News:

L'account di @Ricardo ALIAS @Mirel ALIAS @François ALIAS @Rolland ALIAS @Joserri è stato BLOCCATO e BANNATO DEFINITIVAMENTE

Menu principale

DP2Q, si o no?

Aperto da cereal-killer, Giovedì, 22 Giugno 2023, 23:18:29

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

cereal-killer

Sottotitolo: "pensavo fosse amore invece era un calesse".
Ma potrebbe anche non essere cosi' azzeccato, chissa'.
Vengo al punto.
Anni fa, affascinato dal concetto di base del sensore Foveon e favorito dalla mia simpatia nei confronti delle fotocamere compatte (che a volte alterno al corredo reflex FF Canon), acquistai una DP2M.
Essendomi documentato il giusto, non fu una sorpresa verificare sul campo i non pochi limiti dei quali avevo letto.
Ma ero preparato, quindi, pazienza per la lentezza operativa, pazienza per l'autonomia ridicola, pazienza se SPP e' di una lentezza imbarazzante, pazienza per tutto.
Non ho tutta sta fretta in fondo, esco sempre con 3-4 batterie, e su SPP me la prendo comoda.
Su un punto pero' non sono mai riuscito ad adeguarmi davvero.
Quando ho visto per la prima volta sui primi scatti la stramaledetta dominante verde/giallognola del Merrill, non riuscivo a credere che qualcuno avesse davvero pensato di poter vendere impunemente una fotocamera con un simile problema.
Insomma, che meraviglia microcontrasto, dettaglio e nitidezza, ma sto verdume non riuscivo proprio a digerirlo.
A esacerbare la situazione, la mia scarsa propensione a lavorare in post produzione, per lo meno sul fronte del colore.
Non amo molto la fase di post produzione, infatti di solito dedico relativamente poco tempo all'elaborazione dei singoli files, e il colore e' proprio il comparto su cui di solito intervengo meno, perche' normalmente non ne sento il bisogno.
Il problema si e' posto seriamente solo quando ho cominciato a usare la DP2M.
Certo, se nel frame hai la fortuna di ritrovarti un grigio da usare come riferimento, il problema si ridimensiona, ma purtroppo spesso questo riferimento non esiste.
Ho provato a cercare la mia strada, dapprima lavorando esclusivamente in SPP, poi provando alcune LUT di cui sono venuto a conoscenza all'interno di altro forum.
Anche l'uso della LUT non mi ha mai realmente convinto appieno, perche' spesso metteva una pezza su un problema ma apriva altre criticita'.
Last but not least, dopo il passaggio della LUT e' comunque tipicamente richiesto un ulteriore intervento di rifinitura del colore.
Ho smesso di usare le LUT e uso solo SPP, rifinendo poi su PS.
Comunque sia, per uno che il colore lo ha sempre toccato solo ed esclusivamente quando voleva ottenere un certo effetto particolare desiderato, tutto sto casino cominciava a suonare davvero un po' fastidioso, e uso un eufemismo.
Insomma, un rapporto di amore/odio che mi trascino da allora fino ad oggi.
Una fotocamera che amo per diversi aspetti (e che B&W!!!) ma che odio per questo motivo, per lo stramaledettissimo green cast.
Quando usci' il sensore Quattro non seguii molto le discussioni sul web, ma mi feci la sommaria idea che si trattava di una sorta di compromesso tra l'eccellenza del Merrill e un certo equilibrio di prestazioni, che portava probabilmente a risultati meno eclatanti, ma globalmente piu' godibili.
Ho sempre pensato alla DP2Q come la logica evoluzione della mia fotocamera, meno estrema ma piu' equilibrata, un giorno l'avrei probabilmente acquistata.
Nel frattempo il tempo passava e ben altre cose mi distraevano dall'argomento, quindi e' solo da un paio di mesi che sto cercando di approfondire l'argomento "Quattro" per capire se dal mio punto di vista puo' avere davvero la pena acquistare una DP2Q da affiancare alla DP2M.
Difficile farsi un idea leggendo i pareri della comunita', si legge di tutto e il suo contrario.
Ho provato quindi a fare da me, scaricando dalla rete qualche x3f da valutare poi su SPP.
Non e' un processo risolutivo, perche' le foto non le ho scattate io, ma qualche indicazione me l'ha comunque data.
Il microcontrasto e il dettaglio clamorosi che offre il Merrill visualizzando al 100% il file, sul Quattro sono ben altra cosa.
Mi aspettavo un passo indietro rispetto al Merrill, ma onestamente speravo in qualcosa di meglio.
La resa e' semplicemente meno spettacolare e naturale rispetto al Merrill, il dettaglio mi sembra piu' artificiale.
Ma non so quale sia il settaggio corretto in SPP per visualizzare il dettaglio "nature" del sensore Quattro, senza sharpening aggiunto.
Suggerimenti saranno sicuramente utili, grazie.
Sul colore non riesco a farmi un idea, proprio perche' le foto non le ho scattate io, quindi mi manca il riferimento della realta'.
Non vedo il verdume del Merrill, o meglio, se c'e' non e' cosi' palese come sulla DP2M.
Cauto ottimismo quindi, ma aspetto conferme.
Cio' che non voglio e' acquistare un'altra fotocamera che mi costringera' a correggere sistematicamente il colore perche' palesemente sbagliato.
Questo non significa aspettarsi il colore perfetto, ma un colore credibile, cosa che tutte le altre mie fotocamere mi hanno (quasi) sempre offerto.
Vi chiedo quindi se la DP2Q offre effettivamente un colore ragionevolmente accurato out of the box, o se anche lei richiede interventi a posteriori.
Confermate la mia impressione di stacco abbastanza importante tra l'eccellenza del Merrill e quella che a me e' parsa "aura mediocritas" del Quattro in termini di microntrasto, risoluzione spinta del dettaglio e naturalezza di quest'ultimo?
Nello specifico mi chiedo, ha un senso acquistare una fotocamera che migliora alcuni aspetti ma peggiora sensibilmente proprio i punti di forza del riferimento? (il Merrill)
La curiosita' di provare sta Quattro e' grande, ma il timore e' quello di ritrovarmi con una fotocamera che non e' ne carne ne pesce, un Foveon a meta' insomma.
A quel punto forse avrebbe piu' senso per me buttarmi su una mirrorless aps-c compatta con sopra un bel 35mm luminoso, non so se mi sono spiegato.
Non so ragazzi, quel che chiedo e' ricevere quante piu' informazioni possibili per capire se per me acquistare sta fotocamera ha davvero un senso oppure no, fermo restando che la Merrill la terrei comunque per me e non finirebbe sul mercatino.
Illuminatemi!  :P
Oh, altra cosa!
Ho letto che il display della DP2Q ha una scarsa leggibilita' sotto la luce del sole.
Rientra nella media di cio' che avviene con un po' tutti gli LCD (compreso quello della DP2M) o e' veramente peggiore rispetto alla media?
Grazie in anticipo e perdonate la prolissita'.  :azz:

pacific palisades

CitazioneCio' che non voglio e' acquistare un'altra fotocamera che mi costringera' a correggere sistematicamente il colore perche' palesemente sbagliato.

Ho la SDQuattro H, il bilanciamento del bianco è ottimo. Dal punto di vista del colore può dare un'aberrazione cromatica rosso-verde nelle ombre sottoesposte, oppure un'aberrazione cromatica tendente al rosso se fotografo una superficie con una sorta di texture, per esempio la sabbia o l'asfalto. Quest'ultimo errore l'ho ritrovato anche nella GX9 e G9 Panasonic (e in altre macchine che però non possiedo), invece la OM1 è molto pulita. Questo rosso diminuisce/sparisce se l'esposizione è corretta, cioè se si espone non come indica la macchina ma in ETTR. Il rosso intruso lo vedi per esempio in questa fotografia fatta con GX9:

https://www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=4065295

è abbastanza facile da correggere, ma nella foto sopra mi sono accorto dopo averla postata che non avevo corretto abbastanza e alla fine l'ho lasciata.

Insomma la risposta alla tua domanda è: no, la DP2Q non costringe a correggere sistematicamente il colore perché palesemente sbagliato. Può succedere, ma questo è vero anche per altri marchi.

C'è una contraddizione che salta all'occhio in quello che scrivi: da un lato parli di qualità dell'immagine, dall'altro pretendi di non fare fotoritocco. Non ha molto senso: se la ripresa digitale è ottimale si deve per forza fare fotoritocco. L'errore, cioè non sfruttare il potenziale della macchina digitale, è nell'ottenere una fotografia ritenuta 'già a posto' in macchina. Un Raw ottimale è sempre orrendo da vedere prima dello sviluppo/ritocco.

Per esempio, ecco una buona esposizione:



che dà questo sviluppo:


andrea948

Concordo completamente su quanto scritto da Andrea. Fra tutti i sensori Sigma, senz'altro il Merrill è quello più problematico in relazione alle dominanti e alle "macchie" di colore in certi punti dell'immagine, le dominanti sono correggibili mentre le "macchie" verdognole a volte no. Ho avuto sia la DP2M che la DP1S era SD15, le ultime due hanno meno problemi rispetto alla DP2M. Con la SDQ e la DP1Q queste problematiche non le ho mai riscontrate se non in condizioni molto particolari, come in presenza di luci miste (artificiali e naturali) in interni, in questo caso il 50% delle volte compaiono i problemi delle macchie verdognole in corrispondenza delle luci artificiali e delle ombre (recuperate), per il resto problemi non ce ne sono. Passare dal Merrill al Quattro vuol dire scordarsi tutte le problematiche sul colore che il Merrill produceva, per quanto riguarda la post-produzione su PS o altro, secondo me è inevitabile, per lo meno se si vogliono avere risultati di un certo tipo, se ci si accontenta dei Jpeg in camera la Quattro è senz'altro anni luce davanti al Merrill...
  • Andrea
     

andrea948

P.S. per quanto riguarda il Bianco & Nero il discorso cambia un pò. E un mio personale giudizio, e sottolineo personale, se il tuo intento e utilizzare il Merrill essenzialmente per il B&N, allora la questione cambia radicalmente, al di là delle pecche clamorose dal punto di vista della funzionalità della DPM rispetto alla DPQ, dal punto di vista prettamente estetico per me sono meglio i file del Merrill....
  • Andrea
     

Eros Penatti

Avrai capito usando il Merril che sono assetate di luce, ne vogliono tanta e buona.
Se la luce che gli fai prendere non è di loro gradimento, producono gli artefatti che hai riscontrato.
E' così anche per le DPQ, i problemi delle chiazze sono diversi, prevalentemente nelle ombre ma la resa finale è più naturale.
Chi acquista un Foveon nel 2023, lo fa per diversificare il proprio corredo e per ottenere qualcosa di diverso rispetto ai moderni bayer e comunque è sempre una questione di compromessi...
Basta esserne consapevoli  :)

Tirpitz666

Ciao, ti riporto la mia esperienza Merril vs Quattro.

Merrill: la dominante verdognola è sicuramente presente ma la situazione di partenza migliora sensibilmente se in SPP si setta il WB su "Daylight" e, a seconda del tipo di scatto, a volte aiuta anche il "remove green fringing" tra le correzioni lente (perché agisce sui verdi, ma non sempre migliora lo scatto, quindi usare con moderazione). Per i miei gusti inoltre, per i paesaggi ed in generale foto con molto verde, il picture style "Vivid" è quello che trovo più gradevole ai miei occhi.

Quattro: i colori ed il WB sono generalmente ottimi già utilizzando Auto (con keep ambience light) e Standard con +1 Saturation, WB Daylight mi pare aggiunga una dominante magenta che non mi piace. Sicuramente la gestione del colore è decisamente meno problematica che coi Merrill. Microdettaglio: per ottenere da un Quattro un risultato paragonabile alla resa del Merrill io ho visto che bisogna portare al minimo il rumore di luminanza, dare +1 o 2 di sharpening e poi agire a gusto sul settaggio "crispy". Così facendo magari non si raggiungerà l'acutanza del Merrill al 100%, ma fino al 50% per me gli scatti sono assolutamente paragonabili come impressione di dettaglio e "croccantezza", con in più il bonus che i colori del Quattro per me risultano mediamente più gradevoli.

Magari invece che una DP2Q, potresti provare a prendere una focale diversa, DP0Q se vuoi un ottimo ultrawide o DP3Q se vuoi probilmente la miglior lente fissa montata su queste macchine  ;)

cereal-killer

Citazione di: pacific palisades il Venerdì, 23 Giugno 2023, 07:47:55
C'è una contraddizione che salta all'occhio in quello che scrivi: da un lato parli di qualità dell'immagine, dall'altro pretendi di non fare fotoritocco. Non ha molto senso: se la ripresa digitale è ottimale si deve per forza fare fotoritocco.

