FOTOGRAFIA > Attrezzature non Foveon

Ottiche tele minolta a-Mount su Sony A7, considerazioni?

(1/12) > >>

Tino84:
Ciao,

Data la scarsità di tele, o il cospicuo costo di determinate ottiche, sto cercando alternative per la Sony A7.

Ho da tempo buttato l’occhio su alcune vecchie ottiche minolta economiche ( 100-200 f4,5, 100 2.8 macro e 135 2.8 ), oltre che su alcune un po’ meno economiche ( 100 f2 e 200 2.8, ma queste con meno convinzione  :D ).

Ho in casa l’anello techart pro, e sono riuscito a renderci utilizzabile un adattatore per usarlo con appunto le ottiche a-Mount, con il controllo del diaframma.

Ora, il techart è molto comodo per ottiche che non consideravano neppure l’esistenza dell’autofocus, ma per gli obiettivi a-Mount su e-Mount esistono gli adattatori Sony le-ea che mi sembrano più adatti allo scopo; in questo caso, l’autofocus è interno all’adattatore.

Visto che le alternative Sony al momento sono i costosi zoom 2.8, l’altrettanto costoso Zeiss batis 135 2.8, o gli ancora più costosi 135 1.8 ( partiamo da cifre sui 1.000€ minimo ), non c’è paragone con i costi delle minolta ( siamo tra i 50€ ed i 200€ per il primo trio, mentre il 100 f2 ed il 200 2.8 costano attorno ai 500€ ).

Vale la pena puntare a queste ottiche? E magari anche all’adattatore Sony ( sono altri 200€ circa ) al posto del techart? ( sarei orientato su questa scelta, in quanto lo userei anche per matrimoni, dove dovrei fare affidamento sulla precisione dell’autofocus, ma ovviamente deve valerne la pena sulle ottiche  ;) ). O meglio mettere da parte quanto necessario per un ottima nativa, benché più costosa?

Ginni:
Ciao,
Con le ottiche che hai citato puoi usare due adattatori Sony per avere  AF:
- LE-EA4 il vecchio che ha uno specchi come SLT
- LE-EA5 senza specchio ma va solo con i corpi più recenti

Io ho il primo ma alla fine lo ho usato pochissimo, lo specchio fisso SLT comporta una perdita sugli ISO, parte della luce é deviata per AF.

Come al solito dipende dalla macchina che hai e dalla lente in genere se sei su 24 megapixel le ottiche citate vanno bene, non saprei per il 100-200 e il 135, per i 36 megapixel bisogna, ti confesso che io ho il 100 macro, 100 f2 e il 135 ma non le ho mai usate con le due sony che ho.

Tino84:
Ho una a7iii ed una a7rii, quindi l’unico adattatore utile è il la-ea4 (almeno al momento, potrebbe uscire qualche aggiornamento per il 5, ma non ci confido troppo ).

La perdita di luce è di 1/3 di stop per lo specchio translucido, a mio avviso trascurabile  ;)

Il mio è un discorso prettamente economico/funzionale, adattatore più il 135 2.8 minolta e siamo attorno ai 400€, meno della metà dei corrispettivi e-Mount.
Mentre il 200 2.8 sui 400€ + adattatore siamo sui 600€, sui 1.200€ c’è il tamron 70-180 2.8

Come mai non hai mai provato i tuoi tele con le A7?

Ginni:
Ciao,
Non lo ho utilizzato perché la precisione in AF non era eccezionale, hai di fatto un modulo da reflex obsoleto, poi ho preso ottiche con attacco EF e con MC-11 adatto i Canon e Sigma Art.

Rino:
Adopero ancora un corredo Sony A, ma uso spesso - oltre alle Sigma - anche le Sony A7 III e A7R III.

La prima cosa che mi venne in mente ai tempi della Sony A7 II, fu quella di condividere tutte o parte delle ottiche A-Mount: cercare di ottimizzare i diversi sistemi fotografici è un mio pallino da sempre proprio perché soffro nell'avere sistemi attualmente incompatibili e questo è il motivo per cui ho sempre suggerito a Francesco/Hobbit di valutare una Sigma fp L-Mount in prospettiva futura. Tu non adoperi il Foveon per cui il consiglio non vale! ;)

Fortunatamente ebbi in prestito da un amico l'adattatore Sony e provai i miei obiettivi Sony, Zeiss e Minolta sulla Sony A7 II. Mi passò immediatamente la voglia perché le ottiche migliori erano le più recenti (le Sony/Zeiss) che, per i miei gusti, erano dei macigni sul corpo Sony A7 II. Se i macigni su un corpo piccolo non sono un problema per te (io li reggo meglio e li reputo più equilibrati sui corpi A99 e A99 II), hanno una bella resa, come immagino i migliori Minolta. Alcune ottiche Minolta, come il 20/2.8 ed il 50/2.8 Macro, rendevano bene, ma non erano in testa alle mie necessità (mi riferisco alle lunghezze focali), mentre quelle più vecchie (Minolta 70-210 Beercan, 135/2.8 e 100-300 Apo del quale trovi il test di Nadir) non mi soddisfacevano pienamente: andavano bene per giocare, ma non certo per lavorarci.

Il Minolta 135/2.8 può andar bene per i paesaggi, ma non certo per i matrimoni ed i ritratti a meno che non siano un grande pregio la grande morbidezza dell'obiettivo a TA, la lentezza e l'imprecisione dell'AF. Morale della favola, non ho comprato l'adattatore Sony AF, ne ho preso uno manuale e sono contento di aver risparmiato i soldi perché alla fine non l'ho mai adoperato. Viceversa, adopero con grande soddisfazione anche sulla Sony A7R III le ottiche Sigma serie Art del Foveon con l'adattatore MC-11 che sfruttano tutta la qualità del sensore, in particolare quello della A7R III.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa