FOTOGRAFIA > Fotografia

la pellicola digitale

(1/16) > >>

hobbit:
Ultimamente il tempo per far foto è poco, qualche foto ai bimbi ogni tanto, ai fiorellini che data la stagione se ne trovano in abbondanza anche sotto casa.

Però stavo riflettendo, ....., è il problema forse di chi scatta poco, vuoi per pigrizia mentale vuoi per difficoltà oggettiva.

Ultimamente è uscita la FP L, tanti mpx, filtro AA, tutto pensato per dare dei buoni risultati fotografici senza sfruttare a fondo la risoluzione, come ci ha anche testimoniato anche Rino che l'ha avuta in mano.
Tempo fa, Antonello, che non si connette più da molto, mi sembra che dicesse che oltre al mosaico, anche il filtro AA andava in qualche modo a distruggere la fotografia, creando un impastamento con filtri più o meno invasivi. Tant'è che venivano ben accolte le fotocamere che nonostante la matrice Bayer non avevano il filtro AA.

Devo dire, sono confuso.

Forse dipende dal fatto che nel corso degli anni sono stato troppo concentrato sugli aspetti tecnici, cercando le fotocamere migliori e non migliorando il mio modo di far foto.

Cos'è poi che determina la bellezza di una foto? Parlo dal punto di vista tecnologico, non sto affrontando la questione artistica.

Ad esempio, io utilizzo abbastanza costantemente tutto il materiale che ho in firma, in certi periodi prevalgono le due DP, in altri il m4/3 e tento di usare anche la vecchia gh1, in altri ancora la vecchissima e-1, fotocamera con solo 5mpx, filtro AA abbastanza pesante, 100 iso e poco più buoni.

La cosa che mi sorprende è che la vecchietta a volte sforna delle foto più belle da guardarsi delle altre più moderne. Ma anche la gh1, a volte becca delle foto che non riesco a ottenere con le altre. Intendo dal punto di vista del contrasto, dei toni, cromatico, .....
Soprattutto in Jpeg, ma anche dal Raw. Dico ciò perché con Raw di macchine differenti non riesco ad arrivare agli stessi risultati, agli stessi bilanciamenti.

Il sensore/processore/elettronica di contono/...... costituiscono una pellicola irripetibile. Perciò perché scandalizzarsi se ora ci si pongono delle domande sui sensori come una volta ce le ponevamo sulla Provia, Astia, Portra, Ektar, ....?

È sempre vero per voi che il Foveon vi dà risultati migliori dal punto di vista fotografico? Sempre? Oppure è solo una questione ideologica il motivo per cui le usate?
Qual è il reale vantaggio, se ce ne, di questo sensore? Solo la risolvenza a parità di risoluzione? O anche altro?

Boh, spero che ci sia qualche spunto valido di dialogo!

Rino:

--- Citazione da: hobbit - Giovedì, 29 Aprile 2021, 13:00:58 ---Ultimamente è uscita la FP L, tanti mpx, filtro AA, tutto pensato per dare dei buoni risultati fotografici senza sfruttare a fondo la risoluzione, come ci ha anche testimoniato anche Rino che l'ha avuta in mano.
Tempo fa, Antonello, che non si connette più da molto, mi sembra che dicesse che oltre al mosaico, anche il filtro AA andava in qualche modo a distruggere la fotografia, creando un impastamento con filtri più o meno invasivi. Tant'è che venivano ben accolte le fotocamere che nonostante la matrice Bayer non avevano il filtro AA.

Devo dire, sono confuso.

--- Termina citazione ---

Non devi essere confuso.
Se qualcuno (poco importa che sia io o Antonello) ha scritto anni fa che era stata una bella idea togliere il filtro AA quando le versioni a "risoluzione normale" erano da 24Mpx e quelle ad "alta risoluzione" erano 36Mpx (ed era necessario enfatizzare le differenze, altrimenti non così appariscenti), l'affermazione di sicuro era giusta e saggia per l'epoca.
L'X-trans 16 mega senza AA era una ottima intuizione 9 anni fa: fare una 61Mpx e rimetterlo per ammorbidire i difetti è un'ottima intuizioni di oggi. Quando l'ho detto ad Antonello al telefono, ha esclamato "E' una genialata!".
In attesa di arrivare al sensore perfetto con infiniti, microscopici pixel, arrivati al traguardo di 61 (inutili) Mpx, possiamo sacrificarne una parte per migliorare la qualità dell'immagine.
Tornare indietro, in questo caso, significa andare avanti.

notomb:
Resta il fatto che si hanno file pesantissimi, lentezza operativa o esborso per nuovo PC, memorie sempre più capienti e costose. Spazi mai sufficienti su HD. Ed il 95% vanno a finire in formato francobollo nel web.
60mpx per fare (forse) quello che fa un banale Foveon da 15mpx. Il tutto poi certificato dalle Fantasie che sono diventate realtà. Serve un 45mpx per fare un 20x30. E le assurde richieste in ambito lavorativo di file xxxxx pixel che poi verranno stampati al massimo in A4.
Come se anni fà non ci fossero le riviste o la cartellonistica e le Prof non arrivavano a 10mpx.
Un marketing Drogato che si autoalimenta. Prima o poi esploderà.

pacific palisades:
Tra l'altro l'immagine da 60 milioni di pixel per diventare visibile deve essere guardata per parti, non esiste un'immagine interamente visibile con quella risoluzione. Quella risoluzione è in sostanza un microscopio. Quindi bisogna o croppare la foto o fare operazioni matematiche sui pixel per ridurla.

Comunque basta guardare il prezzo per capire in cosa è geniale: 3 volte un SDQuattro.



sergiozh:

--- Citazione da: notomb - Giovedì, 29 Aprile 2021, 18:09:30 ---60mpx per fare (forse) quello che fa un banale Foveon da 15mpx.

--- Termina citazione ---

Il banale foveon da 15mpx non e' banale tante' vero che oggi non ci sono sensori foveon in produzione.

Io mi chiedo se i fabbricanti di sensori bayer sarebbero in grado di produrre dei sensori foveon (con relativo software) se il brevetto del foveon fosse scaduto.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa