Community > News

Sigma fp L Le parole che notomb non voleva sentire

<< < (5/6) > >>

tik68mi:

--- Citazione da: agostino - Domenica, 09 Maggio 2021, 06:36:17 ---
--- Citazione ---Scusa Agostino, non è obbligatorio passare sul piano 'ad hominem'. Tu hai scritto un articolo che genera delle perplessità, ma nessuno ti risponde che hai una certa attitudine psicologica.
--- Termina citazione ---

Non è così. Non ho nulla da argomentare in sé contro il fatto che la fpL, per la quale, come per TUTTE le altre fotocamere in commercio, non ho nessuna vocazione all'acquisto (anche io mi ripeto, lo ho detto almeno 10 volte, tante quanto sono intervenuto sull'argomento), non piaccia. Ma sento contro di essa, per l'estrema RIPETITIVITA' delle critiche e degli argomenti con cui le critiche sono sostanziate, quello che io chiamo acrimonia - e ora aggiungo - ad hominem.
L'hominem in quetione è Kazuto. Ovvero: sono uscite tante fotocamere, ne escono continuamente, ma qui si parla della fpL perché è prodotta dalla Sigma, la stessa che ha inventato (e speriamo continui a sviluppare) il Foveon. Quindi l'accanimento in negativo contro fpL sembra, sembra a me, conseguente a questa filia: il papà buono Kazuto che ci fa la pasta a mano e a volte ce la regala (il costo della SD Q è un regalo) stavolta ci ha messo sul tavolo la pasta surgelata ultracondita, peggio pure di quella che fanno gli altri, e vuole convincerci che è molto buona. Ma a noi ci fa schifo e battiamo pure i piedi sotto il tavolo e la forchetta sopra il tavolo: proprio proprio schifo, capito Kazutino?

Va benissimo, ma detto una volta, detto due volte passiamo ad una altro argomento.

Anzi: da quando è uscita la fpL le critiche contro la SD Q sono improvvisamente scomparse, ora tutti la vogliono da subito, rimettetela in commercio, datemi la SD Q H (lacrime per l'uscita di scena, come quando si piange il morto poco amato in vita) anche in versione L, va bene pure l'orribile sensore 1:1:4 che è nulla in confronto al Bayer inzeppato!

Il mio articolo, se lo vogliamo chiamare così (è nato dal fatto che ho chiesto a Rino se il mio ragionamento filava e lui ha deciso di proporlo), è il tentativo di provare, con argomentazioni parziali e probabilmente insufficienti, a visualizzare una cosa che ho in mente da tempo e che ho provato a dire in varie occasioni: che il Bayer beneficia di tanti pixel. Quando è uscita la fpL e ne ho letto la filosofia con cui è stata concepita ho pensato: forse avevo ragione - e Kazuto ha inseguito questa idea evidentemente non mia - e di questa supposta (mi piace questo termine) ragione ho fatto un ragionamento da condividere aperto alle perplessità a cui, eventualmente, non replicherò perché non ho altri argomenti.

Sull'otturatore: se l'elettronico fosse perfetto sarebbe da preferire alla grande (lapalissiano) perché non si rompe e non lascia sporco (Italo diceva che probabilmente i granelli che finiscono sul sensore della Q sono da micro sverniciature delle tendine...). Al momento, se Kazuto ci regala un nuovo Foveon, io spero che il corpo macchina sia analogo a quello della SDQ, senza tubo ovviamente, ma con la stessa "corposità".

Negli otturatori su Reflex - sia digit che pellicola - (ma credo sia lo stesso con gli otturatori su Mirrorless che però partono da posizione sempre aperta) si ha un problema analogo al rolling shutter degli elettronici: quando usi tempi di scatto più veloci del tempo di sincro flash (che è l'unico in cui la prima tendina espone contemporaneamente tutta il frame per poi dare azione alla seconda che chiude) accade che la prima tendina parte ed espone una fetta di frame, poi parte la seconda (con un ritardo che è dovuto al tempo di esposizione scelto, ad es 1/1000 di sec) e tutte e due insieme scorrono sul frame esponendo sensore o pellicola come una fessura che avanza alla velocità del tempo di sincro (in genere 1/125, nelle macchine migliori 1/250 di sec) . Il risultato è che tu quel 1/1000 di secondo lo produci, nell'insieme, in un 1/125 di secondo: se avevi un parallelepipedo in movimento che volevi congelare, gli angoli diventano ottusi e acuti e si deforma.
Sono tempi veloci di uso poco frequente ma, paradosalmente, proprio quando li scegli non per assecondare un diaframma molto aperto ma perché vuoi congelare l'attimo...ti tradiscono.

Cambiano i tempi ma la fisica no.

Buona domenica a tutti: un invito a uscire e a usare gli incredibili strumenti che abbiamo (in primo luogo the brain and the feet, poi la macchina fotografica).

--- Termina citazione ---
Io spero che il prossimo Foveon sia analogico e con l'obiettivo più puro che esista, per fare foto 30x40 di architettura col sole laterale e in bianco e nero con persone che le vivono e senza macchine..
😊🤗

notomb:
Agostino perdonami ma questa non si può sentire.

--- Citazione ---Magari per usare ottiche apsc ?
--- Termina citazione ---

Sigma non tira fuori oittiche APS-C dal 2016, l'ultimo fu il 50-100mm che vi invito ad usarlo sulla FP. Spero che nessuno dica di voler usare i piccoli 16/30/56mm nati per M4/3 su un 61mpx.
Panasonic non ne esistono o M4/3 o FF.
Si può sempre fare qualche mutuo per le Leica TL
L'unica che ancora si cimenta in APS-C è Tamron che ormai produce SOLO per Sony.
I limiti della FP sono fisici e tecnici, non si tratta di opinioni ed è inutile arrampicarsi sugli specchi. Che poi a qualcuno questi limiti siano irrilevanti ci stà ma i limiti restano tutti, indipendentemente dal sensore montato.
Che sia Sigma, Canon, Nikon o altri non cambia nulla è una macchina a corto raggio, adatta ad alcune cose e INADATTA a tante altre. Nel mio caso è ancor più limitante della SDQ.
Francamente il continuare a voler ignorare queste cose è da Talebani.

hobbit:

--- Citazione da: notomb - Domenica, 09 Maggio 2021, 09:19:54 ---che nessuno dica di voler usare i piccoli 16/30/56mm nati per M4/3 su un 61mpx
--- Termina citazione ---
Non esistono ottiche Sigma per m4/3, quelle che citi sono ottiche APSC con Mount m4/3, identiche alle controparti per E-Mount.
Comunque la sostanza non cambia.

pacific palisades:

--- Citazione da: agostino - Domenica, 09 Maggio 2021, 06:36:17 ---
Negli otturatori su Reflex - sia digit che pellicola - (ma credo sia lo stesso con gli otturatori su Mirrorless che però partono da posizione sempre aperta) si ha un problema analogo al rolling shutter degli elettronici: quando usi tempi di scatto più veloci del tempo di sincro flash (che è l'unico in cui la prima tendina espone contemporaneamente tutta il frame per poi dare azione alla seconda che chiude) accade che la prima tendina parte ed espone una fetta di frame, poi parte la seconda (con un ritardo che è dovuto al tempo di esposizione scelto, ad es 1/1000 di sec) e tutte e due insieme scorrono sul frame esponendo sensore o pellicola come una fessura che avanza alla velocità del tempo di sincro (in genere 1/125, nelle macchine migliori 1/250 di sec) . Il risultato è che tu quel 1/1000 di secondo lo produci, nell'insieme, in un 1/125 di secondo: se avevi un parallelepipedo in movimento che volevi congelare, gli angoli diventano ottusi e acuti e si deforma.
Sono tempi veloci di uso poco frequente ma, paradosalmente, proprio quando li scegli non per assecondare un diaframma molto aperto ma perché vuoi congelare l'attimo...ti tradiscono.

Cambiano i tempi ma la fisica no.

--- Termina citazione ---

Agostino, il tempo di lettura della FPL non è 1/125 ma 1/15, posso dire che c'è una differenza operativa sostanziale o per te sono acrimonioso?

agostino:

--- Citazione ---Agostino, il tempo di lettura della FPL non è 1/125 ma 1/15, posso dire che c'è una differenza operativa sostanziale o per te sono acrimonioso?
--- Termina citazione ---

Ognuno può dire tutto: facevo questo raccordo perché mi piaceva rispolverare una vecchia questione che si leggeva sulle riviste di fotografia fino a vent'anni fa e che ora è tornata tragicamente (visto il tempo lentissimo a cui si verifica: al tempo le zenith avevano il sincro a 1/30, roba da piangere) in auge.

Io spero vivamente che, se fanno il Foveon nuovo, la macchina ABBIA l'otturatore meccanico. Sono garantiti per un numero di scatti che, al mio ritmo, neanche se vivo 2000 anni lo usuro. Magari con vernice molto adesa.
Kazuto impegnati. Facci un attrezzo sobrio, spartano ma anche tradizionale, con l'otturatore e tutto il resto.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa