Autore Topic: Umiliazione di fotografi e fotografe atto secondo. Gucci  (Letto 633 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.503
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Umiliazione di fotografi e fotografe atto secondo. Gucci
« il: Domenica, 24 Maggio 2020, 21:43:44 »
Un interessante video di Damiano Durante sulla campagna senza fotografo, in cui modelle e modelli hanno ricevuto un pacco coi vestiti e si sono fotografati da soli perché evidentemente il fotografo non serve. I risultati sono sorprendenti, talento a profusione, c'è una sensibilità per l'uso della luce degno della Magnum, una coerenza tra le fotografie incredibile considerando la molteplicità degli scattanti. Secondo me autrici e autori dovrebbero immediatamente mandare un portfolio alle grandi agenzie... ah no i fotografi non servono più, oggi il fotografo è incorporato nel modello: ecco il nuovo significato di fotomodello.
Il problema di queste trovate pubblicitarie è che umiliano le persone che lavorano nella fotografia.





Offline pacific palisades

  • GOLD POSTER
  • *****
  • Post: 3.503
  • andrea
    • Forlì
    • Anobi biblioteca personale
  • Foveon User: Sì
Re:Umiliazione di fotografi e fotografe atto secondo. Gucci
« Risposta #1 il: Lunedì, 25 Maggio 2020, 15:54:20 »
Se qualcun* se l'era perso, qui si può vedere l'atto primo.

Smentitemi se sbaglio: nei due casi nessuna associazione di categoria ha mosso critiche (penso per esempio a AFIP), è esatto?