News:

Alcuni FAKE ACCOUNT sono stati BLOCCATI e BANNATI

Menu principale

I castelli

Aperto da clax, Mercoledì, 17 Gennaio 2024, 19:00:49

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

clax

Questo castello mi stuzzicava da tempo e così
una mattina di ottobre 2009, ancora buio, decisi di imboccare la strada che
portava fino a quelle antiche mura.



Percorsi l'ultimo tratto che accennava appena a schiarire.
Un viottolo impervio fatto di bosco e piccole radure. Solo una casa,
che superai lentamente essendo la strada parzialmente occupata da attrezzi agricoli.
Uscito finalmente dal bosco mi accolse il solito paesaggio senese. Armonico, gentile, mutevole.
La presenza di quel castello forniva la perfetta chiave di lettura per racconti di altri tempi.
Era evidentemente disabitato, ben recintato e circondato da arbusti.
Provai a scattare qualche foto ma compresi subito che in quel momento,
con quella luce, non avrei tirato fuori neanche una foto decente. Castello o non castello.
Il sole dava già segno di sè, decisi allora di non perdere altro tempo e dirigermi verso luoghi conosciuti.
Giunto in prossimità della casa di prima però, trovai la strada occupata da un branco di pecore.
Accostai e fermai l'auto, passate le pecore mi trovai faccia a faccia con un uomo più o meno della mia età.
Ci salutammo e io ritenni opportuno spiegare il motivo della mia visita chiedendo anche sè la strada fosse privata.
Mi rassicurò e mi chiese il motivo di una visita al castello, visto che è sempre chiuso ormai.
Spiegai che volevo solo fare qualche foto, e lui: Ah sei un fotografo, e fermati un attimo.
Accolsi l'invito per gentilezza ma, come potete capire...avevo fretta!!
Dentro il vano porta oggetti della sua auto, un pick-up ormai ibrido
con preponderanza di materiali organici, aveva una borsa.
Mi chiese di prenderla che lui aveva le mani sporche.
La borsa conteneva una macchina fotografica, un Olympus mi pare.
Non capivo però cosa dovevo farci....voleva solo mostrarmi le sue foto.
L'accesi ma non trovavo il modo di vedere le immagini.
Ma come....non è quel triangolino lì, mi fà lui, guardandomi dubbioso.
Ero rimasto un pò sorpreso, sinceramente non me lo aspettavo.
Dopo le prime foto osservate di fretta cominciai a soffermarmi sù ogni scatto.
I suoi soggetti preferiti erano gli animali e il paesaggio circostante.
Solo che... scelta dei soggetti, composizione e condizioni di luce scelte, parevano uscite dal catalogo di un grande pittore.
La mia attenzione fu attirata in particolare da certi scatti che avevano come fulcro una grande querce.
Non è lontana dal castello, mi dice il mio interlocutore dandomi precise indicazioni per raggiungerla.
Lo ringraziai e gli feci i (sinceri) complimenti per le sue fotografie.
Io per avvicinarmi solo un poco a quel rigore, dovevo cancellare senza pietà la maggior parte degli scatti.
Naturalmente le dimensioni di quel piccolo display potrebbero avermi tratto in inganno,
ma sono sicuro che nel complesso la qualità artistica di quelle foto era di eccellente livello, frutto di una sensibilità innata.
Percorsi di nuovo la ormai "solita strada" e, non senza difficoltà mi trovai al cospetto di quella quercia.
Fermo la mia punto, prendo la D700, scendo dall'auto e.... ci rientro in tutta fretta.
Un orda di cani inferociti sembra avventarsi sù di me.
Dovetti scattare qualche foto dal finestrino della mia mia macchina.
Dopo un poco i cani si abituarono alla mia presenza e potei rischiare qualche passo in più.
Sono ritornato un paio di volte in quei luoghi ma non ho ritrovato nessuno, tutto svanito.
Tutto era sempre al suo posto, ma il gregge non c'era più e neanche quella nebbiolina sul fondovalle.
Rimane però tutto ben chiaro nella mia memoria e qualcosa in queste povere foto.




  • Claudio
     

edecapitani

E una bellissima storia e le foto mi piacciono, soprattutto la prima in bn.
Certo che tu hai a che fare col "solito paesaggio senese", io col solito paesaggio paullese.
  • Enrico
     

andrea948

Capperi!!! Mi hai fatto leggere tutto il post...incredibile!!! :))  :))  Le foto sono oggettivamente belle, e soggettivamente bellissime, con una predilezione per la prima e soprattutto per la terza (per il mio gusto stupenda). Molto ben scelte le inquadrature complimenti.... la D700 ha fatto il resto.
P.S. le due in bianco e nero per me sono degli scatti fatti con il Foveon e poi "smerciati" come D700... :))  :))
  • Andrea
     

clax

Citazione di: edecapitani il Mercoledì, 17 Gennaio 2024, 19:51:38Certo che tu hai a che fare col "solito paesaggio senese"
Si questo è un privilegio di non poco conto, in particolare
non essendoci nato e non vivendoci, posso apprezzarlo e viverlo
senza dovere fare troppi km. Come al solito uno che ci vive si
abitua e invece chi arriva da lontano, si porta una macchina
fotografica mentre pascola le pecore.

Citazione di: andrea948 il Mercoledì, 17 Gennaio 2024, 21:11:56Capperi!!! Mi hai fatto leggere tutto il post...incredibile!!!
Che faticaccia ehh!!
Comunque grazie Enrico e Andrea
anche a nome di questo sconosciuto Maestro zen.

  • Claudio
     

andrea948

La D700 è la fotocamera che più si avvicina come risultato al Foveon, i file sono molto simili a quelli della SD15, sia come colori che come risoluzione. le Nikon serie D (700-800-810-850) sono le uniche che prenderei in considerazione se dovessi sostituire la SD1, con una preferenza per la D700 che fa categoria a parte rispetto alle sorelle maggiori...
  • Andrea
     

hobbit

Bellissime, notevole la resa in B/N.  :si:  :si:  :si:
La D700 mi ha sempre attirato con i suoi pochi mpx, se non fosse per il fatto che tornare indietro e riabituarsi ai pesi e gli ingombri di una reflex FF dopo tanti anni di m4/3 non è facile ....
Francesco https://www.instagram.com/hobbitfrank/

La vita dell'uomo consiste nell'affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione.
San Tommaso D'Aquino

Sigma Dp1q,  Sigma Dp3q
Olympus E-pm1, Panasonic Gx7, Panasonic G90, Zuiko 9-18, Zuiko 14-42, Lumix 20mm, Leica 25mm, Sigma 60mm, Zuiko 75-300

Lorenzo F.

Ottimo lavoro, sono un buon corredo alla storia che hai gentilmente condiviso. ^_^
{[(1:1:1) + (1:1:4)] /3} > 33% = True
SX70-Sd10-SdQ-XH1 ed altre cosucce varie.

Non sapere chi siamo è grave. Non sapere cosa si voglia è rischioso. Non capire con chi si stia parlando può rivelarsi drammatico.
M.Villani

clax

La D700 è stata la mia prima FF.
Resa dei colori naturale, molto "analogica"
Grande macchina, con una personalità unica.
Più accomodante di una Merrill.
Un pò "morbida" come dettagli, per via di
un filtro AA un pò invadente e poi è pesantissima.
Col 24/70 f2.8 sono dolori!!
  • Claudio
     

Rik68MI

Bella la Toscani, non i toscani.
Riccardo arch. Battaglia
Dp0 quattro

andrea948

Citazione di: tik68mi il Domenica, 21 Gennaio 2024, 09:55:59Bella la Toscani, non i toscani.

Quello lo può dire solo Curzio Malaparte,  se lo diciamo noi rischiamo il linciaggio... :))  :))
  • Andrea
     

Rik68MI

Hanno ormai linciato... la ragione.
Riccardo arch. Battaglia
Dp0 quattro

Ricardo

Un'opera meravigliosa, con testi e immagini che ci riempiono di pace.
La prima immagine è così bella che sembra proprio una foto.

clax

Mi fà piacere che queste semplici foto,
nate dal singolare incontro frà un contadino
ed un pastore siano state un'occasione, frà le altre,
per far vivere questo forum.
Quanto a te RiCCardo (tik68mi) :gh:  :) 
noi toscani siamo famosi per il nostro caratteraccio,
ma abbiamo anche un grande merito: abbiamo saputo fare tesoro
di quel grande dono che la storia ci concesse,
Leopoldo di Lorena.
Il primo stato ad abrogare la pena di morte
e l'interrogatorio per tortura.
Grazie di cuore a tutti, non tanto per i "mi piace"
ma per la partecipazione.
  • Claudio