Autore Topic: SPP vs Raw in camera  (Letto 722 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Tino84

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • Foveon User: Sì
SPP vs Raw in camera
« il: Giovedì, 24 Febbraio 2022, 18:42:06 »
Essendo rientrato alla base il Mac, oggi ho provato ad aprire uno degli ultimi scatti fatti con la Quattro, sviluppato su IPad con Affinity Photo, che in qualche modo gestisce l’apertura degli x3f.

Ho così aperto lo stesso file su SPP e salvato in tiff. Ho poi salvato un’altra copia prodotta direttamente in macchina, agendo sui parametri disponibili (esposizione, contrasto, saturazione, definizione e se necessario, bilanciamento del bianco).

Risultato, a parte qualche piccola variazione di bianco/saturazione, non ho trovato differenze, per me, apprezzabili.

Può quindi lo sviluppo in camera, in caso di situazioni non al limite dove si richiede l’intervento di recupero su luci ed ombre, portare allo stesso risultato con meno sforzo?  :-\

Offline Tino84

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #1 il: Venerdì, 25 Febbraio 2022, 14:31:02 »
Ok, tutto ciò per me era valido con la versione di SPP che avevo (6 e qualcosa).
Ho aggiornato alla 6.8.2 attuale, e non so che miracoli abbiano fatto in sigma, ma il programma è decisamente più veloce; anche i jpeg prodotti ora hanno una marcia in più, provato ad iso 400, la riduzione rumore, nitidezza e la saturazione sono decisamente più efficaci.

Offline Rino

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.852
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #2 il: Sabato, 26 Febbraio 2022, 17:38:45 »
Ok, tutto ciò per me era valido con la versione di SPP che avevo (6 e qualcosa).
Ho aggiornato alla 6.8.2 attuale, e non so che miracoli abbiano fatto in sigma, ma il programma è decisamente più veloce; anche i jpeg prodotti ora hanno una marcia in più, provato ad iso 400, la riduzione rumore, nitidezza e la saturazione sono decisamente più efficaci.

Sono d'accordo su tutto. L'unico problema delle versioni dalla 6.8.0 in poi è che il loro funzionamento è un terno al lotto a seconda delle versioni del sistema operativo, del processore, etc.
  • Rino
     

Offline Tino84

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #3 il: Sabato, 26 Febbraio 2022, 19:16:06 »
Infatti, dopo la prima foto, ora SPP quando mi apre la foto, non mi carica l’immagine! Posso vedere il contenuto della foto solo zoomando al 100%, e non riesco a vederla ridotta (anche se riduco al 25 o 50%, mi mostra solo una piccola porzione di immagine).

Insomma, posso modificare a fiducia  :))

Comunque stavo anche seguendo questa discussione su juza

https://www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=4180340

Dove SPP viene denigrato per “inventarsi i colori”, e kaplalnika è la panacea di tutti i mali. Provato anche questo programma, io non capisco dove sia la sua utilità, SPP sforna tutto un altro file.

Se ho fretta a quel punto apro gli x3f su iPad con affinity (come fatto per le foto del concerto), altrimenti SPP, bug permettendo, sempre e comunque.

A tal proposito, ma c’è la possibilità di sviluppare i file in serie su SPP?

Offline Met

  • Poster
  • **
  • Post: 248
    • Merano
    • non solo 3D
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #4 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 00:02:28 »
Infatti, dopo la prima foto, ora SPP quando mi apre la foto, non mi carica l’immagine! Posso vedere il contenuto della foto solo zoomando al 100%, e non riesco a vederla ridotta (anche se riduco al 25 o 50%, mi mostra solo una piccola porzione di immagine).

Sì, lo fa anche a me, specialmente con i file X3I, ma anche con gli X3F. Oppure mi carica l'immagine successiva, ma poi si pianta a metà dello sviluppo. Ho imparato a riavviare il programma ogni volta che modifico una foto.

Comunque stavo anche seguendo questa discussione su juza

https://www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=4180340

Dove SPP viene denigrato per “inventarsi i colori”, e kaplalnika è la panacea di tutti i mali. Provato anche questo programma, io non capisco dove sia la sua utilità, SPP sforna tutto un altro file.

Se ho fretta a quel punto apro gli x3f su iPad con affinity (come fatto per le foto del concerto), altrimenti SPP, bug permettendo, sempre e comunque.

A tal proposito, ma c’è la possibilità di sviluppare i file in serie su SPP?

Seguo con interesse.
È bello cio che piace senza concetto.