Attenzione, non ho mai detto di non voler fare fotoritocco, ho detto solo che non e' quello il contesto in cui mi diverto di piu'.
Cio' che non amo fare, lo ribadisco, e' dover correggere il bilanciamento del bianco di tutti i miei scatti.
Capisco che per ottenere un certo specifico risultato, a volte possa essere uno step necessario anche con altre fotocamere, ma qui si parla di files che in partenza sono clamorosamente sbagliati, e che vanno necessariamente corretti, non affinati.
Comunque visionando il tuo raw "ideale" non processato, mi rendo conto di essere molto meno evoluto di te tecnicamente. I miei raw sono molto piu' prossimi al file postprodotto, ho un approcio evidentemente meno smaliziato.
A proposito di rossi, fotografando con la Merrill fiori rossi, spesso ho notato che la fotocamera va in tilt in quel contesto.
Tende a clippare i rossi, tende al blooming, non so quale sia il termine tecnico.
So solo che, non sempre, ma spesso, si perde MOLTO dettaglio sui singoli petali e il tutto assume connotati da  blob rosso impastato.
La DP2Q va meglio sotto questo aspetto?

cereal-killer

Citazione di: Eros Penatti il Venerdì, 23 Giugno 2023, 10:06:18
Avrai capito usando il Merril che sono assetate di luce, ne vogliono tanta e buona.
Se la luce che gli fai prendere non è di loro gradimento, producono gli artefatti che hai riscontrato.

Francamente la dominante verde a me viene fuori praticamente in tutte le condizioni d luce.
Anzi, paradossalmente mi e' capitato di vedere un bilanciamento colore decente in una sola occasione, quella in cui ho scattato sotto la pioggerellina (cielo grigio) e direttamente in JPG.
Non parlo di aloni o macchie verdi comunque, parlo proprio di immagini virate al verde.

Eros Penatti

Non uso i jpg Foveon, ma posso lasciarti un file raw recente della DP2Q...

https://we.tl/t-pDJ7AbMNFK

Ormai la luce era andata, noti dominanti verdi ?
Certo... non è semplice in questi casi, ti ci devi mettere li un attimo  :)

pacific palisades

CitazioneComunque visionando il tuo raw "ideale" non processato

E' il mio cavallo di battaglia, posto sempre quello perché è superspinto e spero di triggerare tutti :D
Dà anche l'idea che ci sia un sacco di gamma dinamica perché si vedono i tasselli, ma non è mica vero...

Comunque è vero che il raw ottimale non è mai bello da vedere.

CitazioneA proposito di rossi, fotografando con la Merrill fiori rossi, spesso ho notato che la fotocamera va in tilt in quel contesto.
Tende a clippare i rossi, tende al blooming, non so quale sia il termine tecnico.
So solo che, non sempre, ma spesso, si perde MOLTO dettaglio sui singoli petali e il tutto assume connotati da sorta di blob rosso.
La DP2Q va meglio sotto questo aspetto?

Il rosso mette in crisi tutte le macchine, tende a diventare una tinta piatta. Puoi recuperare il dettaglio aumentando il blu. Puoi farlo da "correzione colore selettiva" in Photoshop, selezioni il colore rosso e muovi verso il positivo lo slider del ciano; oppure lo fai aprendo un livello di regolazione curve, poi muovi la curva del blu. Però ti confermo che anche la SDQuattro dà problemi.


Citazioneparlo proprio di immagini virate al verde

Beh in questo caso non devi fare una correzione selettiva, è tutto molto semplice, in Camera Raw è la regolazione "Tinta".

cereal-killer

Citazione di: Eros Penatti il Venerdì, 23 Giugno 2023, 19:37:00
Non uso i jpg Foveon, ma posso lasciarti un file raw recente della DP2Q...

Grazie!
No, neanche io uso i jpg, se non per prova.
Nel tuo raw di primo acchito non vedo dominanti in stile Merrill, ma questo e' l'aspetto meno importante in questo momento.
Cio' che conta davvero e' che mentre osservavo il tuo x3f, mi chiedevo per quale motivo dovrei acquistare quella fotocamera.
Non c'e' nulla in quella tua foto che mi spinga all' acquisto, e non e' la prima volta che me ne rendo conto osservando certi raw.
Hai specificato che la luce era quello che era, e puo' essere che certe cose che qui non mi piacciono derivino da questa condizione.
Ma trovo la resa davvero troppo diversa dal merrill.
L'immagine e' un po' soft, nonostante lo sharpening applicato.
E lo sharpening stesso rende un po' artificioso il dettaglio.
Sulla Merrill, con lo sharpening a zero ho una resa molto piu' incisa, microcontrastata e al contempo naturale.
Onestamente non trovo un motivo per cui dovrei preferire sta DP2Q, non solo alla mia Merrill, ma anche alle fotocamere Bayer.
Insomma, il discorso che facevo piu' su: ha senso acquistare una macchina che migliora alcuni aspetti della DP2M ma che al contempo non ne replica le virtu' per cui la si acquista, quelle che la rendono appunto speciale?
La logica mi direbbe di no...
Ma forse sbaglio qualcosa io, come si azzera lo sharpening applicato da SPP?
Vorrei vedere il dettaglio nature d cui e' capace il sensore.
Grazie.

Eros Penatti

È quello che ti dicevo circa il fatto di avere un Foveon nel 2023, non è meglio di un Bayer è diverso, come è diverso il CCD.
Meglio o peggio non c’entra, o lo si vuole nel corredo o non ci si pensa nemmeno, una qualsiasi apsc moderna può farti trovare un jpg già pronto all’uso, senza una serie di problematiche che abbiamo già citato.
Elogi molto quella nitidezza e quel microcontrasto che ben conosciamo delle Merrill, che non c’è nel Quattro, bè… dopo un periodo di effetto wow francamente a me aveva un po’ nauseato e per questo motivo, le vendetti tutte e tre.
Fotografando con un po’ di tutto, mi mancava quel qualcosa di diverso ed allora ecco… per svariati motivi, ho deciso qualche mese fa di riprendermi il Foveon puntando sulle DP Quattro.
Fotografo maggiormente con altro ( credo un po’ tutti noi ), ma quando ho voglia e quando so che in quel determinato luogo potrebbe uscire qualcosa di interessante le DPQ sono li, pronte all’uso.
Ora sono alla ricerca di una M9 a colori, meglio o peggio di Bayer o Foveon ?
Diverso  :si:

andrea948

E' una questione da discussione infinita... Personalmente il Foveon ha un senso solo ed esclusivamente per immagini in bianco & nero, per il colore ci sono troppe variabili da tenere in considerazione che sicuramente non depongono a favore, tenendo anche conto dei grossi limiti operativi. Concordo con Eros. Se il tuo target di fotografia è principalmente quello di immagini a colori meglio un Bayer e se vuoi sto benedetto "mega dettaglio/mega microcontrasto" ci sono sensori che ci arrivano tranquillamente, per stare fuori dal coro del Bayer tradizionale ci sono le Fuji GFX, almeno con quelle non ti devi devi preoccupare delle dominanti/macchie verdi/ colori "blu mela"......
  • Andrea
     

andrea948

Citazione di: Eros Penatti il Sabato, 24 Giugno 2023, 06:11:56

Ora sono alla ricerca di una M9 a colori, meglio o peggio di Bayer o Foveon ?
Diverso  :si:

Mi hanno sempre incuriosito i sensori CCD, tanto che avrei voluto provare la Fuji S5 Pro, ma 6 Mpx erano davvero pochini... Mentre la M9 con 18 Mpx e FF è sicuramente più "usabile" ancora oggi...
  • Andrea
     

cereal-killer

Grazie Eros, grazie Andrea.
Le vostre ultime risposte vanno un po' nella direzione di una "smitizazione" del Foveon, e in un forum come questo, la cosa ha un che di sorprendente.
Pero' fondamentalmente la vedo anche io cosi' in effetti, queste risposte mi sembra riflettano equilibrio, piuttosto che fanboysmo.
No, non pensavo alla DP2Q per il mero desiderio di "farlo strano".
La mia DP2M e' diversa dalle altre mie fotocamere ma giustifica la sua presenza nella mia dotazione con la sua capacita' di fare certe cose in modo speciale.
Poi, purtroppo, altre cose le fa molto meno bene, e non e' un caso se le mie speranze si rivolgevano alla DP2Q.
Il problema e' che (potrei sbagliarmi tranquillamente perche' la fotocamera non ce l'ho) da quel che vedo, nel Quattro non trovo la componente "speciale".
E se le cose stanno davvero cosi', perche dovrei "farlo strano" con un sensore "diverso" quando non vedo un vero motivo per farlo?
Avessi molta disponibilita' economica, la comprerei comunque, gia' per il mero desiderio di possesso e la curiosita' di provarla, comunque...
Ma non e' cosi' ahime'.
Ecco, attualmente sono arenato su questi pensieri.
Se avete x3f tecnicamente piu' valorizzanti, sappiate che li guarderei volentieri, nonostante il momeno in cui mi sento un po' in calo di libido... :D

hobbit

Io utilizzo poco le mie due DPQ, la 1 e la 3, perché alla fine "mi basta" quello che ottengo dalle Bayer.
Comunque anche se non raggiungono il microcontrasto del Merrill mi sembra quello che producono sia buono, ma ripeto, io sono poco esigente.
Questo ad esempio è un Jpeg non modifica della DP3Q (spero che il server non abbia massacrato l'immagine):


Francesco https://www.instagram.com/hobbitfrank/

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Sigma Dp1q,  Sigma Dp3q
Olympus E-pm1, Panasonic Gx7, Panasonic G90, Zuiko 9-18, Zuiko 14-42, Lumix 20mm, Leica 25mm, Sigma 60mm, Zuiko 75-300

cereal-killer

Citazione di: Tirpitz666 il Venerdì, 23 Giugno 2023, 11:32:29
Così facendo magari non si raggiungerà l'acutanza del Merrill al 100%, ma fino al 50% per me gli scatti sono assolutamente paragonabili come impressione di dettaglio e "croccantezza"

Non e' tanto questione di acutanza, e' che sul Quattro io vedo un dettaglio minore e piu' fake.
I bordi sono meno definiti del Merrill (ma anche di molte Bayer!) e si vede chiaramente l'azione dello sharpening che ai miei occhi ha un aspetto un po' innaturale.
Su Merrill non uso sharpening, quindi non ho artefatti di sorta e il dettaglio e' comunque molto alto.
Su Quattro, alcune immagini hanno un che di "spappolato" che davvero non mi piace.
In queste ore, a sorpresa mi sto arenando su questo aspetto.
Sono impressioni che mi sto facendo osservando alcuni raw, che son pochini quindi piu' di tanto non possono rappresentare la macchina, ma questi ho...

andrea948

Per capire, per queste valutazioni, a che livello di ingrandimento vedi le immagini a video?
  • Andrea
     

cereal-killer

Citazione di: andrea948 il Domenica, 25 Giugno 2023, 14:49:08
Per capire, per queste valutazioni, a che livello di ingrandimento vedi le immagini a video?

Al 100%.
Nessuno sa dirmi come rimuovere lo sharpening aggiunto in SPP su Quattro?
Su Merrill lo metto a -2 (cursore tutto a sinistra), su Quattro pero' ammorbidisce eccessivamente l'immagine.

Eros Penatti

Parti da un presupposto, le migliori DP a parer mio sono la 0 e la 3, poi 2 e poi 1.
Il jpg di Francesco ne è la controprova.
Però, 8-9 anni fa non c’era storia, se lo scatto era fatto con tutti gli accorgimenti del vado, chi sapeva gestir bene l’X3F faceva vedere cose inimmaginabili e diverse a chi usava le reflex o le prime ML…
Il Foveon attuale è rimasto la al 2014/2015.
Tutti hanno grandi aspettative per il nuovo sensore, quello attuale o ti piace o lascia stare… hai già un Foveon non star lì ad incaponirti se fa meglio o peggio del Merrill è una questione molto soggettiva…
Purtroppo non so rispondere alla tua domanda, è un passaggio che non applicavo in SPP preferivo fare in PS   :si:

cereal-killer

Citazione di: Eros Penatti il Domenica, 25 Giugno 2023, 19:36:05
è un passaggio che non applicavo in SPP preferivo fare in PS   :si:

In realta' se tu non intervieni, quel passaggio te lo fa in automatico SPP (che di default aggiunge sharpening che in PS non potrai piu' rimuovere).
Comunque cio' di cui parlavo e' inerente al sensore e all'elaborazione dell'immagine, non alla lente.
Ed e' vero che se non emergono novita', in effetti mi sa che sul Quattro glssero'.
E' che mi era abbastanza chiaro si trattasse di un compromesso, un bel passo avanti su colore e velocita' operativa (si fa per dire) e uno indietro su microcontrasto e soci...
Continuando a leggere dagli utenti il solito riferimento al medio formato, anche sulle fotocamere con sensore Quattro, ero relativamente tranquillo sotto quell'aspetto.
Ma poi e' successo che guardando i file sono rimasto molto deluso su quel fronte.
Insomma, pensavo andasse un po' peggio del Merrill, ma non cosi' tanto!
A sto punto, se le cose stanno davvero cosi',  effettivamente mi evito un acquisto inutile.

pacific palisades

CitazioneComunque anche se non raggiungono il microcontrasto del Merrill mi sembra quello che producono sia buono.

Mah, sì e no. Si sa che tanto più microcontrasto naturale c'è, quanto più la fotografia è bella. Il progresso tecnologico in questo senso è stato impietoso verso il canone della grande fotografia mondiale. Io credo che ci sia più di un direttore di museo che vorrebbe staccare le fotografie di Cartier-Bresson, di Koudelka, di Capa per sostituirle coi prodotti del sensore Foveon, specialmente se a rapporto 1:1:1 perché il microcontrasto è più potente. E' evidente che se ai chiodi dei musei sono ancora affisse quelle fotografie invecchiate tecnologicamente e ormai imbarazzanti è per motivi puramente storici. Dobbiamo trovare il coraggio di gridarlo chiaro e forte: il sensore Foveon è il più grande autore contemporaneo!

Tirpitz666

Non so che files abbia visto tu, ma io nei files prodotti dal Quattro con una lente degna di tal nome davanti, di spappolato non trovo proprio nulla (e sono un grande fan del Merrill).Già il JPEG sopra non mi pare abbia nulla di spappolato o artefatto, e partendo dal X3F si può fare ovviamente ancora di meglio.

Di confronti Merrill-Quattro ne ho fatti a bizzeffe e sono giunto alla conclusione che grazie alla maggior risoluzione del Quattro e del Quattro H alla fine con un'oculata post produzione si riesce a tirare fuori anche più dettaglio che dal Merrill e si riesce anche a replicarne piuttosto bene "la croccantezza" senza introdurre troppi artefatti, ma per esperienza ho visto che il requisito imprescindibile è o usare le macchine con le ottiche fisse come le DPQ oppure le SDQ ma con vetri di assoluta qualità tipo gli Art, altrimenti sì che il sensore non perdona e "spappola" (oltre ovviamente ad una tecnica di scatto che escluda qualsiasi tipo di micromosso).

Personalmente io ritengo che il Quattro riesca comunque a restituire dei files molto "foveoneschi" come aspetto, sicuramente un pò diversi dai Merrill (che restano sicuramente una spanna sopra come "microacutanza", ma lo si vede solo a livelli d'ingrandimento piuttosto spinti) ma ancora decisamente diversi dai Bayer (anche quelli che vengono fuori dalle iperpixellate moderne) e quindi per me vale ancora decisamente la pena utilizzarlo, ma è ovviamente un discorso molto soggettivo  ;)

andrea948

Citazione di: pacific palisades il Lunedì, 26 Giugno 2023, 08:48:44
CitazioneComunque anche se non raggiungono il microcontrasto del Merrill mi sembra quello che producono sia buono.

Mah, sì e no. Si sa che tanto più microcontrasto naturale c'è, quanto più la fotografia è bella. Il progresso tecnologico in questo senso è stato impietoso verso il canone della grande fotografia mondiale. Io credo che ci sia più di un direttore di museo che vorrebbe staccare le fotografie di Cartier-Bresson, di Koudelka, di Capa per sostituirle coi prodotti del sensore Foveon, specialmente se a rapporto 1:1:1 perché il microcontrasto è più potente. E' evidente che se ai chiodi dei musei sono ancora affisse quelle fotografie invecchiate tecnologicamente e ormai imbarazzanti è per motivi puramente storici. Dobbiamo trovare il coraggio di gridarlo chiaro e forte: il sensore Foveon è il più grande autore contemporaneo!

Siccome il mio senso dell'humor non è molto sviluppato, la tua citazione devo supporre e sperare sia provocatoria... :)) Però da il destro a quello che secondo me è il punto fondamentale circa la scelta (ad oggi) di utilizzare ancora  un sensore Foveon 1:1:1 o 1:1:4 rispetto ai vari Bayer, Sony o Fuji , tale scelta si giustifica solo se l'utilizzo è prevalentemente vocato al bianco & nero. La guerra sul colore è praticamente persa ai punti e rimane una nicchia minuscola nella quale ha senso utilizzare il Foveon per foto a colori rispetto al Bayer. Ritengo che il Foveon abbia molto da dire ancora oggi a patto di sfruttarlo proprio nel segmento monochrome a condizione di saper apprezzare le peculiarità a tutto tondo e non solo il microcontrasto o acutanza che dir si voglia, altrimenti è meglio non perdere tempo e soldi e restare "comodi" con una bella e sicura (anche se un pò banale) fotocamera tradizionale....
  • Andrea
     

hobbit

Dirò un eresia, ma la questione Bayer vs Foveon, è la stessa che mi ponevo quando dovevo decidere quale pellicola infilare sulla mia reflex (la Olympus om-10).
Volevo una pasta più fine, più accattivante, con tanti limiti quando andavo ad esporre, mettevo una DIA a 100 ASA e sapevo di aver poco margine.
Volevo esser sicuro di riportare a casa le foto, con una probabilità quasi nulla di non avere niente, mettevo una negativa 400 ASA.
Poi c'è il B/N. Ho una percentuale altissima di scatti B/N rispetto tutte le foto C41 e DIA, ma con il digitale non mi diverte più, forse perché stampo troppo poco. Per apprezzare il B/N c'è bisogno della stampa su monitor per me fa schifo.
Ecco, per me il Bayer è il C41 a 400 ASA, il Foveon è la DIA a 100 ASA e il B/N non ha corrispondenze!
Francesco https://www.instagram.com/hobbitfrank/

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Sigma Dp1q,  Sigma Dp3q
Olympus E-pm1, Panasonic Gx7, Panasonic G90, Zuiko 9-18, Zuiko 14-42, Lumix 20mm, Leica 25mm, Sigma 60mm, Zuiko 75-300

andrea948

Citazione di: hobbit il Lunedì, 26 Giugno 2023, 13:14:22
Dirò un eresia, ma la questione Bayer vs Foveon, è la stessa che mi ponevo quando dovevo decidere quale pellicola infilare sulla mia reflex (la Olympus om-10).
Volevo una pasta più fine, più accattivante, con tanti limiti quando andavo ad esporre, mettevo una DIA a 100 ASA e sapevo di aver poco margine.
Volevo esser sicuro di riportare a casa le foto, con una probabilità quasi nulla di non avere niente, mettevo una negativa 400 ASA.
Poi c'è il B/N. Ho una percentuale altissima di scatti B/N rispetto tutte le foto C41 e DIA, ma con il digitale non mi diverte più, forse perché stampo troppo poco. Per apprezzare il B/N c'è bisogno della stampa su monitor per me fa schifo.
Ecco, per me il Bayer è il C41 a 400 ASA, il Foveon è la DIA a 100 ASA e il B/N non ha corrispondenze!

Non posso non essere d'accordo con te Francesco, sarebbe illogico e pretestuoso non esserlo... Va detto tuttavia che la pellicola ti permette di avere una sola fotocamera, dove ogni volta puoi scegliere quale sensore "montare". Per quanto riguarda la metodologia per apprezzare uno scatto in B&N non sarei sicuramente così tranchant nel dire che i B&N fanno "schifo" su monitor, semmai direi che per valutare realmente la qualità/bontà di un bianco&nero è sicuramente imprescindibile la necessità di stampare, questo si. :si:
  • Andrea
     

hobbit

Forse il termine schifo è forte, ma intendo dire che io non riesco a godere del B/N su video, fosse anche Cartier Bresson.
Purtroppo il digitale mi ha intorpidito, troppo spesso gli scatti restano in archivio e non arrivano alla stampa, mentre sarebbe un passaggio importante per chi come me si dice appassionato di fotografia.
Dico questa cosa perché poi quando vado a stampare una foto molti dei castelli che mi faccio sull'osservazione a video cadono, oltre al fatto che perché la foto renda effettivamente su carta ha necessità di uno sviluppo molto più naturale e non esasperato come spesso mi ritrovo a fare per la fruizione a video.
Francesco https://www.instagram.com/hobbitfrank/

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Sigma Dp1q,  Sigma Dp3q
Olympus E-pm1, Panasonic Gx7, Panasonic G90, Zuiko 9-18, Zuiko 14-42, Lumix 20mm, Leica 25mm, Sigma 60mm, Zuiko 75-300

andrea948

Tutte le foto meglio riuscite (quindi una percentuale molto piccola) andrebbero stampate, sia a colori che in B&N, l'archivio digitale è una grande comodità, ma ad un certo punto da quell'archivio vanno fatte delle scelte e riportate su carta, il non farlo significa, a mio avviso, lasciare il lavoro incompiuto. Ho sempre stampato sia con digitale che in CO, ora dopo un'annetto di SD15 sto scegliendo le migliori (B&N) e inizio a stampare, dopo che mi saranno arrivati i test su politenata lucida e opaca e barritata, farò una scelta su quale carta e poi una mezza dozzina, al massimo, di scatti li  farò stampare, i migliori andranno montati e appesi....speriamo tutti  O:-)
  • Andrea
     

Ginni

Ecco perché io amo il foveon, a parte un rullino da 1000 ISO, di solito scattavo con 100 ISO, spesso con Ektar 25 ISO.

La kodak DCS/SRLN aveva di base 160 Iso: sensibilità strepitosa.

Con la Canon 5D mark ii a Venezia avevo tirato fino a 1600 ISO ma non mi piacevano assolutamente, sempre a Venezia con Pentax K1 sono arrivato a 1600 iso ma anche li il colore e la latitudine di posa non mi soddisfa.

Con Sony A7 RII fatico a farmi piacere il 1600 ISO.

Devo provare ancora la S5 ricomprata dopo un usato con Pixel bruciati in attesa del nuovo Foveon per avere già parco ottiche L.

ISO elevati  visto che non ho esigenza di portare a casa uno scatto non me ne faccio nulla, se proprio devo: cavalletto.

andrea948

Citazione di: Ginni il Lunedì, 26 Giugno 2023, 20:24:57

ISO elevati  visto che non ho esigenza di portare a casa uno scatto non me ne faccio nulla, se proprio devo: cavalletto.
:si: :si:
Con 120â,¬ di cavalletto la mia SD15 arriva a 52.000ISO senza un briciolo di rumore.... :))
  • Andrea
     

EXCEL

Citazione di: cereal-killer il Sabato, 24 Giugno 2023, 04:36:14
Onestamente non trovo un motivo per cui dovrei preferire sta DP2Q, non solo alla mia Merrill, ma anche alle fotocamere Bayer.

sono della stessa identica opinione, ma chi segue il forum da tempo sa già che sono molto severo nei confronti del Quattro, che ho sempre ritenuto molto deludente, ad eccezione del colore, che trovo poco neutri, ma hanno un loro fascino e carattere (a me piacciono).

Purtroppo il Merrill è stato il sensore di svolta - in negativo - di Sigma con il Foveon, dove a causa di una eccessiva risoluzione hanno gettato alle ortiche il colore*, introducendo dominanti cromatiche anche incrociate.

Trovo che i sensori pre-merrill siano ancora di gran lunga migliori, perchè uniscono la struttura originaria del foveon all'assenza di dominanti cromatiche dovute a fotodiodi troppo piccoli per un sensore a 3 strati. Purtroppo le compatte pre-merrill si rompono a causa di un problema progettuale, le reflex** devi comprarle e rivenderle finchè non trovi la coppia macchina-lente il cui AF funzioni bene.

-------------------------
*in Sigma tirarono così al limite la risoluzione, che macchine con sensore merrill soffrono di dominanti in maniera diversa e +o- grave a seconda delle tolleranze minime di produzione, ad esempio ho fotografato per anni con una SD1 Merrill con pochi problemi di dominanti (ahime mi è precipitata in parete, altrimenti l'avrei ancora), ma ho avuto due DP2 Merrill che producevano fotografie con dominanti verdi e magenta/verdi impossibili da correggere perfettamente.

**invero non è sempre così, la SD14 la sconsiglio perchè ha un bilanciamento del bianco pessimo, mentre funziona bene (ma di tanto in tanto pure scazzano) sulla SD9, SD10 e SD15
www.roberto-monachello.com
Sigma SD15 + Sigma 18-200 C

andrea948

Citazione di: EXCEL il Martedì, 27 Giugno 2023, 11:09:31
Citazione di: cereal-killer il Sabato, 24 Giugno 2023, 04:36:14
Onestamente non trovo un motivo per cui dovrei preferire sta DP2Q, non solo alla mia Merrill, ma anche alle fotocamere Bayer.
Trovo che i sensori pre-merrill siano ancora di gran lunga migliori, perchè uniscono la struttura originaria del foveon all'assenza di dominanti cromatiche dovute a fotodiodi troppo piccoli per un sensore a 3 strati. Purtroppo le compatte pre-merrill si rompono a causa di un problema progettuale, le reflex** devi comprarle e rivenderle finchè non trovi la coppia macchina-lente il cui AF funzioni bene.


Diciamo che dominanti e "macchie" te le ritrovi, molto, molto meno che sui sensori Merrill, ma le SD 14/15 non sono assolutamente 100% esenti da questi difetti purtroppo....
  • Andrea
     

pacific palisades

Citazioneho avuto due DP2 Merrill che producevano fotografie con dominanti verdi e magenta/verdi impossibili da correggere perfettamente.

Premesso che nessuna correzione è 'perfetta' e prima ancora nessuna foto è 'perfetta', è sensato ragionare su immagini 'accettabili'.
Non si riescono a correggere gli errori cromatici semplicemente muovendo uno slider, occorre prima mapparli, nel tuo caso serve una mappa dell'errore verde e una di quello rosso. Il modello di colore Lab ha esattamente quel che serve nella componente a (magenta-verde).


CitazioneDiciamo che dominanti e "macchie" te le ritrovi, molto, molto meno che sui sensori Merrill, ma le SD 14/15 non sono assolutamente 100% esenti da questi difetti purtroppo....

Nessuna macchina è esente. Per esempio questo era un mio vecchio post intitolato "ll rumore cromatico di Hasselblad X1D", come si può vedere dagli esempi su texture grigie in ombra il suo sensore è impestato più di un Foveon.

https://forum.foveon.it/index.php?topic=8508.msg69233#msg69233


CitazioneSiccome il mio senso dell'humor non è molto sviluppato, la tua citazione devo supporre e sperare sia provocatoria... :)) Però da il destro a quello che secondo me è il punto fondamentale circa la scelta (ad oggi) di utilizzare ancora  un sensore Foveon 1:1:1 o 1:1:4 rispetto ai vari Bayer, Sony o Fuji , tale scelta si giustifica solo se l'utilizzo è prevalentemente vocato al bianco & nero.

Quello che ho scritto è semplicemente l'implicazione dei discorsi dei fotoamatori, io lo faccio con sarcasmo, ma per il fotoamatore è normale pensare come ho scritto, magari non se ne rende conto soltanto perché è entrato un milione di volte dove vendono attrezzatura fotografica, e uno fratto un milione di volte in un museo  ;)

Il bianco è nero non è prodotto dalla fotocamera ma dalla tireuse o dal tireur.


Rino

Citazione di: Eros Penatti il Venerdì, 23 Giugno 2023, 19:37:00
Non uso i jpg Foveon, ma posso lasciarti un file raw recente della DP2Q...

https://we.tl/t-pDJ7AbMNFK

Ormai la luce era andata, noti dominanti verdi ?
Certo... non è semplice in questi casi, ti ci devi mettere li un attimo  :)

Grazie dell’X3F, Eros. Ho voluto provare a svilupparlo a modo mio per vederne le possibilità e, nonostante la giornata loffia, credo che l’immagine abbia un certo fascino in particolare rinunciando ad uno sviluppo classico a favore di uno più creativo (sempre restando in SPP) che può non piacere, ma mi ero stufato del tanto blu e non volevo rinunciare al colore. Scelte mie del momento, domani ne farò di diverse. Ritocchino finale con Luminar (un minimo di "Accent") anziché Photoshop.

Non noto nel tuo file una mancanza di nitidezza da farmi rimpiangere il Merrill (gran bel sensore, ma le foto le guardo al 100% solo per i test: nelle altre occasioni mi godo la bellezza globale delle immagini su stampe dal 30x40cm in su o a tutto schermo sul mio 27” e l’effetto di stare affacciati alla finestra è notevole). Riducendo la tua foto alla risoluzione del Merrill, la nitidezza sembra ancora migliore, ma il salto sarebbe stato con la SDQH e la funzione SFD che chiude ogni discorso.
Spero di avere un giorno l’occasione di venire dalle tue parti ed andarci a fare un giretto fotografico nei bei posti che ci mostri.

Ho caricato la foto a grandezza naturale sul server di Nadir ed è scaricabile, ma poi un giorno svuoterò la cartella.


Tirpitz666

Sempre bella la diga di Trezzo  ^-^

Io sono anche del "partito" che il Quattro, senza disturbare ingrandimenti al 100%, possa ancora restituire quella "matericità" così tipica del Foveon e sicuramente ancora piuttosto diversa da qualsiasi Bayer, e con colori che, anche se non accurati al 100%, risultano quasi sempre decisamente più gradevoli del Merrill.

Palando invece di SD1m, visto che qualcuno ha sollevato il discorso, l'ultimo esemplare che ho acquistato presenta il seguente curioso difetto: probabilmente a seguito di un disallineamento dello specchio, a mirino vedo tutto leggermente sfuocato anche se la macchina conferma l'AF, mentre gli scatti finali sono quasi tutti perfettamente a fuoco (a differenza di quella che avevo prima che era perfetta come visione a mirino e poi mi cannava una foto su tre..). Idiosincrasie da SD1..  :)) (ma coi vetri giusti davanti regala ancora delle grandissime soddisfazioni, soprattutto in paesaggistica).

EXCEL

Citazione di: andrea948 il Martedì, 27 Giugno 2023, 11:26:15
Citazione di: EXCEL il Martedì, 27 Giugno 2023, 11:09:31
Citazione di: cereal-killer il Sabato, 24 Giugno 2023, 04:36:14
Onestamente non trovo un motivo per cui dovrei preferire sta DP2Q, non solo alla mia Merrill, ma anche alle fotocamere Bayer.
Trovo che i sensori pre-merrill siano ancora di gran lunga migliori, perchè uniscono la struttura originaria del foveon all'assenza di dominanti cromatiche dovute a fotodiodi troppo piccoli per un sensore a 3 strati. Purtroppo le compatte pre-merrill si rompono a causa di un problema progettuale, le reflex** devi comprarle e rivenderle finchè non trovi la coppia macchina-lente il cui AF funzioni bene.


Diciamo che dominanti e "macchie" te le ritrovi, molto, molto meno che sui sensori Merrill, ma le SD 14/15 non sono assolutamente 100% esenti da questi difetti purtroppo....

Attenzione, qui parlavo di dominanti, non di macchie. Addirittura ricordo di un articolo sul blog di sigma con foto scattate con il merrill, dove Kazuto mi sembrava Hulk per quanto verdognolo fosse
www.roberto-monachello.com
Sigma SD15 + Sigma 18-200 C

andrea948

Citazione di: Rino il Martedì, 27 Giugno 2023, 12:52:13
Citazione di: Eros Penatti il Venerdì, 23 Giugno 2023, 19:37:00
Non uso i jpg Foveon, ma posso lasciarti un file raw recente della DP2Q.

Ormai la luce era andata, noti dominanti verdi ?
Certo... non è semplice in questi casi, ti ci devi mettere li un attimo  :)

Grazie dell’X3F, Eros. Ho voluto provare a svilupparlo a modo mio per vederne le possibilità e, nonostante la giornata loffia, credo che l’immagine abbia un certo fascino in particolare rinunciando ad uno sviluppo classico a favore di uno più creativo (sempre restando in SPP) che può non piacere, ma mi ero stufato del tanto blu e non volevo rinunciare al colore. Scelte mie del momento, domani ne farò di diverse. Ritocchino finale con Luminar (un minimo di "Accent") anziché Photoshop.

Non noto nel tuo file una mancanza di nitidezza da farmi rimpiangere il Merrill (gran bel sensore, ma le foto le guardo al 100% solo per i test: nelle altre occasioni mi godo la bellezza globale delle immagini su stampe dal 30x40cm in su o a tutto schermo sul mio 27” e l’effetto di stare affacciati alla finestra è notevole). Riducendo la tua foto alla risoluzione del Merrill, la nitidezza sembra ancora migliore, ma il salto sarebbe stato con la SDQH e la funzione SFD che chiude ogni discorso.
Spero di avere un giorno l’occasione di venire dalle tue parti ed andarci a fare un giretto fotografico nei bei posti che ci mostri.

Ho caricato la foto a grandezza naturale sul server di Nadir ed è scaricabile, ma poi un giorno svuoterò la cartella.



Molto gradevole e soprattutto originale la post ....
  • Andrea
     

andrea948

Citazione di: pacific palisades il Martedì, 27 Giugno 2023, 12:48:29
Citazioneho avuto due DP2 Merrill che producevano fotografie con dominanti verdi e magenta/verdi impossibili da correggere perfettamente.


CitazioneDiciamo che dominanti e "macchie" te le ritrovi, molto, molto meno che sui sensori Merrill, ma le SD 14/15 non sono assolutamente 100% esenti da questi difetti purtroppo....


CitazioneSiccome il mio senso dell'humor non è molto sviluppato, la tua citazione devo supporre e sperare sia provocatoria... :)) Però da il destro a quello che secondo me è il punto fondamentale circa la scelta (ad oggi) di utilizzare ancora  un sensore Foveon 1:1:1 o 1:1:4 rispetto ai vari Bayer, Sony o Fuji , tale scelta si giustifica solo se l'utilizzo è prevalentemente vocato al bianco & nero.

Quello che ho scritto è semplicemente l'implicazione dei discorsi dei fotoamatori, io lo faccio con sarcasmo, ma per il fotoamatore è normale pensare come ho scritto, magari non se ne rende conto soltanto perché è entrato un milione di volte dove vendono attrezzatura fotografica, e uno fratto un milione di volte in un museo  ;)

Il bianco è nero non è prodotto dalla fotocamera ma dalla tireuse o dal tireur.


Bè su questo sfondi una porta aperta con il sottoscritto.... :))
  • Andrea
     

EXCEL

Citazione di: pacific palisades il Martedì, 27 Giugno 2023, 12:48:29
Citazioneho avuto due DP2 Merrill che producevano fotografie con dominanti verdi e magenta/verdi impossibili da correggere perfettamente.

Premesso che nessuna correzione è 'perfetta' e prima ancora nessuna foto è 'perfetta', è sensato ragionare su immagini 'accettabili'.
Non si riescono a correggere gli errori cromatici semplicemente muovendo uno slider, occorre prima mapparli, nel tuo caso serve una mappa dell'errore verde e una di quello rosso. Il modello di colore Lab ha esattamente quel che serve nella componente a (magenta-verde).

Si, conosco il metodo LAB, ma non è sempre risolutivo e quando lo è, lo è a fronte di molto lavoro in PP (o almeno per i miei gusti e tempo che posso normalmente dedicare alla fotografia). Lo usavo spesso ai tempi delle DP2M. Le dominanti possono essere incrociate e avere intensità diverse in aree diverse dell’immagine, quindi bisogna anche correggere le singole porzioni dell’immagine. Ma spesso con il Merrill, era quasi come se i colori fossero “piallati”, come  non “registrati” dal sensore, difficile da spiegare, ho sicuramente qualche esempio raw sull’hard disk, ma sono senza PC un giro per l’Europa in anno sabbatico   8)

Comunque vabbè, almeno questo problema è stato definitivamente risolto con il Quattro, peccato che per inseguire la risoluzione hanno cambiato la struttura introducendo altri compromessi. Per questo, compromesso per compromesso, ho preferito il compromesso della bassa risoluzione con i pre-merrill.
www.roberto-monachello.com
Sigma SD15 + Sigma 18-200 C

Eros Penatti

Bè Rino, francamente aspettavo lo sviluppo fatto come si deve da chi sa cosa fare…
La differenza sta qua !!
Come dicevo, se ci sai fare con lo sviluppo il Foveon Quattro da grandi soddisfazioni e la foto sviluppata da te ne è la prova !!
Se non ti ci vuoi metter li un attimo a sviluppare come si deve, ci sono una miriade di fotocamere che ti forniscono il jpg pronto all’uso e consumo…  e va bene così per carità  :)
La funzione SFD ce l’hanno anche le DPQ, non ho ancora avuto modo di provarla, me la conservo per l’occasione giusta.
Comunque insisto sul discorso “diverso” che non è solo rivolto alla resa del sensore ma parte già da quando si decide di uscire a fotografare esclusivamente con il Foveon, i limiti e i vincoli sono noti, non è come scattare con una qualsiasi ML moderna, chi vuol intendere, intenda… colore o bw a prescindere.
Rino, semmai avrai modo di trascorrere qualche giorno da queste parti, sappi che sarei molto onorato di accompagnarti nei luoghi che frequento, lo spero un giorno prima o poi…

andrea948

Si presta bene anche alla versione Monocromatica....

  • Andrea
     

Rino

Citazione di: Eros Penatti il Martedì, 27 Giugno 2023, 15:00:51
La funzione SFD ce l’hanno anche le DPQ, non ho ancora avuto modo di provarla, me la conservo per l’occasione giusta.

E' una funzione (per ora) esclusiva di tutte le fotocamere con sensore Quattro. Purtroppo necessita del treppiedi, altrimenti la utilizzerei sempre. Nella situazione della foto che ho postprodotto credo che otterresti risultati meravigliosi. L'occasione ce l'hai già! ;)

Rino

Citazione di: andrea948 il Martedì, 27 Giugno 2023, 15:24:28
Si presta bene anche alla versione Monocromatica...

Bella! Sei partito dall'X3F o dalla mia foto già sviluppata?

Rino

Citazione di: Eros Penatti il Martedì, 27 Giugno 2023, 15:00:51
Rino, semmai avrai modo di trascorrere qualche giorno da queste parti, sappi che sarei molto onorato di accompagnarti nei luoghi che frequento, lo spero un giorno prima o poi…

Se riuscirò a venire dalle tue parti, mi prenderò come minimo un giorno in più. ;)

andrea948

Citazione di: Rino il Martedì, 27 Giugno 2023, 17:05:40
Citazione di: andrea948 il Martedì, 27 Giugno 2023, 15:24:28
Si presta bene anche alla versione Monocromatica...

Bella! Sei partito dall'X3F o dalla mia foto già sviluppata?
Sono partito da X3f....
  • Andrea
     

Rino

Citazione di: andrea948 il Martedì, 27 Giugno 2023, 17:21:44
Citazione di: Rino il Martedì, 27 Giugno 2023, 17:05:40
Citazione di: andrea948 il Martedì, 27 Giugno 2023, 15:24:28
Si presta bene anche alla versione Monocromatica...

Bella! Sei partito dall'X3F o dalla mia foto già sviluppata?
Sono partito da X3f....

Ottimo sviluppo. Avevo fatto delle prove veloci, ma non mi erano piaciute ed ho lasciato perdere. Questa è bella!

cereal-killer

Citazione di: EXCEL il Martedì, 27 Giugno 2023, 11:09:31
sono della stessa identica opinione, ma chi segue il forum da tempo sa già che sono molto severo nei confronti del Quattro, che ho sempre ritenuto molto deludente, ad eccezione del colore, che trovo poco neutri, ma hanno un loro fascino e carattere (a me piacciono).

Non e' questione di severita', e' che io sul Quattro non trovo sinceramente nulla di speciale che possa compensare i limiti pratici imposti dalla fotocamera.
Col Merrill, viceversa, su certi aspetti posso dire che a fronte delle limitazioni, il gioco per certi aspetti vale la candela (la pena), almeno in certi contesti.
A quelli che dicono che il Quattro va quasi come il Merrill anche nei suoi punti di forza, rispondo che no, a me non sembra affatto sia cosi', ma giustamente ognuno avra' le proprie idee in proposito.
E...no, non passero' mai ore a post produrre uno scatto per cavar sangue dalle rape dal sensore Quattro.
Mi rendo conto che per qualcuno possa essere un piacevole passatempo, ma io semplicemente non ho ne il tempo ne voglia di farlo.
Io volevo passare al Quattro proprio per avere un file di partenza piu' "neutro" e richiedente meno post del file Merrill, figuriamoci...  :P

andrea948

Citazione di: cereal-killer il Martedì, 27 Giugno 2023, 18:51:56
Citazione di: EXCEL il Martedì, 27 Giugno 2023, 11:09:31
sono della stessa identica opinione, ma chi segue il forum da tempo sa già che sono molto severo nei confronti del Quattro, che ho sempre ritenuto molto deludente, ad eccezione del colore, che trovo poco neutri, ma hanno un loro fascino e carattere (a me piacciono).

Non e' questione di severita', e' che io sul Quattro non trovo sinceramente nulla di speciale che possa compensare i limiti pratici imposti dalla fotocamera.
Col Merrill, viceversa, su certi aspetti posso dire che a fronte delle limitazioni, il gioco per certi aspetti vale la candela (la pena), almeno in certi contesti.
A quelli che dicono che il Quattro va quasi come il Merrill anche nei suoi punti di forza, rispondo che no, a me non sembra affatto sia cosi', ma giustamente ognuno avra' le proprie idee in proposito.
E...no, non passero' mai ore a post produrre uno scatto per cavar sangue dalle rape dal sensore Quattro.
Mi rendo conto che per qualcuno possa essere un piacevole passatempo, ma io semplicemente non ho ne il tempo ne voglia di farlo.
Io volevo passare al Quattro proprio per avere un file di partenza piu' "neutro" e richiedente meno post del file Merrill, figuriamoci...  :P

Perché non posti qualche scatto fatto con la SD1...? ;)
  • Andrea
     

andrea948

Citazione di: Rino il Martedì, 27 Giugno 2023, 18:14:04
Citazione di: andrea948 il Martedì, 27 Giugno 2023, 17:21:44
Citazione di: Rino il Martedì, 27 Giugno 2023, 17:05:40
Citazione di: andrea948 il Martedì, 27 Giugno 2023, 15:24:28
Si presta bene anche alla versione Monocromatica...

Bella! Sei partito dall'X3F o dalla mia foto già sviluppata?
Sono partito da X3f....

Ottimo sviluppo. Avevo fatto delle prove veloci, ma non mi erano piaciute ed ho lasciato perdere. Questa è bella!

Non è uno scatto semplicissimo da postprodurre, c'è una luce diffusa senza parti con particolare  intensità luminosa e quindi ombre abbastanza piatte, per cui và creato un pò di "movimento" con maggiore luminosità a zone... :)) :))
  • Andrea
     

Tirpitz666

Visto che solitamente sono solito cercare di confortare con degli argomenti tangibili le mie opinioni (ove possibile ovviamente), qui sono visionabili dei JPEG ottenuti dagli X3F della SDQH e della SD1M, in cui per i primi ho cercato di ottenere il più possibile una resa simile ai secondi, lascio ad ognuno giudicare il risultato coi propri occhi, se sia soddisfacente o meno:

https://www.dropbox.com/sh/e7i5yt3iwa8r949/AAAXgNkGp7rUgjUKA4trLelva?dl=0

Quanto allo sforzo di postproduzione con SPP, per me tra Quattro e Merrill cambia poco, col primo solitamente mi devo dannare di più per recuperare le alte luci cerando di non sacrificare troppo le ombre, mentre col secondo mi devo dannare non poco per ottenere dei colori veramente gradevoli ai miei occhi e soprattutto fare spesso i conti con le famigerate dominanti. Onestamente se c'è una cosa che veramente poco sopporto del Quattro è la tendenza a clippare le alte luci veramente troppo presto (in questo la H aiuta un pò, col suo ca. mezzo stop p giù di lì di gamma dinamica in più della liscia).

Joserri


Grazie a tutti!
Non capisco assolutamente nulla
Sarò molto maldestro ma quando faccio una foto, non professionale, scelgo una macchina fotografica per capriccio o perché mi vergogno di lasciarla persa nell'armadio.
Poi sviluppo il RAW e correggo i colori, il contrasto, tutto. E molto rapidamente
Non sono speciale, ma non tutti hanno la stessa visione dei colori.
____________


Ho un figlio daltonico; e non lo sapevamo finché un giorno, in un parcheggio molto grande, a due piani e multicolore, mi ha detto che l'auto non era nel parcheggio verde ma in quello ciano.
Ma era nel verde...
________________________



Nei laboratori fotografici professionali ci sono due o tre "esperti" che vedono le differenze di colore in misura minima.
Dopo un'analisi, giungono a un accordo...



Con tutto ciò, vorrei che qualcuno riassumesse le differenze tra Merrill e Quattro, perché l'argomento è già lungo e mi sono perso.
Grazie!
  • Ric
     

Tirpitz666

Merrill: sensore con tutti e tre gli strati "full pixel", quindi 1:1:1 a piena risoluzione (15MPx3), massima acutanza e microcontrasto, aspetto delle foto di default estremamente "croccante", spesso si porta con sé delle dominanti colore e delle "macchie", soprattutto nelle ombre sottoesposte. Per questo motivo va esposto molto "a destra", anche perché ha delle ottime capacità di recupero delle alte luci (pessimo invece appunto nel recupero delle ombre, che va evitato il più possibile).

Quattro: sensore con due strati in cui i pixel sono accoppiati quattro a quattro e solo uno a piena risoluzione, quello blu, da 19,6MP (gli altri due sono da ca. 5 MP, quindi schema 1:4:4); ne esiste anche una versione APS-H da 25.7MP. Ha un aspetto un pò più "organico" del Merrill, si è detto più "Bayer-like" da molti detrattori, di sicuro per ottenere una "croccantezza" simile al Merrill bisogna lavorare un pò coi settaggi di SPP ed accettare un pò di rumore anche a 100 ISO, ma almeno l'accresciuta risoluzione consente di tirare fuori qualche dettaglio in più (invisbile però se non al 100%). I colori sono  generalmente più saturi e "piacevoli" del Merrill e con molti meno problemi di dominanti colore. Per contro l'utilizzo del famigerato Analog Front End da parte di Sigma come su alcuni corpi pre-Merrill, fa sì che le alte luci siano molto più facili da bruciare e che tale bruciatura non sia affatto progressiva (cosa a mio avviso molto brutta da vedere), quindi bisogna fare estrema attenzione a come si espongono le foto in situazioni di elevato contrasto perché anche dai RAW si recupera poco in alto. In compenso il recupero delle ombre è piuttosto buono e sicuramente di gran lunga superiore che nel Merrill.

Se vuoi farti un'idea di massima sulla differente resa tra i due, puoi dare un'occhiata alle mie foto comparative di cui sopra, tutte scattate nelle medesime condizioni.

Tino84

quindi ricapitolando, nel 2023, Sigma produce alcune fotocamere foveon, tecnologia dai più bistratta, derisa ed incompresa, laddove un manipolo di appassionati si riduce a discuterne in aree protette.
e nonostante tutto, ci si ritrova ancora ad idolatrare i vecchi sensori (corsi e ricorsi storici, chissà come mai sono sempre i "vecchi sensori" quelli migliori..). poi però si arriva al dunque e:

- la sd10 è stupenda, con poca batteria ed usa le nuovissime CF.
- la sd14 canna il bianco
- la sd15 va peggio della 14 come gamma dinamica ed altre cosette, seppur migliori in altre
- fino a qui, meglio non citare dominanti di colore, macchie, ed uso in controluce.
- la sd1 è stupenda, a patto di trovare l'accoppiata con la lente benedetta da San Kazuto con olio di sensore foveon spremuto a freddo durante il solstizio. ha il mirino favoloso, nel senso che ti racconta le favole di essere a fuoco anche se non lo è, e viceversa
- le dp pre Quattro sono tutte bellissime e comodissime, fino a quando riesci a vedere cosa stai facendo dal loro visibilissimo lcd.

esce la Quattro, che si porta dietro tutti i vantaggi delle mirrorless (mirino elettronico, accoppiamento obiettivi-sensore), batteria di decente durata, salvataggio relativamente al foveon, veloce, AF preciso ed affidabile. Firmware aggiornati nel tempo ne hanno pure alzato la qualità finale di immagine. Funzione SFD. SPP è stato ottimizzato e reso più rapido per la Quattro.
Però alla fine la fotocamera fa schifo. cioè è 1.4.4 (e manco le telefonate erotiche riesce a fare). si sa che "sono importanti! i numeri sono importanti!"

Detto su un forum Foveon Sigma nel 2023. e poi ci si chiede come mai Sigma non sviluppi oggi il FFF per i suoi adoranti utilizzatori  ::)

Tirpitz666

Beh, io di corpi Sigma ne ho cinque (una pre-Merril, due Merrill e due Quattro, e sarebbero sei se l'acquisto della DP0 non fosse finito male), quindi non penso proprio di essere tra i destinatari del post  :)) (anche perché a me la resa del Foveon piace assai, dal primo all'ultimo, ognuno coi suoi vantaggi/svantaggi/idiosincrasie).

hobbit

Boh, non so perché si deve finire sempre in polemica nei forum e non si possa semplicemente comunicare agli altri la propria esperienza.
Non esiste lo strumento perfetto e per fare fotografia non serve nemmeno lo strumento perfetto. Serve qualcosa di cui conosciamo e apprezziamo le caratteristiche nella situazione di utilizzo.

Il mio pensiero avendo avuto DP1X, DP2X, SD15, DP1Q, DP3Q è:
- le Sigma  sono fotocamere che fanno dell'essenzialità uno dei punti di forza. Ne apprezzo molto il menu, totalmente privo di fronzoli e con le sole impostazioni realmente necessarie. Mentre faccio realmente fatica a capire certe scelte progettuali, ad esempio quella di non avere un mirino o almeno uno schermo inclinabile, cosa che in certi casi rende l'utilizzo sul campo frustrante;
- i vari sensori Foveon sono unici, danno risultati eccezionali o da schifo a seconda della situazione e dell'abilità del fotografo. La questione resa cromatica rientra nelle situazioni in cui le Foveon faticano;
- i corpi sono andati progressivamente migliorando ed eccezione dell'AF che ha raggiunto il minimo con la SD14, SD15, SD1. L'affidabilità minima si è avuta con le prime DP, le pre-Merrill.

Detto tutto ciò il problema che affligge un po' tutte le comunità online è quello di concentrarsi troppo sullo strumento più che sul fine. In un forum tematico come questo il rischio è anche maggiore.
Francesco https://www.instagram.com/hobbitfrank/

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Sigma Dp1q,  Sigma Dp3q
Olympus E-pm1, Panasonic Gx7, Panasonic G90, Zuiko 9-18, Zuiko 14-42, Lumix 20mm, Leica 25mm, Sigma 60mm, Zuiko 75-300

pacific palisades

CitazioneDetto tutto ciò il problema che affligge un po' tutte le comunità online è quello di concentrarsi troppo sullo strumento più che sul fine.

Non si concentrano sul fine perché trovano persino oltraggioso avere un fine  ;)

Tino84

Citazione di: hobbit il Mercoledì, 28 Giugno 2023, 12:55:07
Boh, non so perché si deve finire sempre in polemica nei forum e non si possa semplicemente comunicare agli altri la propria esperienza.
Non esiste lo strumento perfetto e per fare fotografia non serve nemmeno lo strumento perfetto. Serve qualcosa di cui conosciamo e apprezziamo le caratteristiche nella situazione di utilizzo.

già, non lo capisco nemmeno io  ::) per quale motivo infatti aprire l'ENNESIMA discussione su Quattro vs Merril, fregandosene delle miriade di discussioni già aperte in precedenza e di andarsele a leggere, e come sempre, da utenti nuovi che NEMMENO HANNO MAI TENUTO IN MANO una fotocamera con il nuovo sensore, se non per innescare l'ennesima polemica?

ancora di più, in un forum tematico come questo, è davvero inspiegabile come tutti i passi avanti fatti da sigma siano sempre accolti con scetticismo e diffidenza. Beati voi che potete usare una SD9-14-1M, fare 4 foto, tornare a casa e sospirare che nessuna è a fuoco, che ci sono dominanti o chissà cosa, e farvene tranquillamente una ragione.

io personalmente spendo soldi su oggetti che reputo non solo funzionali allo scenario ed alle necessità, ma che siano anche FUNZIONANTI. perché sarà anche bello, ma altrettanto inutile avere la Mustang del 56 intonsa in garage e non avere la patente.

La Quattro permette a tutti di raggiungere il FINE, cioè SCATTARE LA FOTO sapendo di averla scattata UTILIZZABILE, però è più bello metterla in discussione, e pavoneggiarsi di avere fotocamere spartane, limitanti e diverse solo per il gusto di farlo.

oramai bisognerebbe andare un po' oltre questi discorsi, soprattutto visto il fatto che siamo su un forum tematico, ed il FINE sarebbe di scattare fotografie, in più, data la tematicità, farlo con una fotocamera sigma foveon. tutti bravi a lodare le vecchie merril, poi sono 4 gatti a scattare con il foveon, diviso per 6 con il resto di 2 quelli che lo fanno con i vecchi sensori.

ho appena aperto una Storia sul forum, con gli scatti della Quattro ad un concerto punk: sfido chiunque su questo forum con corpi pre-quattro a tornarsene a casa con gli stessi scatti, sia in qualità che quantità. ma la quattro fa schifo, ovviamente  ::)

per inciso
Citazionei vari sensori Foveon sono unici, danno risultati eccezionali o da schifo a seconda della situazione e dell'abilità del fotografo.

questo vale per QUALSIASI fotocamera, anche una A7 in mano ad un fotografante potrebbe essere non sufficiente per colmare le sue lacune. Chissà perché questo assunto però non vale mai per la SD Quattro (cioè che possa fare foto eccezionali), vai a sapere per quale motivo  ::)

Altro inciso, ognuno può scattare con, come e per qual motivo vuole. Ma non è assolutamente necessario rompere gli zebedei ogni 3x2 agli altri su oggetti che manco ha usato.

Per quanto sopra, non ho altro da aggiungere, potete tranquillamente discutere tra voi di merril prima dopo e durante, alla faccia mia e di chi non ne può più della solita solfa trita e ritrita (e poi si va a dire agli altri che si è più concentrati sui mezzi, mentre chi "fa la conta" dei sensori foveon che usa/ha usato è solo un appassionato  ::)  )

PS: non me la prendo con nessuno nello specifico, il discorso è in generale.

pacific palisades

In questo video dal minuto 16.25 Olivotto mappa e corregge delle zone con rosso eccessivo - in questo caso in realtà non è un errore cromatico ma un'esigenza estetica, ma la tecnica è uguale. A saperlo fare servono pochi minuti. Lo dico perché c'è la leggenda che il fotoritocco sia ingordo di tempo, che se uno fa il fotoritocco deve mollare la famiglia e cose così. Invece il problema del fotoritocco non è affatto il tempo, ma soltanto la conoscenza.

(L'unica attività ahimè davvero ingorda di tempo sono i videogiochi, ma personalmente trovo impensabile far finta che geni contemporanei come Hidetaka Miyazaki o Hideo Kojima non esistano  ;) ).

https://youtu.be/8eOIBOpb_Jk?t=985


Qui invece, dallo stesso video (min. 7:11), la correzione di una doppia dominante:

https://youtu.be/8eOIBOpb_Jk?t=431

anche qui la correzione che pare soverchiante è completata in pochi minuti.

andrea948

Vabbè....chiuso il discorso, se va in caciara tanto vale. Anziché porsi il problema (magari anche reale) se usare i cimeli 1:1:1 o gli ibridi 1:1:4 , non sarebbe meglio scattare foto e postare le migliori ? Ognuno ha i suoi "miti "in relazione al genere fotografico che ama maggiormente, ma se deve diventare una frustrazione allora meglio lasciar perdere . Un punto fondamentale, e non lo  dico solo io (che sono una sottospecie di fotoamatore), è la bontà del Foveon nel bianco&nero e su questo non ci piove, lo dicono fior di professionisti e fotoamatori evoluti , per cui, per quanto MI riguarda, è più che sufficiente per farmi continuare ad utilizzare un sensore Foven del giurassico e morta li.....!!! :)) :)) :))
  • Andrea
     

cereal-killer

Citazione di: Tino84 il Mercoledì, 28 Giugno 2023, 13:48:40
se non per innescare l'ennesima polemica?

Mi ero illuso, in realta', contrariamente alla prima impressione positiva, ecco che spuntano gli immancabili fanboys, come temevo.
La mia non era affatto polemica, mi sto semplicemente facendo un idea sul Quattro che evidentemente non coincide con la tua, cosa che evidentemente ti disturba, ma questo e' un problema tuo.
Ringrazio chi mi ha risposto con equilibrio.
Passo e chiudo.

pacific palisades

Citazioneed il FINE sarebbe di scattare fotografie


Quando scrivo che i fotoamatori trovano persino oltraggioso avere un fine, è perché attribuisco un senso abbastanza alto all'idea di fine, come se si cercasse attraverso la fotocamera di trovare un senso, di decifrare il reale, di portare un pensiero utile al mondo.
Ho usato la parola 'oltraggioso' perché ogni volta che ho provato a portare un discorso che nel mondo della fotografia è normale, un discorso come potrebbe essere di Fontcuberta, della Sontag, di Efrem Raimondi eccetera, ho sempre trovato reazioni piccate, come se le persone pensassero che le mie parole hanno la funzione di prenderle in giro, come se le oltraggiassi appunto.

Ma se il fine è soltanto portare a casa una fotografia tecnicamente decente e esteticamente accettabile, qui c'è il resoconto di un esperimento divertente di Settimio Benedusi, il resoconto inizia così:

Citazionespesso e volentieri, nelle mie conferenze, racconto che, al giorno d’oggi, scattare delle belle fotografie sia estremamente semplice. talmente semplice che, ho sempre teoricamente sostenuto, anche un non fotografo bendato potrebbe andare in giro e portare a casa del materiale che un po’ photoshoppato potrebbe essere definito bello.

tutto questo era una mia teoria, ma dalla teoria alla pratica non sempre il passo è automatico e scontato.

ho pensato allora di fare come negli esperimenti scientifici: andare a verificare sul campo la mia teoria.

mi sono recato allora da Rocco, che di mestiere fa il barbiere


il resto si legge qui:

https://www.benedusi.it/blog/rocco-barbieri-photographer/

OneFromRM


andrea948

Citazione di: pacific palisades il Mercoledì, 28 Giugno 2023, 18:24:26
Citazioneed il FINE sarebbe di scattare fotografie


Quando scrivo che i fotoamatori trovano persino oltraggioso avere un fine, è perché attribuisco un senso abbastanza alto all'idea di fine, come se si cercasse attraverso la fotocamera di trovare un senso, di decifrare il reale, di portare un pensiero utile al mondo.
Ho usato la parola 'oltraggioso' perché ogni volta che ho provato a portare un discorso che nel mondo della fotografia è normale, un discorso come potrebbe essere di Fontcuberta, della Sontag, di Efrem Raimondi eccetera, ho sempre trovato reazioni piccate, come se le persone pensassero che le mie parole hanno la funzione di prenderle in giro, come se le oltraggiassi appunto.


Ma certo ! Dovrebbe essere così, ma per un normale fotoamatore, oggi come oggi, trovare nella stampa il fine del suo scattare foto direi che sarebbe già molto!! Sul "fine", come  lo intendi tu, andiamo  ben oltre  ciò che può essere considerato un  "hobby" praticato da  un normale appassionato di fotografia  nei ritagli di tempo. Fotografare come tu intendi non può prescindere dalla capacità/tempo/interesse nell'elaborare un progetto fotografico compiuto e ragionato (soprattutto) nei contenuti e nel messaggio che si vuole trasmettere. Ma andiamo ben oltre a quello che definiamo hobby o passione che dir si voglia.... ;)
  • Andrea
     

Tino84

Citazione di: cereal-killer il Mercoledì, 28 Giugno 2023, 17:50:06
Mi ero illuso, in realta', contrariamente alla prima impressione positiva, ecco che spuntano gli immancabili fanboys, come temevo.
La mia non era affatto polemica, mi sto semplicemente facendo un idea sul Quattro che evidentemente non coincide con la tua, cosa che evidentemente ti disturba, ma questo e' un problema tuo.

Caro il mio assassino di cereali, l’unico che non si è minimamente disturbato a leggere un po’ questo forum, sei proprio tu.
Ma sai quanti prima di te sono comparsi per porre la solita domanda sul foveon quattro, discutendo sul nulla (magari appunto avendo una Sigma vecchia ed avendo giocato un po’ con gli x3f trovati in rete della quattro), per poi sparire nel giro di qualche giorno? (Creando la stessa identica discussione di questa, con gli stessi identici risvolti, tanto poi chi ha aperto la discussione, si volatilizza, e qui rimangono sempre i soliti, ad aggiungere una stelletta in più)

Hai provato a dare un’occhiata alle varie discussioni? Ecco quello che ho trovato io in meno di due minuti:

https://forum.foveon.it/index.php?topic=10987.15

https://forum.foveon.it/index.php?topic=11051.0

https://forum.foveon.it/index.php?topic=10979.0

https://forum.foveon.it/index.php?topic=8862.0

E già qui trovi prove, esperienze e consigli che avrebbero risposto alla tua domanda. Se dedichi qualche minuto in più, sta sicuro che trovi ancora qualche discussione più articolata.

Vuoi sapere come sarà la fotocamera prima di comprarla? Beh mi spiace, ma NON PUOI. o la compri o la provi, tertium non datur. Perché con le chiacchiere in rete, tutto quello che puoi fare è ricavare un “impressione”, il che non si traduce in esperienza.

Non vuoi comprarla? Trova qualcuno qui sul forum vicino a te che te la faccia provare. Non c’è nessuno? Cerca un negozio che le tratti e vai a provarla. Non ce ne sono? Mi spiace, devi acquistarla, magari qui sul forum, così in caso poi la puoi rivendere con una certa facilità.
Non ne sei convinto? Allora NON prenderla.

Fine della storia, niente di difficile e nessuna scorciatoia. Vuoi capire se il Quattro fa per te? Leggiti i consigli (ho messo la discussione tra i link di prima) di chi già lo usa, e ti spiega come postprodurlo.
Se non vuoi nemmeno impegnarti a leggere ed imparare come si usa il Quattro, rimani pure delle tue convinzioni e amen.

Convinzioni delle quali però sinceramente, il forum ne può fare tranquillamente a meno.
Uno poiché non supportate dall’esperienza (e vabbè). Due poiché come detto, non sei che l’ennesimo utente che ci prova, senza in realtà volerci veramente provare (una sorta di “penso che il Quattro non sia buono, convincetemi che sbaglio”) (e anche qui, e vabbè).

Mi dici che sarei un fanboy (in un forum tematico poi ci sorprende che non ce ne siano? Mah), vabbè, forse lo sono, forse no, se per te essere fanboy è avere un’esperienza diretta di ciò che vai chiedendo, allora probabilmente lo sono.
Hai chiesto se la Quattro può far per te, io ti ho elencato i vantaggi che ha rispetto ai vecchi modelli: prendere o lasciare; tanto io continuerò ad usare la Quattro lo stesso, anche al di fuori di quello che i “non-fanboy” qui pensano di sigma (la uso ai concerti, per reportage, ogni tanto ho l’occasione di usarla ai matrimoni: altro che paesaggi e basta!).
L’utente notomb ha più volte inserito foto di eventi per cui la Sigma non sarebbe mai stata presa in considerazione. Le esperienze di Rino sono davanti agli occhi di tutti, fortunatamente, vedere i contesti in cui usa le sigma.

Se tutto questo non ti ha ancora convinto della bontà della Quattro, allora LASCIA PERDERE, tieniti la tua merril e vivi felice; magari anzi prova a mettere qualche tua foto e vivere un po’ il forum che, al di là dei fanboys, è pieno di appassionati sigma.


brigante

Rispondo a cereal-killer.
Ti giunga innanzitutto la mia solidarietà.
Per quanto riguarda la tua domanda DP2Q, sì o no? la mia risposta è NO!
Per quanto riguarda tutti gli aspetti riguardanti i problemi o i pregi dei vari sensori Sigma li hanno sviscerati coloro i quali li posseggono, o li hanno utilizzati in passato.
Posseggo però una Dp2Q. Sarà che ho un esemplare sfigato però:
1) Il sensore quando è caldo (e non ci mette molto a scaldarsi) genera fotogrammi con righe multicolori. Occorre rivedere subito il fotogramma ed eventualmente rifare. L'attimo fuggente però è fuggito...
2) La rotella che governa il diaframma, all'accensione a volte impazzisce per un tempo indefinito. Poi torna a funzionare. La uso con modalità di priorità dei diaframmi.
3) lo sportellino della batteria si apre anche quando non è necessario. Questo è un problema secondario.
Insomma, quello che voglio dirti è di valutare anche l'aspetto tecnico/ingegneristico oltre alla qualità d'immagine. Il mio esemplare, che è stato trattato con i guanti bianchi, non è affidabile per  i motivi sopra-descritti. E non è inoltre rivendibile in queste condizioni.
Se pensi di acquistarne una usata puoi tenere in considerazione quanto ti ho scritto apertis verbis.
Spero di non aver offeso nessuno nella sua attrezzatura foveon, ripeto si tratta solo della mia esperienza personale con la DP2Q Sigma.
PS: non sono ne un professionista ne un fotoamatore.
  • Marco
     
Prendi la macchina fotografica e vai.

Rino

Citazione di: brigante il Mercoledì, 28 Giugno 2023, 20:38:09
Posseggo però una Dp2Q. Sarà che ho un esemplare sfigato però:
1) Il sensore quando è caldo (e non ci mette molto a scaldarsi) genera fotogrammi con righe multicolori. Occorre rivedere subito il fotogramma ed eventualmente rifare. L'attimo fuggente però è fuggito...
2) La rotella che governa il diaframma, all'accensione a volte impazzisce per un tempo indefinito. Poi torna a funzionare. La uso con modalità di priorità dei diaframmi.
3) lo sportellino della batteria si apre anche quando non è necessario. Questo è un problema secondario.

Molto interessante, non sapevo di questi problemi e - ovviamente - non ho motivo di dubitarne. Ho la dp2Q da quando è uscita e la uso tantissimo. Nonostante preferisca la dp0 come qualità dell'obiettivo e lunghezza focale, la dp2Q la "butto" nella borsa e la porto sempre con me: mai avuto il benché minimo problema, in particolare le righe multicolore (l'avrei rivenduta subito) e mi è capitato di tenerla accesa a lungo in teatro. Spesso è arrivata a riscaldarsi (come tutte le altre fotocamere Foveon di qualsiasi generazione), ma mai - appunto - con le righe multicolore. So di qualcuno che ha avuto problemi con la rotella del diaframma, ma mai dello sportello della batteria. Grazie per la condivisione dell'esperienza.

hobbit

Beh le dpq hanno i problemi più fantasiosi, sembrano avere una personalità quasi un'autocoscienza!

La mia dp1q sin da quando la preso usata in Repubblica Ceca ha avuto qualche problema alla ghiera davanti. Impazzisce. Gli do qualche giro e riprende a funzionare normalmente. Fortunatamente il difetto non è aumentato nel tempo anzi forse è diminuito.

Nella mia dp3q qualche settimana fa è comparsa una macchia nera sul bordo destro del display a semicerchio. Ho lì per lì pensato che avesse preso un colpo di cui non mi ero assolutamente accorto. Poi continuando a guardare ho visto che la macchia aumentava di raggio nel giro di qualche minuto. Ho spento e riacceso ma nulla. Ho ripreso la fotocamera dopo qualche giorno e il fenomeno era sparito!

La mia opinione è che Sigma dovrebbe farsi costruire i corpi da Panasonic su suo design come fa Leica per alcuni modelli.
Francesco https://www.instagram.com/hobbitfrank/

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Sigma Dp1q,  Sigma Dp3q
Olympus E-pm1, Panasonic Gx7, Panasonic G90, Zuiko 9-18, Zuiko 14-42, Lumix 20mm, Leica 25mm, Sigma 60mm, Zuiko 75-300

Eros Penatti

CitazioneBoh, non so perché si deve finire sempre in polemica nei forum e non si possa semplicemente comunicare agli altri la propria esperienza.


Uno dei problemi che affligge le comunità online, che incita a maleducazione, discriminazione e bullismo è che non ci si presenta e non si scrive nei forum con il proprio nome e cognome e nel 2023 con i sistemi di certificazione d’identità, sarebbe il primo passo a responsabilizzare quella fetta di utenti che tendono a prevaricare l’altrui pensiero ed offendere il prossimo… almeno lo facessero o avessero il coraggio di farlo con la propria identità e si assumessero le proprie responsabilità….
Ormai in generale, i forum sono dei pollai dove vince chi la spara più grossa dell’altro e facci caso Francesco, in quelli fotografici, sono di più quelli che non fotografano ma per il piacere di mettersi in mostra scrivono e ripetono con lo scritto come dei pappagalli quello che hanno letto dall’altro aggiungendoci un po’ del proprio.
Diventano dei pollai anche perché si riempiono di foto di volatili, pennuti e bipedi acquatici, che vi sto risparmiando dato che in questa stagione mi diverto a fotografare prevalentemente loro, ma questa è un’altra faccenda  :)





EXCEL

Citazione di: pacific palisades il Mercoledì, 28 Giugno 2023, 13:53:37
In questo video dal minuto 16.25 Olivotto mappa e corregge delle zone con rosso eccessivo - in questo caso in realtà non è un errore cromatico ma un'esigenza estetica, ma la tecnica è uguale. A saperlo fare servono pochi minuti. Lo dico perché c'è la leggenda che il fotoritocco sia ingordo di tempo, che se uno fa il fotoritocco deve mollare la famiglia e cose così. Invece il problema del fotoritocco non è affatto il tempo, ma soltanto la conoscenza.

(L'unica attività ahimè davvero ingorda di tempo sono i videogiochi, ma personalmente trovo impensabile far finta che geni contemporanei come Hidetaka Miyazaki o Hideo Kojima non esistano  ;) ).

https://youtu.be/8eOIBOpb_Jk?t=985


Qui invece, dallo stesso video (min. 7:11), la correzione di una doppia dominante:

https://youtu.be/8eOIBOpb_Jk?t=431

anche qui la correzione che pare soverchiante è completata in pochi minuti.

dovresti seriamente pensare di aggiornare il tuo blog con i vari rimandi culturali di cui di tanto in tanto arricchisci il forum, io ci pagai un corso per il LAB (qui sintetizzato benissimo),  ma in generale è un peccato che certi contributi si perdano in questo mare di bit. Magari anche nel forum con argomenti "in evidenza".
www.roberto-monachello.com
Sigma SD15 + Sigma 18-200 C

pacific palisades

CitazioneUno dei problemi che affligge le comunità online, che incita a maleducazione, discriminazione e bullismo è che non ci si presenta e non si scrive nei forum con il proprio nome e cognome

La questione dell'identità online fu affrontata di petto da Carla Benedetti e Tiziano Scarpa nel lontano 2003 e a me pare ieri anche se sono passati vent'anni.
L'argomentazione della Benedetti era nobile, già allora non la condividevo pienamente, ma era, è nobile, del resto ebbe il coraggio di scrivere nel "Tradimento dei critici" un saggio di accusa a Pedullà per cui ebbe una querela, poi finita bene anche se non archiviata.

Il suo articolo era intitolato: "Perché i bloggers usano nomignoli di copertura?" e iniziava così:

CitazioneMi ha colpito leggere qui su Nazione Indiana la botta e risposta tra Tiziano Scarpa e Marsilioblack . Uno scrive: “Caro Tiziano Scarpa”. L’altro risponde: “Caro Marsilioblack” . Che strana cosa!

Da una parte un individuo con un’anagrafe, un’età, un volto, una testa rasata, autore di quei tali libri (che, se voglio, posso anche andarmi a leggere, per verificare la coerenza di ciò che dice). Dall’altra un’entità in costume, come un super-eroe mascherato . Oppure: da una parte un umano in carne e ossa, dall’altra un cartone animato â€" come nel film Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Eppure stanno l’uno di fronte all’altro, a discutere delle stesse cose, come se le loro parole potessero incidere nel mondo allo stesso modo. Come se il mondo potesse reagire a ciò che dicono allo stesso modo.

Invece tra queste due enunciazioni c’è un dislivello, un diverso grado di realtà, un abisso.

Mi spiego meglio. Non è che Tiziano Scarpa sia uno “autore autorizzato” perché ha pubblicato libri e Marsilioblack no (o non si sa). Il fatto è che tutto ciò che Scarpa dice può essere usato contro di lui, mentre quello che dice Marsilioblack, fossero anche le più colossali sciocchezze, nessuno potrà ritorcergliele contro, quando, mettiamo, pubblicasse un articolo o un libro col suo vero nome. Non è una differenza di status, o di notorietà, o di legittimazione. E’ una differenza di responsabilità .

https://www.nazioneindiana.com/2003/06/17/perche-i-bloggers-usano-nomignoli-di-copertura/

pacific palisades

Citazionedovresti seriamente pensare di aggiornare il tuo blog con i vari rimandi culturali di cui di tanto in tanto arricchisci il forum

In pratica avevo smesso col covid, è stato un periodo difficile continuato con la guerra. Ma in effetti avrebbe senso, il blog era nato soprattutto per ritrovare delle cose che altrimenti si perdevano in rete.

EXCEL

Citazione di: pacific palisades il Giovedì, 29 Giugno 2023, 11:08:39
Citazionedovresti seriamente pensare di aggiornare il tuo blog con i vari rimandi culturali di cui di tanto in tanto arricchisci il forum

In pratica avevo smesso col covid, è stato un periodo difficile continuato con la guerra. Ma in effetti avrebbe senso, il blog era nato soprattutto per ritrovare delle cose che altrimenti si perdevano in rete.

Allora hai un sacco di arretrato,…. Io l’input per il weekend te l’ho dato.
www.roberto-monachello.com
Sigma SD15 + Sigma 18-200 C

Tirpitz666

Visto che mi pare che la discussione sia in qualche modo "partita per la tangente" ormai, se non interessano a nessuno i files di comparativa li tolgo dal mio Dropbox.

pacific palisades

Ma no, lasciali ancora un po'.

Tirpitz666


brigante

Rispondo a Rino Giardiello.
Per togliere ogni dubbio e per la tua veste di Sigma Ambassador allego un fotogramma di esempio.
Talvolta la riga multicolore è una sola a volte di più.
Aggiungo che questo occorre da quando ho fatto pulire il sensore due anni fa.
Il problema è inoltre visibile sul display come uno sfarfallio randomico.
La cosa mi secca molto perchè lo scorso Maggio la fotocamera mi ha prodotto dei ritratti in BN davvero notevoli, per la loro plasticità. Non hanno nulla da invidiare in qualità d'immagine a quello che ci ha prodotto un notissimo fotografo ritrattista italiano. E io so fare una PP rudimentale, da semi-analfabeta in materia.
PS: mi scuso con chi ha aperto la discussione se sono andato OT.
  • Marco
     
Prendi la macchina fotografica e vai.

Eros Penatti

CitazioneLa questione dell'identità online fu affrontata di petto da Carla Benedetti e Tiziano Scarpa nel lontano 2003 e a me pare ieri anche se sono passati vent'anni.
L'argomentazione della Benedetti era nobile, già allora non la condividevo pienamente, ma era, è nobile, del resto ebbe il coraggio di scrivere nel "Tradimento dei critici" un saggio di accusa a Pedullà per cui ebbe una querela, poi finita bene anche se non archiviata.

Il suo articolo era intitolato: "Perché i bloggers usano nomignoli di copertura?" e iniziava così:

Citazione
Mi ha colpito leggere qui su Nazione Indiana la botta e risposta tra Tiziano Scarpa e Marsilioblack . Uno scrive: “Caro Tiziano Scarpa”. L’altro risponde: “Caro Marsilioblack” . Che strana cosa!

Da una parte un individuo con un’anagrafe, un’età, un volto, una testa rasata, autore di quei tali libri (che, se voglio, posso anche andarmi a leggere, per verificare la coerenza di ciò che dice). Dall’altra un’entità in costume, come un super-eroe mascherato . Oppure: da una parte un umano in carne e ossa, dall’altra un cartone animato â€" come nel film Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Eppure stanno l’uno di fronte all’altro, a discutere delle stesse cose, come se le loro parole potessero incidere nel mondo allo stesso modo. Come se il mondo potesse reagire a ciò che dicono allo stesso modo.

Invece tra queste due enunciazioni c’è un dislivello, un diverso grado di realtà, un abisso.

Mi spiego meglio. Non è che Tiziano Scarpa sia uno “autore autorizzato” perché ha pubblicato libri e Marsilioblack no (o non si sa). Il fatto è che tutto ciò che Scarpa dice può essere usato contro di lui, mentre quello che dice Marsilioblack, fossero anche le più colossali sciocchezze, nessuno potrà ritorcergliele contro, quando, mettiamo, pubblicasse un articolo o un libro col suo vero nome. Non è una differenza di status, o di notorietà, o di legittimazione. E’ una differenza di responsabilità .

https://www.nazioneindiana.com/2003/06/17/perche-i-bloggers-usano-nomignoli-di-copertura/

Grazie :si: articolo molto interessante !!
E' un po' ciò che intendevo, il concetto è stato espresso molto bene...

Poi tra fotoamatori, sto notando che esce il peggio del peggio... non qua, ma dall'altra parte...
Mi sta stufando quel forum, finirà che da supporter chiederò l'eliminazione dell'account, oltretutto più ci penso, più non mi ha dato nulla per migliorare... e intanto il padrone viaggia  :D alla facciazza degli iscritti  :D

Eros Penatti

CitazioneTalvolta la riga multicolore è una sola a volte di più.

Cavolo !!
Va bè che con i nuovi strumenti di PS basta una passata di pennello, ma che sfiga !!

andrea948

Citazione di: Eros Penatti il Giovedì, 29 Giugno 2023, 19:21:29
Citazione


Poi tra fotoamatori, sto notando che esce il peggio del peggio... non qua, ma dall'altra parte...
Mi sta stufando quel forum, finirà che da supporter chiederò l'eliminazione dell'account, oltretutto più ci penso, più non mi ha dato nulla per migliorare... e intanto il padrone viaggia  :D alla facciazza degli iscritti  :D

l'Unico Forum (a parte questo O:-)) che mi ha dato veramente un contributo importante per questa passione è stato analogica.it, per il resto solo una vetrina, diciamo un Instagram Kingsize... :)) :)) :))

P.S. Ma niente di male che uno guadagni soldi con un Forum, la cosa strana è che della S.r.l. che gestisce la piattaforma non c'è un solo bilancio pubblicato in camera di Commercio, tanto per dare un'occhiata.... per pura curiosità.... ::)
  • Andrea
     

Ginni

Sembrano pixel bruciati, sono sempre nella stessa posizione?

brigante

@ Eros, non è propriamente sfiga ma avviene dopo la pulizia del sensore.
@Ginni non saprei. Dovrei sovrapporre due immagini. Posto un altro esempio.
  • Marco
     
Prendi la macchina fotografica e vai.

Joserri


Beh! Le foto sfocate in primo piano sono un attacco diretto alle gonadi


Ma questa è la democrazia
  • Ric
     

Joserri

Caro Eros!

Questo thread è un incubo, di quelli che capitano una volta ogni mille anni

Non sono affiliato al Partito Merrillista e nemmeno al Partito Quattrista

Mi piace solo il cioccolato! :P :P :P
  • Ric
     

Marco_M

@ Brigante, sovrapponendo le due immagini le righe non si sovrappongono, però sono allineate.
Perché hai fatto pulire il sensore? o meglio come hanno fatto? la dp non dovrebbe potersi aprire, se non presumo in casa madre...
  • Marco
     

Marco_M

(e mi scuso con cereal-killer per l'OT, ma da possessore di tre dpQ il fatto mi ha colpito)
  • Marco
     

Rino

Citazione di: Marco_M il Venerdì, 30 Giugno 2023, 00:00:17
@ Brigante, sovrapponendo le due immagini le righe non si sovrappongono, però sono allineate.
Perché hai fatto pulire il sensore? o meglio come hanno fatto? la dp non dovrebbe potersi aprire, se non presumo in casa madre...

Stranissimo problema, le righe sono nette e, basandomi su quanto detto da Marco, non si sovrappongono (non ho potuto provare perche' sono sullo smartphone), quindi sarebbero da escludere dei graffi sul sensore durante la pulizia (fatta da chi? AD Service?).
Potresti scattare 6-7 foto di seguito (anche col motore) e farmi vedere cosa accade?

brigante

@ Marco_M e Rino: grazie per la sovrapposizione delle immagini. Ho fatto pulire il sensore perchè c'era polvere, proprio nel centro del fotogramma tra l'altro. Il lavoro è stato fatto da AD-Service: ho portato e ritirato personalmente la fotocamera presso la loro sede a Pieve Emanuele. Tra l'altro successivamente, quando ho fatto presente il problema delle bande colorate, mi hanno chiesto un fotogramma da inviare in Giappone. Sto attendendo la risposta.
Grazie per la vostra attenzione.
  • Marco
     
Prendi la macchina fotografica e vai.

clax

Somiglia a quanto succede alla DP1M con la batteria scarica.
Parti del fotogramma mancano e al loro posto ci sono
righe di vario colore. Basta mettere una batteria carica e
non lo fà più. La coincidenza con la pulizia potrebbe essere casuale
ma tanto possiamo fare solo ipotesi "fantasiose"
Ti auguro che in Giap decidano di cambiartela.
  • Claudio
     

brigante

@ Clax Grazie per le informazioni. Ci provo di sicuro. In effetti la correlazione non è dimostrabile e comunque non ho chiesto nulla. Spero che in Giappone ritrovino la pratica, sono ormai trascorsi circa due anni...
  • Marco
     
Prendi la macchina fotografica e vai.

Rik68MI

DP2q si, ovvio (ma la Dp0q è il non plus ultra:).
Riccardo arch. Battaglia
Dp0 quattro

Rino

Citazione di: brigante il Venerdì, 30 Giugno 2023, 17:44:20
@ Marco_M e Rino: grazie per la sovrapposizione delle immagini. Ho fatto pulire il sensore perchè c'era polvere, proprio nel centro del fotogramma tra l'altro. Il lavoro è stato fatto da AD-Service: ho portato e ritirato personalmente la fotocamera presso la loro sede a Pieve Emanuele. Tra l'altro successivamente, quando ho fatto presente il problema delle bande colorate, mi hanno chiesto un fotogramma da inviare in Giappone. Sto attendendo la risposta.
Grazie per la vostra attenzione.

Credo che la pulizia del sensore non possa essere correlata al tipo di difetto: se le linee fossero state sempre nello stesso punto, erano senz'altro traccia di un intervento di pulizia maldestro, cosa da escludere sia perché lo ha fatto AD Service, sia perché le righe si spostano. Sembrerebbero dovuti a sbalzi o a mancanza di corrente. Da escludere anche i pixel bruciati perché dovrebbero essere sovrapponibili in tutti gli scatti.

Quando hanno mandato le foto in Giappone? Di solito sono molto veloci nel rispondere, non fosse altro che con un lungo elenco di cose da verificare (sono molto pignoli).

Nel frattempo, prova a mettere nella fotocamera una batteria ben carica e scatta RAW+JPG 10 lunghe esposizioni con il tappo davanti all'obiettivo, magari anche un paio di interminabili SFD (sempre con il tappo) e vediamo dove si posizionano le righe. Se non vuoi perdere tempo, fai un bel pacchetto e mandamelo con WeTransfer.

Se mi autorizzi, proverò a mandare le foto (queste del test con il tappo) in Giappone.

cereal-killer

Citazione di: Tino84 il Mercoledì, 28 Giugno 2023, 19:44:51
l’unico che non si è minimamente disturbato a leggere un po’ questo forum, sei proprio tu.

Sei totalmente fuori strada con ste insinuazioni da quattro soldi.
Sono in rete da quando si usava windows 3.1 e in questi tanti anni ho frequentato BBS, newsgroups, forum, a decine, di ogni genere.
Le tue lezioncine su come approciarsi ai forum sono semplicemente del tutto fuori luogo e le respingo al mittente.
Per la cronaca, giorni e giorni prima di registrarmi, mi sono letto TUTTI, ma proprio TUTTI i threads con riferimenti nel titolo al sensore Quattro e alla DP2Q.
Ho letto anche molti threads sulla DP2M, nonostante la conosca abbastanza, l'ho fatto cosi', per curiosita'.
Solo DOPO ho deciso di registrarmi.
Come da regolamento (che evidentemente ho letto) mi sono presentato nell'apposito thread, e ho poi aperto il mio.
Perche'?, perche' volevo comunque una discussione diretta con i possessori della fotocamera, saranno pifferi miei?
Vedo che continui a invitarmi a postare mie foto.
Di grazia, perche' dovrei?
Le mie foto le pubblico dove e quando lo decido io.
Saro' strano, ma di sicuro mi sono iscritto a un forum che si chiama "foveon" non per condividere foto ma piuttosto per raccogliere informazioni ed esperienze su certe fotocamere ben precise.
L'arte e' una cosa, il foveon un altra.
Io l'arte non l'ho mai scomodata, io voglio discutere di altro.
E ribadisco, investire piu' di 10 minuti per forzare l'output di una fotocamera che non mi intriga, nella direzione che a me piace, ammesso sia possibile, per me e' una perdita di tempo ed e' illogico.
Se uno ci si diverte e' ovviamente un altra cosa, ma non e' il mio caso, io non mi ci diverto.
Piu' logico acquistare una fotocamera che va naturalmente nella mia direzione.
E' il mio pensiero.
Col senno di poi, l'unico vero errore che ho fatto aprendo questo thread, e' stato cominciare a cercare, scaricare e visionare i file raw della DP2Q troppo tardi.
L'avessi fatto prima, avrei capito che la suddetta fotocamera non e' quello che speravo fosse, e non solo non avrei abbassato il livello di questo povero forum postando, non mi sarei neanche iscritto.
E... gia', STAVOLTA e' effettivamente "polemica", colpa mia che ti rispondo.
Ma l'hai innescata tu con l'uso discutibile dell'ironia e facendomi praticamente un processo del tutto gratuito e sicuramente non richiesto.
Detto questo, ora basta, davvero.

cereal-killer

Citazione di: brigante il Mercoledì, 28 Giugno 2023, 20:38:09
Ti giunga innanzitutto la mia solidarietà.

Grazie.
Sui problemi della tua DP2Q, non credo che la sfiga sia la prima responsabile.
Certi problemi li hanno riscontrati molti utenti in giro per il globo, e come ho gia' avuto modo di raccontare, anche la mia DP2M ha da anni la sindrome della ghiera impazzita, e ha pure una macchia sul sensore.
Mai fatta sistemare.
Perche'?, perche' quello della ghiera in particolare, e' un problema ricorrente di cui ho letto piu' volte.
Colpisce le Merrill e le Quattro, segno che in Sigma certa componentistica la scelgono con scarsa oculatezza.
Spendere bei soldini per risolvere un problema che si ripresentera' non mi alletta.
Fortunatamente riesco comunque a governare la macchina anche con la ghiera isterica, quindi me la tengo cosi'.

hobbit

@ cereal-killer & Tino84

Io la finirei con il battibecco dato che non aiuta nessuno, se proprio ci tenete molto continuatelo in privato.
Gli altri lettori l'idea delle vostre ragioni se la son fatta dato che i messaggi sono pubblici.

Venendo alla questione iniziale .... il Quattro non ti piace, boh la cosa più semplice è non prenderlo.
Speriamo che in futuro Sigma partorisca il FFF con struttura 1:1:1, dentro un corpo dignitoso (mia opinione personale è che glielo deve costruire Panasonic, altrimenti non nutro speranze) e tutti saranno felici.
Francesco https://www.instagram.com/hobbitfrank/

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Sigma Dp1q,  Sigma Dp3q
Olympus E-pm1, Panasonic Gx7, Panasonic G90, Zuiko 9-18, Zuiko 14-42, Lumix 20mm, Leica 25mm, Sigma 60mm, Zuiko 75-300

brigante


[/quote]
Sui problemi della tua DP2Q, non credo che la sfiga sia la prima responsabile.
Certi problemi li hanno riscontrati molti utenti in giro per il globo
[/quote]

Lo credo anch'io.
Grazie per il tuo contributo.
  • Marco
     
Prendi la macchina fotografica e vai.