.388,ha,t

Concordo pienamente che ci si concentra troppo sulla qualità e troppo poco sul contenuto, io spesso riscontro di esserci invischiato fino in fondo in questa dinamica. Comunque in situazioni con luce adeguata e per fotografie normali ho trovato la "pace dei sensi" con le due DP che posseggo. Le porto spesso con me o con una tracolla o con un monospalla, una o entrambe. Hanno dei corpi utilizzabilissimi, siamo anni luce dalla Merrill che possiedi e siamo a livelli di utilizzabilità quasi pari alle Panasonic che ben conosci. Il massimo, come accade per tutte le fotocamere lo si ottiene mettendosi al computer a sviluppare il loro x3f, ma il Jpeg che forniscono è comunque pronto (tutte le foto che metto nel forum sono il jpeg della camera).

È ancora nei miei progetti prendere una fotocamera FF che mi permetta di non buttare via gli scatti in low-light. Penso che in futuro valuterò tra le varie possibilità, z6, a7, rp, fp, ...., non ho fretta dato che con la fotografia non ci lavoro, ma è solo per me e la mia famiglia. Lascerò passare una generazione di modelli per trovare poi qualche buona occasione.

Francesco https://www.instagram.com/hobbitfrank/

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Sigma Dp1q,  Sigma Dp3q
Olympus E-pm1, Panasonic Gx7, Panasonic G90, Zuiko 9-18, Zuiko 14-42, Lumix 20mm, Leica 25mm, Sigma 60mm, Zuiko 75-300

Pancake

Citazione di: hobbit il Martedì, 16 Febbraio 2021, 17:19:25
Grazie per la lunga e completa risposta.

Rispetto al momento che ho aperto il thread ho acquistato la e-m1 old, venduta ad un ottimo prezzo da un altro utente di questo forum perché con qualche danno estetico. Il motivo dell'acquisto è poterla utilizzare più efficacemente con il 100-300 per qualche foto in natura di quanto riesca a fare con la gx7 abbinata a questa lente e valutare un eventuale anche piccolo miglioramento complessivo.
Diciamo che rispetto la gx7 la e-m1 si è rivelata un miglioramento come ergonomia generale di utilizzo, un miglior mirino, un corpo più solido, uno stabilizzatore migliore e uno scatto meccanico più silenzioso.
Comunque in futuro potrei valutare di sostituire gh1, gx7 e e-m1, non tanto con la gx9, ma con la g90, che mi permetterebbe di gestire meglio il tele (il 100-300) e di non avere limiti sui filmati (attualmente per questo uso la gh1), tanto la compattezza estrema del corpo non mi interessa.

La gx1 la valutai al tempo, ma la esclusi per la mancanza contemporanea sia del mirino integrato che di un monitor basculante che avrebbe reso la fruizione all'aperto difficoltosa. In realtà da quando ho le Sigma DP1Q e DP3Q mi sono abituato a non avere questi lussi e oggi potrei anche valutarla. Rimane il fatto che utilizzando molto il Jpeg trovo i colori Panasonic poco piacevoli.
Il 20mm l'ho avuto tanti anni fa, venduto per prendere il 25. È una bellissima lente e che su corpi compatti come la gx1 diventa quasi imbattibile concorrendo con le compatte di alta gamma. Idem per il 14.

L'alternativa Fuji resta comunque interessante, anche se mi mette pensiero cambiare il sistema m4/3 che oramai conosco come le mie tasche. Il cambio comporta la fatica di vendere tutto con la relativa perdita economica. Una Fuji xt con un'ottica fissa può essere di fatto compatta come una gx: https://camerasize.com/compact/#770.933,703.388,ha,t

Concordo pienamente che ci si concentra troppo sulla qualità e troppo poco sul contenuto, io spesso riscontro di esserci invischiato fino in fondo in questa dinamica. Comunque in situazioni con luce adeguata e per fotografie normali ho trovato la "pace dei sensi" con le due DP che posseggo. Le porto spesso con me o con una tracolla o con un monospalla, una o entrambe. Hanno dei corpi utilizzabilissimi, siamo anni luce dalla Merrill che possiedi e siamo a livelli di utilizzabilità quasi pari alle Panasonic che ben conosci. Il massimo, come accade per tutte le fotocamere lo si ottiene mettendosi al computer a sviluppare il loro x3f, ma il Jpeg che forniscono è comunque pronto (tutte le foto che metto nel forum sono il jpeg della camera).

È ancora nei miei progetti prendere una fotocamera FF che mi permetta di non buttare via gli scatti in low-light. Penso che in futuro valuterò tra le varie possibilità, z6, a7, rp, fp, ...., non ho fretta dato che con la fotografia non ci lavoro, ma è solo per me e la mia famiglia. Lascerò passare una generazione di modelli per trovare poi qualche buona occasione.
Ah, i jpg Panasonic sono osceni, parlavo dei profili colore applicati al raw e sistemati a gusto personale, e comunque alla fine preferisco adobe color a loro.

Domanda: ma anche la SD Quattro ha un autofocus decente come le DP Quattro? E per decente mi stra accontento di una cosa a livello della Pana GX1, perché ho letto che i miei vecchi fissi Pentax ci andrebbero sopra senza adattatore... forse perdendo un po' di fuoco a infinito e lavorando in stop down, ma ci andrebbero. E non avrei problemi a rimuovere il filtro IR (e montarne uno davanti alla lente) (questo perché non mi va di tagliare il pistolino ai miei K :)) ).

Come full frame a me piace la color science di Canon, la trovo efficace a ogni temperatura colore e iso, Nikon non saprei ma non mi ha mai entusiasmato. Di Sony odio tutto, ergonomia, colori, estetica, mi fanno ribrezzo.

L'unico motivo per cui prenderei una a7 è per renderla adattatrice universale di ogni lente (manuale e non) a tiraggio lungo che voglio procurarmi.

Ginni

Pankake, per montare i Pentax su Sigma devi togliere il Carter e la leva di apertura diaframmi, non toccano sui filtro ma sui contatti AF.
La scia perdere su Q il 50 mm f 1.7 va molto male ha una dominante verdastro e risolve poco.
Ho provato una serie di 42x1 ma sono tutti poco risolventi il migliore per ora é il Fuji EBC 55 mm f 1.8.
La Q la sfrutti bene come AF con la serie Art, i  Sigma precedenti hanno problemi di AF più o meno accentuati.
In ogni caso la velocità di messa a fuoco é riflessiva, direi sotto la GX1.

Pancake

Citazione di: Ginni il Martedì, 16 Febbraio 2021, 19:37:01
Pankake, per montare i Pentax su Sigma devi togliere il Carter e la leva di apertura diaframmi, non toccano sui filtro ma sui contatti AF.
La scia perdere su Q il 50 mm f 1.7 va molto male ha una dominante verdastro e risolve poco.
Ho provato una serie di 42x1 ma sono tutti poco risolventi il migliore per ora é il Fuji EBC 55 mm f 1.8.
La Q la sfrutti bene come AF con la serie Art, i  Sigma precedenti hanno problemi di AF più o meno accentuati.
In ogni caso la velocità di messa a fuoco é riflessiva, direi sotto la GX1.
Grazie mille per la risposta. Peccato perché ho anche qualche pezzo pregevole come un vecchio K 135mm 2.5, stesso schema ottico del super takumar, ma con trattamento antiriflesso SMC e baionetta K!

Ginni

C'è l'ho in 42x1 ma non lo ho ancora provato su Q, I tele per esperienza vanno meglio.

hobbit

Per avere un buon AF devi prendere le ultime ottiche progettate per l’AF a contrasto.
L’AF della gx1, che è buono in AF-S è male in AF-C, è comunque migliore di qualsiasi Sigma attuale. Non conosco la FP.
Francesco https://www.instagram.com/hobbitfrank/

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Sigma Dp1q,  Sigma Dp3q
Olympus E-pm1, Panasonic Gx7, Panasonic G90, Zuiko 9-18, Zuiko 14-42, Lumix 20mm, Leica 25mm, Sigma 60mm, Zuiko 75-300