Offline Tino84

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #5 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 09:05:54 »
Sì, lo fa anche a me, specialmente con i file X3I, ma anche con gli X3F. Oppure mi carica l'immagine successiva, ma poi si pianta a metà dello sviluppo. Ho imparato a riavviare il programma ogni volta che modifico una foto.

Beato te che ti basta il riavvio  :)) spiego meglio, dopo la prima foto,non intenso a sessione di lavoro, ma proprio dal momento che ho scaricato la nuova versione, mi ha aperto solo la prima immagine correttamente, dalla seconda in poi non c’è verso di vederle  :-\

C’è poi da dire che sul mio MacBook, se non sbaglio sono fermo ad high Sierra o catalina, non sono mai riuscito nemmeno ad avere un’installazione funzionante di SPP; quando installo il programma da installer, poi all’avvio mi dice che non ci sono i file di boot  :con: quindi per usare SPP devo ogni volta aprire l’installer e far partire da lì il programma (praticamente aprendolo “al volo”, senza installarlo). Misteri Sigma   :?:

Offline Rino

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.852
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #6 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 12:05:21 »
C’è poi da dire che sul mio MacBook, se non sbaglio sono fermo ad high Sierra o catalina, non sono mai riuscito nemmeno ad avere un’installazione funzionante di SPP; quando installo il programma da installer, poi all’avvio mi dice che non ci sono i file di boot  :con: quindi per usare SPP devo ogni volta aprire l’installer e far partire da lì il programma (praticamente aprendolo “al volo”, senza installarlo). Misteri Sigma   :?:

Abbiamo entrambi il Mac, ma non risco a capire la tua procedura: SPP, nella versione per Mac, non ha un installer. Scarichi il dmg dal sito Sigma, lo apri con doppio click e trascini l'app di SPP nella cartella delle applicazioni, ma funziona benissimo anche se lo copi/trascini sulla scrivania o qualsiasi altra cartella.

Non capisco il messaggio che non hai "file di boot" e, se "per usare SPP devo ogni volta aprire l’installer e far partire da lì il programma" intendi che lo lanci stesso all'interno del dmg, è un miracolo che ti funzioni (anche se male) ed il Mac non decida di autodistruggersi.

Apri il dmg, trascina/copia SPP nella cartella applicazioni e lancialo da là.
Se lanci la versione 6.8.2 non funziona comunque bene (neanche a me), ma ti deve funzionare benissimo (come a me ed a tutti gli altri) la 6.8.0.

Di solito, il ritorno alla versione 6.8.0, funziona anche per gli utenti Windows ed è l'unica possibilità che abbiamo per non impazzirci in attesa di una nuova versione di SPP.

  • Rino
     

Offline Rino

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.852
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #7 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 12:10:14 »
A tal proposito, ma c’è la possibilità di sviluppare i file in serie su SPP?

Non ho mai valutato questa possibilità con nessun programma perché di solito ogni foto è un caso a sé. Potrebbe essere utile solo a coloro che vogliono aprire in blocco tutti gli X3F e salvarli in Tiff 16 bit senza modifiche in SPP perché le faranno poi con Photoshop, perdendo pertanto tutti i vantaggi di avere scattato in RAW e di poter spremere il massimo dagli X3F grazie a SPP.
In tal caso, per questi utenti, la cosa migliore è quella di scattare in DNG ed aprire i file direttamente con l'editor preferito evitando gli X3F.
  • Rino
     

Offline Tino84

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #8 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 12:21:05 »

Abbiamo entrambi il Mac, ma non risco a capire la tua procedura: SPP, nella versione per Mac, non ha un installer. Scarichi il dmg dal sito Sigma, lo apri con doppio click e trascini l'app di SPP nella cartella delle applicazioni, ma funziona benissimo anche se lo copi/trascini sulla scrivania o qualsiasi altra cartella.

Non capisco il messaggio che non hai "file di boot" e, se "per usare SPP devo ogni volta aprire l’installer e far partire da lì il programma" intendi che lo lanci stesso all'interno del dmg, è un miracolo che ti funzioni (anche se male) ed il Mac non decida di autodistruggersi.

Apri il dmg, trascina/copia SPP nella cartella applicazioni e lancialo da là.
Se lanci la versione 6.8.2 non funziona comunque bene (neanche a me), ma ti deve funzionare benissimo (come a me ed a tutti gli altri) la 6.8.0.


Rino, tappa i microfoni al tuo Mac, che non si offenda per quanto sto per scrivere: faccio esattamente come hai scritto sopra!  :wow:

Nel senso, apro il dmg, dove sigma chiede cortesemente di spostare l’applicativo nella cartella applicazioni. Poi vado in applicazioni, faccio partire SPP, che comincia a caricare l’interfaccia, per poi bloccarsi immediatamente dicendo appunto che “non trova i file di boot”.

L’unica maniera di usarlo è aprire il dmg, ed invece di spostare l’applicativo in applicazioni, farlo partire direttamente da lì! Lui crea il suo bel disco virtuale, e funziona senza problemi (od almeno, tutte le versioni che ho provato funzionavano SOLO così). Anche la 6.8.0 dovevo avviarla così, ed ha sempre funzionato senza problemi, solo l’attuale appunto non visualizza più l’immagine.

Offline Tino84

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #9 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 12:25:33 »

Non ho mai valutato questa possibilità con nessun programma perché di solito ogni foto è un caso a sé. Potrebbe essere utile solo a coloro che vogliono aprire in blocco tutti gli X3F e salvarli in Tiff 16 bit senza modifiche in SPP

Io manco ce l’ho Photoshop  :D
Di solito apro anche io foto per foto, però gli ultimi concerti li ho fatti in luce controllata, senza variazioni di illuminazione. Quindi sarebbe comodo poter processare tutte quelle foto, dove non ci sono condizioni critiche da sistemare, per poi procedere con le regolazioni “di fino” in altri programmi più pratici.

In realtà anche la coda di sviluppo sarebbe comoda: modifichi tutte le foto che ti interessano, singolarmente, ma invece di salvare foto per foto, il salvataggio lo fai in blocco a fine lavoro (se non ricordo mal, rawtherapee offriva una cosa del genere)

Offline Rino

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.852
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #10 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 14:22:23 »
Nel senso, apro il dmg, dove sigma chiede cortesemente di spostare l’applicativo nella cartella applicazioni. Poi vado in applicazioni, faccio partire SPP, che comincia a caricare l’interfaccia, per poi bloccarsi immediatamente dicendo appunto che “non trova i file di boot”.

L’unica maniera di usarlo è aprire il dmg, ed invece di spostare l’applicativo in applicazioni, farlo partire direttamente da lì! Lui crea il suo bel disco virtuale, e funziona senza problemi (od almeno, tutte le versioni che ho provato funzionavano SOLO così). Anche la 6.8.0 dovevo avviarla così, ed ha sempre funzionato senza problemi, solo l’attuale appunto non visualizza più l’immagine.

Hmm, ma di che anno è il tuo MacBook e che sistema operativo hai esattamente? Non ho mai avuto di questi problemi e sei anche l'unico che deve fare in questo modo!  A parte tutto non ho problemi neanche nel mio vecchissimo iMac con El Capitan che ho dato a mia moglie un bel po' di anni fa e continua a macinare ore di lavoro.

Hai da parte le precedenti versioni? Nel caso, potresti provare la 6.7.4 (se non ce l'hai, posso mandartela) o con "tutte" intendi anche la 6.7.4 e precedenti?
  • Rino
     

Offline Tino84

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #11 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 18:58:53 »
Ho un i7 @2,7ghz con 16gb di ram ed ssd, ci gira high Sierra 10.13.6.

Non ricordo ormai quali avevo provato, dal sito sigma avevo scaricato a ritroso alcune partendo dalla 6.8.0, tutte con lo stesso problema, infatti alla fine avevo optato per la più recente.

Offline Tino84

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #12 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 19:12:32 »
Ok aggiornamento dell’ultimo secondo: invece di spostare SPP in applicazioni, l’ho spostato direttamente nel disco principale. Da lì parte senza problemi  :con: rimane sempre il problema di visualizzazione foto, ma almeno ora riesco a vederne una porzione più umana e lavorabile

Offline Rino

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.852
    • Pescara
    • Nadir Magazine
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #13 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 20:05:10 »
Ok aggiornamento dell’ultimo secondo: invece di spostare SPP in applicazioni, l’ho spostato direttamente nel disco principale. Da lì parte senza problemi  :con: rimane sempre il problema di visualizzazione foto, ma almeno ora riesco a vederne una porzione più umana e lavorabile

Hai messo sul disco la 6.8.0 o la 6.8.2?
Abbiamo praticamente lo stesso Mac con lo stesso sistema operativo e sul mio (ma anche su quello di tanti altri amici con Mac della stessa generazione), la 6.8.0 funziona alla perfezione.
  • Rino
     

Offline Tino84

  • Senior
  • ****
  • Post: 644
  • Foveon User: Sì
Re:SPP vs Raw in camera
« Risposta #14 il: Domenica, 27 Febbraio 2022, 21:00:23 »
La 6.8.2.
Ho trovato anche un piccolo “workaround” per le immagini, ho aperto la, seppur piccola, anteprima di visualizzazione, e da lì posso finalmente capire come uscirà l’immgine